Salta il contenuto

Il trasferimento dei dati nella nuova versione del forum, per motivi di sicurezza ha richiesto un reset delle password.

Per accedere al proprio account richiedere una nuova password a questo link e seguire le istruzioni inviate via e-mail


Domanda sul disturbo ossessivo compulsivo...

Chè cos'è il disturbo ossessivo compulsivo?

Commenti

  • MononokeHimeMononokeHime Post: 2,444

    È un disturbo caratterizzato da pensieri intrusivi ritenuti non gradevoli o non desiderati, che creano disagio (ossessioni), e da comportamenti ripetuti che si sente il bisogno di fare (compulsioni).
    Come mai fai questa domanda? Magari posso cercare di risponderti in maniera più precisa.

    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)

  • MiticalexMiticalex Post: 1,278
    modificato 19 luglio

    @MononokeHime ha detto:
    È un disturbo caratterizzato da pensieri intrusivi ritenuti non gradevoli o non desiderati, che creano disagio (ossessioni), e da comportamenti ripetuti che si sente il bisogno di fare (compulsioni).
    Come mai fai questa domanda? Magari posso cercare di risponderti in maniera più precisa.

    Io ho continui pensieri intrusivi cattivi, chè mi portano a fare ricerche sù internet chè mi creano disagio, ma non riesco a farne a meno.
    Per fortuna ora sto meglio, ma ho avuto un periodo così, poi sí è attenuato (avevo i pensieri intrusivi, ma riuscivo a controllarli a parte casi rari), ma ultimamente mi sono ritornati.

  • MononokeHimeMononokeHime Post: 2,444

    Innanzitutto considera i pensieri come solo pensieri, né buoni né cattivi: come arrivano, lasciali andare, non giudicarli e soprattutto non giudicarti per averli fatti (spesso è il giudizio esterno o quello che temiamo possano dirci di brutto che ci fa sentire in colpa e sbagliati per certi pensieri o interessi o fisse).
    Sul fatto che siano intrusivi, più li e ti giudicherai negativamente (come cose brutte) più faranno fatica ad andare via.
    Se queste ossessioni invece ti portano a fare ricerche su internet che poi ti fanno stare male, allora sarebbe meglio cercare di distrarsi, cercare di tenerti impegnato per evitare di cadere nella tentazione di fare queste ricerche.
    Periodicamente questi pensieri possono tendere a tornare (periodi stressanti, ansiosi, ecc.), ma se eviterai di sentirti sbagliato per questo, dovrebbero andare via più velocemente.
    Non so se quello che ti ho scritto è abbastanza comprensibile (nel caso dimmelo, che se riesco cerco di dirlo in maniera diversa), o se possa esserti di qualche aiuto.

    Miticalex

    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)

Accedi oppure Registrati per commentare.