Salta il contenuto

Preoccupata per bimbo di 2 anni

Ciao a tutti
vi scrivo per quanto riguarda il mio nipotino che ha 25 mesi....perché sono un pò preoccupata pr alcuni suoi comportamenti e mi piacerebbe avere altri pareri!
Anche se ha compiuto 2 anni da un mese ormai, il bambino ancora non parla...so che a questa età bisognerebbe iniziare ad accostare due parole o avere un vocabolario di circa 100 parole e so anche che può essere che il liguaggio si sviluppi più avanti, ma lui ha smesso di dire anche mamma o acqua che prima ogni tanto diceva...
Ciò che piu però mi preoccupa è il suo comprtamento da altri punti di vista: prima era un bambino molto socievole, mentre da alcuni mesi non riesco più ad interagire e relazionarmi con lui: se sta facendo qualcosa e lo chiamo, ripetutamente lui non si gira, e non mi considera più. 
Verso i 22 mesi ha cominciato ad essere molto capriccioso e prepotente (sarà la famosa crisi dei terribili 2 anni?) e da allora i genitori, esasperati, riescono a tenerlo a bada solamente facendogli vedere cartoni in tv, al computer o video sullo smartphone: penso che ne stia veramente abusando e non so se quasto atteggiamento possa esserne causa o conseguenza.
Al suo compleanno (2 anni) sono stati invitati alcuni bambini a casa sua ma lui non ha mai giocato con loro e se ne è stato in disparte a giocare da solo e a tirare fuori tanti animali dalla scatola, metterli in fila e poi rimetterli dentro alla scatola, ripetendo questo gioco/ rituale più volte. Quando ho provato a interromperlo e a portarlo dagli altri bimbi ha reagito buttandosi per terra, dimenandosi con grida e pianti.
Oltre a guardare i cartoni ama mettere dentro/ fuori i giochi e fare qualche costruzione o vedere le immagini dei libricini: non l' ho mai visto dedicarsi al gioco simbolico.
Si innervosisce molto facilmente  e se è anche stanco inizia a strofinarsi in maniera compulsiva le orecchie: qualche volta anche facendosi uscire il sangue.
Frequenta quotidianamente il nido da quando ha 8 mesi e qualche settimana fa la maestra ha richiesto con colloquio con i genitori. Ha spiegato loro che il bambino è intelligiente ma che non sta con gli altri bambini ed è molto nervoso, probabilmente a causa del fatto che non riesce a comunicare come vorrebbe e ha quindi consigliato di prendere un appuntamento al reparto di Neuropsichiatria Infantile della nostra città con neuropsichiatra, logopedista, psicomostricista,  psicologa e pediatra.
I genitori non sembrano minimamente preoccupati, sono già passate settimae e ancora non hanno provveduto a prendere l' appuntamento. Sono convinti che quei professionisti daranno loro solo qualche piccolo consiglio ma che il loro bambino non abbia nulla che non va, ma io ho paura che stiano sottovalutando un pò la situazione. Ho paura che la maestra sospetti qualcosa di più grave e patologico e che abbia cercato di indorare un pò la pillola, cioè di segnalare un problema potenzialmente grave senza creare allarmismi...
Krigerinne

Commenti

  • riotriot Post: 6,425
    Benvenuta!
    è vero che ogni bambino ha stadi di sviluppo con tempi differenti, ma tu hai indicato vere e proprie regressioni, quella sociale e quella verbale.
    e se non sono episodiche ma costanti, allora si, andrebbero valutate, per il suo bene.

    è consueto che i genitori non vogliano pensare che il proprio bimbo abbia una qualche difficoltà, ma bisogna convincerli, in quanto è evidente anche a loro che manifesta stati di ansia.

    e qualè il clima familiare?

    claluiLisaLaufeysonmammaconfusa80Sophia
  • junglejungle Post: 3
    modificato febbraio 2019
    Grazie per la tua risposta. I genitori sono sereni, ma lavorano entrambi a tempo pieno e hanno l aiuto solo di un nonno quindi  spesso stanchi. La mamma ha perso la madre mentre era in dolce attesa e quindi non ha vissuto a pieno la gioia della gravidanza, inoltre penso le manchi un punto di riferimento per quanto riguardi la crescita e l educazione del figlio.

    riot
  • Salve, ho riletto ciò che hai scritto. Mi sento di suggerirti di essere tu, e già lo sei, la roccia per i genitori. Mia sorella per noi lo è e la ringrazio infinitamente. Stai facendo già molto e continua a farlo così!
    barbamammaSophia
  • Non so darti dei consigli .. posso dirti che mia figlia era uguale all' età di tuo nipote e anche lei alla stessa età ha smesso di dire acqua che era l unica parola che diceva .. ora le cose sono due.. la prima è che secondo me dovresti dire tutto ciò che pensi ai genitori .. altrimenti la tua preoccupazione nn porterà a nessun frutto .. so che nn è facile ma.devi trovare il coraggio . La seconda è che se la mamma r il papà nn notano nulla di patologico e xché questo qualcosa nn ce .. potrebbe rientrare nello spettro ma per certo se i genitori nn lo vedono e xché è molto lieve. Ad ogni modo fossi al posto della mamma sarei felice se qualcuno mi dicesse ciò che pensa . Soprattutto se vuoi davvero bene al tuo nipotino. Posso chieder una cosa ? Xché hai pensato all' autismo?
  • asia1234 ha detto:

    Non so darti dei consigli .. posso dirti che mia figlia era uguale all' età di tuo nipote e anche lei alla stessa età ha smesso di dire acqua che era l unica parola che diceva .. ora le cose sono due.. la prima è che secondo me dovresti dire tutto ciò che pensi ai genitori .. altrimenti la tua preoccupazione nn porterà a nessun frutto .. so che nn è facile ma.devi trovare il coraggio . La seconda è che se la mamma r il papà nn notano nulla di patologico e xché questo qualcosa nn ce .. potrebbe rientrare nello spettro ma per certo se i genitori nn lo vedono e xché è molto lieve. Ad ogni modo fossi al posto della mamma sarei felice se qualcuno mi dicesse ciò che pensa . Soprattutto se vuoi davvero bene al tuo nipotino. Posso chieder una cosa ? Xché hai pensato all' autismo?

    Per lavoro ho avuto a che fare con bambini con autismo e quindi sono sensibile all' argomento e vedendo certi comportamenti del bambino mi sono preoccupata, un pochino...poi sapendo che la maestra ha richiesto l intervento della NPI ho cominciato a temere che le mie preoccupazioni potessero essere fondate, o comunque che non ero l' unica a cui balenava in testa la cosa...
    I genitori non hanno mai avuto a che fare con questa sindrome, e quindi non sanno minimamente cosa sia, ne ignorano i sintomi, la manifestazione e tutto, quindi possono pensare solamente che loro figlio è un pò pigro o un pò capriccioso e basta....
  • @jungle quindi tu non hai detto niente a tuo fratello/sorella? Se non lo hai fatto potresti semplicemente parlarle delle tue perplessità e non parlare di autismo. Magari non lo è davvero quindi senza essere troppo fai notare loro che sei un po' perplessa. Potresti suggerire un controllo dal pediatra e andare insieme...
  • Ciao! Benvenuta.
    Secondo me, dati questi comportamenti, hai ragione ad avere dei dubbi.
    Il linguaggio può ritardare, e prima dei 3 anni non c'è una diagnosi di ritardo del linguaggio, ma il problema qui è che il bambino ha smesso di dire parole che conosceva... ha smesso di girarsi, ma, soprattutto, sembra non intenzionato a comunicare neanche in maniera non verbale, magari indicando, toccando, guardando, per ottenere ciò che vuole.
    Grattarsi fino a farsi uscire il sangue - escluse cause mediche - dovrebbe suscitare qualche domanda anche ai meno attenti...
    Ovviamente una diagnosi di qualcosa in particolare non si può fare a distanza e se non si è degli specialisti, ma il mio personalissimo pensiero da persona nello spettro che lavora con persone nello spettro e che ha avuto diversi cuginetti nello spettro è che una o anche due visite questo bambino deve farle 
    Backend developer ~ Asperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea so I could walk right through it
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!