Salta il contenuto

Qualcuno-a di voi ritiene che avere tratti asperger possa portare a far sentir il partner trascurato

13

Commenti

  • SetaSeta Post: 71
    Grazie @DrMoody sei stato chiarissimo
  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    di niente!
  • SetaSeta Post: 71
    DrMoody ha detto:

    @Seta sì certo (sebbene raramente penserei una frase come "amo questa persona").

    Un’ultima cosa...in che senso dici questo? Non le amavi?
    Grazie!

  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Secondo me l'eccesso di sensibilità femminile a ciò che non è conforme è abbastanza omologazione. 
  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    @Markov "Omologazione" implica l'adesione acritica a un modello imposto dalla maggioranza.
    Non è «sensibilità a ciò che non è conforme», è sensibilità punto. Una ragazza che vuole da un rapporto determinate cose, può tranquillamente volerle perché ne ha bisogno. Ad esempio sentirsi dire "ti amo". Io non capisco come possa averne bisogno, ma comprendo che è una sua necessità. Supporre che siano bisogni indotti sa, a mio modesto parere, di preconcetto. Perdipiù un preconcetto che dà un giudizio di valore. E questo è sbagliato. Posso legittimamente rifiutare di soddisfare una necessità, e l'altra può altrettanto legittimamente decidere o di convivere con quella mancanza o di chiudere. Lo stesso vale all'inverso: se l'altro non rispetta, per dire, il mio bisogno di solitudine io posso chiudere. Non credo che in nessuno dei due casi si possa accusare l'altro di qualcosa se non di essere fatto a modo suo.
    Inoltre non capisco perché «sensibilità femminile»: gli stessi problemi esistono alla rovescia, anche se magari su altre cose.
    woodstockKaliaMononokeHimeBlackCrowElenajDomitillarondinella61RemiNore
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Perché in altre culture hanno usanze diverse. Secondo me, semplicemente, sin dalla nascita non sanno stare un attimo sole/i (anche se di sicuro più 'e' che 'i'), in ogni momento vengono attratti da qualcuno che sentono come guida e plasmano i loro bisogni e standard di bisogno a ciò che vedono dagli altri.
    Così si arriva al punto che una ragazza, magari solo guardandomi e parlando un minimo, capisce che io non voglio essere baciato sulla guancia quando ci si saluta. Oh per bacco, che intuito! E questo per lei è sinonimo di anaffettività. E come faranno i giapponesi che non usano i baci sulla guancia?
    Domitilla
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Sì si sente trascurato, ma non credo che la colpa sia dell'Asperger in se, piuttosto delle aspettative che ha nei miei confronti.
    Cerco di spiegarmi: se si ritengono i gesti d'affetto come 1+1=2, se io dico 3 va in tilt e non capisce.
    Nel senso, io mi sono adattata ai suoi, mi piacerebbe che lui facesse altrettanto.
    DrMoodyAndato_52rondinella61
  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    @Markov  Usanze diverse, ma non stiamo parlando di usanze. Limitarsi a dire che certi bisogni sono indotti è una generalizzazione impropria.
    Inoltre non si sta parlando nemmeno solo di contatto fisico: c'è il contatto emotivo, che è tutta un'altra cosa. Io esprimo il mio affetto: ma lo faccio in un certo modo (soprattutto tramite supporto pratico), e in realtà la stragrande maggioranza delle persone ha bisogno che venga espresso in un altro modo. Questo non c'entra nulla con la pecoronaggine, se non in misura residuale.
    In altre parole: non si sta parlando di chi vuole la famiglia del Mulino Bianco, ma di chi ha necessità emotive di un certo tipo. Non ha senso liquidare queste necessità, come non ha senso per gli altri liquidare le tue. C'è chi lo fa: tra gli autistici e tra i neurotipici, ma non prenderei un tale atteggiamento a regola aurea.

    Inoltre dal punto di vista neurotipico dedurre che chi non esprime certe cose in certi modi non ha interesse o addirittura è anaffettivo (ovviamente non stiamo parlando di chi ci arriva per un bacio sulla guancia non dato: quello è un caso estremizzato e irrealistico, e se avviene la persona non è neurotipica, è solo scema) è perfettamente logico (Occam): nella maggior parte dei casi (i.e. interazioni con altri neurotipici) l'assenza di certe cose è quasi sempre indice di mancanza d'interesse. Detto all'americana: se senti rumore di zoccoli pensi a un cavallo e non a una zebra. Il problema è che se loro non sanno cos'è l'autismo e cosa comporta, non hanno modo di rendersi conto che non siamo in America ma in Africa e che il rumore di zoccoli nel caso specifico identifica molto probabilmente una zebra.
    KaliaElenajwoodstockLisaLaufeysonFenice2016rondinella61MononokeHimeSeta
  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    Seta ha detto:


    Un’ultima cosa...in che senso dici questo? Non le amavi?
    Grazie!

    Ma no, è che una frase del genere prevede una naturalezza nel rapporto con le proprie emozioni che io proprio non ho.
    woodstockrondinella61Seta
  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    @Domitilla hai ragione, ma credo che per molti neurotipici sia proprio un problema di fondo: l'assenza di certe cose scatena un'insicurezza che rischia di diventare ingestibile. Alcuni riescono a soprassedere, altri no. Voglio dire, mentre per me telefonare, mandare messaggi, dire all'altra persona che mi manca o che le voglio bene ecc., sono cose che mi pesa fare, ma non mettono in discussione il mio sentimento, quindi posso venire incontro su questi aspetti, "sentire" di non essere ricambiati nei propri sentimenti dev'essere molto pesante e non tutti riescono a "riconvertirsi" per leggere i segnali di un autistico. Che pure ci sono.
    (ovviamente parto dal presupposto della buona fede di entrambe le parti)

    woodstockLisaLaufeysonrondinella61Seta
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    modificato agosto 2018
    Appunto, dal mio punto di vista non va bene che una partner si aspetti certe cose solo perché "si usa così", vuol dire che non ha una personalità ben definita, vuol dire che meglio cercare qualcuna che va oltre…


    Su questo ho stimato un sacco le scene di Max di "Tutto può succedere" quando ci prova con la tipa. Era un de-omologhizzatore perfetto ahahah
    Ad un certo punto le ha pure detto: "Sei una ragazza insicura!" perché lei temporeggiava su aspetti diplomatici.

  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    @Markov sempre la stessa generalizzazione impropria. Implichi che se una persona è abituata a collegare certi comportamenti a certi significati sia un problema di "omologazione". Perché non potrebbe essere una necessità autentica, derivata tra le altre cose dall'esperienza?
    Cosa c'entra questo con la personalità? Non stiamo parlando di una che vuole fare l'influencer su instagram perché il suo modello di vita è Chiara Ferragni. Mi sembra, se posso essere franco, che una generalizzazione simile sia oltre che erronea anche piuttosto insultante per il soggetto.
    woodstockKaliaLisaLaufeysonrondinella61MononokeHime
  • ElenajElenaj Post: 663
    @Markov penso che nessuno desideri dimostrazioni di affetto perché "si usa così"... Piuttosto le desidera perché ne ha bisogno e perché sa che, solitamente, quando uno ama lo dimostra (spontaneamente)
    DrMoodyAndato_52woodstockBlackCrowKaliaLisaLaufeysonrondinella61MononokeHimeamigdala
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Il problema inizia da quel "sa che" in poi :D
  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    Non è un problema, è un'inferenza. Perlopiù corretta quando si parla di neurotipici.
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Elenaj ha detto:

    @Markov penso che nessuno desideri dimostrazioni di affetto perché "si usa così"...

    Ne conosco a manciate, purtroppo.
  • RonnyRonny Post: 1,420
    @Markov ogni persona ha bisogno di un diverso tipo di intimità o di socialità. Non è semplice omologazione: i neurotipici hanno bisogno di più dimostrazioni fisiche e "inutili" di affetto rispetto a noi. È un bisogno delle persone, così come per noi è un bisogno prendersi delle pause.


    Riguardo al tema del topic. È abbastanza probabile che il partner si senta trascurato perché:
    1)i bisogni emotivi sono diversi, quindi ognuno ricerca cose diverse nel rapporto
    2)manchiamo di empatia cognitiva, quindi ci riesce molto difficile capire come dobbiamo comportarci per far felice l'altro prima che inizino i problemi e soprattutto facciamo fatica a farlo

    Queste due cose rendono molto difficile un rapporto tra nt e asperger, perché c'è bisogno di compromessi e spesso gli nt non sono molto disposti a scendere a compromessi su questo campo, soprattutto se riguardano "cose ovvie e normali".
    woodstockrondinella61MononokeHime
  • RonnyRonny Post: 1,420
    Ecco dei buoni consigli che io trovo buoni per le relazioni a lungo termine.
    3P7SU7TBRY1L
    BG7WFADZUC1O
    MSYQOQGMZZVA
    M3BNTCFKTANO
    ET77JEBFFOTI
    Andato_52
  • RonnyRonny Post: 1,420
    Non è una persona che mette al primo posto i sentimenti, ma che ci volete fare... Ne ha veramente pochi
  • Andato_52Andato_52 Post: 969
    modificato agosto 2018
    Interessante la risposta trovata sul sito Quora. Quell'uomo vede la relazione come me, o perlomeno in parte. Bisogna puntare al problem solving, al compromesso, alla crescita ed alla maturità
    Certo è che quell'uomo sembra voler evitare il lato irrazionale. Questa è l'unica cosa che non condivido. Ci vorrebbe un compromesso tra razionale ed irrazionale
    DrMoodywoodstock
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Io vorrei solp lato razionale senza ne' passione ne' alchimia ne' chimica. Per il resto so decifrare i comportamenti asperger e quindi mi andrebbe tutto bene. Ma e' pura utopia
    Andato_52amigdala
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • ElenajElenaj Post: 663
    @cicalina davvero desidereresti una relazione senza passione? Ti basta solo la compatibilità?
    Posso chiederti il motivo?
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    modificato agosto 2018
    Perche' non provo queste cose tutto qui. Di contro come ho scritto spesso ho una forte tendenza ad attaccarmi a persone dell'altro sesso. La cosa curiosa e' che (sulla scia di Temple Grandin ) pensavo che questa mia caratteristica fosse asperger
    Elenaj
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • RonnyRonny Post: 1,420
    @UnconventionalLover non ha emozioni prosociali, quindi l'amore non può provarlo. L'unica cosa irrazionale che lo può tormentare è la noia.
    Il mutuo compromesso e il mutuo vantaggio vantaggio è ciò che lo spinge ad avere una relazione monogama. Una cosa particolare che lo distingue è che molto più umile rispetto a molte altre persone come lui
    Andato_52
  • RonnyRonny Post: 1,420
    Screenshot_2018-08-27-22-28-18_1
    È il primo psicopatico che leggo su Quora che non se la tira perché lui è strafurbo mentre tutti gli altri sono emotivi. Poi cavolo, ci vuole un bel coraggio a scrivere di essere psicopatici e a mettere la propria vera foto. Ecco qui il profilo se vuoi vederlo, è interessante da leggere:
    https://www.quora.com/profile/Adam-Smith-1603
  • ElenajElenaj Post: 663
    @DrMoody , ma anche altri: da cosa capite di provare amore verso qualcuno?
    rondinella61
  • DrMoodyDrMoody Post: 362
    Elenaj ha detto:

    @DrMoody , ma anche altri: da cosa capite di provare amore verso qualcuno?

    @Elenaj non credo si possa generalizzare. Anche i neurotipici, suppongo, provano amore in modi diversi. Io sono pure alessitimico, quindi non credo di fare testo.
    Elenajwoodstock
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Elenaj ha detto:

    @DrMoody , ma anche altri: da cosa capite di provare amore verso qualcuno?

    Onestamente se per amore intendi amore verso una donna me ne accorgo da quanto mi vien voglia di farmela quando la guardo. Non vedo perché allargare il brodo con mille poemi.
    Poi sì, ci sarebbe da vedere com'è di carattere, se si litiga o no ecc... ma la base è quella e se tutto il resto regge direi che non c'è altro da definire.
    AJDaisyElenajrondinella61amigdala
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    @Elenaj puoi aprire una discussione in merito .
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • ConniConni Post: 92
    Ho scoperto a quasi 45 anni che una relazione può solamente funzionare se entrambi hanno le stesse similitudini...quindi due soggetti asperger si compensano perfettamente. (Lui ha fatto il test, con un punteggio che evidenziano dei tratti abb. chiari , ma non lo sa)
    WBorgOrsoX2
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!