Salta il contenuto

L'estate dei giovani Asperger

L'estate per un giovane dovrebbe essere il periodo più bello dell'anno.....invece mia figlia finita la scuola chiude praticamente con il mondo e se ne parla a settembre....dallo scorso anno non va al mare non fa viaggi nemmeno con noi genitori......niente piscina niente uscite la sera con la brezza estiva......io impazzisco a vederla così bianca come il latte a dividere le giornate tra PC cellulare e divano.....
Mi domando come passano lestate gli altri Asperger se vanno in vacanza e con chi se vanno al mare ......
«1

Commenti

  • Ciao! Se a tua figlia presuppongo adolescente non va di andare al mare o in piscina, ci sono due possibili motivi:
    1)si annoia al mare o in piscina
    2) si vergogna di spogliarsi
    in ambo i casi va capita, rispettata e al massimo supportata positivamente.
    Se una ragazza non ha amici, significa che con loro non si trova bene. Potrebbe mancare semplicemente l’affinità oppure potrebbe sentirsi emarginata da loro o peggio maltrattata. Se si vergogna nel mettersi in costume, si tratta di un complesso, ma questo dipende molto dal contesto sociale, da come si viene guardati e giudicati. Quindi non si può semplicemente dire: non farti i complessi (perché ci pensano gli altri a farteli venire). Occorre capire che uno può essere sicuro di sé quanto si vuole, ma se dall’esterno gli arriva ben altro feedback…! Si resta come minimo turbati.

    Io ho trascorso tutte le estati al mare per molti anni, ma ho capito nel tempo di aver sbagliato a forzarmi, perché mi ha fatto più male che bene. Inoltre il mare in sé francamente non mi ha mai fatto impazzire, non amando io l’esposizione al sole estivo. Quindi non ci vado più e non mi manca. D’estate conduco la stessa vita del resto dell’anno e francamente sono anche un po’ saturo della fissa estiva tipicamente italiota e poco presente in altri paesi (in alcuni è proprio assente).
    Anche meno.
    Jupiter
  • Non si vergogna e le piace il mare
    Ma preferisce chiudersi in casa senza contatti
    Ha qualche amico ma non ci esce mai 
  • riotriot Post: 6,652
    modificato 25 giugno
    maggiogiugno ha detto:
    non fa viaggi nemmeno con noi genitori
    Provate a proporle delle gite a tema piuttosto che viaggi, che sono molto impegnativi.
    Ad esempio parchi nazionali dov'è possibile fare escursioni e seguire le tabelle che indicano fauna e flora. Ne abbiamo tantissimi in Italia. Oppure verso siti archeologici e storici come ad esempio visitare abazie, certose e borghi nella propria regione.
    Potrebbe fare foto dei particolari che la interessano e incuriosirsi per i cibi locali.

    Questo è ciò che ho sempre privilegiato in estate. Bastano una o due persone amiche con cui condividere queste esperienze. E ci sono anche gruppi che organizzano visite a tema (bisogna cercare nella propria regione, e su facebook se ne trovano diversi).

    L'integrazione "forzata" invece non funziona, come non funziona fare ciò che fanno quasi tutti, come andare al mare o al lago, se non se ne ha la passione. Per me il mare, nonostante il mio fototipo 2, è imprescindibile, in quanto l'acqua è come il mio secondo ambiente naturale e non posso fare a meno della sensazione del sole e del bisogno d'immergermi. Ma nessuno della mia famiglia lo sapeva o me lo chiedeva ai tempi dell'adolescenza. Ecco, basterebbe "indagare", e forse l'aiuteresti a capire cosa le piacerebbe fare più di tutto.

  • @maggiogiugno ricorda che gli adolescenti non rivelano quasi a nessuno, tanto meno ai genitori, quello che veramente sentono e provano. Quindi non puoi avere nessuna certezza riguardo il vero motivo per il quale preferisca restare a casa.
    baloneyrachel_zehava
  • inconscioinconscio Post: 343
    modificato 25 giugno
    Da piccola andavo in vacanza e andavo anche al mare, mi piaceva molto stare in acqua quindi ci andavo volentieri.
    Dopo le medie ho cominciato a non volerci più andare, non mi divertivo più e mi faceva più piacere stare a casa tutto il giorno, non volevo neanche più mettermi in costume.
    L'estate da allora la passo in casa, non vado in vacanza e anche se volessi andare vicino casa dove vivo c'è solo il mare e la cosa mi rende triste.
    Non capisco l'usanza di dover andare al mare, non capisco il motivo per cui dovrei abbronzarmi e non capisco cosa c'è di divertente a stare seduti in mezzo a centinaia di persone che espongono dei corpi inguardabili a sudare.
    Se ci fosse un po' di campagna andrei lì, ma dove vivo io è una campagna brutta da vedere piea di sterpaglie e mi rende ancora più triste e i piccoli paesini sono brutti, tutti di case di pietra bianche e in stile spoglio.
    Meglio a casa a fare le solite cose.
    baloney
  • Purtroppo è molto aggressiva infatti a breve riniziera a prendere il risperidone
    Tutto ciò che proponiamo è No
    Se insisto un po' ci manda a fare inculo senza problemi......
    Ma sono sicuro che stare un po' all'aria aperta non può che farle bene .....stare un po' al sole rincuora.....stare in casa la rende sempre più arcigna con malumore cronico
  • inconscio ha detto:
    Da piccola andavo in vacanza e andavo anche al mare, mi piaceva molto stare in acqua quindi ci andavo volentieri.
    Dopo le medie ho cominciato a non volerci più andare, non mi divertivo più e mi faceva più piacere stare a casa tutto il giorno, non volevo neanche più mettermi in costume.
    L'estate da allora la passo in casa, non vado in vacanza e anche se volessi andare vicino casa dove vivo c'è solo il mare e la cosa mi rende triste.
    Non capisco l'usanza di dover andare al mare, non capisco il motivo per cui dovrei abbronzarmi e non capisco cosa c'è di divertente a stare seduti in mezzo a centinaia di persone che espongono dei corpi inguardabili a sudare.
    Se ci fosse un po' di campagna andrei lì, ma dove vivo io è una campagna brutta da vedere piea di sterpaglie e mi rende ancora più triste e i piccoli paesini sono brutti, tutti di case di pietra bianche e in stile spoglio.
    Meglio a casa a fare le solite cose.
    Tu ragioni proprio come lei
    Meglio stare in casa e passare da una stanza ad un altra che vivere una vita solare in mezzo alla natura ai sorrisi i della gente alle cose fantastiche che il nostro pianeta ci offre
    Non capirò mai
  • inconscioinconscio Post: 343
    modificato 25 giugno
    Forse non gli piace andare in vacanza dove c'è gente che conosce? Io ho odiato il mare perchè lo vedevo come un'imposizione, non c'era alternativa se volevi fare un'altra cosa e quella era la cosa che facevano tutti e dovevi farla anche tu.
    Se fossi potuta andare in vacanza in un posto che mi piaceva e dove non c'era da spogliarsi ci sarei andata, tuttora mettermi in costume mi dà una sensazione spiacevole.
    Ciò che mi infastidisce di più sono gli abitanti locali che ti guardano come un alieno che non va al mare e che non si abbronza, che sono dispiaciuti per te che non ci vai nonostante chiarisci che hai altre preferenze per le vacanze, che ti invitano ad andarci nonostante continui a dire che non ti piace come se fosse impossibile che possa non piacerti.
    Guarda, forse lo stare in casa è da autistici ed è anche triste volendo perchè è anche una forma di rifugio ma se il mare non piace non ci si può fare niente.
  • JupiterJupiter Post: 14
    Anch'io ho sempre detestato il mare, e pensare che ci abito. Da piccola l'ho sempre vissuta come un'imposizione quando i miei mi ci portavano e a parte quest'anno che ci sono stata qualche volta con mia figlia erano almeno dieci anni che non ci mettevo piede.
    La sensazione della sabbia è esattamente come la ricordavo, fastidiosa e quasi dolorosa al tatto, mi provoca lo stesso effetto di un gessetto che stride su una lavagna sentirla sulla pelle. Poi anche io non capirò mai la fissa dell'italiano medio che deve passare tutta l'estate a carbonizzarsi al sole, già mi è insopportabile il caldo e l'estate di suo, figurarsi stare tutto il giorno in mezzo a quella calca di gente sudata. 
    Comunque io la penso come Soberneuter, probabilmente ha qualche tipo di disagio di cui voi genitori non siete a conoscenza, magari si vergogna di qualcosa.
    Avete provato a proporle altro? Magari una bella gita in montagna? 

    Poi scusami, una frase mi ha proprio infastidito perché è la stessa che mi sento ripetere io da anni ormai, ovvero "impazzisco a vederla così bianca come il latte", per quale motivo? Durante il resto dell'anno invece com'è? Non capisco questa imposizione di dover essere abbronzati a tutti i costi d'estate... fortuna che dura solamente tre mesi questa fissazione! 
    TormalinaNera
  • Non è solo abbronzatura
    Gite in città arte no
    Montagna no
    Lago no
    Campagna no
    Dai parenti no
    Con gli amici per carità
    Solo in casa 
    Io mi annoio un giorno figuriamoci tre mesi
    Io diventerei matto
  • AlpieAlpie Post: 11
    Ciao!
    Ogni aspie è diverso ma posso dirti che questo l'ho vissuto quando ero giovane e ancora adesso. Devo dire che andare in vacanza con i miei genitori mi è sempre piaciuto ma quando restavamo a casa facevo proprio come sua figlia. 

    Cioè, non uscire e stare in camera a fare niente di interessante.

    Diventare matto sì, c'è un sentimento di sprecare il tempo e di stancarsi facendo niente, tutto da solo. Diciamo che non è una vera scelta ma piuttosto restare intrappolato senza poter o voler scegliere niente. 

    Mi dispiace di non sapere consigliarla su come fare. Se ci penso, le ragioni erano la difficoltà a socializzare, anche dai miei amici. Quindi questa mia paura m'impediva di andare da loro. Poi la differenza con gli altri pesa molto, quindi crea un forte malessere che ci porta a non fare niente. Anche se qualche attività potrebbe farci passare un ottimo tempo.

    Capisco che sono cose che non può direttamente chiedere a sua figlia. Però facendo domande un po' più generali, potrebbe capire come aiutarla al meglio.

    Soberneuterbaloney
  • AgathaAgatha Post: 7
    Ciao!
    Mia figlia ha avuto un periodo così durante le medie. Adesso va molto meglio! Ha trovato degli amici con i quali si sente a suo agio. Comunque spesso le devo "ricordare" di organizzarsi per uscire con gli amici perché lei sta bene a casa e spesso non ci pensa nenmeno ad uscire.
    Soberneuter
  • Agatha ha detto:
    Ciao!
    Mia figlia ha avuto un periodo così durante le medie. Adesso va molto meglio! Ha trovato degli amici con i quali si sente a suo agio. Comunque spesso le devo "ricordare" di organizzarsi per uscire con gli amici perché lei sta bene a casa e spesso non ci pensa nenmeno ad uscire.
    Infatti secondo me bisognerebbe spronare di più in quanto a lasciarla vegetare a casa si atrofizza ..... però ho gettato la spugna perché ci aggredisce ci manda a fare inculo e credetemi non è bello......
    La sorella ed il fratello ormai la ignorano hanno capito che meno si sprona più si sta tranquilli a casa altrimenti è una guerra continua........
  • AgathaAgatha Post: 7
    Quanti anni ha? Ha qualche interesse? Mia figlia si trova molto bene con il suo gruppo di amici. Li ha conosciuti a giocare Rpg( giochi di ruolo) e da allora si organizzano per giocare e ormai escono anche insieme( poco) oppure si organizzano per giocare videogame etc.... però credo conti tantissimo la compagnia. Lei prova anche a fare amicizia anche a scuola ma, anche se ci va abbastanza d'accordo con i compagni non riesce a legare...
  • baloneybaloney Post: 11
    maggiogiugno ha detto:
    L'estate per un giovane dovrebbe essere il periodo più bello dell'anno.....invece mia figlia finita la scuola chiude praticamente con il mondo e se ne parla a settembre....dallo scorso anno non va al mare non fa viaggi nemmeno con noi genitori......niente piscina niente uscite la sera con la brezza estiva......io impazzisco a vederla così bianca come il latte a dividere le giornate tra PC cellulare e divano.....
    Mi domando come passano lestate gli altri Asperger se vanno in vacanza e con chi se vanno al mare ......
    Ciao, io non so ancora se sono asperger, ho solo il sospetto, però mi rivedo nel tuo messaggio. Io uscivo solo per andare a scuola, perché non avevo amici e non ero interessato a costruire legami con gli altri, di conseguenza in estate non uscivo proprio e passavo il tempo davanti al computer, ai videogiochi e al televisore oppure non facevo proprio nulla.
    Mia madre si faceva le stesse tue domande e, almeno fino alla seconda media, mi costringeva ad andare con lei oppure si organizzava con la madre di un mio compagno di classe per farci andare al mare insieme (io non la prendevo per nulla bene, reagisco male se qualcuno mi costringe a fare qualcosa controvoglia)
    Che poi a me nuotare piaceva tanto, ma preferivo farlo da solo. Con gli altri sono a disagio, mi sento inadeguato, e odio fare quello che decide il gruppo.
    Non so se possa aiutarti... a me è capitato (più unico che raro, ma è capitato) di parlare a mia madre di qualcosa che volevo fare, solo che lei non sembrava tanto interessata e quindi ho lasciato perdere. Magari se ti capita che tua figlia faccia una cosa simile, potrebbe essere una buona occasione. 
  • vera68vera68 Post: 3,399
    E se provassi invece a lasciarla stare? 

    Io leggo gli sforzi che fai pieni di buone intenzioni. Quello che mi sembra di osservare sono delle "rette sghembe" cioè rette che hanno direzioni incidenti ma che non si intersecheranno mai perché stanno su piani diversi.
    Va cambiato qualcosa nello stile comunicativo tra voi. Sono cambiamenti lunghi per cui ci vuole molta pazienza ed è un lavoro che non si fa da soli
    Voi siete seguiti da un terapeuta che vi aiuta nella relazione con lei, mi sembra.
    Cosa dice? 
    Valento
  • DreamLoopDreamLoop Post: 288
    Non ho idea di cosa passi per la mente di tua figlia, magari non è chiaro nemmeno a lei.

    Per andare a fare una passeggiata non occorre avere amici, occorre solamente uscire di casa e camminare.
    Rimanere in isolamento dentro quattro mura farebbe male a chiunque a lungo andare.
    Capisco perfettamente l'evitare il contatto con le persone e i loro luoghi tipici di aggregazione, cosa che ho fatto e faccio da una vita, ma quando non vuoi mettere piede fuori di casa non si tratta di evitare le persone ma di evitare il mondo fuori dalla tua prigione-rifugio.

    baloneyTormalinaNeraValento
    Solo una condizione mi appare come desiderabile: quell'alto grado di saggezza per cui si rinuncia a credere, ma ci si limita a osservare, a studiare, a capire, in un a progressione indefinita e imprevedibile.
  • Ale_Maffe88Ale_Maffe88 Post: 31
    modificato 27 giugno
    mia figlia non fa come voglio io.... diamogli gli psicofarmaci contro schizofrenia e disturbo bipolare.... e poi ti chiedi perchè non ti da retta e ti manda a quel paese lol

    schifo assoluto
    betmaggiogiugnobaloneyTormalinaNera
  • vera68 ha detto:
    E se provassi invece a lasciarla stare? 

    Io leggo gli sforzi che fai pieni di buone intenzioni. Quello che mi sembra di osservare sono delle "rette sghembe" cioè rette che hanno direzioni incidenti ma che non si intersecheranno mai perché stanno su piani diversi.
    Va cambiato qualcosa nello stile comunicativo tra voi. Sono cambiamenti lunghi per cui ci vuole molta pazienza ed è un lavoro che non si fa da soli
    Voi siete seguiti da un terapeuta che vi aiuta nella relazione con lei, mi sembra.
    Cosa dice? 
    Stiamo lasciando stare.....ma si è rinchiusa in casa.....non sappiamo cosa sia meglio 
  • baloney ha detto:
    maggiogiugno ha detto:
    L'estate per un giovane dovrebbe essere il periodo più bello dell'anno.....invece mia figlia finita la scuola chiude praticamente con il mondo e se ne parla a settembre....dallo scorso anno non va al mare non fa viaggi nemmeno con noi genitori......niente piscina niente uscite la sera con la brezza estiva......io impazzisco a vederla così bianca come il latte a dividere le giornate tra PC cellulare e divano.....
    Mi domando come passano lestate gli altri Asperger se vanno in vacanza e con chi se vanno al mare ......
    Ciao, io non so ancora se sono asperger, ho solo il sospetto, però mi rivedo nel tuo messaggio. Io uscivo solo per andare a scuola, perché non avevo amici e non ero interessato a costruire legami con gli altri, di conseguenza in estate non uscivo proprio e passavo il tempo davanti al computer, ai videogiochi e al televisore oppure non facevo proprio nulla.
    Mia madre si faceva le stesse tue domande e, almeno fino alla seconda media, mi costringeva ad andare con lei oppure si organizzava con la madre di un mio compagno di classe per farci andare al mare insieme (io non la prendevo per nulla bene, reagisco male se qualcuno mi costringe a fare qualcosa controvoglia)
    Che poi a me nuotare piaceva tanto, ma preferivo farlo da solo. Con gli altri sono a disagio, mi sento inadeguato, e odio fare quello che decide il gruppo.
    Non so se possa aiutarti... a me è capitato (più unico che raro, ma è capitato) di parlare a mia madre di qualcosa che volevo fare, solo che lei non sembrava tanto interessata e quindi ho lasciato perdere. Magari se ti capita che tua figlia faccia una cosa simile, potrebbe essere una buona occasione. 
    Ma hai risolto dopo la giovane età questi problemi?????come fate a vivere come reclusi????
  • vivo recluso perchè quando esco rischio di trovare genitori abusivi e ne ho già avuto uno nella mia vita
    betbaloney
  • baloneybaloney Post: 11
    @maggiogiugno No, per vari motivi ora sto molto male e non ci capisco più nulla.
    @DreamLoop hai ragione.
  • Se una persona vuole stare in casa, a luglio come a gennaio, sono affari suoi e non è il caso di stare qui a sindacare e criticare.
     Poi ci possono essere altre ragioni, di fobia sociale, depressione, manie di persecuzione, paranoia, e queste sono solo alcune delle motivazioni serie e dolorose che possono costringere al ritiro sociale le persone. Evitiamo di giudicare senza sapere ed evitiamo di giudicare a prescindere. 
  • baloneybaloney Post: 11
    Scusate, credo di dover fare un po' chiarezza (ci provo)
    @maggiogiugno il periodo che sto vivendo io ora è diverso da quello che sta vivendo tua figlia, non vorrei causarti più rpeoccupazioni del dovuto.
    Alcune persone vivono bene così, magari perché hanno interessi molto forti che li trattengono in casa. @DreamLoop però ha ragione nel dire che un isolamento prolungato fa male, io lo sto vivendo su me stesso. Credo che sia importante dirlo, perché, anche se avvertivo di stare male, ho iniziato a rendermene conto veramente solo "parlandone" con altre persone.
    Un conto è stare in casa per buona parte del proprio tempo, un altro è non uscire proprio per mesi o anni.
    DreamLoop
  • charliecharlie Post: 255
    Sono approdato qui da solo 12 ore e sto leggendo tutto, ci sono due tipologie, quelli come me e quelli che non capiscono, vorrebbero capire, ma è dura...

    Credo, dopo i 20 anni ho passato 4 settimane di ferie estive dal lavoro a giocare a diablo 3 (o il 2) 18 ore al giorno online con altri in multiplayer.
    Ricordo che sono stato divinamente, ogni tanto dovevo dormire, altrimenti estate bellissima escludendo i miei che rompevano (riferimento voluto, scusami)

    La mia compagna mi obbliga ad andare al mare ora, 1h e30 di andata, poi 6 ore sotto il sole, sudo, mi scotto, sto male, il chiasso, la gente, la sabbia, cerco di camminare e faccio 10km, noto ogni ragazza carina per passare il tempo e ne memorizzo la posizione su km di spiaggia, a che pro? cerco di dare un senso... poi forse alle 17e30 andiamo, ma il giro dei negozi? rinunciamo? poi potrebbe esserci un ristorante, ok frittura e prosecco, a quello non so rinunciare, e infine 1h e 30 per tornare, e poi risistema le cose, fa la doccia ecc ecc.
    La mia compagna si arrostisce sul lettino 6h ed è felice, io sono su una graticola tutto il tempo, dico io, sole in giardino non è meglio? si "ma al mare prendo lo iodio" ti prendo le compresse di iodio se mi risparmi...

    Capisco tua figlia se è come me, se ha altri problemi non posso saperlo, ma se è come me tu sei come i miei genitori che non hanno mai capito nulla, e li odio per questo, tu sei ancora in tempo per evitarlo, se ho offeso chiedo scusa, non so girare attorno alle cose, bianco è bianco, nero è nero.
    What can I tell you? I got a short fuse and a long memory!
  • TormalinaNeraTormalinaNera Post: 1,292
    maggiogiugno ha detto:
    Io mi annoio un giorno figuriamoci tre mesi
    Io diventerei matto
    Evidentemente lei no :) 

    Sappi che più insisti e le metti pressione e più la porterai ad opporsi e rifiutare, come farebbe qualunque adolescente, anche nt.

    È estate... Rilassati, goditi il tuo tempo libero e lascia che lei si goda il suo come più le piace, evidentemente ha bisogno di decomprimere negli unici due mesi di stacco che ha: l'autunno arriva presto e con lui lo stress di scuola, compagni, insegnanti, esami. 
    Make it your goal to live a quiet life, minding your own business and working with your hands.
    1 THESSALONIANS 4:11
  • carlo_ ha detto:
    Sono approdato qui da solo 12 ore e sto leggendo tutto, ci sono due tipologie, quelli come me e quelli che non capiscono, vorrebbero capire, ma è dura...

    Credo, dopo i 20 anni ho passato 4 settimane di ferie estive dal lavoro a giocare a diablo 3 (o il 2) 18 ore al giorno online con altri in multiplayer.
    Ricordo che sono stato divinamente, ogni tanto dovevo dormire, altrimenti estate bellissima escludendo i miei che rompevano (riferimento voluto, scusami)

    La mia compagna mi obbliga ad andare al mare ora, 1h e30 di andata, poi 6 ore sotto il sole, sudo, mi scotto, sto male, il chiasso, la gente, la sabbia, cerco di camminare e faccio 10km, noto ogni ragazza carina per passare il tempo e ne memorizzo la posizione su km di spiaggia, a che pro? cerco di dare un senso... poi forse alle 17e30 andiamo, ma il giro dei negozi? rinunciamo? poi potrebbe esserci un ristorante, ok frittura e prosecco, a quello non so rinunciare, e infine 1h e 30 per tornare, e poi risistema le cose, fa la doccia ecc ecc.
    La mia compagna si arrostisce sul lettino 6h ed è felice, io sono su una graticola tutto il tempo, dico io, sole in giardino non è meglio? si "ma al mare prendo lo iodio" ti prendo le compresse di iodio se mi risparmi...

    Capisco tua figlia se è come me, se ha altri problemi non posso saperlo, ma se è come me tu sei come i miei genitori che non hanno mai capito nulla, e li odio per questo, tu sei ancora in tempo per evitarlo, se ho offeso chiedo scusa, non so girare attorno alle cose, bianco è bianco, nero è nero.

    carlo_ ha detto:
    Sono approdato qui da solo 12 ore e sto leggendo tutto, ci sono due tipologie, quelli come me e quelli che non capiscono, vorrebbero capire, ma è dura...

    Credo, dopo i 20 anni ho passato 4 settimane di ferie estive dal lavoro a giocare a diablo 3 (o il 2) 18 ore al giorno online con altri in multiplayer.
    Ricordo che sono stato divinamente, ogni tanto dovevo dormire, altrimenti estate bellissima escludendo i miei che rompevano (riferimento voluto, scusami)

    La mia compagna mi obbliga ad andare al mare ora, 1h e30 di andata, poi 6 ore sotto il sole, sudo, mi scotto, sto male, il chiasso, la gente, la sabbia, cerco di camminare e faccio 10km, noto ogni ragazza carina per passare il tempo e ne memorizzo la posizione su km di spiaggia, a che pro? cerco di dare un senso... poi forse alle 17e30 andiamo, ma il giro dei negozi? rinunciamo? poi potrebbe esserci un ristorante, ok frittura e prosecco, a quello non so rinunciare, e infine 1h e 30 per tornare, e poi risistema le cose, fa la doccia ecc ecc.
    No Carlo io non insisto più
    Ma non credo possa fare bene a quasi 19 anni starsene tra una stanza ed un altra....a rimuginare su problemi inesistenti....
    Non insisto più perché non voglio la guerra in casa le sue reazioni violente ed aggressive 
    E non voglio fare star male gli altri due miei figli.....
    Ma sono sicuro che a lasciar perdere come mi consigli peggiorerà sempre di più sarà tutto più difficoltoso x lei anche entrare in un negozio a prendere un gelato....

    Agatha
  • charliecharlie Post: 255
    modificato 29 giugno
    No Carlo io non insisto più
    Ma non credo possa fare bene a quasi 19 anni starsene tra una stanza ed un altra....a rimuginare su problemi inesistenti....
    Non insisto più perché non voglio la guerra in casa le sue reazioni violente ed aggressive 
    E non voglio fare star male gli altri due miei figli.....
    Ma sono sicuro che a lasciar perdere come mi consigli peggiorerà sempre di più sarà tutto più difficoltoso x lei anche entrare in un negozio a prendere un gelato....

    i problemi inesistenti lo sono per te, ma ti assicuro che per lei sono reali, io continuo a ripetere che è un funzionamento diverso, chiamalo imperfetto, assurdo, inconcepibile, ma è l'unico funzionamento celebrale di quelli simili a me, tua figlia non ha nessuna colpa.
    La colpa l'avrebbe un figlio di papà che si sballa per svago e combina casini... lei funziona così come la vedi.

    Ha bisogno di qualcosa che la assorba e la distolga da smartphone e pc, questo si, ma ancora non l'ha trovato.

    Non ha colpe, manda gli altri due figli in vacanza, andateci anche voi, lasciatela sola a casa, soldi per la spesa e si gestisca, tranquillo che non farà nessun raveparty ne cose strane.
    TormalinaNera
    What can I tell you? I got a short fuse and a long memory!
  • Come faccio ad andare in vacanza e lasciarla sola.....posso farlo con gli altri che sono autonomi hanno amici ed una vita piena non con lei......
  • charliecharlie Post: 255
    Sa farsi da mangiare? si ricorda di mangiare se ha fame? io non la conosco minimamente, ma è indipendente stando in casa? tu la tieni sotto controllo per motivi specifici? 
    Nel mio caso mi metti sull'isoletta a guardia del faro, istruzioni chiare, controlla che la luce funzioni ogni notte, le lampadine sono li se si fulminano, nell'annesso c'è cucina e letto, la dispensa è piena, ci vediamo tra 15 giorni. 
    Ok, capito, ora vattene che mi stessi!
    Chiunque penserebbe alla solitudine, impazzirei a guardia del faro, 15 giorni! 
    Per me è una vacanza pazzesca, per tua figlia lo sarebbe?
    Io ho vissuto troppe forzature e tutte hanno creato fratture insanabili, è questo che cerco di spiegare.
    TormalinaNera
    What can I tell you? I got a short fuse and a long memory!
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici