Salta il contenuto

Il trasferimento dei dati nella nuova versione del forum, per motivi di sicurezza ha richiesto un reset delle password.

Per accedere al proprio account richiedere una nuova password a questo link e seguire le istruzioni inviate via e-mail


Bizzarrie

2»

Commenti

  • Sniper_OpsSniper_Ops Post: 1,170
    Mi aggiungo alla coda.
    Di nuovo, ho cercato un po' in giro per capire meglio la situazione e i disturbi della condotta (In generale, anche se le mie ricerche erano indirizzate più verso il DOP) e - senza entrare nei dettagli del perchè - la terapia che si fà per loro sono fondamentalmente due: CBT di Prima Ondata alla persona con DOP e Parent Training ai genitori. Queste due sono le cose che si fanno per risolvere queste situazioni.

    Ribadisco di nuovo: Il Parent Training vi dovrebbe essere di altissimo aiuto. Lavorate su di voi prima.
    vera68betMononokeHimeLinna
  • vera68vera68 Post: 2,861
    Ribalto la domanda di Linna
    Voi invece come vi definiresti come genitori?
    Due liste
    Una lista di cose positive e una di cose negative.
    Non ha importanza che la pubblichi.
    Falla per te. Nella lista ci devono essere solo le tue cose positive o tue cose negative. Senza svalutazione di partner (del tipo io faccio così perché lui/lei). Una lista nuda e cruda


    Questo fu un esercizio che mi fece fare un coach molto tempo fa.
    betSniper_OpsLinnaBlunotte
  • Grazie va tutti per le risposte
    Ma è lei che rifiuta tutti
    Scuola
    Amicizie
    Lavoro
    Sport
    Passioni
    Ed adesso ha smesso con arroganza anche la terapia comportamentale

    Se non si fa aiutare ma aggredisce appena si parla di ste cose possiamo anche essere i migliori genitori del mondo ( che ovviamente non siamo) ma si rimane lì

    Per la sorella è dura vedere una ragazza. Solare bella piena di vita piena di amici e divertimento e la gemella triste problematica senza futuro....
    Questo fa soffrire noi e lei stessa ma noi non la paragoniamo mai alla sorella
    betLinna
  • betbet Post: 235
    Comunque è difficile aiutare figli nd per tutti noi ! Non vi arrendete, non pensate che sia senza futuro, coltivate l immagine della miglior versione di vostra figlia, credeteci sempre anche quando tutto tema contro! Loro si specchiano nei nostri occhi e dobbiamo rimandare un'immagine comunque positiva, di speranza! Se lei adesso rifiuta tutto andate voi in "terapia" e provate a cambiare il setting delle relazioni in casa, come hanno detto prima di me! Nessuno è perduto se c è qualcuno che crede in lui! Fatele i complimenti anche piccolissime cose. Se fa un sorriso ( che sorriso meraviglioso che hai mi scalda il cuore!) Se è vestita bene, se dice una cosa carina e provate a dimenticare tutto il resto per qualche giorno!
    Sniper_OpsMononokeHimevera68
  • vera68vera68 Post: 2,861
    modificato 2 luglio
    Se rifiuta tutti avrà i suoi motivi...
    Io adoro le storie in cui si racconta il perché un cattivo diventa cattivo... Maleficent, la regina rossa di Alice, crudelia demon, e non ultimo jocker. Sono storie che invitano ad andare sottocute...
    Maleficent è un personaggio orribile nella storia della bella addormentata raccontata dalla nota fiaba di Perreault e fratelli Grimm: Maleficent è gelosa, invidiosa... C'è qualcosa di positivo in lei?
    Si fa fatica a trovarlo, ma se guardi Maleficent, il film della Walt Disney, se lei diventa la protagonista, se guardi le cose dal suo punto di vista, diventa un'eroina desiderosa e capace di amare ben di più dei "tradizionali buoni della storia" e ho preso un esempio a caso...

    Secondo me dovete fare questo lavoro, dovete essere accompagnati nel vedere il suo punto di vista. Siete troppo radicati nel vostro.
    "è lei che..." tradisce proprio questo.

    Scusa la franchezza
    Sniper_OpsMononokeHimebetLinnaBlunotte
  • LupaLupa Post: 633
    @maggiogiugno mi sento anch'io di consigliarvi di cercare un aiuto esterno per voi familiari perché quando si è dentro alla situazione spesso si è al limite. Anche se l'aiuto non è rivolto direttamente a tua figlia anche voi familiari avete bisogno di supporto e soprattutto di un punto di vista diverso, cosa davvero difficile se non impossibile quando giorno dopo giorno si vivono frustrazioni e preoccupazioni. E' una frase fatta ma per me molto vera: quando in una famiglia c'è una persona con difficoltà è tutta la famiglia a essere in difficoltà.
    betMononokeHimeLinnaSniper_Ops
Accedi oppure Registrati per commentare.