Salta il contenuto

Criteri diagnostici per la sindrome di Asperger di Szatmari

wolfgangwolfgang Post: 10,787
modificato ottobre 2011 in Diagnosi, criteri e strumenti

CRITERIO DIAGNOSTICO PER IL DISTURBO DI ASPERGER (SZATMARI, ET AL. 1989)


 

 
A. Solitarietà, come manifestato da almeno due dei seguenti quattro sintomi:
 
1. Non avere amici.
 
2. Evitare gli altri.
 
3. Non interessarsi a fare amicizia.
 
4. Essere solitario.


 
B. Inappropriata interazione sociale, come manifestato da almeno uno dei seguenti cinque sintomi:
 
1. Approccio agli altri solamente per soddisfare le proprie necessità.
 
2. Approccio sociale goffo.
 
3. Risposte unilaterali ai coetanei.
 
4. Difficoltà nel comprendere i sentimenti degli altri.
 
5. Distaccarsi dai sentimenti degli altri.


 
C. Comunicazione non-verbale impropria, come manifestato da almeno uno dei seguente sette sintomi:
 
1. Limitata espressione facciale.
 
2. Incapacità a leggere le emozioni dalle espressioni facciali di bambini.
 
3. Incapacità di mandare messaggi con gli occhi.
 
4. Non guardare gli altri.
 
5. Non usare le mani per esprimersi.
 
6. Gesti ampi e goffi.
 
7. Andare troppo vicino agli altri.
 


D. Discorso strano, come manifestato da almeno due dei seguenti sei sintomi:
 
1. anormalità di inflessoni.
 
2. parlare troppo.
 
3. parlare troppo poco.
 
4. mancanza di coesione nella conversazione.
 
5. uso di parole idiosincratiche.
 
6. modelli di discorso ripetitivi.
 


E. non soddisfare i criteri del Disturbo Autistico.
Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
Valenta

Commenti

  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    (Impressione mia o sono pessimi per gli adulti?)
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Si direi che questi sembrano peculiari dei bambini.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Io li avrei soddisfatti da bambino, ma anche quelli di Gilbert direi.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Diciamo che comunque i criteri di Gillbert e 
    Szatmari sicuramente circoscrivono molto di più l'AS rispetto al DSM-IV, alcune cose sono poco soddisfacenti, ma almeno dicono qualcosa, i criteri del DSM sono veramente molto fumosi.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Io Da bimbo: 
    A. 
     
    2. Evitare gli altri.
     
    3. Non interessarsi a fare amicizia.
     
    4. Essere solitario.


     
     
    B.
     
    2. Approccio sociale goffo.
     
    3. Risposte unilaterali ai coetanei.
     
    4. Difficoltà nel comprendere i sentimenti degli altri.
     
    5. Distaccarsi dai sentimenti degli altri.
     
     
    C.
     
    1. Limitata espressione facciale.
     
    3. Incapacità di mandare messaggi con gli occhi.
     
    4. Non guardare gli altri.
     
    6. Gesti ampi e goffi.
     
    7. Andare troppo vicino agli altri.
     


    D. 
     
    1. anormalità di inflessoni.
     
    2. parlare troppo.
     

    3. parlare troppo poco.
     
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    //2. Evitare gli altri.
     
    3. Non interessarsi a fare amicizia.
     
    4. Essere solitario.//

    Non sono ridondanti?

    Poi ne chiede due e molti soddisfarrebbero solo il primo (cfr. active but odd social function).
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Dici? A parte il 3 io direi che gli altri sono comuni a molti AS. Cmq lungi dall'essere perfetto, anche perché secondo me lo stile cognitivo ed emotivo viene prima del comportamento sociale, che ne è conseguenza non diretta.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Essere solitario = introverso. Penso vada interpretato così.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    Ah ok. E il 2 forse lo intendevo in senso troppo assoluto (come evitarli sempre, quindi incompatibile con il voler fare amicizia anche solo sporadicamente).
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Ah ok. E il 2 forse lo intendevo in senso troppo assoluto (come evitarli sempre, quindi incompatibile con il voler fare amicizia anche solo sporadicamente).
    In realtà non sono incompatibili e proprio li nasce il problema. Razionalmente non puoi contemporaneamente voler evitare la gente e volere fare amicizia. Ma l'uomo non è un animale razionale.

    Ne ho due esempi vicini di persone che fanno così. Una persona può essere indotta ad evitare le persone per diversi motivi: sensoriali, difficoltà nel capirle -> traumi, interessi diversi, senso di fragilità personale, etc.. ma avere nel contempo un forte desiderio di amicizia. Questo connubio ha anche un nome, ma ora non me lo ricordo, dovrei andare a ricercare nel mio archivio :)
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    Non può essere l'avoidant sennò lo sapresti.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    no è una cosa più complessa, non è una classificazione da manuale, l'avevo letta su una tesi di dottorato sull'introversione, e il tizio divideva le varie voci dell'introversione e ne tirava fuori dei "profili" di introverso e questo qui era quello "più incasinato" "a rischio di problemi" e gli dava un nome, vabbé poi la cerco.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • ma come bisogna farlo?

    ovvero a me viene nessuna A  B4 B5 C2 C3 C4 (non sempre) C6 C7 D2 D4 D6...

    poi va un pò  a periodi c'è il periodo che è un ometto !! bravissimo collaborativo ..ed il periodo più difficile (non gli si può dire un no che succede un casino)

     

  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    Devi avere almeno 2 dal primo e dall'ultimo gruppo ed almeno 1 dagli altri 2 in mezzo.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • andato2andato2 Post: 478
    modificato giugno 2012
    Io ce li ho quasi tutti, e sono in età adulta:

    A. Solitarietà, come manifestato da almeno due dei seguenti quattro sintomi:
    1. Non avere amici.
    2. Evitare gli altri.
    3. Non interessarsi a fare amicizia.
    4. Essere solitario.
     
    B. Inappropriata interazione sociale, come manifestato da almeno uno dei seguenti cinque sintomi:
    1. Approccio agli altri solamente per soddisfare le proprie necessità.
    2. Approccio sociale goffo.
    3. Risposte unilaterali ai coetanei.
    5. Distaccarsi dai sentimenti degli altri.

    C. Comunicazione non-verbale impropria, come manifestato da almeno uno dei seguente sette sintomi:
    1. Limitata espressione facciale.
    4. Non guardare gli altri.
    7. Andare troppo vicino agli altri.
     
    D. Discorso strano, come manifestato da almeno due dei seguenti sei sintomi:
    2. parlare troppo.
    3. parlare troppo poco.
    6. modelli di discorso ripetitivi. 

    E. non soddisfare i criteri del Disturbo Autistico.
    Disse il topo alla noce: "dammi tempo, che riuscirò ad aprirti". Onesto é colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla veritá disonesto é colui che cambia la veritá per accordarla al proprio pensiero. (proverbio arabo)
  • MariAlberiMariAlberi Post: 920
    modificato dicembre 2015
    Anch' io li ho quasi tutti, quelli con l'asterisco devo ancora parecchio analizzarmi per giungere ad una conclusione.

    A. Solitarietà, come manifestato da almeno due dei seguenti quattro sintomi:

    1. Non avere amici.
    2. Evitare gli altri.
    3. Non interessarsi a fare amicizia.
    4. Essere solitario.
     
    B. Inappropriata interazione sociale, come manifestato da almeno uno dei seguenti cinque sintomi:
    1. Approccio agli altri solamente per soddisfare le proprie necessità. *
    2. Approccio sociale goffo.
    3. Risposte unilaterali ai coetanei. *
    5. Distaccarsi dai sentimenti degli altri. *

    C. Comunicazione non-verbale impropria, come manifestato da almeno uno dei seguente sette sintomi:
    1. Limitata espressione facciale.
    4. Non guardare gli altri.
    7. Andare troppo vicino agli altri. *
     
    D. Discorso strano, come manifestato da almeno due dei seguenti sei sintomi:
    2. parlare troppo.
    3. parlare troppo poco.
    6. modelli di discorso ripetitivi. 

    E. non soddisfare i criteri del Disturbo Autistico.
  • PavelyPavely Post: 3,350
    In pratica: come i Russi vedevano i "porci" capitalisti negli anni cinquanta.

    :)

    (Non interessarsi agli altri... approccio sociale goffo... gesticolare con le mani... etc etc...)
    amigdalaEstherDonnellyalexander_pope
  • DarwinDarwin Post: 1,503
    Da piccolo soddisfavo quasi tutti i punti, ora quasi nessuno.
    Che si fa? Sono uno strano ibrido? :P
    La curiosità è quasi sempre egoismo: in pochi si accorgono di quanto qualcosa funzioni in modo preciso ed efficiente, finché non smette di farlo.
  • AJDaisyAJDaisy Post: 11,288
    Dipende da quanto letteralmente si interpretano i punti: "non avere amici", zero assoluto? "Essere solitario", misantropia assoluta?
    Io ho pochi amici e non riesco più ad instaurare un vero rapporto di amicizia fraterna ed autentica. Sono solitario, ho bisogno dei miei spazi, ma ho bisogno e voglia anche di rapportarmi con altre persone (ben selezionate) ogni tanto. 2 punti pieni in quest'area con una certa chiave di lettura non li centro (in questa fase della vita). Sul resto riesco a soddisfare i criteri, in qualsivoglia chiave di lettura.
    amigdalafrieden
Accedi oppure Registrati per commentare.