Salta il contenuto

Fine traumatica di una storia e dubbi che lui sia asperger ed io non lo capivo

Ciao a tutti, sono Carlotta da Padova. vi scrivo perchè dopo aver letto molto la vostra pagina mi trovo a scrivervi perchè sono 3 settimane che sto soffrendo tantissimo per la fine della storia col mio ragazzo. è stata traumatica, dura, stroncante. Dopo tanto aver pensato e ripensato a noi 2 e pianto tantissimo, mi trovo adesso a credere che lui sia un asperger perchè ci sono così tanti aspetti che lo riconducono a questo, le stereotipie, i movimenti ripetitivi, la mancanza di empatia, l'ansia cronica, la disorganizzazione della sua vita, la minuziosità nel fare certe cose in modo seriale e stereotipato, lo sguardo distaccato, questa tendenza al pensiero depressivo, la goffaggine, l'incapacità di esprimere e modulare i sentimenti in maniera di dialogo, le sue uscite strane, la sua cronica stanchezza, la sua grande intelligenza ma il suo cronico ritardo da ragazzo 13enne, le poche relazioni d'amicizia per non dire che nella sua famiglia in cui ci sono casi di autismo. La relazione è stata dura per quanto anche piena di amore. difficile sebbene io sapessi che mi stava amando. Io in questi oltre 2 anni non sono mai riuscita a liberare serenamente i miei sentimenti di amore per lui per quanto li provassi perchè la somma delle sue stranezze diventavano per me qualcosa di durissimo da vivere e solo ora col suo distacco totale e improvviso, ho messo tanti puntini insieme. Sono affranta perchè da una parte sento il grande dolore di aver perso una persona che silenziosamente mi amava. Sono distrutta perchè ho il rimorso di non aver capito in tempo che lui è così perchè c'era qualosa che andava al di là della NeuroTipicità, mettiamola così, cose su cui io mi ci scontravo, stupidamente, senza accoglierle. Lui ora mi ha chiesto tempo e distacco anche se dal distacco sono emersi miliardi di dubbi e cose incomprese, mi piacerebbe parlarne di più ma sono ancora stordita dal dolore che mi provoca. Ho come la sensazione che sono entrata così tanto addosso nei suoi sentimenti da farlo desiderare di scappare. Mi addolora tanto non aver capito in tempo cosa c'era dentro di lui, sebbene forse sia lui in primis a non capirlo, a non esprimerlo. Lui da un giorno all'altro mi ha lasciata chiedendo spazio e tempo e la cosa mi ha ulteriormente disorientata perchè in realtà ci siamo un po' sentiti. tutto è sempre un po' contraddittorio con lui. io dentro di me sento e provo amore sebbene la cosa stava andando male e ne soffro perchè se avessimo potuto fare un salto di qualità insieme io sono convinta che saremmo stati bene. Io gli ho espresso tutti i suoi sentimenti ed ho riconosciuto in me tutto quello che non sono stata ma non so se tornerà anche perchè la sua chiusura emotiva mi fa dubitare che un giorni sia mai capace di farli tornare la voglia di aprirsi. Credo sia anche addolorato da quanto io per tanto tempo non l'abbia mai totalmente accolto nel mio cuore per colpa della paura delle sue stranezze che non mi rasserenavano sebbene dentro di me o sentivo qurste emozioni.  mi addolora perchè so che mi ha amato quando io ancora non ero pronta. non ce la facevo. Spero mi possiate aiutare a capire meglio come superare questo lutto perchè questa separazione per me è soffocante. Mi ha detto di vederci e di parlare in una situazione molto tranquilla, credo per non avere addosso troppi sentimenti riversati da parte mia su di lui. Spero possiate aiutarmi o solo condividere la vostra esperienza perchè sto vivendo giornate terribili e piene di emozioni che oscillano dal dolore alla disperazione alla comprensione che lui forse ha dei limiti, come io ne ho tantissimi. Graze mille

Commenti

  • rinco92rinco92 Post: 61
    Ciao, non saprei cosa consigliarti, non ho mai avuto nella vita adulta una relazione, solo intorno ai 15/16 anni che non considero relazioni serie ma "primi amori".
    L'unico consiglio che posso darti è di parlarci di nuovo visto che, a quanto leggo, vuole incontrarti nuovamente. Vedrai che andrà meglio.
    È noto che gli As hanno un modo tutto loro di vedere le cose, non lo fanno apposta, e a volte assumono comportamenti strani quindi ci potrebbero essere forti contrasti nelle relazioni. Bisogna avere pazienza e venirsi incontro, cosa non facile ma necessaria.
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

In this Discussion