Salta il contenuto

La sensorialità negli Asperger è la stessa degli autistici classici?

 la sensorialità, quindi la percezione dei gusti, odori, suoni che hanno le persone Asperger è la stessa che hanno le persone con autismo classico o è diversa? 
La percezione del mondo e dei sensi degli Asperger è unica o viene condivisa dall'autismo? E chiedo se in tal caso sarebbe possibile suddividere le percezioni della realtà in 1) percezioni delle persone con autismo classico 2) percezioni delle persone Asperger 3) percezioni delle persone neurotipiche. Ringrazio chi risponderà, è da un po' che mi interrogo su questa cosa.
Cyrano

Risposte

  • CyranoCyrano Post: 1,041
    Io ho conosciuto, devo dire superficialmente, altre persone autistiche non Asperger, e trovavo in loro aspetto sensoriali simili. Ho conosciuto bene anche un autistico classico, che comunicava con una tastiera, ma non gli ho mai chiesto nulla sui sensi, e purtroppo è morto l'anno scorso. Un indizio legato al suo udito può essere che l'ambiente nel quale si trovava quando stava con me era rumoroso, e amava uscire in giardino; ma non c'è mai stata una domanda sul fatto se questa preferenza fosse legata a una sua sensibilità uditiva o meno.
    vera68
    I portoni del mio isolamento cingono parchi di infinito… (Pessoa)
  • CharadeCharade Post: 1,378
    Anche tra Asperger le percezioni sensoriali possono differire tantissimo... il 90% degli Asperger riporta differenze sensoriali rispetto alla popolazione tipica. Il restante 10 no
    Devo vivere guardando il fiume che scorre.
  • MarkovMarkov Post: 10,876
    modificato giugno 2020
    Immagino che a spanne te ne puoi accorgere da un'eventuale 104 in assenza di deficit intellettivo o da un'evidente irrequietezza in ambienti che sono tranquilli per oltre il 99% delle persone. Io ho visto entrambe le situazioni in una stessa persona, un compagno di classe avuto per un anno. Aveva 16 anni ma non penso che sia cambiato troppo. 
    Le differenze gravi si vedono.

    Dopo le scuole però diventa difficile trovare casi con evidente sensorialità alterata perché in genere vivono in casa con i propri cari o in strutture specializzate.
  •  in questo articolo https://www.cairn.info/revue-la-psychiatrie-de-l-enfant-2019-2-page-455.htm# vengono citati diversi studi in qui un'alta sensorialità  in soggetti autistici è correlata con  una maggiore marcatura di alcune caratteristiche presenti nello spettro come  le stereotipie, la mancanza di capacità sociali o di comunicazione e il ritardo mentale.

Accedi oppure Registrati per commentare.