Salta il contenuto

Diagnosi può variare in base al periodo in cui la si fa? ToM acquisita

SunflowerSunflower Post: 23
modificato febbraio 2020 in Diagnosi, criteri e strumenti
Buongiorno, spero di scrivere nella sessione corretta.
due anni fa circa sono stata mandata dalla mia terapeuta da una specialista per fare una diagnosi. Ero in un periodo di depressione. Inoltre, vorrei sottolineare il fatto che da circa 9 anni faccio psicoterapia, quindi ho già lavorato su di me e continuo a farlo.
La specialista ha rilevato il fatto che le mie modalità di interazione e caratteristiche rientrano nello spettro, ma pare che abbia la ToM. Il mio dubbio riguarda proprio questo, nel senso che io lavoro su me stessa da tempo, in particolar modo rispetto alle interazioni con gli altri (che sono il mio focus) e sulle mie rigidità. La ToM acquisita com'è possibile distinguerla dalla ToM automatica durante le diagnosi? La depressione può influenzare la diagnosi?

(Mi scuso per la confusione probabile di quanto scrivo, ma fatico a strutturare un pensiero lineare al momento)
Lupa

Commenti

  • CharadeCharade Post: 1,378
    Ciao Sunflower, le persone nello spettro che hanno un QI alto possono avere persino più teoria della mente di una persona tipica. Solo che è più lenta ad essere processata
    vera68BlindSunflowerOrsoX2_Lilith_
    Devo vivere guardando il fiume che scorre.
  • LupaLupa Post: 655
    Sunflower ha detto:

    La ToM acquisita com'è possibile distinguerla dalla ToM automatica durante le diagnosi?

    Questa è una domanda la cui risposta interesserebbe molto anche me. Posso dire che c'è un abisso tra la ToM che ho ora rispetto alla prima età adulta, posso individuare nella mia curiosità "etologica" ma anche affettiva per le persone la causa che mi ha spinta al miglioramento, ma non riesco a individuare le fasi del processo.
    vera68Sunflower
  • ElementoAcquaElementoAcqua Post: 63
    modificato febbraio 2020
    Se non sei proprio una ragazzina e sei piuttosto intelligente è normale che tu ce l'abbia, con le conoscenze che hai acquisito. Rispetto a una persona tipica cambia il fatto che devi pensare un secondo, perchè deve sempre passare tutto per un minimo di ragionamento, non viene tutto automaticamente anche solo tramite un'espressione del viso. Infatti suppongo che ti capita sempre quel secondo in cui devi pensare. Un medico specializzato nello spettro autistico deve comunque sapersene accorgere e tenere conto di tutti i parametri (età, intelligenza, ecc.)
    BlindSunflowerOrsoX2
  • Charade ha detto:

    Ciao Sunflower, le persone nello spettro che hanno un QI alto possono avere persino più teoria della mente di una persona tipica. Solo che è più lenta ad essere processata

    Ti ringrazio per la risposta. Com'è possibile tenerne conto in soli 4 incontri e test self-report? 
    vera68
  • _Lilith__Lilith_ Post: 46
    modificato febbraio 2020
    Charade ha detto:

    Ciao Sunflower, le persone nello spettro che hanno un QI alto possono avere persino più teoria della mente di una persona tipica. Solo che è più lenta ad essere processata

    Quoto totalmente! E tutto confermato anche dalla mia terapeuta. Noi -soprattutto noi femmine- passiamo la vita a studiare e a processare cognitivamente molti aspetti della realtà sociale che per la maggior parte delle persone sono scontati e automatici, e a cui fondamentalmente non fanno neanche caso. Per molte di noi "studiare il mondo" può diventare addirittura un interesse speciale :)
     
    E posso confermare che sicuramente per una professionista davvero esperta di Asperger 4 incontri sono del tutto sufficienti per dare una risposta: il RAADS come punteggio in sé è solo una parte della valutazione, che comprende anche domande cliniche mirate che vanno a sondare aspetti specifici del funzionamento mentale della persona. Per esempio, per un adulta/o con un buon funzionamento interpersonale sarà necessario approfondire le esperienze infantili, o comunque andare molto nel dettaglio per distinguere tra ToM automatica e ToM cognitiva. E poi naturalmente contano anche altri fattori come l'esperienza clinica, il numero di casi visti e la capacità di intuito personale: io sono stata fortunata, la (bravissima) neuropsichiatra che ha fatto la valutazione a me mi diceva che lei ormai gli Asperger "li annusa" ;)
    Sunflower
  • Che cos'è la ToM?
  • vera68vera68 Post: 3,032
    Aspie78 ha detto:

    Che cos'è la ToM?

    Acronimo inglese di Teoria della mente

    In buona sostanza ha molto a che fare con la capacità di metacognizione.

    Ci sono discussioni di @wolfang in merito
  • Aspie78Aspie78 Post: 58
    Grazie, non ne so nulla al rigurado.
Accedi oppure Registrati per commentare.