Salta il contenuto

Il trasferimento dei dati nella nuova versione del forum, per motivi di sicurezza ha richiesto un reset delle password.

Per accedere al proprio account richiedere una nuova password a questo link e seguire le istruzioni inviate via e-mail


Quoziente sviluppo 71

Buonasera a tutti, mio figlio di 6 anni nello spettro ha un qs pari a 71,appena superiore al 70 indice di ritardo mentale. Qualcuno di voi saprebbe dirmi se ci sono margini di miglioramento o devo rassegnarmi al fatto che sarà con ritardo mentale a vita?

Commenti

  • Intanto è cognitivo limite, ha sei anni e ci sta. Mio figlio ha cognitivo limite da wisch, pari a 72, mentre leither a 102, vedi che differenza, nel verbale ci sta che cadano ma penso che da più grandi quando si esprimeranno meglio salirà. Che test ha fatto? Se wisch stai sereno perché in moltissimi scendono proprio a ritardo mentale
    Linna
  • MononokeHimeMononokeHime Post: 2,444
    Oltre all’indice, cosa dice la valutazione?

    In un bambino di sei anni nulla è “stabilito”. Sia il quoziente intellettivo che di sviluppo si possono stimolare e rinforzare.
    Un neonato è completamente handicappato, ma crescendo, in base a caratteristiche intrinseche e stimoli esterni, accresce fisicamente e intellettivamente.
    Il fatto che abbia un Qs di 71 non vuol dire essere ritardato mentale, ma solo che il suo sviluppo è più indietro rispetto alla media dei bambini della sua età.
    Con i giusti stimoli e rinforzi (terapie) può migliorare (se tanto o poco, dipende da diversi fattori).
    L’unica cosa certa per il suo fallimento nella vita è la resa. Il quoziente intellettivo non è affidabile nell’indicare la riuscita nella vita e il grado di adattamento sociale.
    Prima di arrendersi bisogna prendere in considerazione la ZONA DI SVILUPPO PROSSIMALE, che è definita come la distanza tra il livello di sviluppo attuale e il livello di sviluppo potenziale, che può essere raggiunto con l'aiuto di altre persone.
    LinnaPimpirinamariadimagdaAntaresmammaconfusa80mammarosannaSniper_Opsvera68bet

    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)

  • marcusmarcus Post: 149
    cosi come la spieghi è difficile darti una risposta dovresti raccontarci la storia di tuo figlio da dove è partito e dove è arrivato dove sono le sue maggiori difficoltà, i vari test che ha fatto ecc ecc
  • gioiagioia Post: 649
    Che test hanno usato? Comunque il quoziente di sviluppo dovrebbe essere diverso dal vero q.i perché tiene conto di tutti gli elementi dello sviluppo ( linguaggio compreso) quindi non corrispondono esattamente. Il mio aveva un q.s basso da piccolino ma col tempo abbiamo scoperto che il cognitivo è nella norma ... Immagino che ad oggi il quoziente di sviluppo globale di mio figlio risulterebbe ancora basso perché comunque ci sono delle carenze nel linguaggio, nelle prassie ecc... Ma ripeto, il cognitivo è a posto, non c è ritardo!
    mammaconfusa80
  • loconiloconi Post: 357
    Questi test valgono e non valgono, dimostrano solo quello che il bambino ha fatto in genere in due ore, con un estraneo e in generale senza allenamento (e sì perché se ti abituano a compiere determinati esercizi, poi li sai fare).
    Ho due figli, uno nello spettro e l'altro tipico, ricordo perfettamente alcuni degli items della leither a tre anni e mezzo
    "Quale animale ha la coda riccia?"
    Con 3 distrattori,oppure i nomi delle dita della mano, ma secondo te se non li conosce è perché ha un cognitivo basso? Magari bisogna insegnarglielo!
    Ho rifatto le stesse domande al mio figlio tipico, io, che sono la mamm (non un estraneo) a quasi quattro anni e indovina? Non sa rispondere! Ti assicuro che non ha nessun ritardo.
    Sono dei sistemi di misurazione orientativi e spesso imperfetti, oltre che abilisti, ma questa è una mia opinione.
    chiocciolinagiuseppebetTerra_di_MezzoLinnamammaconfusa80
Accedi oppure Registrati per commentare.