Salta il contenuto

Le cose non evolvono bene

Salve a tutti. Non scrivo da tanto. Ho un bimbo di 27 mesi...a marzo aveva 21 Mesi dall' ados risultava uno spettro lieve moderato. Insomma inizio Denver privatamente ma solo un ora settimana. Poi aggiungo 2 ore di psicomotricità ma.... mi sono trovata malissimo. Il bambino piangeva sempre...non voleva collaborare. A luglio inziaimo con il convenzionato: 2ore di psicomotricità e 1,di musicoterapia. Aggiungo 2 ore di ABA. Il bambino non evolve. Non ha interessi... è difficile agganciarlo. Se si prova ad entrare nei suoi giochi ci evita. Abbiamo difficoltà tutti. A casa e a terapia. Ha imparato ad indicare per richiedere...a modo suo conta. È ancora non verbale. Conosce alcuni animali e ne fa il verso. Ma con lui giocare è pressoché impossibile. Per un po' ha fatto gioco simbolico e poi ha smesso. Sembra che acquisisca competenzr e poi smette. Mi tormenta l.idea che l ados di 7 mesi fa sia errato. Che mio figlio rientri in autismo grave. ....non so come agganciarlo. Come farlo divertire. L' ansia sale alle stesse in tutti i momenti che passo con lui. ho paura di perderlo. Da più fronti mi hanno fatto intendere la gravità del suo autismo. Sono disperata. Una diagnosi precoce.... eppure non è servita a nulla
RemiNoregufomatto79damygioiamammarosannaLisaLaufeysonmammaconfusa80rondinella61arabafenice83

Commenti

  • Piacere di conoscerti. Tuo figlio è piccolissimo e hai tanto tempo a tuo favore. Anche se ti sembra che non ti segua in niente o quasi, tu indicagli tutto, digli i nomi di tutte le cose, parlagli con poche parole e chiare. Non ti dare per vinta, insisti all'infinito perché prima o poi le cose miglioreranno.
    damymammarosannaLisaLaufeysonvera68giu
  • Mi sembra che forse la cosa migliore sia comunque continuare ad entrare voi nei suoi giochi, mettersi vicino a lui e fare come fa lui, anche se dovesse trattarsi di lanciare i giochi o cose del genere.
    Cerca di stare tranquilla - l'ansia sicuramente la percepisce anche il bimbo ed è peggio - e di ritagliarti qualche spazio tuo facendo qualcosa che ti distragga, comunque vada - cioè anche quando le cose migliorano - comunque si tratta di una strada lunga, quindi nel frattempo bisogna trovare il modo di essere "vivi" e qualcosa di bello altrimenti si impazzisce.
    gufomatto79damymammarosannanuvolebarocchegiuloreste
  • Mi dispiace moltissimo per te @nuvolebarocche.. ti capisco bene!Anche il mio piccolo che ora ha 38 mesi era difficilissimo da agganciare e soprattutto appena ci avvicinavamo nel gioco si girava.. era frustrante.Devi dargli e darti tempo.So che è difficilissimo:io piangevo spesso!Pretendiamo molto da loro,li capiamo x le loro difficoltà ma vorremmo sempre di più.. che fossero "come gli altri"!Ma loro sn speciali e ci mettono alla prova ogni giorno.Tieni duro.. me lo ripeto ogni giorno anch'io ❤
    damymammarosannanuvolebarocchegiugufomatto79AliceinW
  • claluiclalui Post: 902
    Mio figlio è stato diagnosticato a 27 mesi, ados negativo.Era non verbale. Non si girava praticamente mai quando chiamato, passava il tempo girando intorno al divano o spostando i giochi da una parte all’altra. Indicava ma solamente per i suoi bisogni, faceva ruotare ogni singola cosa gli passasse dalle mani, rideva spesso per i fatti suoi, all’improvviso mi tirava i capelli o morsi, non si riusciva ad agganciarlo per nessun gioco o attività ne a farlo stare seduto fosse anche per guardare la tv di cui era drogato.
    Iniziammo la psicomotricità qualche mese più tardi e dopo qualche seduta si sblocco’ il linguaggio. E da lì un cambiamento graduale ma costante.
    Lo so quello che stai passando credimi ma davvero a 27 mese nulla si può dire, nessuno può farlo. Non devi scoraggiarti e se puoi e vuoi fatti aiutare da un supporto psicologico. È importante che tu stia bene per avere le forze di provarci ancora e ancora fino a che non troverai la strada giusta.
    gioiadamymammarosannaNemoLisaLaufeysongiuarabafenice83gufomatto79AliceinW
  • damydamy Post: 1,196
    modificato ottobre 2018
    Ciao cara piacere di ritrovarti.
    Partiamo dalle cose positive. A suo modo conta. Indica per richiedere. Fa i versi degli animali. Ha 27 mesi. Sai a quell'età mio figlio non faceva nulla di ciò che hai elencato. E il suo era un autismo grave.
    L'aspetto relazionale sarà sempre un limite siano essi "lievi" o "gravi" ma tu non gettare la spugna non ti devi arrendere! La chiave per far breccia in lui va ricercata continuamente e non scoraggiarsi alle prime difficoltà e soprattutto levarsi dalle scatole le persone negative. Poi sei mesi non sono tanti soprattutto se ha cambiato continuamente terapista non ha avuto modo di legarsi...dagli tempo io sono sicura che lui non sia grave dovete solo trovare la chiave giusta! Forza forza e forza! !!
    gioiamammarosannagiuarabafenice83gufomatto79
  • Ciao cara, mio figlio a tre anni non si faceva agganciare assolutamente nei giochi, anzi, urlava e si gettava a terra se solo ci avvicinavamo. Provavamo a passargli soltanto le costruzioni ma lui si arrabbiava come un matto. In asilo non collaborava, si gettava a terra se provavano a contraddirlo. La mia svolta è stata la terapia aba, ringrazio ogni giorno per aver incontrato il supervisore che a oggi lo segue. Alla soglia dei 5 anni mio figlio fa frasi, commenta e fa domandine. È un bimbo simpatico e sereno, in asilo è una scheggia col pregrafismo e la sua maestra (che per motivi personali è informata sullo spettro) ha detto alla sua terapista: se non mi avessero detto che è nello spettro non l’avrei mai capito. Oggi ha fatto pure delle costruzioni degne di un ingegnere e i compagni lo guardavano stupefatti. L’aspetto sociale è compromesso, non se ne frega nulla ancora di avere un amico ma sono sicura che questa è la strada giusta. Coraggio, questi sono gli anni più difficili.
    LisaLaufeysonmarco3882mammafrancemammarosannagiuarabafenice83gufomatto79AliceinW
  • Mi stanno mettendo un ansia addosso che non vi dico. La cosa più.dolorosa è che pur nello sconforto di una diagnosi di spettro...era consolante sentire parlare di una forma lieve. Mio figlio faceva anche un po' di gioco simbolico. Già si ipotizzava l alto funzionamento. Invece come spesso accade ...intorno ai 2 anni ci sono state delle regressioni.soprattutto nell' aspetto sociale. Quindi la terapia fatta finora...magari ha aiutato nello sviluppo di qualche competenza (tipo indicare)....ma sulla sfera relazionale siamo tornati agli abissi.
    damyRemiNoregufomatto79mammarosanna
  • damydamy Post: 1,196
    C'è comunque una fase di esplosione più evidente dei sintomi. Mio figlio la ebbe tra tra i due anni e mezzo e i tre anni. Era tornato indietro di un anno faceva tic di continuo e guardava sempre il soffitto. Comunque è temporanea. Verso i tre anni e mezzo quattro inizio'ad aprirsi un po'. Continua così è anche se ti sembra di parlare col muro vedrai che lui ti ascolta e lo tirerà fuori dopo
    giuRemiNoreclaluiarabafenice83gufomatto79mammarosannaAliceinW
  • giugiu Post: 95
    Nuvolebarocche, so cosa stai passando perchè mio figlio un anno fa ha avuto una regressione tremenda in cui pensavamo davvero di averlo perso,  e anche noi siamo passati dal sentirci dire che era una forma davvero lieve ah ma no lui non è un livello 1 ma scherzate? anche la sua sorellina di due anni più grande un giorno disse "ma che ti è successo ... non sei più lo stesso" . A volte non c'era davvero verso di agganciarlo qualunque tentativo di coinvolgerlo era nullo, io e il suo papà ci siamo disperati. Ora le cose sono di nuovo migliorate, non mi illudo certo perchè se c'è una cosa che ho capito è che l'autismo è un'altalena.... incredibili progressi seguiti da pesanti regressioni in cui vorresti sparire dalla faccia della terra ma la nostra terapista ci disse che nel periodo buono diciamo dovevamo cercare di ficcargli in testa più competenze possibili e così stiamo facendo. Alcuni risultati arrivano presto per altri ci vogliono anni invece, quindi non ti scoraggiare pochi mesi di terapia non sono sufficienti per vedere grandi cambiamenti. Io non so quali terapie tu stia facendo, frequenta ad il nido?  l'asilo è un ambiente in cui se viene supportato dalla figura giusta  potrebbe fare davvero la differenza. Coraggio... un abbraccio  
    damyRemiNorearabafenice83gufomatto79mammarosanna
  • giu ha detto:

    Nuvolebarocche, so cosa stai passando perchè mio figlio un anno fa ha avuto una regressione tremenda in cui pensavamo davvero di averlo perso,  e anche noi siamo passati dal sentirci dire che era una forma davvero lieve ah ma no lui non è un livello 1 ma scherzate? anche la sua sorellina di due anni più grande un giorno disse "ma che ti è successo ... non sei più lo stesso" . A volte non c'era davvero verso di agganciarlo qualunque tentativo di coinvolgerlo era nullo, io e il suo papà ci siamo disperati. Ora le cose sono di nuovo migliorate, non mi illudo certo perchè se c'è una cosa che ho capito è che l'autismo è un'altalena.... incredibili progressi seguiti da pesanti regressioni in cui vorresti sparire dalla faccia della terra ma la nostra terapista ci disse che nel periodo buono diciamo dovevamo cercare di ficcargli in testa più competenze possibili e così stiamo facendo. Alcuni risultati arrivano presto per altri ci vogliono anni invece, quindi non ti scoraggiare pochi mesi di terapia non sono sufficienti per vedere grandi cambiamenti. Io non so quali terapie tu stia facendo, frequenta ad il nido?  l'asilo è un ambiente in cui se viene supportato dalla figura giusta  potrebbe fare davvero la differenza. Coraggio... un abbraccio  

    Al nido va ma non ha un educatore che faccia da supporto. Sono 2 maestre. Anzi al.nido non mangia solo cosa che a casa fa...sta perdendo l abitudine ad indicare cosa che faceva benissimo. Invece tende di nuovo a prenderci la mano. Ma al nido lo adorano ne sono certa. Ma non sanno gestirlo
  • giugiu Post: 95
    Visto che il bimbo è ancora piccolo è importante secondo me che al momento ci sia  il rapporto 1 a 1, posso chiederti se hai inoltrato la domanda per la legge 104? Hai già una diagnosi ufficiale? Questo è il punto di partenza. Il prossimo anno il bimbo secondo me dovrebbe iniziare il primo anno della scuola dell'infanzia con un insegnante di sostegno e un educatore, è normale che le insegnanti del nido non possano occuparsi solo del tuo bimbo. Nel frattempo chiedi all' asilo se c'è qualche soluzione per inserire una figura per il bambino che lavori con lui, lo inserisca nei giochi, nelle attività ..........solo così il tempo trascorso all' asilo potrà essere costruttivo. 
  • Sono d'accordo anche io su tutto ciò che è stato scritto. L'autismo è davvero un'altalena e per noi genitori è molto stressante perché ci mette continuamente alla prova. Cerca di focalizzarti sulla giornata senza pensare al domani. Per quasi due anni pensavo ai miglioramenti /peggioramenti e stavo malissimo. Oggi cerco di pensare solo al momento che sto vivendo e va meglio. Ciò che arriva di buono è una festa ma quello che manca non è più un lutto. Certo è che dobbiamo avere qualcuno che ci supporta anche solo per ascoltare e condividere.
    giuLisaLaufeysonclaluimammarosannagioiaAliceinW
  • giu ha detto:

    Visto che il bimbo è ancora piccolo è importante secondo me che al momento ci sia  il rapporto 1 a 1, posso chiederti se hai inoltrato la domanda per la legge 104? Hai già una diagnosi ufficiale? Questo è il punto di partenza. Il prossimo anno il bimbo secondo me dovrebbe iniziare il primo anno della scuola dell'infanzia con un insegnante di sostegno e un educatore, è normale che le insegnanti del nido non possano occuparsi solo del tuo bimbo. Nel frattempo chiedi all' asilo se c'è qualche soluzione per inserire una figura per il bambino che lavori con lui, lo inserisca nei giochi, nelle attività ..........solo così il tempo trascorso all' asilo potrà essere costruttivo. 

    104 stiamo aspettando che ci chiamino. Certo che avrà il sostegno assolutamente. Adesso però dovrei pagarlo io e non posso permettermelo. Una volta a settimana va la sua terapista ABA. Cmq fa ancora poche ore di terapia a mio avviso. ,5 a settimana

    RemiNoremammarosanna
  • giugiu Post: 95
    Anche noi facciamo solo 5 ore di terapia a settimana, la realtà è che il grosso del lavoro si fa a scuola e a casa, il fatto che le maestre vengano indirizzate da una terapista aba è molto positivo. Intanto lavoraci tu il più possibile a casa leggi sull’argomento e fatti consigliare dal centro che segue tuo figlio
    mammarosannaarabafenice83gioia
  • Ciao @nuvolebarocche. Se penso a mio figlio all' età del tuo non credo ancora che si tratti dello stesso bambino che è adesso. Ed io allora non mi ero resa conto di nulla nel senso che l' unica cosa che un po' mi preoccupava era l' assenza di linguaggio ma tutti mi dicevano stai tranquilla vedrai che all' asilo si sblocchera'! Ma lui non solo non parlava, non si girava quando chiamato, non indicava, nessun gioco simbolico né di imitazione, giocava in maniera atipica per esempio allineava tutto, non c' era triangolazione dello sguardo, non eseguiva piccoli comandi cosa che per esempio i suoi fratelli hanno cominciato a fare già verso i 18 mesi, gli altri bambini per lui non esistevano. Piangeva se entravano in ambienti che non conosceva o con molta confusione e negli ascensori. Per strada gli piaceva correre avanti e dietro e lateralizzava lo sguardo passando accanto ai cancelli. Si incantata
    nel veder scorrere l' acqua. E tanto altro ancora. Lo schiaffo l' ho preso quando ha iniziato la materna, aveva 31 mesi e ho visto un alieno in mezzo ad altri bambini. Da lì è cominciato il nostro percorso, intanto sono comparse le prime paroline e con le prime parole l' ecolalia. La diagnosi è arrivata quando lui aveva quasi 5 anni, dopo aver fatto un anno di psicomotricità e logopedia. Non ha mai fatto aba perché la prima valutazione fatta a 3 anni era di ritardo cognitivo di grado lieve. Adesso ha quasi sette anni, ha iniziato il suo secondo anno di scuola elementare ed è un bimbo meraviglioso! Tutto questo per dirti che davvero il tuo bimbo è ancora troppo piccolo e credo che il periodo tra i due e i tre anni sia il peggiore, se mio figlio fosse stato valutato allora sarebbe sicuramente stato diagnosticato grave. La strada è lunga ancora, ma devi tener duro anche se in alcuni momenti è difficile. Voi continuate a stimolarlo, a cercare di entrare nel suo mondo, prima o poi vi permetterà di farlo. Adesso il mio bambino fa terapia cognitivo comportamentale e lo scorso anno ha partecipato a un laboratorio teatrale con spettacolo finale, ha affrontato il pubblico del teatro stupendoci tutti! Anche la socializzazione é migliorata tantissimo. Certo ci sono ancora delle difficoltà legate alla rigidità, al suo bisogno di routine, ecc. Ma sono sicura che imparerà a gestirle.
    gioiamammaconfusa80giugufomatto79Nena
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici