Salta il contenuto

Come ho fatto a non capirlo?

2»

Commenti

  • SetaSeta Post: 71
    BlackCrow ha detto:

    Seta ha detto:

    Non saprei...quelle due volte in cui non ci siamo visti mi ha detto di essere rimasto a casa. E in generale, il fatto di non farsi sentire necessariamente ogni momento e di non vedersi tutti i giorni, è una cosa che dice di fare con tutti.
    Io stessa non riesco a vedere i miei amici tutti i giorni, mentre il mio ragazzo potrei vederlo molto più spesso, quasi ogni giorno, ma tutti i giorni sicuramente non ci riuscirei.
    Ma riguardo a questo forse i maschietti possono rispondere meglio.

    Seta ha detto:



    Bisogni differenti necessitano risposte differenti. Riflettici bene..

    Cosa intendi?



    Intendo dire che una relazione deve essere quanto più naturale possibile. Più si forzano delle dinamiche e più essa risulterà deleteria. Con un esempio: X ed Y, due persone reali, si vogliono bene. Entrambi si piacciono e c'è attrazione. Purtroppo però la vita di X è poco compatibile con Y e si deve impegnare affinché la relazione possa continuare ma alla lunga questo porterà litigi, sofferenze etc. Ora immagina se la situazione nonché il problema fosse di natura prettamente sentimentale. X ed Y, le stesse persone di cui sopra, si vogliono bene. Tuttavia X non può soddisfare i bisogni di Y perché 1) X non riesce a soddisfarli o 2) Non può soddisfarli nella maniera in cui Y vorrebbe. Allora decidono di lavorare insieme affinché il problema possa essere compreso ed Y decide di accettare i comportamenti di X, decide di capirlo, mentalmente lo sa, ed X le da le giuste rassicurazioni. X si sente accettato ed è felice. Purtroppo però, Y incontra W, un ragazzo con il quale lei si sente subito in sintonia ed è tutto naturale. Y ama X razionalmente, ma è attratta da W. Alla lunga cosa potrebbe accadere? Che i suoi bisogni emotivi non possono essere colmati nonostante tu dia giustificazioni alla tua testa. Questo non perché X sia una persona di poco valore. Bensì perché il suo modo di essere non è così affine ad Y come lo era la sua prima "versione", quella che aveva conosciuto all'inizio. Il punto non è certo essere aspie o non esserlo. Il punto è che non necessariamente due persone aspie stiano bene insieme. (es. banale, una persona aspi che non sa tenere una conversazione  figuriamoci se può stare con un aspie che ha una vita opposta alla sua, nonostante siano entrambi aspie) Tutto dipende dai tuoi bisogni e dalla tua persona e da quelli dell'altra, e questo nel tempo possono cambiare. Può succedere che a te piaccia stare con un ND, venga tutto naturale. E può succedere che invece un altro ND non stia bene insieme ad un ND. Ciò che voglio quindi dire è di riflettere su questo aspetto. Tu puoi convincere la tua mente che lui faccia così, che sia così etc, ma se non la senti una cosa naturale, se senti di star forzando la testa (che poi in realtà è la testa che deve dar conto al cuore e quindi se fai forza sul tuo cuore) allora è una situazione che "non s'ha da fare." Se non fosse così sarebbe un'altra storia, ma dopo aver letto tutto io qualche dubbio lo nutro. Certo è che a volte non si può ragionare lucidamente e pur di stare meglio si è disposti a tutto e quindi anche a convincersi che non sia così. Anche perché i litigi sono nati da bisogni differenti, non certamente da spiegazioni date o non. Faccio questo ragionamento guardando in lontananza. Nel breve periodo non noteresti differenze perché "tutto sembrerebbe funzionare". Rifletti.. (anche perché solo tu puoi saperlo)
    BlackCrow hai scritto le stesse identiche cose che mi ha detto lui quando abbiamo chiuso...non sarete mica la stessa persona?!? Ahah
    Comunque, non voglio essere ipocrita, è ovvio che mi farebbe piacere se lui non riuscisse a guardarmi senza sorridere, se mi tenesse per mano, se mi baciasse inaspettatamente, se pensasse a me ogni momento della giornata...perché mi farebbe sentire amata.
    Ma l’amore non si può dimostrare anche in altri modi? Come prendendoti una coperta, per aver sentito un brivido di freddo di cui nemmeno tu ti eri accorta? Oppure ascoltando per ore i tuoi problemi anche se magari hai avuto una giornata ancora più pesante?
    Con questo voglio dire che i gesti carini, tipo una carezza, li apprezzo e magari in alcuni momenti particolari potrei averne bisogno, ma sono cose superficiali, che un qualsiasi W potrebbe darmi. Mentre i gesti di X sono molto più profondi, forse non subito evidenti, ma sicuramente commoventi. Se avessi bisogno di essere abbracciata potrei sempre dirlo a X, senza aspettare che lo faccia lui spontaneamente (e pensare che non ci tienga a me), e lui lo farebbe senza problemi, mentre la sua meravigliosa comprensione, il suo delicato modo di volermi bene non potrebbe darmelo nessun altro.
    È vero che sicuramente dovrei fare un piccolo sforzo per notare determinate cose e ignorarne altre, ma io questo lo chiamo venirsi incontro. E questo vale sia per X che per W, perché con nessuno ci si può incastare completamente senza adattarsi almeno un po’. Siamo tutti diversi, aspie o non aspie, ogni vita è a se.
    BlackCrow
  • SetaSeta Post: 71
    Io non avrei nessun problema a trovare in questo momento un qualsiasi W, ma non mi interessa. E se a distanza di due mesi X continua ad essere nei miei pensieri e nel mio cuore qualche domanda me la faccio. Non dovrei scappare il più lontano possibile da una persona fredda che non soddisfa nessun mio bisogno emotivo?
    E non è perché in questo periodo sto soffrendo e non vedo soluzioni, tutt’altro
    BlackCrow
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Non soddisfa nessun bisogno emotivo? Perche'?
    BlackCrow
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • RonnyRonny Post: 1,420
    @Seta se vi siete lasciati solo a causa del tuo sospetto che lui avesse un'altra e siete entrambi aspie, potete benissimo mettervi d'accordo esplicitamente sulla vostra relazione. Del resto mi sembra di aver capito che c'è stato solo un problema di incomprensioni.
    Comunque discutere qui è inutile perché noi non conosciamo né sta persona, né cosa sta pensando di te adesso. L'unica cosa che puoi fare è rientrarci in rapporto e vedere come è la situazione
    BlackCrow
  • SetaSeta Post: 71
    modificato agosto 2018
    cicalina ha detto:

    Non soddisfa nessun bisogno emotivo? Perche'?

    Cicalina la domanda è rivolta a me o a BlackCrow?

  • SetaSeta Post: 71
    Ronny ha detto:

    @Seta se vi siete lasciati solo a causa del tuo sospetto che lui avesse un'altra e siete entrambi aspie, potete benissimo mettervi d'accordo esplicitamente sulla vostra relazione. Del resto mi sembra di aver capito che c'è stato solo un problema di incomprensioni.
    Comunque discutere qui è inutile perché noi non conosciamo né sta persona, né cosa sta pensando di te adesso. L'unica cosa che puoi fare è rientrarci in rapporto e vedere come è la situazione

    Sì Ronny infatti è quello che ho intenzione di fare :-D
    Stavo solo rispondendo a BlackCrow
    BlackCrow
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    @Seta a te
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • @Seta Bene, allora la distanza non è così proibitiva come si intuiva dai messaggi. Quando ho parlato di cose il cui concetto era riassumibile in "venirsi incontro e sacrifici", mi riferivo proprio a questo. Se la distanza è minima, è un conto. Se c'è proprio difficoltà di comunicazione o nel soddisfare dei bisogni, allora ne è un altro. Ed io stavo proprio dicendo questo: solo tu puoi saperlo. In questo caso direi che la soluzione migliore sia proprio quella di farsi avanti!

    ps. Hai ragione sul fatto che ognuno essendo diverso esprime diversamente il proprio sentito. Io infatti stavo generalizzando il concetto di base che non cambia mai. E visto che adesso abbiamo chiarito gli attori presenti in questo intreccio amoroso ed i loro intenti appare chiaro cosa tu debba fare (e ti faccio un "in bocca al lupo" sperando vada tutto per il meglio)
    pps. Chissà, magari siamo più simili di quanto tu non creda.

    Adesso che ci penso, ed è una mia curiosità, come vi siete conosciuti? 
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    A me interessa anche "come e nata la vostra frequentazione"?
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • SetaSeta Post: 71
    cicalina ha detto:

    @Seta a te

    Cicalina la mia in realtà era una domanda retorica, forse mi sono espressa male. Intendevo che, se lui non avesse soddisfatto nessun mio bisogno emotivo, adesso non starei ancora pensando a lui, sperando di poterlo rivedere

  • SetaSeta Post: 71
    BlackCrow ha detto:

    @Seta Bene, allora la distanza non è così proibitiva come si intuiva dai messaggi. Quando ho parlato di cose il cui concetto era riassumibile in "venirsi incontro e sacrifici", mi riferivo proprio a questo. Se la distanza è minima, è un conto. Se c'è proprio difficoltà di comunicazione o nel soddisfare dei bisogni, allora ne è un altro. Ed io stavo proprio dicendo questo: solo tu puoi saperlo. In questo caso direi che la soluzione migliore sia proprio quella di farsi avanti!

    ps. Hai ragione sul fatto che ognuno essendo diverso esprime diversamente il proprio sentito. Io infatti stavo generalizzando il concetto di base che non cambia mai. E visto che adesso abbiamo chiarito gli attori presenti in questo intreccio amoroso ed i loro intenti appare chiaro cosa tu debba fare (e ti faccio un "in bocca al lupo" sperando vada tutto per il meglio)
    pps. Chissà, magari siamo più simili di quanto tu non creda.

    Adesso che ci penso, ed è una mia curiosità, come vi siete conosciuti? 


    Senza dire troppi dettagli, ci siamo conosciuti in chat...ed è stata subito un’esplosione di emozioni, ancor prima di conoscerci realmente. Ed è stato tutto talmente intenso, che in pochissimo tempo il rapporto è andato alla velocità della luce, dopo pochi giorni sembrava che stessimo insieme da mesi. Forse l’errore è stato anche questo, dovevamo andarci un po’ più piano, in modo da metabolizzare il tutto e non perdere l’equilibrio...ma vabbè, è stato bello così.
    BlackCrow tu forse hai vissuto qualcosa di simile?
    BlackCrowrondinella61
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!