Salta il contenuto

Ed ecco arrivare Hulka!

Oggi è risuccesso, Ero dal dottore ed è venuto mio marito con me, Ad un certo punto abbiamo iniziato a litigare e io ho sentito la rabbia crescere in me come in Hulk. Non potevo far altro che reprimerla perché eravamo in mezzo a molta gente.

Da quando ho conosciuto lui, ho conosciuto una parte di me che non mi aspettavo nemmeno esistesse. Ho momenti in cui vorrei cavargli gli occhi. Lo so che detto così è orribile ma quando mi tratta in quel modo, con quel tono, con quel disprezzo mi verrebbe voglia davvero di picchiarlo. Come ho scritto in altri post, io mi apro solo e solamente con la famiglia. Qui parlo, sin troppo, perché nessuno di voi é fisicamente qui, non ci riuscirei altrimenti! Con la famiglia é diverso ma con lui non riesco. Mio marito è una persona dura, davvero dura. È freddo, scostante e raramente gli  interessa quello che dico. Non posso parlare delle mie passioni o delle mie idee perché per lui sono cazzate e non posso essere me stessa. Fingere con lui è stato per me uno shock. Non ho mai finto con un familiare. Non mi sono mai chiusa e con lui mi succede. Niente abbracci, coccole o robe così. Perché sono ancora con lui? Perché lo amo. Ci sono lati che ho amato da subito, ma certe cose non le accetto.

Quando mi sento aggredire anche solo verbalmente mi prende qualcosa dentro, come una rabbia fuori controllo e scoppio. Devo sempre mantenere il controllo, così come faccio con gli estranei ma a volte mi è impossibile. Ho conosciuto il mostro che c'è dentro di me e mi ha spaventata. 

(Il contatto fisico è una cosa che odio in generale, ma in famiglia mi piace, o almeno lo accetto. Con gli estranei odio persino che mi sfiorino appena. Divento pazza se per esempio una qualsiasi persona mi sfiora con i capelli. Mi lavo mille volte perché è insopportabile, ma tocco i capelli dei miei familiari...)

Lui mi ha deluso e mi delude e non solo perché si ferma all'apparenza, ma anche perché mi ha più volte chiamata pazza. Mi hanno detto cose orribili ma non me ne mai importato molto, ma "pazza" è qualcosa che non accetto. Mi ha detto che dieci anni con una come me lo hanno distrutto..."Una come me... "

 Così ho deciso di chiudermi a riccio e fingere, come faccio con tutti gli altri, un bel sorriso e via...

Ma ci sono momenti che la rabbia è troppa e mi sento esplodere...Forse è un sistema di difesa non so ma vado fuori, mi si annebbia la vista e il cervello e mi arrabbio in un modo che solo io so com'è. I pochi amici che ho dicono: " Non è mai un bene fare arrabbiare la Auro!". Ed è vero. Perché non riesco a controllare queste esplosioni di furia? Ci manca solo che diventi verde e ci siamo! Perché sono così?



Simone85itPavelyMarco75Valenta

Commenti

  • pokepoke Post: 1,721
    Perché sono così?

    ..... e.... perché? Mi sono riletta la tua presentazione e la risposta e nel risultato del tuo test.
    (Sottovoce, ma credo sia un tantino asperger).

    Quasi quasi ti capisco...
    Quanto mi fanno sorridere le persone che vedendomi rabbuiata o solo pensierosa mi dicono : sei arrabbiata?

    Io come te quando mi arrabbio sono Hulk, non divento verde, ma tra il rosso ed il fucsia, gli urli arrivano lontano e tendo a spaccare gli oggetti...
    La rabbia la conosco bene, e non ha mezze misure... accidenti...

    Ma ci sono tecniche per evitare esplodere, per non arrivare al punto di non ritorno.
    Quindi più che interrogati sul perché (e tu come me potresti scrivere un poema con un elenco dettagliato e RAZIONALE, che spiegano i motivi che hanno scatenato l'emozione) solo perché l'ho vissuto, pensa a trovare strategie per controllarla.....

    Bello Hulka... cmq
    ArimiMarco75
  • Simone85Simone85 Post: 2,798
    Io non credo tu sia una persona cattiva, capace di portare rancore a lungo.
    Stai sopportando delle situazioni squisitamente asperger, nonostante questo ti impegni/sforzi a raccontarle in maniera divertente. Non credo affatto che, se fossi stata ancora sommersa dalla rabbia, avresti smorzato il tono tirando il ballo il personaggio di She-Hulk..
    Se tuo marito non supporta queste esperienze che senti il bisogno di fare (come il dedicarti a scrivere storie del tuo mondo) poco importa. In fondo sono passatempi tuoi che non interferiscono in nessun modo sui suoi impegni.
    Un abbraccio virtuale da parte del fantasmino del mio avatar. Per vederlo per esteso bisogna cliccarci sopra. :)
    ArimiPavelycarla_75
  • ArimiArimi Post: 154
    @poke Hulka é dovuto alla mia fissa per i personaggi Marvel. Sono un po' fissata... La verità @Simone85 é che sto male perché mi sento sola e vuota dentro. Non so come spiegarlo. Ho freddo, sento tantissimo freddo dentro. Mi sembra di essere disprezzata mi sembra che se lui mi vede così forse davvero sono cosi, e fa malissimo. Giuro é talmente doloroso che non riesco ad affrontare il tutto senza smorzare i toni perché guardare in faccia questi momenti mi manda in panico.( il fantasmino é tenerissimo ???? )
  • Mi tratta con disprezzo.
    È una persona dura, davvero dura.
    È freddo e scostante.
    Raramente gli interessa quel che dico.
    Le mie passioni e le mie idee per lui sono cazzate.
    Niente abbracci, coccole o cose così.
    Quando mi sento aggredire verbalmente...
    Mi ha più volte chiamata pazza.
    Mi ha detto che dieci anni con una come me lo hanno distrutto.

    Sono le tue parole @Arimi.
    Ed è come rivedere la mia vita.
    Quando finalmente mi sono rivolta ad un centro anti-violenza mi hanno parlato di violenza psicologica.
    Dovevo dirtelo.
    carla_75
  • ArimiArimi Post: 154
    @Charline Lo so oggi mi ci stavo rivolgendo e poi non ci sono riuscita...una volta ho chiesto aiuto poi non sono andata all appuntamento...Non sono una debole ma con lui, non riesco...
  • A me invece sale il nazismo quando qualcuno cerca in tutti i modi di farmi cambiare idea
    Arimi
  • @Arimi sono con te. Sei fin troppo forte.
    Come ero io. Più mi disprezzava e mi umiliava e più cercavo di capire dove sbagliavo e con il sorriso mostravo a tutti che era tutto a posto.
    Mi fa ancora male parlarne.
    Simone85carla_75
  • Marco75Marco75 Post: 2,109
    Magari ora ti confonderò, ma io ti direi che oltre a controllare il sintomo (ci sono delle tecniche, come ha spiegato @poke), faresti bene a prendere di petto la causa.
    Non credo di essere la persona più indicata per dare consigli su come risolvere i problemi in una relazione (men che meno in un matrimonio) ma da quello che scrivi sembra evidente che qualcosa non funziona.
    Tu puoi reprimere la rabbia quanto vuoi, puoi usare la mindfulness e mille altre tecniche, ma se il tuo quotidiano ti ripresenta, continuamente, situazioni di potenziale attivazione emotiva, queste smetteranno presto di essere efficaci. Ci puoi mettere mille "pezze", ma alla fine non basteranno più...
    Più che domandarti perché sei così, forse faresti bene a studiare strategie per vivere davvero bene con quello che sei. Ma devi considerare che non vivi da sola, quindi devi coinvolgere la persona con cui vivi in questo processo. O in alternativa escluderla del tutto e fare una scelta radicale, se proprio non c'è alternativa.
    Scusa se sono stato troppo diretto...
    "There are those that break and bend. I'm the other kind"

    Cinema, teatro, visioni
  • ArimiArimi Post: 154
    @Charline non voglio ricordarti cose dolorose, mi dispiace tanto averlo fatto anche se involontariamente...Mi sono chiesta più e più volte perché accetto questa situazione e non ho mai trovato la risposta. É come se per la prima volta in vita mia mi sentissi fragile. Non mi capita spesso. Di solito io rompo i legami che mi fanno star male, o che non mi vanno a genio. Sw mi tradisci moralmente intendo, per me sei morto. É sempre stato cosi. Con lui non ce la faccio...
    @Marco75 hai ragione e non sei per niente indiscreto o troppo diretto. Io amo che mi si dicano le cose senza filtri anche perché é cosi che ragiono anche io. Hai ragione prima o poi questa situazione esploderà e il legame si spezzerà perché non si può sempre nascondere i guai sotto il tappeto e far finta di nulla. Quindi ci penserò, devo solo trovare il coraggio di affrontarla.
    CharlineMarco75
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!