Salta il contenuto

Lo Spettro Autistico, le ragazze Asperger

wolfgangwolfgang Post: 10,787
modificato febbraio 2019 in Aspie al femminile

Lo Spettro Autistico, le ragazze Asperger

la sindrome di Asperger è un disturbo dello spettro autistico che di solito identifichiamo con la sua variante maschile, ma che riguarda anche molte donne


Autore:Paola Emilia Cicerone

Articoli Originale pubblicato su MIND, settembre 2018. Riprodotto con il permesso della rivista

image


Una bimba silenziosa che osserva le coetanee cercando di capire i loro giochi, una ragazzina che sembra più a suo agio con gli animali che con le persone, una giovane donna socievole che rischia di vedere mal interpretata la sua cordialità: sono i diversi volti che può assumere la sindrome di Asperger, un disturbo dello spettro autistico che tendiamo a identificare nella sua variante maschile, eppure riguarda anche ragazze e donne.



Continua a leggere>>

Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
CharadeShiki_Tima_RyougiOrsoX2Cuore_sanguinanteamigdalaqwert179leilaMononokeHime

Commenti

  • CharadeCharade Post: 1,378
    modificato febbraio 2019
    "[...] I loro problemi emergono intorno ai 6-8 anni, quando i neurotipici sviluppano una serie di abilità legate al pensiero astratto, al multitasking, alla capacità di gestire le emozioni miste, tutte cose che per molti Asperger sono particolarmente difficili, e non sono più in grado di compensare".

    Infatti fino a quell'età, la fine delle elementari diciamo, sono stata una bambina felice. Una bambina che viveva nel suo mondo, ma una bambina felice. I problemi sono iniziati dopo, quando gli altri hanno cominciato ad avere comportamenti da piccoli adulti, a uscire in gruppo, a frequentarsi, mentre io sono rimasta piccola dentro e indifesa nel mio mondo chiuso. Secondo me è facilissimo che le bimbe AS non vengano riconosciute in età scolare proprio perché fino a quell'età non desta sospetti che una bimba viva nel suo mondo. Quanti bambini neurotipici si vedono giocare da soli al ristorante, ballare da soli, disegnare cerchi nell'aria? Recentemente ho chiesto ai miei "Ma ero una bambina felice che socializzava o si estraniava dal mondo circostante?", mi hanno risposto "Eri felice". Non hanno saputo dire altro. Per i genitori è talmente importante vedere il proprio bambino felice che a volte non riconoscono se lo è nel modo tradizionale, e nel mio caso sfortunatamente nessuno gliel'ha mai fatto notare
    aliaShiki_Tima_Ryougirondinella61AntaresGeco
    Devo vivere guardando il fiume che scorre.
  • Infatti ho un'autostima sotto terra...
    Antares
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world. - Anne Frank

    La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con sé l'annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi, e quando sarà passata non ci sarà più nulla, soltanto io ci sarò. - Frank Herbert, libro Dune
  • Angel_aAngel_a Post: 195
    modificato luglio 2019
    Charade ha detto:

    .... I problemi sono iniziati dopo, quando gli altri hanno cominciato ad avere comportamenti da piccoli adulti, a uscire in gruppo, a frequentarsi,...

    E noi restavamo come isolate. Il mito della "brava bambina" che invece era la bambina isolata, ma nessuno se ne rendeva conto, perchè le bambine basta che siano gentili, educate e silenziose. Cosa ci può essere di meglio per un genitore?

    E dopo si impara ad adattarsi ma...
    Stavo leggendo questo post e mi sono resa conto che per certi aspetti essere Aspie per le donne ha una difficoltà in più: Quella di "sembrare" diverse da come si è per via di quel maggiore adattamento che, se da un lato ci aiuta, dall'altro ci rende maggiormente sofferenti.
    A volte la maschera sociale la indossiamo talmente tanto da non poterne più.
    La mia stanchezza di questi ultimi anni deriva anche da questo: Sono stanca di adattarmi, vorrei un posto, un luogo, delle persone con cui poter essere me stessa.
    G
    M
    T
    Y
    Detect languageAfrikaansAlbanianAmharicArabicArmenianAzerbaijaniBasqueBelarusianBengaliBosnianBulgarianCatalanCebuanoChichewaChinese (Simplified)Chinese (Traditional)CorsicanCroatianCzechDanishDutchEnglishEsperantoEstonianFilipinoFinnishFrenchFrisianGalicianGeorgianGermanGreekGujaratiHaitian CreoleHausaHawaiianHebrewHindiHmongHungarianIcelandicIgboIndonesianIrishItalianJapaneseJavaneseKannadaKazakhKhmerKoreanKurdishKyrgyzLaoLatinLatvianLithuanianLuxembourgishMacedonianMalagasyMalayMalayalamMalteseMaoriMarathiMongolianMyanmar (Burmese)NepaliNorwegianPashtoPersianPolishPortuguesePunjabiRomanianRussianSamoanScots GaelicSerbianSesothoShonaSindhiSinhalaSlovakSlovenianSomaliSpanishSundaneseSwahiliSwedishTajikTamilTeluguThaiTurkishUkrainianUrduUzbekVietnameseWelshXhosaYiddishYorubaZulu
    AfrikaansAlbanianAmharicArabicArmenianAzerbaijaniBasqueBelarusianBengaliBosnianBulgarianCatalanCebuanoChichewaChinese (Simplified)Chinese (Traditional)CorsicanCroatianCzechDanishDutchEnglishEsperantoEstonianFilipinoFinnishFrenchFrisianGalicianGeorgianGermanGreekGujaratiHaitian CreoleHausaHawaiianHebrewHindiHmongHungarianIcelandicIgboIndonesianIrishItalianJapaneseJavaneseKannadaKazakhKhmerKoreanKurdishKyrgyzLaoLatinLatvianLithuanianLuxembourgishMacedonianMalagasyMalayMalayalamMalteseMaoriMarathiMongolianMyanmar (Burmese)NepaliNorwegianPashtoPersianPolishPortuguesePunjabiRomanianRussianSamoanScots GaelicSerbianSesothoShonaSindhiSinhalaSlovakSlovenianSomaliSpanishSundaneseSwahiliSwedishTajikTamilTeluguThaiTurkishUkrainianUrduUzbekVietnameseWelshXhosaYiddishYorubaZulu
    Text-to-speech function is limited to 200 characters
    CharadenoryMelisandeJAA005rondinella61Antares
    “ I'm pretty good at running human in emulation mode.”

    " Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi....."
  • JAA005JAA005 Post: 825
    Ma secondo voi queste differenze aspie boys and aspie girls quanto sono influenzate da condizionamenti culturali e quante sono differenze biologiche? Perché sono cose che avvengono anche tra neurotipici... Ci stavo ragionando sopra perché io sono stato cresciuto in maniera " neutra" ( ho imparato a cucinare e a usare un trapano giocavo a calcio e con le Barbie...) e mi pare di avere atteggiamenti più neutri..meno caratterizzanti meno stereotipati.Idem mio fratello...
    rondinella61Antares
  • Angel_aAngel_a Post: 195
    JAA005 ha detto:

    Ma secondo voi queste differenze aspie boys and aspie girls quanto sono influenzate da condizionamenti culturali e quante sono differenze biologiche? Perché sono cose che avvengono anche tra neurotipici... Ci stavo ragionando sopra perché io sono stato cresciuto in maniera " neutra" ( ho imparato a cucinare e a usare un trapano giocavo a calcio e con le Barbie...) e mi pare di avere atteggiamenti più neutri..meno caratterizzanti meno stereotipati.Idem mio fratello...

    Moltissimo, secondo me...
    “ I'm pretty good at running human in emulation mode.”

    " Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi....."
  • vera68vera68 Post: 3,040
    @Angel_a dice:
    Sono stanca di adattarmi, vorrei un posto, un luogo, delle persone con cui poter essere me stessa.

    Io prima vorrei sapere chi sono io davvero...
    Angel_a
  • Sono le stesse cose che sto dicendo anche io.
    Sono stufa di dover gridare per farmi ascoltare, stufa di arrivare a sbroccare perché mi si prenda sul serio. Stufa stufa stufa di essere considerata asociale quando mi mancano gli strumenti per capire le persone e per non farmi mettere i piedi in testa se non buttando in rissa le discussioni, e sono stufa di passare per aggressivo quando mi stufo di fare e dire quello che ci si aspetta. Sono stanca.
    GecoAngel_a
  • Nell'articolo si legge che «Secondo Attwood esistono almeno tre sottotipi di Asperger, quello che manifesta i tratti classici dell’autismo, portato all’isolamento e a comportamenti stereotipati», spiega Moscone. «Ci sono poi soggetti impacciati o invadenti, che desiderano socializzare ma non sanno come si fa, si fanno notare perché non sono capaci di regolare la loro interazione e possono ricevere una diagnosi di ADHD. E poi ci sono gli osservatori, le bambine che cercano di essere “come gli altri”».
    Vorrei dire ad Attwood che si sbaglia, non si tratta di tre tipi, ma lo stesso tipo in uno che si manifesta in momenti diversi della vita.
    Io sono stata tutti i tre i tipi in momenti diversi della mia esistenza, anzi diciamo pure 4 o 5 tipi (se così li vuole definire).Sono stata una bambina con tratti decisamente autistici perchè quando cercavo di interagire non venivo ascoltata e capita. Questi tratti si acutizzano durante il malessere che non riesce a esprimersi....quando bambini mi derivano perchè agitavo le mani mentre parlavo per esempio e poi mi tiravano da parte e mi davano una "carga di botte" perchè ero strana e diversa,le mie sorelle mi facevano i dispetti quando io ero sempre silenziosa e facevo quello che mi si diceva di fare e stavo al mio posto,mentre loro volevano trasgredire...mi rannicchiavo seduta sul pavimento piangendo senza emettere un fiato e mi autocullavo finchè non mi addormentavo.(qualcuno l'ha definita sindrome di abbandono)....Fino ai giorni nostri - ho quasi 60 anni - mi hanno diagnosticato la sindrome Borderline, perchè ho subito molti abusi e violenze durante la mia vita. Mi chiedo quando finirà? Quando avrò le risposte a tutte le mie domande???
    lucy84MononokeHime
  • Ho vissuto anche io tutto questo e molto di più, ora sto meglio, perchè credo di sapere chi sono (non ho ancora una diagnosi certa):
    Ma concordo su tutto..."E noi restavamo come isolate. Il mito della "brava bambina" che invece era la bambina isolata, ma nessuno se ne rendeva conto, perchè le bambine basta che siano gentili, educate e silenziose. Cosa ci può essere di meglio per un genitore? E dopo si impara ad adattarsi ma...(ho praticamente violentato me stessa per farlo, l'intelligenza mi ha aiutata a superare molte cose brutte, sono diventata maestra di RESILIENZA!)
    Stavo leggendo questo post e mi sono resa conto che per certi aspetti essere Aspie per le donne ha una difficoltà in più: Quella di "sembrare" diverse da come si è per via di quel maggiore adattamento che, se da un lato ci aiuta, dall'altro ci rende maggiormente sofferenti.
    A volte la maschera sociale la indossiamo talmente tanto da non poterne più.
    La mia stanchezza di questi ultimi anni derivava anche da questo: Ero stanca di adattarmi, vorrei un posto, un luogo, delle persone con cui poter essere me stessa." 

    Ora so che questo posto non esiste per nessuno, non solo per chi è Asperger. Il miglior posto per noi è all'interno di noi stessi e sviluppare il più possibile la nostra autostima....Vivo da sola (con il mio cagnolino) e sto bene finalmente. Scelgo di frequentare pochissime persone in un ambiente protetto...
    lucy84nory
  • MimmirellaMimmirella Post: 18
    modificato settembre 2019
    Non riesco a correggere e modificare il mio post quindi sono costretta ad aggiungere....qui sotto....Ho sofferto moltissimo da bambina, la condizione più pesante erano gli abusi e una solitudine disastrosa e pesante. Ho avuto la mia prima amica del cuore a 13 anni (lei Marinella era una ragazza estremamente buona e generosa, semplice e molto responsabile) ma poi ha tradito la mia fiducia confidandosi con la persona sbagliata (Graziella Grassi, una ragazza estremamente curiosa nei miei confronti ma anche molto "bulla"), avevo fatto un primo tentativo alle elementari ma dopo poco i genitori di lui gli hanno proibito di frequentarmi, stavo finalmente fiorendo e aprendo il mio cuore per la prima volta (nonostante l'inferno che stavo vivendo a casa) che mi hanno strappato via anche questo primo ed innocentissimo affetto....La gente è cattiva, e lo è ancora di più contro chi non sa e non può difendersi. La mia vita è stata perlopiù un deserto di affetti dove l'unica cosa che incontrsavo erano i cactus ed i serpenti velenosi.
    lucy84
  • JAA005 ha detto:

    Ma secondo voi queste differenze aspie boys and aspie girls quanto sono influenzate da condizionamenti culturali e quante sono differenze biologiche? Perché sono cose che avvengono anche tra neurotipici... Ci stavo ragionando sopra perché io sono stato cresciuto in maniera " neutra" ( ho imparato a cucinare e a usare un trapano giocavo a calcio e con le Barbie...) e mi pare di avere atteggiamenti più neutri..meno caratterizzanti meno stereotipati.Idem mio fratello...

    Buona domanda. Anche io essendo cresciuta con questo tipo di libertà noto questo. Probabilmente è un piccolo misto tra le due cose. Perchè se leggo "Studi recenti su fratelli di autistici mostrano che, se esaminiamo
    l’attenzione dei bambini piccolissimi nei confronti dei volti umani, in
    genere i maschi sono meno interessati rispetto alle femmine, e i piccoli
    nati in famiglie dove c’è una diagnosi di autismo lo sono ancora meno.
    Mentre le bambine con autismo mostrano un interesse anche superiore
    rispetto a quello delle bambine neurotipiche."
    mi viene spontaneo pensare che ci siano già delle differenze biologiche di base, dato che non ci sono particolari condizionamenti culturali per cui una bambina molto piccola debba sentirsi "in dovere" di riconoscere le espressioni facciali più di un maschietto. Quindi sicuramente le differenze biologiche ci sono e già portano a sviluppi/impostazioni diverse, poi boh probabile che un ruolo (non so se insignificante o importante) lo giochi anche la cultura di genere.
    MononokeHime
  • No, non era l'unica cosa che incontravo ....ora che ci penso.... ho trovato anche delle piccole oasi in cui ristorarmi e risollevarmi un po', sempre in estremis, sempre quasi in punto di morte o quasi, ma le ho incontrate. Sono state queste persone, questi piccoli attimi a salvarmi. Più di una volta avrei voluto morire ma sono ancora qui. C'è qualcosa di più forte e potente al mondo...che ti spinge ad andare avanti.
    A volte basta una frase per cambiare tutto come sentirsi dire: "Sei più forte di quello che pensi..."
    lucy84
  • che culo quando si invia nello stesso momento
  • Mimmirella ha detto:

    No, non era l'unica cosa che incontravo ....ora che ci penso.... ho trovato anche delle piccole oasi in cui ristorarmi e risollevarmi un po', sempre in estremis, sempre quasi in punto di morte o quasi, ma le ho incontrate. Sono state queste persone, questi piccoli attimi a salvarmi. Più di una volta avrei voluto morire ma sono ancora qui. C'è qualcosa di più forte e potente al mondo...che ti spinge ad andare avanti.

    A volte basta una frase per cambiare tutto come sentirsi dire: "Sei più forte di quello che pensi..."
    Il problema è che a volte queste piccole osi si trasformano in un vero e proprio incubo.

  • fairyfairy Post: 170
    Io mi nascondevo e venivo continuamente presa in giro o convinta a fare giichi dove subìvo. Poi quando esplodevo, picchiavo tutti.
    Anche molto più grandi.
    Oppure se divevo parlare con qualcuno mi bloccavo e mia mamma mi costringeva. Negli anni ho imparato come socializzare, ma mi sembra sempre di vivere in un mondo diverso
    Charadelucy84
Accedi oppure Registrati per commentare.