Salta il contenuto

Il trasferimento dei dati nella nuova versione del forum, per motivi di sicurezza ha richiesto un reset delle password.

Per accedere al proprio account richiedere una nuova password a questo link e seguire le istruzioni inviate via e-mail


Nuovo controllo

bigjoebigjoe Post: 123
Questo il risultato di 1 ora di osservazione al nuovo controllo di mio figlio 3 anni e 2 mesi:
Il piccolo accede al setting con buon adattamento ma mostra un pattern comportamentale ipercinetico. Manifesta interesse per il materiale ludico messo a disposizione che dimostra di saper adoperare in modo funzionale. Frequente esplorazione orale degli oggetti.Gli indicatori sociali appaiono in evoluzione migliorativa: risposta al nome incostante (su questo non sono d'accordo in quanto si gira sempre se chiamato e ci guarda), è possibile agganciare lo sguardo del piccolo, ma il contatto oculare è mal modulato nell'integrazione sociale, sorriso di risposta sociale presente, accenna al pointing (con noi tutti i giorni indica sempre, anche verso quale direzione vuole andare). I tempi attentivi risultano piuttosto scarsi, e non è stato possibile coinvolgere il bambino a tavolino in attività maggiormente strutturate. Il linguaggio ricettivo è adeguato per consegne semplici. Il linguaggio verbale è limitato alla produzione di vocalizzi e approssimazione di singole paroline utilizzate per esprimere i propri bisogni. Utilizza il canale mimico gestuale a supporto della comunicazione verbale, ma limitato in gamma e frequenza. Mostra divertimento principalmente in attività solitarie e nel corso di alcune routine senso motorie condivise con l'altro. Si osservano stereotipie motorie (es. Saltelli sul posto, movimenti a carico delle dita) e stimolazioni sensoriali di tipo visivo.
Diagnosi: sospetto disturbo spettro autistico. Ci hanno consigliato di continuare 3 volte a settimana psicomotricità ( improntata su metodo denver) e 4 volte a settimana logopedia. In più facciamo 2 ore di terapia domiciliare e ovviamente continuiamo a seguirlo senza mettergli stress anche io e mia moglie a casa. Dobbiamo ripetere eeg ( il primo uscito non buono) e fare una visita gastrointestinale pediatrica.
Alla mia domanda su quali fossero gli elementi che fanno pensare allo spettro autistico, visto che la npi ci ha detto che il bimbo ha uno sguardo pure molto furbo, la risposta è stata: esplorazione orale degli oggetti, e difficoltà in attività strutturate(che lui odia in quanto odia stare seduto al tavolino) e poi queste poche stereotipie.
La domanda che vi pongo: come è possibile aumentare l'attenzione per delle attività maggiormente strutturate? E ridurre esplorazione orale degli oggetti?
bet

Commenti

  • betbet Post: 235
    Da non professionista del settore ma da mamma: giocate con lui quotidianamente a giochi strutturati, allenatelo tutti i giorni un quarto d ora poi sempre di più man mano che si abitua e per l esplorazione orale toglieteli con dolcezza le cose dalla bocca o quando le avvicina fermate la manina spiegando che gli oggetti possono essere sporchi o che poi si bagnano tutti e si rovinano...pian pianino con calma e costanza
  • bigjoebigjoe Post: 123
    bet ha detto:

    Da non professionista del settore ma da mamma: giocate con lui quotidianamente a giochi strutturati, allenatelo tutti i giorni un quarto d ora poi sempre di più man mano che si abitua e per l esplorazione orale toglieteli con dolcezza le cose dalla bocca o quando le avvicina fermate la manina spiegando che gli oggetti possono essere sporchi o che poi si bagnano tutti e si rovinano...pian pianino con calma e costanza

    Grazie mille. Anche se bisogna trovare il modo per farlo attenzionare anche piacevolmente a queste attività e non è semplice ma ci riusciremo.

    bet
  • betbet Post: 235
    Voi iniziate magari anche solo vicino a lui a giocare a qualcosa che abbia regole e finalità, anche semplicemente centrare un canestro con la pallina. E parlate spiegate in maniera anche un pochino enfatica: dai prova tu mamma vediamo se riesci a fare centro?? Ahh no non l hai preso...riprova. ora provo io a tirare...che bello sono felice la pallina è entrata nel cestino...ecc ecc" poi provate a dare la pallina a lui..
    Pian piano magari all'inizio labutta via, riprovate...magari non gli piace il gioco, cercate di agganciarsi a cose che piacciono a lui...vedrete che con calma e perseveranza qualcosa si sbloccherà
    bigjoe
  • adiadi Post: 198
    Ciao, ad un bambino con sospetto disturbo dello spettro hanno consigliato così tante ore di terapia? Dove avete fatto la valutazione ?
    Mi stupisco perche anche il mio ha una diagnosi simile con differenza che ha sviluppato molto bene il linguaggio ed a molta fatica ci ha assegnato 1 ora di terapia .
    Secondo me lui ne avrebbe bisogno di più ma è un lottare contro i mulini a vento .
  • bigjoebigjoe Post: 123
    adi ha detto:

    Ciao, ad un bambino con sospetto disturbo dello spettro hanno consigliato così tante ore di terapia? Dove avete fatto la valutazione ?
    Mi stupisco perche anche il mio ha una diagnosi simile con differenza che ha sviluppato molto bene il linguaggio ed a molta fatica ci ha assegnato 1 ora di terapia .
    Secondo me lui ne avrebbe bisogno di più ma è un lottare contro i mulini a vento .

    Ci hanno detto che più fa e meglio è. La npi, che lo ha visitato in ospedale e lo ha osservato mentre giocava con due terapisti ci ha rilasciato la relazione di cui sopra. La ASL competente ci ha assegnato 2 ore di logopedia a settimana e noi siamo intervenuti privatamente con altre 2 sedute con altra logopedista molto referenziata.Per come lo vedo io deve migliorare in socialità, in attenzione in attività strutturate a tavolino e ovviamente nel linguaggio che pareva si stesse sbloccando a inizio anno! Ah poi ci hanno consigliato il sostegno all'asilo e siccome lui va privatamente cercheremo di convincere la titolare che appare restia ad inserire una maestra esterna solo per lui pagata da noi.
    Speriamo bene
  • adiadi Post: 198
    Grazie per la risposta .
    Qui da noi , asl pensa a far quadrare i conti e non ad aiutare davvero bambini e famiglie ...quindi grave o non grave tutti fanno 1 ora !
    E se vengono a sapere che tu genitore puoi integrare privatamente , puoi star sicura che te la levano dal pubblico.
    Tornando al tuo post direi per l aumento dell attenzione di scegliere attivita strutturate che a lui piacciono ed iniziare da un tempo stretto esempio 5 min e poi aumentare tutti giorni di 1 min per esempio.
    Se ti va potresti scrivermi in privato nominativo della dottoressa e ospedale dove avete fatto il controllo....Grazie
  • marcusmarcus Post: 150
    bigjoe ha detto:

    adi ha detto:

    Ciao, ad un bambino con sospetto disturbo dello spettro hanno consigliato così tante ore di terapia? Dove avete fatto la valutazione ?
    Mi stupisco perche anche il mio ha una diagnosi simile con differenza che ha sviluppato molto bene il linguaggio ed a molta fatica ci ha assegnato 1 ora di terapia .
    Secondo me lui ne avrebbe bisogno di più ma è un lottare contro i mulini a vento .

    Ci hanno detto che più fa e meglio è. La npi, che lo ha visitato in ospedale e lo ha osservato mentre giocava con due terapisti ci ha rilasciato la relazione di cui sopra. La ASL competente ci ha assegnato 2 ore di logopedia a settimana e noi siamo intervenuti privatamente con altre 2 sedute con altra logopedista molto referenziata.Per come lo vedo io deve migliorare in socialità, in attenzione in attività strutturate a tavolino e ovviamente nel linguaggio che pareva si stesse sbloccando a inizio anno! Ah poi ci hanno consigliato il sostegno all'asilo e siccome lui va privatamente cercheremo di convincere la titolare che appare restia ad inserire una maestra esterna solo per lui pagata da noi.
    Speriamo bene
    si sembra che la psicomotricità sia la soluzione di tutti i mali, non fa male quindi più ne fa meglio è! le npi dell'asl però dicono che basta 1 ora alla settimana 
  • Apgar7Apgar7 Post: 280
    bigjoe ha detto:

    Questo il risultato di 1 ora di osservazione al nuovo controllo di mio figlio 3 anni e 2 mesi:
    Il piccolo accede al setting con buon adattamento ma mostra un pattern comportamentale ipercinetico. Manifesta interesse per il materiale ludico messo a disposizione che dimostra di saper adoperare in modo funzionale. Frequente esplorazione orale degli oggetti.Gli indicatori sociali appaiono in evoluzione migliorativa: risposta al nome incostante (su questo non sono d'accordo in quanto si gira sempre se chiamato e ci guarda), è possibile agganciare lo sguardo del piccolo, ma il contatto oculare è mal modulato nell'integrazione sociale, sorriso di risposta sociale presente, accenna al pointing (con noi tutti i giorni indica sempre, anche verso quale direzione vuole andare). I tempi attentivi risultano piuttosto scarsi, e non è stato possibile coinvolgere il bambino a tavolino in attività maggiormente strutturate. Il linguaggio ricettivo è adeguato per consegne semplici. Il linguaggio verbale è limitato alla produzione di vocalizzi e approssimazione di singole paroline utilizzate per esprimere i propri bisogni. Utilizza il canale mimico gestuale a supporto della comunicazione verbale, ma limitato in gamma e frequenza. Mostra divertimento principalmente in attività solitarie e nel corso di alcune routine senso motorie condivise con l'altro. Si osservano stereotipie motorie (es. Saltelli sul posto, movimenti a carico delle dita) e stimolazioni sensoriali di tipo visivo.
    Diagnosi: sospetto disturbo spettro autistico. Ci hanno consigliato di continuare 3 volte a settimana psicomotricità ( improntata su metodo denver) e 4 volte a settimana logopedia. In più facciamo 2 ore di terapia domiciliare e ovviamente continuiamo a seguirlo senza mettergli stress anche io e mia moglie a casa. Dobbiamo ripetere eeg ( il primo uscito non buono) e fare una visita gastrointestinale pediatrica.
    Alla mia domanda su quali fossero gli elementi che fanno pensare allo spettro autistico, visto che la npi ci ha detto che il bimbo ha uno sguardo pure molto furbo, la risposta è stata: esplorazione orale degli oggetti, e difficoltà in attività strutturate(che lui odia in quanto odia stare seduto al tavolino) e poi queste poche stereotipie.
    La domanda che vi pongo: come è possibile aumentare l'attenzione per delle attività maggiormente strutturate? E ridurre esplorazione orale degli oggetti?

    Premetto che ho l'adhd. Nell'adhd ci sono problemi nella modulazione dell'attenzione sulla base di un'attivazione incostante del sistema cerebrale cosiddetto del reward, o ricompensa. È importante dare al bambino frequenti feedback positivi, strutturare l'attività in piccole porzioni seguite da una breve pausa, dare istruzioni semplici richiamando l'attenzione del bambino ponendosi di fronte a lui e toccandolo. I comportamenti negativi vanno segnalati, ma il rapporto commenti positivi e negativo deve essere 2:1 o più. Bisogna fare attenzione all'idratazione e ai livelli glicemici, se sono bassi l'attenzione diminuisce. Occorre essere molto organizzati innanzitutto noi come educatori e saper comunicare bene, in modo chiaro ed esplicito.

    bet
  • bigjoebigjoe Post: 123
    Apgar7 ha detto:

    bigjoe ha detto:

    Questo il risultato di 1 ora di osservazione al nuovo controllo di mio figlio 3 anni e 2 mesi:
    Il piccolo accede al setting con buon adattamento ma mostra un pattern comportamentale ipercinetico. Manifesta interesse per il materiale ludico messo a disposizione che dimostra di saper adoperare in modo funzionale. Frequente esplorazione orale degli oggetti.Gli indicatori sociali appaiono in evoluzione migliorativa: risposta al nome incostante (su questo non sono d'accordo in quanto si gira sempre se chiamato e ci guarda), è possibile agganciare lo sguardo del piccolo, ma il contatto oculare è mal modulato nell'integrazione sociale, sorriso di risposta sociale presente, accenna al pointing (con noi tutti i giorni indica sempre, anche verso quale direzione vuole andare). I tempi attentivi risultano piuttosto scarsi, e non è stato possibile coinvolgere il bambino a tavolino in attività maggiormente strutturate. Il linguaggio ricettivo è adeguato per consegne semplici. Il linguaggio verbale è limitato alla produzione di vocalizzi e approssimazione di singole paroline utilizzate per esprimere i propri bisogni. Utilizza il canale mimico gestuale a supporto della comunicazione verbale, ma limitato in gamma e frequenza. Mostra divertimento principalmente in attività solitarie e nel corso di alcune routine senso motorie condivise con l'altro. Si osservano stereotipie motorie (es. Saltelli sul posto, movimenti a carico delle dita) e stimolazioni sensoriali di tipo visivo.
    Diagnosi: sospetto disturbo spettro autistico. Ci hanno consigliato di continuare 3 volte a settimana psicomotricità ( improntata su metodo denver) e 4 volte a settimana logopedia. In più facciamo 2 ore di terapia domiciliare e ovviamente continuiamo a seguirlo senza mettergli stress anche io e mia moglie a casa. Dobbiamo ripetere eeg ( il primo uscito non buono) e fare una visita gastrointestinale pediatrica.
    Alla mia domanda su quali fossero gli elementi che fanno pensare allo spettro autistico, visto che la npi ci ha detto che il bimbo ha uno sguardo pure molto furbo, la risposta è stata: esplorazione orale degli oggetti, e difficoltà in attività strutturate(che lui odia in quanto odia stare seduto al tavolino) e poi queste poche stereotipie.
    La domanda che vi pongo: come è possibile aumentare l'attenzione per delle attività maggiormente strutturate? E ridurre esplorazione orale degli oggetti?

    Premetto che ho l'adhd. Nell'adhd ci sono problemi nella modulazione dell'attenzione sulla base di un'attivazione incostante del sistema cerebrale cosiddetto del reward, o ricompensa. È importante dare al bambino frequenti feedback positivi, strutturare l'attività in piccole porzioni seguite da una breve pausa, dare istruzioni semplici richiamando l'attenzione del bambino ponendosi di fronte a lui e toccandolo. I comportamenti negativi vanno segnalati, ma il rapporto commenti positivi e negativo deve essere 2:1 o più. Bisogna fare attenzione all'idratazione e ai livelli glicemici, se sono bassi l'attenzione diminuisce. Occorre essere molto organizzati innanzitutto noi come educatori e saper comunicare bene, in modo chiaro ed esplicito.

    @Apgar7 ma nel deficit attentivo il ritardo del linguaggio è una componente molto presente?
    speranza82
Accedi oppure Registrati per commentare.