Salta il contenuto

Tatto: Quali sono le vostre ipersensibilità e stimming

JimboStrangeJimboStrange Post: 101
modificato agosto 2018 in Sensi, percezioni, attenzione
Ciao,
Vorrei elencare quello che mi da enormemente fastidio al tatto tanto da non poterlo fare o se causato da qualcuno, aggredirlo. Poi se lo spiego che non posso tollerarlo, non vengo capito. Elenco anche le mie forme di stimming (io le chiamo anche routine tattili).
Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate e sopratutto se qualcuno ha le stesse.

Viso sfiorato da capelli sia miei che quelli di qualcun altro. Ho i capelli lunghi e arrivo a strapparli dalla rabbia. Una vera nevrosi.

Per i saluti preferisco agitare la mano, al massimo la stretta di mano in contesti professionali e formali. No baci sulla guancia e abbracci.

Assolutamente nessuno deve toccarmi i piedi. Nemmeno il partner.

Non potrei tollerare nessun massaggio. Forse solo se molto energico ma preferirei non provare.

Essere sfiorato sia su mani, gambe e braccia.
A volte mi capita che se qualcuno in metro si avvicina troppo e magari mi sfiora salto tipo convulsione. Le carezze del partner devo fare uno sforzo immane per sopportarle e molto spesso non riesco con conseguente freddezza e incomprensione.

All'inizio della frequentazione e quindi nell'innamoramento tollero qualche volta di camminare per mano ma per poco tempo. Dopo tende a darmi fastidio e a evitarlo.
Spesso le mie partner per strada si ritrovavano a camminarmi dietro. Sono abilissimo ma inconsapevole a accelerare in modo subdolo per non farlo notare.

Tendo a toccare tutti i materiali nuovi o bizzarri. Spesso cammino per strada e tocco un muro, un palo di ferro ecc. Resto spesso affascinato dalle sensazioni e inizio a pensare come è fatto quel materiale industrialmente, se lascia atomi al contatto e altri pensieri assurdi (non per me).

Non sò dire se è del tutto inerente al tatto ma non sopporto chi si avvicina troppo per parlare e mi allontano immediatamente. A volte con controllo e garbo, altre volte con evidente shock dell'altra persona.

Come routine tattili mi pizzico il centro della fronte in mezzo agli occhi e le sopracciglia, quest'ultime anche con forza e mi piace molto quel dolore. Ma non ho nessuna tendenza masochista fisica. Niente tagli percosse o altro.

Quasi perennemente tamburello le dita con un pattern ritmico preciso sul tavolo sulla gamba o su altri oggetti. Se sbaglio un accento devo rifarlo finchè non è perfetto.

Quando sono in ufficio seduto i piedi sono continuamente a ritmo di un brano che ho in mente. Anche qui con pattern perfetti.

Spesso sopratutto in passato scrocchiavo le dita.

La coscia destra mi formicola un pò e ho pochissima sensibilità. La tocco di frequente per questo. È uma sensazione molto strana ma mi piace.

Qualche volta mi schiaffeggio una o due volte la testa ma raramente solo se stò molto giù.

Commenti

  • JimboStrangeJimboStrange Post: 101
    modificato agosto 2018
    Dimenticavo (non mi fa modificare un altra volta, tempo scaduto):

    Le etichette del vestiario. Maledette etichette.

    Le canottiere. Non sopporto le cuciture sulle spalle.

    Alcune stoffe non saprei neanche come si chiamano e lana. Nessun contatto o impazzisco.
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

In this Discussion