Salta il contenuto

Maladaptive daydreaming, disturbo da fantasia compulsiva

Quanto è correlata ai disturbi dello spettro autistico?
Non mi è stata diagnosticata perché non l'ho mai detto a nessun medico, ma se mi chiedessero se ho un interesse speciale risponderei che a volte mi piace estraniarmi dalla realtà, creando una sorta di realtà immaginaria, che questa cosa mi allevia molto lo stress ed è presente più o meno da quando avevo 12 anni.
Succede anche a voi?
Blunottelucy84

Commenti

  • Anch'io fantastico molto e ciò mi consente di scaricarmi/ricaricarmi.
    Forse ti può interessare questa discussione:
    lucy84
    ---- Per vari motivi, preferisco usare poco/per nulla la funzione messaggi privati. ----
  • Si, molto interessante. Grazie
  • Vagare nei miei mondi interiori è stata una delle attività fondamentali della mia vita fin da quando ho memoria e l'interesse che nutro per film, libri, gdr e in genere per tutti quei luoghi (meglio se antichi e decadenti o comunque con evidenti segni del tempo) che hanno una storia da raccontare penso siano un riflesso di questa mia risorsa interiore che ha trovato sfogo nella realtà circostante.
    Probabilmente ho vissuto più tempo nei miei mondi rispetto a quello che viene definito reale.
    Sniper_OpsClaraDiLunaBlunotte
  • Si, sono d'accordo, credo che per me sia stato lo stesso. Spesso é come se sentissi il bisogno di sfogare la mia fantasia creandomi appunto una realtà parallela, a volte, invece, é come se fosse l'unica via d'uscita, specie quando ho difficoltà ad affrontare la realtà.
    Blunotte
  • lucy84lucy84 Post: 261
    É qualcosa di cui ho proprio bisogno, soprattutto per risolvermi questioni non risolte - in pratica mi immagino tutti i possibili outcome cambiando via via le mie azioni
    O in momenti di forte stress. Da adolescente ho avuto diverse difficoltà nel separare la realtà dai sogni ad occhi aperti
    davidBlunotte
  • daviddavid Post: 677
    In pratica prima della diagnosi di asperger, ho voluto credere che avessi le percezioni emotive amplificate per poter aiutare il mondo a migliorarsi, per circa 25 anni mi sono immaginato come un supereroe in incognito. Più che una fantasia era una specie di convinzione del fantastico 8->
    Daniela89Blunotte
  • Posso chiedervi se le vostre "fantasie" variano in base all'umore?

    Cioè immaginate sempre quello che volete o a volte anche cose che vi fanno star male?
    Daniela89
  • Per quanto riguarda me, mi é capitato di immaginare anche cose che mi facevano star male o addirittura piangere. Si, anche per me le fantasie variano un po' in base all'umore.
  • Grazie @Daniela89
    Le mie erano avvincenti da bambina/adolescente. Adesso sono uno dei tanti tormenti.
    E non riesco ad evitarle
    Blunotte
  • vera68vera68 Post: 3,042
    Le mie sempre questioni di giustizia. Una volta mi ricordo che avevo "sgrigato" zio paperone perché si approfittava di paperino
    Una volta mi ricordo che anziché studiare storia greca ho fantasticato tutto il pomeriggio sul fatto che avevo un anello magico che mi permetteva di sapere quando la gente mi diceva una cosa per un'altra o mi ingannava o mentiva.
    .... Paranoie in erba, benché giustificate
    Daniela89Blunottelucy84
  • Posso chiedervi se le vostre "fantasie" variano in base all'umore?


    Cioè immaginate sempre quello che volete o a volte anche cose che vi fanno star male?


    Più che variare in base all'umore, le mie diventano un canale per esprimerlo. Nel senso che spesso non riesco a capire cosa succede a livello emotivo o so che sto vivendo un'emozione, ma non riesco a mettermi nel mood mentale di esserlo (non so se ha senso, mi spiace non riesco a spiegarlo bene), quindi mi porto con la fantasia in posti dove so di trovare particolari emozioni, così da percepirle e non solo viverle.

    Nel mio caso è sempre qualcosa di pilotato da me, più o meno coscientemente.
    Daniela89Blunottelucy84
Accedi oppure Registrati per commentare.