Salta il contenuto

Domanda LGBT

È vero che nelle coppie gay ci sono ruoli ben definiti e non interscambiali, uno che fa la donna e l'altro che fa l'uomo?
Devo vivere guardando il fiume che scorre.

Miglior Risposta

  • SirAlphaexaSirAlphaexa Post: 3,410
    Risposta ✓
    No, per niente.
    Quello che molti etero definiscono "da donna" vuol dire essere passivi, quindi ricevere l'atto sessuale.
    "Da uomo" invece è essere attivi. (Dare l'atto insomma)


    Ma non è basato sul genere o dal carattere della persona, ma bensì dalle preferenze erotiche dell'individuo e di coppia in conseguenza.

    Anche in una relazione etero la donna può essere attiva. Sempre se non ci sono pregiudizi in merito all'interno della relazione.
    CharadeBlackCrowValentaShiki_Tima_Ryougi

Risposte

  • CharadeCharade Post: 1,378
    @SirAlphaexa Ti ringrazio, quindi anche nell'ambito sessuale i ruoli sono intercambiabili?
    Devo vivere guardando il fiume che scorre.
  • Charade ha detto:

    @SirAlphaexa Ti ringrazio, quindi anche nell'ambito sessuale i ruoli sono intercambiabili?

    Si. Perché, alla fine, la sessualità è molto più complessa di quanto sembra.
    Fosse per me non premerei nemmeno su *quale* rapporto si sia parlando, perchè se si esce dal binario attivo-uomo/passivo-donna c'è molto altro da esplorare, a prescindere che tu sia etero o gay. 
    Questo però é ostacolato dalla società che *esige* questo binario, anche quando questo non esiste o é troppo limitato; come appunto nelle coppie gay (perchè "chi fa la donna"ad esempio non ha senso perchè 1. non ci sono donne e 2. l'essere effeminato/avere interessi/un aspetto o carattere più femminile non significa per forza essere passivi).
    Charade

  • MarkovMarkov Post: 10,886
    La distinzione è
    - rapporto potenzialmente utile a procreare
    - altro.
    riot
  • AJDaisyAJDaisy Post: 11,288
    No.
    C’è anche chi ha un ruolo “versatile”. Non so come venga definito, questo è un termine utilizzato nella comunità trans.
    SirAlphaexaNewtonNemo
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    modificato novembre 2019
    Comunque una volta ho fatto la stessa domanda ad un mio amico dell'altra sponda e mi ha detto che c'è pure chi è solo attivo e chi è passivo.
    Gli ho chiesto pure se i passivi godono...
    Charade
  • AJDaisy ha detto:

    No.
    C’è anche chi ha un ruolo “versatile”. Non so come venga definito, questo è un termine utilizzato nella comunità trans.

    Nah, non proprio.
    Al massimo tra persone trans é più probabile che sia versatile (o switch), ma non é detto.

  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Il mio amico è versatile.
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Esistono teorie che, se un uomo omosessuale diciamo "è solo attivo", neanche viene considerato omosessuale, perché comunque fa l'uomo.
    Chi "lo prende" e fa "la donna" è gay. Solo lui.
    Non chiedetemi spiegazioni perché nemmeno io riesco a spiegarmi 'sta cosa.
    Charade
  • AJDaisyAJDaisy Post: 11,288
    SirAlphaexa ha detto:

    AJDaisy ha detto:

    No.
    C’è anche chi ha un ruolo “versatile”. Non so come venga definito, questo è un termine utilizzato nella comunità trans.

    Nah, non proprio.
    Al massimo tra persone trans é più probabile che sia versatile (o switch), ma non é detto.
    Ma infatti dicevo che esiste ANCHE chi ha un ruolo versatile.
    SirAlphaexa
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    modificato novembre 2019
    Ed esiste pure tra persone non trans. Non sono neanche sicuro che i versatili siano in minoranza.
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Wikipedia dice che i versatili sono in maggioranza.
    AJDaisyCharade
  • riotriot Post: 6,429
    modificato novembre 2019
    nell'ambito gay, il cosidetto ruolo passivo significa che il maschio riceve il membro del partener attivo.

    ma sono classificazioni che servono a capire se uno sarà penetrato o se sarà quello che penetra. questo può servire per incontrare un partner sessuale.

    infatti tale classificazione è solo funzionale, in quanto il passivo è a sua volta attivo qualora sia capace di dare molto piacere - attraverso le sue tecniche - all'attivo.

    i versatili sono quelli che possono ricoprire entrambi i ruoli, quindi si definiscono come attivi o passivi a seconda del partner che hanno (se uno ha un partner che ricopre sempre e solo il ruolo attivo allora sarà disponibile ad essere passivo, e viceversa).

    ma per esperienza, i versatili sono per la stragrande maggioranza dei casi dei passivi che hanno difficoltà ad accettarsi pubblicamente come tali.

    Charade
  • riotriot Post: 6,429
    Markov ha detto:

    Wikipedia dice che i versatili sono in maggioranza.

    tra ai gay i versatili sono per lo più dei passivi. e i passivi sono la maggioranza.
    MarkovCharade
  • CharadeCharade Post: 1,378
    @riot Il tuo commento mi fa pensare che i ruoli, in termini di "chi dà e chi riceve", tendano ad essere sempre quelli, visto che dici che i versatili sono in genere passivi che non si accettano...
    Devo vivere guardando il fiume che scorre.
  • riotriot Post: 6,429
    Charade ha detto:

    @riot Il tuo commento mi fa pensare che i ruoli, in termini di "chi dà e chi riceve", tendano ad essere sempre quelli, visto che dici che i versatili sono in genere passivi che non si accettano...

    spesso ma non sempre: può esserci una relazione tra due versatili e quindi la possibilità di scambio, come anche nelle orge può essere richiesta la versatilità.

    il problema è che tale termine viene usato anche da chi teme che essere passivi sia degradante, tant'è che ci sono anche quelli che dicono di "fare solo il maschio" (!) ma che poi alla prova dei fatti si contraddicono.

    la cosa più deludente per uno veramente passivo è di trovarsi ad avere a che fare con partner così irrisolti.


    SirAlphaexaCharade
  • Domitilla ha detto:

    Esistono teorie che, se un uomo omosessuale diciamo "è solo attivo", neanche viene considerato omosessuale, perché comunque fa l'uomo.
    Chi "lo prende" e fa "la donna" è gay. Solo lui.
    Non chiedetemi spiegazioni perché nemmeno io riesco a spiegarmi 'sta cosa.

    Davvero? Mai sentito.
    Io, ad esempio, sono un gay solo attivo ma, per quanto riguardo il sesso orale, mi piace sia farlo che riceverlo.
    Per non parlare dei baci.
    Non si può proprio dire che io non sia omosessuale.

    riot
  • riotriot Post: 6,429
    Dreamer ha detto:

    Domitilla ha detto:

    Esistono teorie che, se un uomo omosessuale diciamo "è solo attivo", neanche viene considerato omosessuale, perché comunque fa l'uomo.
    Chi "lo prende" e fa "la donna" è gay. Solo lui.
    Non chiedetemi spiegazioni perché nemmeno io riesco a spiegarmi 'sta cosa.

    Davvero? Mai sentito.
    Io, ad esempio, sono un gay solo attivo ma, per quanto riguardo il sesso orale, mi piace sia farlo che riceverlo.
    Per non parlare dei baci.
    Non si può proprio dire che io non sia omosessuale.

    infatti, Domitilla, vige il principio della cartina tornasole: se un uomo si eccita "visibilmente" nel contatto con un altro uomo, è omosessuale.

  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    @riot @Dreamer ma concordo che sia una sciocchezza, riportavo solo il pensiero di certi uomini.
    Forse sono bisessuali che si reprimono o che ne so.
    riot
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!