Salta il contenuto

Ho fatto i test ed ho scoperto di essere Aspie, come si fa ad avere una diagnosi certa?

MimmirellaMimmirella Post: 18
modificato agosto 2019 in Aspie al femminile
Ne avevo il sospetto da un po', ma neanche la vicinanza di un caro amico Aspie mi ha fatto rendere conto di esserlo anche io. Certo è, che siccome io vado d'accordo
solo con quelli "strani", almeno il sospetto mi doveva venire, ed invece niente...Sicura di essere "normale" ho, in passato, addirittura "violentato me stessa" per cambiare ed essere accettata dagli altri. Ho avuto una vita (si può dire?) d'inferno, con sporadici momenti buoni (l'unico veramente buono è stato quando io ed il mio amico Aspie abbiamo convissuto come coinquilini, eravamo in sintonia, poi mi sono innamorata ed è successo un altro patatrac!)
Comunque tornando alla diagnosi: dove si va? chi la fa la diagnosi? e come ? Se per le donne è così difficile diagnosticarlo, che gli psichiatri preferiscono definirti "Borderline" piuttosto che Asperger? Chi in Italia e soprattutto al nord d' Italia (in Trentino nel mio caso) aiuta le donne a fare chiarezza sui sintomi e sulla malattia?
Perché essere Asperger è una malattia o no? Oppure è una condizione immutabile? Si può guarire oppure no?
Grazie a tutti quelli che vorranno rispondermi.
Accedi oppure Registrati per commentare.