Salta il contenuto

Le donne soffrono di ansia da prestazione ?

Mi sono sempre chiesto se anche alle donne capita di avere questo problema.

Io sono arrivato alla conclusione che anche le donne ne soffrono a volte ma non ne ho mai conosciuta nessuna che lo ha ammesso.

Sono io che mi sto sbagliando o esiste veramente ?
ct87AmelieM00NYMariAlberiSveztaBlue_Soul

Commenti

  • KaleenKaleen Post: 386
    Si, altrimenti non fingerebbero l'orgasmo.
    diegoDomitillaValeymkupmandragola77AmelieaspirinaM00NYwolfgangSvezta
  • Io con il mio primo partner e marito ne ho sofferto parecchio, anche perché ero alla prima esperienza e mi ha fatta sentire del tutto inadeguata (non all'altezza della situazione). Forse non mi amava e l'ho capito tardi.
    diego
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    modificato maggio 2015
    Sì.
    Io ne soffro. :(
    diegoM00NYDoorSvezta
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    Secondo me sì, ma tendenzialmente di meno.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • diegodiego Post: 1,136
    Mi aspettavo una risposta del genere da @alessiodx. Vuol dire che sto cominciando a conoscervi finalmente ?

    Io spingo ancora oltre il mio pensiero affermando che molto spesso, secondo me, le donne negano un rapporto sessuale per questa ragione ma non avendo il coraggio di ammetterlo, forse neanche a loro stesse, allora si inventano qualsiasi scusa.




  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    Anche gli uomini negherebbero se potessero, ma ne va del loro orgoglio, non possono negarsi, anzi devono farlo il più possibile.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • diegodiego Post: 1,136
    Sapere che c'è questo problema anche per le donne secondo me può essere di aiuto in alcuni casi.
    Andato34
  • diegodiego Post: 1,136
    @alessiodx pensi che le donne non abbiano questa forma di orgoglio ?

    Io penso che sia molto difficile anche per le donne, anche loro hanno questo tipo di orgoglio, questo volersi sentire donna.

    Il fatto è che loro sono più brave a nascondere questo problema ed è proprio questo lo scopo di questa discussione.

    Possiamo anche provare a chiedere se @Domitilla o @gemellina79 hanno voglia di dire se loro hanno questo orgoglio.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    Penso che tendenzialmente ce l'abbiano di meno, anzi tendenzialmente l'orgoglio delle donne è più "NON devo accettare di fare sesso sempre". Per un uomo è più "devo accettare sempre di fare sesso" e "devo farne tanto per dimostrare di essere uomo".
    Kalia
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Forse 50 anni fa, adesso la donna (verso il proprio uomo) deve competere con le signore di youporn...
    ValeymkupEuniceAmelieaspirinaM00NYMariAlberiwolfgangDoorSvezta
  • ValeymkupValeymkup Post: 963
    modificato maggio 2015
    Sì ne soffro a volte ma si può superare se mi metto a pensare al significato del sesso. Dovrebbe essere un momento di condivisione, non di prestazione, senza badare a tutti i costi al risultato. Se in una coppia c'è comunicazione e affiatamento si può fare un discorso del genere. Senti, io non devo per forza raggiungere picchi celestiali e non è colpa tua, a volte non ci riesco e basta, ma il momento è bello lo stesso.
    Detto questo, se un uomo è sicuro di se stesso e dell'amore della sua partner può tranquillamente rifiutarsi senza perdere niente del suo orgoglio. Mio marito lo fa, non deve avere voglia tutti i momenti. Io sono sicuramente più 'fissata' di lui. A volte non ha voglia e anche se a me le prime volte che lo diceva sembrava inconcepibile (ma come? è un uomo, dovrebbe essere una bestia assatanata), ho imparato a rispettare il suo non bisogno e farmi una doccia fredda, o dedicarmi ad altro.
    Certo, in caso di prestazione occasionale, fuori dalla coppia, essendo appunto una prestazione l'ansia da performance c'è eccome.
    mandragola77MariAlberiwolfgang

  • rispondo alle vostre domande, avevo questo orgoglio ma poi l'ho lasciato perdere (lo sentivo un dovere concedermi, perché si dice che poi l'uomo va a cercare qualcos'altro se non si sente soddisfatto, forse non mi sentivo all'altezza del mio ex marito), adesso con il mio nuovo marito mi concedo se ne ho voglia e ne parliamo apertamente (non mi sembra il caso di trovare scuse), ps: prima di conoscerlo non raggiungevo l'orgasmo e lui con la sua ex aveva problemi di ansia da prestazione, adesso dopo 8 anni che stiamo insieme da quel punto di vista siamo ancora fatti l'uno per l'altro.
    diegoValeymkupwolfgang
  • GecoGeco Post: 1,585
    L'ansia da prestazione "a priori" non la comprendo e non l'ho mai provata, forse perché per me è così assurda: implica avere un modello da raggiungere, da cui la paura di non riuscire ad aderirvi. In tutto questo l'altro lo relego ad una mera comparsa: ci sono io e il mio modello da raggiungere.

    Quindi, sarò molto terra-terra, ma se sto con una persona, gli "attori" sono due: io e quella persona.
    Se il mio ex non si lamentava significa che era tutto ok, se io non mi lamentavo significa che andava tutto bene. Punto.

    Già è difficile capire parlandosi, se mi devo pure mettere ad ipotizzare che non ti lamenti, però in realtà vorresti che io capissi che la cosa non va bene, scusate, ma io passo: non è questione di ansia da prestazione, non ce la posso proprio fare a gestire una cosa del genere.

    Ciao.
    Domitillamandragola77
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    modificato maggio 2015
    Io ne soffro parecchio, mi pare sempre di essere particolarmente imbranata e di risultare ridicola e goffa, anche per una questione estetica. Credo possa essere dovuto anche al fatto che la mia prima volta è arrivata moooolto tardi. Il problema dell'ansia veniva dalla paura di non soddisfare il partner, di non essere all'altezza, che si annoi. Non è tanto un modello da raggiungere, è la paura di non far star bene l'altro.
    Però tirarmi indietro per questo non mi pare mi sia capitato, non ricordo. Tirarmi indietro perché non ne avevo voglia sicuramente, ma lì ho sempre detto che non ne avevo voglia, fine.

    L'orgoglio del doverlo fare per forza non credo sia legato all'ansia da prestazione, non almeno della prestazione dell'atto. Secondo me è più legato alla dimostrazione di essere una donna emancipata, che non si vuole più vedere come una donna "vecchio stile" che fa sesso solo per dovere coniugale e che nasconde il fatto che le piace. Da un'educazione in cui bisognava tenersela stretta perché sennò sei una poco di buono si è passato all'altro eccesso dove se non ti va di far sesso allora sei una repressa e bigotta. Conosco ragazze che lo fanno con questo solo scopo, tra l'altro ammettendo, se glielo si chiede, che magari l'atto in se non è stato manco bello.

    L'ansia da prestazione, poi, non penso venga dal fatto che altrimenti ci si sente meno donna. Non solo almeno. Credo che purtroppo la componente del "tenerselo stretto" sia ancora ben presente. Non facile da ammettere ma credo proprio che sia così, la paura che per un sesso non piacevole il proprio partner vada a cercar qualcos'altro è ancora forte.
    Post edited by Andato46 on
    diegomandragola77AmelieMariAlberiwolfgangDoor
  • ct87ct87 Post: 2,956
    Non a livello sessuale! Ho ansia da prestazione nel pensare di poter iniziare una relazione, non saprei bene come muovermi.
    MariAlberiAmelie
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • resetreset Post: 2,151
    modificato giugno 2016
    Le donne soffrono da ansia da prestazione?

    Ebbene gli uomini di oggi ti fanno venire l'ansia da prestazione.

    In passato, ad una donna non era richiesto l'obbligo di provare e dimostrare platealmente l'orgasmo. Con la liberazione sessuale, siamo passate da diritto al piacere sessuale (svincolato dalla maternità), all'obbligo dell'orgasmo urlato.

    Perché se una donna non urla, l'uomo si sente sminuito nel suo essere maschio, e quindi molte donne fingono. Questa è ansia da prestazione.

    Poi, orgasmo, vaginale clitorideo e punto g. L'amplesso non è più romantico, ma una ricerca dei punti di piacere della donna, ed alla fine la fatidica domanda maschile :
    ti è piaciuto?
    E se educatamente rispondi, guarda mi fai venire l'ansia con queste domande, l'uomo ci rimane male.

    Quindi riepilogando i passaggi:
    La donna deve provare l'orgasmo.
    La donna deve provare più orgasmi.
    Ci sono donne che hanno orgasmi multipli, e se ne provi meno di 69, sei frigida.
    Alla fine, ti attrezzi, e riesci a fare tutto quel che ti è richiesto, e pensi, ho eseguito bene la prestazione? E.no.
    Salta fuori lo squirt... e li so' cavoli....
    Insomma, le donne di oggi, hanno l'ansia da prestazione, provocata da uomini che dopo il sesso, chiacchierano.
    MariAlberiaspirinaArpiawolfgangValeymkupOssitocinaSoleNemoPhoebeDoore 2 altri.

  • E io che non ho mai fatto sesso, devo iniziare ad avere paranoie? :D (sono un uomo btw)
    resetMariAlberiPhoebe

    ''Non perdere mai la Via. '' (Myamoto Musashi,  ''Dokkodo'' )



  • aspirinaaspirina Post: 3,054
    Mi viene in mente una volta che il tizio che giaceva con me,  alla fin della tenzone mi disse: "Che fai, non urli?"
    Ed io stufa : "UHUHHUHAAAAAAAAAAAAARRRRRRRRGGGGGGHHHHHHH!!!!!"

    giuro, l'ho fatto davvero
    resetAntonius_BlockMariAlberiPhoebeariandata
    Alla fin fine, amici, ecco la verità: è tutta una supercazzola
  • resetreset Post: 2,151
    aspirina ha detto:

    Mi viene in mente una volta che il tizio che giaceva con me,  alla fin della tenzone mi disse: "Che fai, non urli?"

    Ed io stufa : "UHUHHUHAAAAAAAAAAAAARRRRRRRRGGGGGGHHHHHHH!!!!!"

    giuro, l'ho fatto davvero
    Ma infatti è un'altra cosa che mi rompe, e qui potrei andar giù pesante.
    Vorrei dire agli uomini, non volete che una donna finga (e la sottoscritta, non è in grado di fingere, oltretutto mi sembra un'offesa all'intelligenza, fingere) ... vi pare possibile che la semplice introduzione del corpo estraneo, provochi un immediato urlo? Bohhh..
    Se così fosse, una femmina dovrebbe urlare e gemere all'introduzione di un assorbente intimo!
    Ho fatto discussioni di ore, con uomini così limitati, da pensare che una donna che urla, stia godendo.
    Che poi, interrogati loro stessi. Affermavano di non urlare, nrl momento topico.
    Ecco, mi sembra che gli uomini (i tipici maschietti), stiano portando le donne all'ansia da prestazione.
    Vi sarebbe da scrivere un manuale, per insegnare ad un partner,il comportamento adeguato.

    Antonius_BlockaspirinaMariAlberiariandata

  • giovannagiovanna Post: 3,905
    modificato giugno 2016
    Oh, io ho detto chiaro quali sono i miei limiti.

    Poi dipende con chi vai, dipende dal partner.

    Il sesso si fa in due, se io cambio, cioe' offro migliori prestazioni con chi esercito le fantasie perverse, me ne prendero' i rischi.

    Non so se mi spiego.

    Saro' controcorrente, ma se una instaura un rapporto con un partner a rischio, es sadico, geloso, possessivo, l' ha scelto, non credo che lui si possa mascherare piu' di tanto.
    MariAlberi
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • aspirinaaspirina Post: 3,054
    modificato giugno 2016
    Comunque io credo che ogni evento o fenomeno  (ansia sì/ ansia no, urlo sì/urlo no) sia sempre relativo alla situazione, al rapporto, alle cose dette durante il corteggiamento.
    Se un uomo mi dice "sei una donna molto eccitante" è possibile che io mi senta in dovere di corrispondere alle sue aspettative, e magari la tensione potrebbe farmi vivere il rapporto in maniera ansiosa. 

    Magari con uno che mi dice "sei molto dolce" potrei rilassarmi ed essere spontanea, o addirittura tirar fuori una  Messalina.

    Con il coniuge il rapporto è diverso, ci si conosce, più o meno si sa il percorso anche se può essere bello a volte prendere strade diverse, fare cose nuove..... ma è comunque relativo. 
    Che ansia da prestazione vuoi avere dopo vent'anni di matrimonio, che . a una media di tre volte alla settimana -   fa tremila volte? 

    ;)
    giovannamandragola77MariAlberi
    Alla fin fine, amici, ecco la verità: è tutta una supercazzola
  • DingoDingo Post: 530
    Sì, esiste per ambedue i sessi. Normalmente sono i maschi ad essere i più ansioni.
  • NewtonNewton Post: 5,326
    Beh direi di sì, anche le donne ce l'hanno.
    Poi io sessualmente conosco solo le donne, in particolare le donne bisessuali e lesbiche, e ho verificato che possono avere di queste ansie, penso anche sia normale soprattutto la prima volta che si fa sesso con qualcuno, perché tutti si creano delle aspettative. Le donne lesbiche non fingono, mentre le etero mi raccontano di avere un po' questo atteggiamento. Spesso le donne etero esagerano nelle dimostrazioni di gradimento per incoraggiare il partner. A me fa un po' pena, come atteggiamento. Le lesbiche spesso spesso prendono in giro questo aspetto delle donne etero che gemono esageratamente anche per cose un po' così.
    amigdalarondinella61ariandata
  • assolutamente sì.
    Per anni ho pensato di non essere abbastanza bella, abbastanza brava, abbastanza in generale.
    E ho "recitato", cercando di capire cosa piacesse al mio partner e di essere quello che lui desiderava.
    Alla fine non ce l'ho fatta più. Mi sentivo sporca.
    Sto cambiando.
    Ho capito che la parte più bella del sesso è il fare l'amore. Il poter essere te stesso anche se le cose fisicamente non sono sempre perfette. Il sentire il legame emotivo, la dolcezza e l'amore che ti lega all'altro.
    Quando ti senti amato davvero, l'ansia da prestazione piano piano si scioglie e tu puoi finalmente pensare al vostro piacere, invece che solo a quello dell'altro. E a quanto vi amate.
    SophiaAmelierondinella61
  • Io ne ho sofferto terribilmente da un punto di vista affettivo, mi sentivo emotivamente inadeguata e 'impotente'.
    Da un punto di vista sessuale all'inizio per nulla, poi le pretese di vicinanza fisica del mio compagno mi hanno completamente inibita (ero come Harry di Harry ti presento Sally che vuole fuggire dalle donne che chiedono coccole :)) )
    rondinella61
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!