Salta il contenuto

Canzoni neurodiverse

124»

Commenti

  • TatTat Post: 1,151
    Ciao a tutti!
    so che è un vecchio vecchio thread, ma da melomane non ho resistito...
    Premessa: potrei linkare un elenco infinito di canzoni in cui mi è sembrato di sentire (e per "sentire" intendo un qualcosa che va oltre la logica, oltre il testo... parlo di una strana sensazione che spesso si manifesta con una specie di magone che vuole uscire e le lacrime che escono davvero... non so se a qualcuno di voi capita), ma metto questa.

    E soprattutto, questa, che merita un discorso a parte riferito al cantante nonchè ideatore del progetto musicale, che, da un po' di tempo, inizio a sospettare come persona Aspie.
    (nonostante il titolo NON è una canzone politica. L'album da cui il brano è tratto è la trasposizione musicale di un libro scritto dal cantante del gruppo -tre tomi di libro- ed è la descrizione di uno dei 4 protagonisti della storia).
    Scrivo in breve qualcosa di questo cantante, i motivi per cui mi fa pensare sia Aspie.
    Ha fondato tre progetti musicali, dal più immaturo, quando era ragazzo, i Malombra, un gruppo metal, a quest'ultimo progetto, gli Ianva, passando per un progetto mediano, Il Segno Del Comando, che ha prodotto due particolarissimi album, a metà strada tra metal e progessive rock, entrambi tematici e dedicati il primo all'omonimo telefilm RAI ed il secondo al libro "Der Golem" di Meyrink. Sia i testi del Segno del Comando che degli Ianva si contraddistinguono per un linguaggio ricercato ed un po' arcaico, soprattutto per gli Ianva estremamente aulico.
    Il progetto musicale Ianva ha prodotto 5 album, di un genere molto particolare che poco saprei definire. il fondatore sembra incentrato sulla figura di D'annunzio, presente in tutti e 5 gli album, nonchè nel romanzo a cui accennavo prima, e sono talmente pieni di riferimenti storici, citazioni (non solo dannunziane) che è difficilissimo coglierle tutte. C'è un'incredibile quantità di informazioni storiche, pagine e pagine di storia Italiana ed europea, da cui parte per creare nuovi scenari che è soprendente. Un lavoro mastodontico, anche dal punto di vista musicale, di pienezza dei suoni ed abbondanza degli strumenti. Idem il mastodontico romanzo: ridondante, approfondito, lunghissimo, pieno di dettagli che alla fine poco danno allo schema narrativo (2108 pagine totali). Dando per scontato che tutto sia suo frutto, mi da' la sensazione di un vero e proprio progetto nato grazie all'interesse speciale ed incentrato su quello, approfondito e sviscerato con una dedizione ed una cura nel dettaglio che credo siano ben noti. 
    Per quanto cerchi maggiori informazioni su di lui, ne trovo proprio poche. 'E comunque una persona (o personaggio?) che mi incuriosisce.
    AJDaisy
    Gabba Gabba Hey!
  • amarena_amarena_ Post: 87
    modificato giugno 2019
    massimo volume - alessandro

  • amarena_amarena_ Post: 87
    modificato giugno 2019
  • AJDaisyAJDaisy Post: 11,288
    Tat ha detto:

    Ciao a tutti!

    so che è un vecchio vecchio thread, ma da melomane non ho resistito...
    Premessa: potrei linkare un elenco infinito di canzoni in cui mi è sembrato di sentire (e per "sentire" intendo un qualcosa che va oltre la logica, oltre il testo... parlo di una strana sensazione che spesso si manifesta con una specie di magone che vuole uscire e le lacrime che escono davvero... non so se a qualcuno di voi capita), ma metto questa.

    E soprattutto, questa, che merita un discorso a parte riferito al cantante nonchè ideatore del progetto musicale, che, da un po' di tempo, inizio a sospettare come persona Aspie.
    (nonostante il titolo NON è una canzone politica. L'album da cui il brano è tratto è la trasposizione musicale di un libro scritto dal cantante del gruppo -tre tomi di libro- ed è la descrizione di uno dei 4 protagonisti della storia).
    Scrivo in breve qualcosa di questo cantante, i motivi per cui mi fa pensare sia Aspie.
    Ha fondato tre progetti musicali, dal più immaturo, quando era ragazzo, i Malombra, un gruppo metal, a quest'ultimo progetto, gli Ianva, passando per un progetto mediano, Il Segno Del Comando, che ha prodotto due particolarissimi album, a metà strada tra metal e progessive rock, entrambi tematici e dedicati il primo all'omonimo telefilm RAI ed il secondo al libro "Der Golem" di Meyrink. Sia i testi del Segno del Comando che degli Ianva si contraddistinguono per un linguaggio ricercato ed un po' arcaico, soprattutto per gli Ianva estremamente aulico.
    Il progetto musicale Ianva ha prodotto 5 album, di un genere molto particolare che poco saprei definire. il fondatore sembra incentrato sulla figura di D'annunzio, presente in tutti e 5 gli album, nonchè nel romanzo a cui accennavo prima, e sono talmente pieni di riferimenti storici, citazioni (non solo dannunziane) che è difficilissimo coglierle tutte. C'è un'incredibile quantità di informazioni storiche, pagine e pagine di storia Italiana ed europea, da cui parte per creare nuovi scenari che è soprendente. Un lavoro mastodontico, anche dal punto di vista musicale, di pienezza dei suoni ed abbondanza degli strumenti. Idem il mastodontico romanzo: ridondante, approfondito, lunghissimo, pieno di dettagli che alla fine poco danno allo schema narrativo (2108 pagine totali). Dando per scontato che tutto sia suo frutto, mi da' la sensazione di un vero e proprio progetto nato grazie all'interesse speciale ed incentrato su quello, approfondito e sviscerato con una dedizione ed una cura nel dettaglio che credo siano ben noti. 
    Per quanto cerchi maggiori informazioni su di lui, ne trovo proprio poche. 'E comunque una persona (o personaggio?) che mi incuriosisce.
    Ti metterei 5 cuori come reaction.
    TatLisaLaufeyson
  • TatTat Post: 1,151
    AJDaisy ha detto:

    Tat ha detto:

    Ciao a tutti!

    so che è un vecchio vecchio thread, ma da melomane non ho resistito...
    Premessa: potrei linkare un elenco infinito di canzoni in cui mi è sembrato di sentire (e per "sentire" intendo un qualcosa che va oltre la logica, oltre il testo... parlo di una strana sensazione che spesso si manifesta con una specie di magone che vuole uscire e le lacrime che escono davvero... non so se a qualcuno di voi capita), ma metto questa.

    E soprattutto, questa, che merita un discorso a parte riferito al cantante nonchè ideatore del progetto musicale, che, da un po' di tempo, inizio a sospettare come persona Aspie.
    (nonostante il titolo NON è una canzone politica. L'album da cui il brano è tratto è la trasposizione musicale di un libro scritto dal cantante del gruppo -tre tomi di libro- ed è la descrizione di uno dei 4 protagonisti della storia).
    Scrivo in breve qualcosa di questo cantante, i motivi per cui mi fa pensare sia Aspie.
    Ha fondato tre progetti musicali, dal più immaturo, quando era ragazzo, i Malombra, un gruppo metal, a quest'ultimo progetto, gli Ianva, passando per un progetto mediano, Il Segno Del Comando, che ha prodotto due particolarissimi album, a metà strada tra metal e progessive rock, entrambi tematici e dedicati il primo all'omonimo telefilm RAI ed il secondo al libro "Der Golem" di Meyrink. Sia i testi del Segno del Comando che degli Ianva si contraddistinguono per un linguaggio ricercato ed un po' arcaico, soprattutto per gli Ianva estremamente aulico.
    Il progetto musicale Ianva ha prodotto 5 album, di un genere molto particolare che poco saprei definire. il fondatore sembra incentrato sulla figura di D'annunzio, presente in tutti e 5 gli album, nonchè nel romanzo a cui accennavo prima, e sono talmente pieni di riferimenti storici, citazioni (non solo dannunziane) che è difficilissimo coglierle tutte. C'è un'incredibile quantità di informazioni storiche, pagine e pagine di storia Italiana ed europea, da cui parte per creare nuovi scenari che è soprendente. Un lavoro mastodontico, anche dal punto di vista musicale, di pienezza dei suoni ed abbondanza degli strumenti. Idem il mastodontico romanzo: ridondante, approfondito, lunghissimo, pieno di dettagli che alla fine poco danno allo schema narrativo (2108 pagine totali). Dando per scontato che tutto sia suo frutto, mi da' la sensazione di un vero e proprio progetto nato grazie all'interesse speciale ed incentrato su quello, approfondito e sviscerato con una dedizione ed una cura nel dettaglio che credo siano ben noti. 
    Per quanto cerchi maggiori informazioni su di lui, ne trovo proprio poche. 'E comunque una persona (o personaggio?) che mi incuriosisce.
    Ti metterei 5 cuori come reaction.
    Quando imparerò a metterli, concentrandomi maggiormente sul forum -non posso starci gran che perchè la luce dello schermo del pc dopo un' mi uccide gli occhi, li metterò io a te per il tuo commento :-*
    Gabba Gabba Hey!
  • amarena_amarena_ Post: 87
    modificato giugno 2019


    Cristina Donà - Universo

    Parlami dell'universo
    di un codice stellare che morire non può
    di anime in continuo mutamento
    e abbracci nucleari estesi nell'immensità
    dove tu mi stai aspettando adesso...
    ...dentro una vertigine che danza
    e ci porta al di là del tempo
    sino a ritornare sulle labbra
    l'incanto è lo stesso
    perché niente è cambiato
    anche se tutto è diverso.
Accedi oppure Registrati per commentare.