Salta il contenuto

Memoria

Ja95Ja95 Post: 117
modificato marzo 2014 in Apprendimento e linguaggio
Vorrei condividere con voi quest'esperienza per avere un parere esterno ( e per sapere se a qualcuno di voi fosse accaduto qualcosa di simile ).
Dieci giorni fa tentavo di studiare diritto, ma il mio cervello aveva deciso di entrare in sciopero. Alla fine ho letto velocemente i 2 capitoli col risultato di non riuscire a ricordare granchè sul momento.
Oggi, però, parlavo con una persona dicendogli: "forse stasera studio diritto". Ho pensato la parola "diritto" ed ora ricordo perfettamente quasi tutto quello che ho letto di quelle pagine, come fossi fresco di studio.
Ora in testa ho i 732 parlamentari europei che litigano coi 25 ( così dice il libro. Ora dovrebbero essere 27 ) "capi di stato e di governo dei paesi appartenenti all'Unione" :D
Che ne pensate?
Taggata:

Commenti

  • FrancescoFrancesco Post: 966
    Per quanto mi riguarda, al netto di altri problemi, questa è la norma, non ricordo mai nulla che leggo o studio al momento, la mia memoria a breve è ridicola. Ho un modo di apprendere abbastanza disordinato ma poi le cose, come per magia ritornano ordinate e schematizzate dopo un po'. Il problema è che non so prevedere quanto ci metta il mio cervello a rimettere a posto le cose. Oggi ricordo cose che mi sfuggivano il giorno dell'esame e sono passati più di 20 anni. Per questa ragione preferisco studiare da autodidatta, mi è difficile seguire il filo se qualcuno mi spiega.
    N.B.
    Se una cosa non mi interessa, difficilmente tormerà a galla.

    :D
    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me. (G. Marx)
  • Ja95Ja95 Post: 117
    modificato marzo 2014

    @Francesco Anche a te succede... Il problema è che non avevo alcun motivo per ricordare tutte queste cose in quel momento. Il tutto è stato completamente spontaneo, senza alcuno sforzo, mi sono semplicemente trovato a ricordare "di botto" tutte quelle cose nel mentre che rispondevo alla domanda della persona con cui parlavo, tanto che mi sono dovuto fermare dal rispondere. Alla fine ha chiesto se fossi turbato o avessi qualche problema (ero semplicemente distratto dai maledettissimi parlamentari e da José Miguel Barroso). Sarebbe bello se "per magia" funzionasse così a comando... a me la materia annoia a morte, non sono riuscito a rimanere più di 5 minuti per due volte consecutive a leggere (ed erano una 20ina di pagine). Il mio cervello ricorda le cose quando vuole lui e in alcune situazioni diventa tremendamente fastidioso :D

  • Andato_SimAndato_Sim Post: 2,046
    modificato marzo 2014
    Ciao @ja95.
    Io so che la memoria a breve termine o sinaptica prevede l'utilizzo di proteine preesistenti, mentre la memoria a medio-lungo termine prevede la costruzione di nuove proteine.
    Nel primo caso può essere che tali proteine non siano naturalmente presenti nel momento in cui ci si imponga di memorizzare qualcosa oppure siano presenti in concentrazioni modeste.
    Anche io necessito di tempo per memorizzare informazioni qualora siano caratterizzate da un certo livello di complessità, ma categorizzo comunque ogni singolo particolare che osservo. Una volta memorizzato, poi, difficilmente dimentico, e le associazioni di idee mi permettono di creare catene di pensiero anche molto variegate, che fanno riemergere, in modo apparentemente sconnesso, informazioni anche vecchie di anni.
    Post edited by Andato_Sim on
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • Stefano98Stefano98 Post: 399
    La mia memoria funziona molto bene solo con quello che al mio cervello piace(matematica e fisica). Per esempio, un capitolo di matematica su equazioni differenziali risolvibili con la trasformata di Laplace è molto più facile di mezza pagina di letteratura italiana.. la matematica e la fisica le assorbo in men che non si dica, per tutto il resto ho incredibili difficoltà.
  • Ja95Ja95 Post: 117
    @Stefano98 1998 è il tuo anno di nascita? All'ora di matematica non oso immaginare la noia che provi :(
    Per arrivare alle equazioni differenziali ti mancano altri 3 anni di studi regolari. Segui un percorso scolastico personale o sei costretto a seguire le lezioni regolari? Sarebbe quantomeno ridicolo proporti robe tipo scomposizioni in fattori e algebra di base :D
  • Stefano98Stefano98 Post: 399
    @Ja95, sì, il 1998 è il mio anno di nascita. Quello che amo di più sono la matematica e la fisica e il mio sogno è vincere il premio nobel per la fisica.
    Il mio studio è semplice: apro il sito dell'università di Napoli Federico II nella sezione del dipartimento di fisica, vedo i testi che si usano per l'esame che mi interessa, lo compro e lo studio. Da solo sono arrivato a fare tutti gli esami della laurea triennale, ora devo iniziare a studiare l'elettodinamica. Le ore di matematica e di fisica mi piacciono lo stesso, la mia professoressa ha capito quanto sia attratto da queste materie e mi permette di portare i libri che voglio. La noia viene nelle altre ore.
  • Ja95Ja95 Post: 117
    modificato marzo 2014
    @Stefano98 Capisco. Hai un bel traguardo da raggiungere. Allora c'è ancora speranza per il genere umano; con tutte le notizie che arrivano in queste ore stavo pensando che il mondo fosse arrivato a fine corsa. Hai una buona professoressa. Non tutti farebbero quello che fa lei per te ( assolutamente a ragione s'intende ). Ritieniti tremendamente fortunato :D
  • Eric87Eric87 Post: 275
    Aggiungo ancora un concetto che però vale piu per la memoria muscolare..

    (per memoria muscolare intendo quell'evento che capita a tutti quando si entra nella propria camera da letto e al buio, si centra al primo colpo l'interruttore della luce,.. senza indugi! oppure quando ci si può permetter edi entrare in una stanza buia e schivando eventuali ostacoli arrivare fino al letto o alle sedia del pc.)

    la memoria muscolare è quindi inconscia.. il nostro corpo è abituato da sempre a compiere quei movimenti quindi non necessita di fare riferimento ai 5 sensi.

    La memoria muscolare entra in gioco quando si vole imparare a suonare uno strumento musicale (o un nuovo esercizio)
    o quando si vuole imparare un nuovo sport (o un nuovo esercizio)

    Ho potuto notare che sia NT che ND, hanno la necessità di (studiare a fondo, pochi c***i!!) e successivamente lasciare sbollire il cervello....

    troppe volte mi sono intestardito su un esercizio senza riuscire ad eseguirlo da cima a fondo.. poi a 2 settimane di distanza (senza piu provare) l'esercizio riesce con semplicità e naturalezza....

    la stessa cosa è stata confermata dal chitarrista che suona con me. anche lui se impara una nuova tecnica.. non c'è verso... tocca aspettare qualche giorno.

    queste osservazioni le ho potute fare quando già avevo terminato i miei anni di scuola.. percui non so dire con certezza se si auna regola valida anche per le materie scolastiche (tipicamente cerebrali)

    lo ritengo però molto probabile..



  • FrancescoFrancesco Post: 966
    @Stefano98 Capisco. Hai un bel traguardo da raggiungere. Allora c'è ancora speranza per il genere umano; con tutte le notizie che arrivano in queste ore stavo pensando che il mondo fosse arrivato a fine corsa. Hai una buona professoressa. Non tutti farebbero quello che fa lei per te ( assolutamente a ragione s'intende ). Ritieniti tremendamente fortunato :D
    Faccio i miei complimenti ed un in bocca al lupo a @Stefano98 ma il problema è proprio che l'Italia ha tanti giovani competenti che vengono mortificati nelle loro professionalità e competenze. Qui conta solo chi si sa vendere, indipendentemente dalle sue reali capacità. Un buon CV non vale nulla rispetto ad altri canali preferenziali.

    Non voglio demoralizzare Stefano ma è probabile che dovrà fuggire all'estero per esprimere le sue potenzialità.
    Nel mio settore (informatica) all'estero, esiste una gran quantità di aspie che ci lavorano, in Italia ... lasciamo stare.


    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me. (G. Marx)
  • Eric87Eric87 Post: 275
    Nel mio settore (informatica) all'estero, esiste una gran quantità di aspie che ci lavorano, in Italia ... lasciamo stare.

    Io sono un progettista, ma lavoro in un azienda piccola, quindi a volte ricopro anche mansioni da IT ecc ecc..

    Purtroppo l'italia paga ancora per 

    "quanti tasti premi"
    e non in base a 
    "quali tasti premi"

    è deprimente ma è così, almeno per ora.... 

    ma Stefano98 è ancora giovane, magari qualcosina cambierà da qui a quando entrerà lui nel mondo del lavoro.


  • Ja95Ja95 Post: 117
    @Francesco Non gliel'ho voluto dire io, ma vedo che ci hai già pensato tu. Credo comunque lui sia più che consapevole della situazione italiana nel suo campo di studi.
    @Eric87 Sinceramente credo che qualcosa cambiera in futuro. Il problema è che penso anche che il nostro futuro ( come italiani ) non sarà così roseo :D
  • Ja95Ja95 Post: 117
    @Eric87 Per il discorso memoria: verissimo quanto detto da te sul "tutti abbiamo bisogno di lasciar sbollire il cervello". Il problema non era quello; era il ricordare le cose senza controllo ed in momenti in cui non è assolutamente necessario che ricordi certe cose ( mi succede spesso, a prescindere da attività scolastiche varie. Avrei dovuto scriverlo prima ). Anche ieri tentavo di leggere, ma non c'era verso :D
    La mia coordinazione ( e la mia memoria ) motoria sono pari a zero. Ho ancora difficoltà ad utilizzare un coltello, e me ne vergogno tantissimo :(
  • Eric87Eric87 Post: 275
    la coordinazione motoria è legata all'allenamento...

    io mi inciampo in continuazione, sbatto le ginocchia e le spalle in tutti gli stipiti delle porte (come se non fossi consapevole delle mie dimensioni)

    eppure pratico arrampicata e alpinismo, suono la chitarra da 18 anni e da ragazzo  facevo parckour e dei trick impensabili sulla bici (stile BMX freestyle)

    il mio prof di chitarra ha detto: "dove il cervello si impunta ottieni i miglioramenti.. non è sufficiente essere consapevoli"

    ed è vero.. è difficilissimo per me imparare una cosa nuova.. (da un punto di vista motorio/di coordinazione, richiede sempre tanto tempo) ma ho "imparato ad imparare!"

    impuntandomi sugli obiettivi che voglio raggiungere..

    ultimo traguardo? un trick da giocoliere le 3 pallette.. sono riuscito a fare 16 giri completi (1 mese fa) e da allora sono migliorato moltissimo nel prendere al volo gli oggetti che mi lanciano...
    devi allenarti...... (tantissimo piu degli altri) ma poi sono cose che ti restano...

    io in bmx sono ancora bravino e sono 10 anni che non pratico....

    invece non ho ancora "imparato ad imparare" a studiare e a gestire le mie "doti" come ho scritto in un altro post...
  • Ja95Ja95 Post: 117
    @Eric87 Confessioni parte 2 ( divise in più frasi ).
    Hai parlato di BMX... e se ti dicessi che in bicicletta non ci so andare?
    Anche io inciampo in continuazione e mi schianto su qualsiasi stipite a portata di tiro :D
    Dici che con l'allenamento costante si migliora? Vabbè che a 8 anni mi ero allenato per riuscire a legarmi le scarpe ( ed anche per imparare a legarmi i capelli 2 anni fa, quando gli portavo ancora lunghi... ) ma da adulto è tutta un'altra cosa...
    P:S. Quanto mi vergogno di me stesso in questi momenti... :(
  • IndecisoIndeciso Post: 2,754
    @Ja95, sì, il 1998 è il mio anno di nascita. Quello che amo di più sono la matematica e la fisica e il mio sogno è vincere il premio nobel per la fisica.
    Il mio studio è semplice: apro il sito dell'università di Napoli Federico II nella sezione del dipartimento di fisica, vedo i testi che si usano per l'esame che mi interessa, lo compro e lo studio. Da solo sono arrivato a fare tutti gli esami della laurea triennale, ora devo iniziare a studiare l'elettodinamica. Le ore di matematica e di fisica mi piacciono lo stesso, la mia professoressa ha capito quanto sia attratto da queste materie e mi permette di portare i libri che voglio. La noia viene nelle altre ore.
    usti ragazzo, metti un freno o ti ritroverai pazzo a 20 anni. sfrutta il tuo talento, ma non farti comandare da esso. vuoi un argomento per vincer il Nobel? trova una soluzione analitica alle equazioni di Navier-Stokes.
  • Stefano98Stefano98 Post: 399
    modificato marzo 2014
    @indeciso, ne ho sentito parlare, ma sono innamorato della meccanica quantistica e dell'universo, ed attualmente il mio desiderio più grande è quello di utilizzare le stesse equazioni per entrambi. Il poter vedere una relatività generale "allargata" (da me definita "relatività asssoluta") che descriva anche la gravità quantistica lo trovo magnifico.
  • IndecisoIndeciso Post: 2,754
    @indeciso, ne ho sentito parlare, ma sono innamorato della meccanica quantistica e dell'universo, ed attualmente il mio desiderio più grande è quello di utilizzare le stesse equazioni per entrambi. Il poter vedere una relatività generale "allargata" (da me definita "relatività asssoluta") che descriva anche la gravità quantistica lo trovo magnifico.
    se riesci a scoprire la "relatività assoluta",significa che può esistere anche una forma di governo di "dittatura democratica" :D
  • Ja95Ja95 Post: 117
    @Indeciso Ti dirò, prescindendo dall'argomento fisica che non ho mai approfondito, dandomi un'occhiata rapida in giro non vedo quale l'ossimoro in "dittatura democratica".
  • Eric87Eric87 Post: 275
    @Indeciso Ti dirò, prescindendo dall'argomento fisica che non ho mai approfondito, dandomi un'occhiata rapida in giro non vedo quale l'ossimoro in "dittatura democratica".
    Io non trovo l'ossimoro in "relatività assoluta" ma in "Dittatura democratica" si!!!


  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    A me una cosa del genere con la memoria non è mai capitata... Magari! :D
  • Ja95Ja95 Post: 117
    modificato marzo 2014
    @Eric87 A me francamente accendendo la televisione mi sembra proprio di viverci in una dittatura democratica... Democrazia è potere del popolo ed il popolo è dittatore. Sto delirando troppo.
    @Tenzin Come già detto, funzionasse a comando gradirei tantissimo anche io... diventa inservibile se, come a me, succede quando non è richiesta questa funzionalità "extra".

    Post edited by Ja95 on
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    Per quanto mi riguarda, al netto di altri problemi, questa è la norma, non ricordo mai nulla che leggo o studio al momento, la mia memoria a breve è ridicola. Ho un modo di apprendere abbastanza disordinato ma poi le cose, come per magia ritornano ordinate e schematizzate dopo un po'. Il problema è che non so prevedere quanto ci metta il mio cervello a rimettere a posto le cose. Oggi ricordo cose che mi sfuggivano il giorno dell'esame e sono passati più di 20 anni. Per questa ragione preferisco studiare da autodidatta, mi è difficile seguire il filo se qualcuno mi spiega.
    N.B.
    Se una cosa non mi interessa, difficilmente tormerà a galla.

    :D

    Perquesto servirebbe un metodo docente dedicato agli aspie io credo .
  • A me succede una cosa molto strana : spesso mi dimentico dove ho messo una cosa mezzo minuto prima , ma dopo qualche anno ricordarmelo , ad esempio mi ricordo di aver perso la chiave di casa sul pullman che pasa di solito alle due e l' ho dimenticata quasi un' anno fa. Spesso tendo a ricordarmi cose dette anni fa nel giorno della settimana giusto.
Accedi oppure Registrati per commentare.