Salta il contenuto

App "Asperger insieme"

Come da titolo, segnalo questa app dove si possono trovare, per socializzare, persone asperger cercando sulla mappa... per ora è praticamente vuoto, ca va sans dire.
giuseppeeinstein14Mrs_DallowayLinnatadrioMimmirellaTormalinaNera

Commenti

  • DreamLoopDreamLoop Post: 206
    Mi ha colpito che nessuno abbia risposto, mi ha colpito perché ha confermato per l'ennesima volta un atteggiamento che ho potuto osservare molto spesso:

    persone che di base affrontano problemi nella sfera sociale, che per grossa parte della loro vita hanno sofferto a causa degli aspetti sociali dell'esistenza che non riescono a capire e/o accettare, come possono riuscire a stare bene almeno tra di loro?
    Come possono fare gruppo delle persone che la solitudine ce l'hanno marchiata a fuoco nel codice genetico?
    Tutte le volte che qualcuno ha provato a creare un moto di aggregazione è inesorabilmente fallito. Intendo qualcosa che vada oltre "stiamo insieme qualche ora" poi terminato il raduno ci si vede il prossimo anno, perché da quello che ho letto ci sono stati dei raduni in passato.
    Credo che l'unica eccezione che mi risulti sia questo sito, però non credo di essere un buon testimone dei tempi dato che non ho mai frequentato social dove magari si riuniscono persone che presentano delle affinità/condizioni/problemi/interessi comuni.
    Per quanto mi riguarda l'idea stessa di gruppo, ma tu guarda il caso, mi rende diffidente e nervoso anche quando si tratta di un argomento che mi interessa.

    p.s. naturalmente io sono un solitario per genetica e anche per la vita che ho vissuto (che è influenzata dalla genetica ma non basta da sola a spiegare tutto) e la solitudine l'ho spesso vissuta come necessaria conseguenza e mi ha permesso di crescere molto, e ormai non considero più la solitudine né un bene né un male ma una condizione legata poi ad altri aspetti, ho superato tali definizioni e ho capito che finché una cosa sei tu a volerla, sei tu che la scegli è un conto, ma quando invece di sceglierla la subisci allora la situazione muta radicalmente
    Mrs_DallowaybetcamaleonteLinnagiuseppeeinstein14Sniper_Ops
  • vera68vera68 Post: 3,035
    A parte il fatto che io non ho diagnosi, credo di non essere asperger ma essere comunque una persona con un funzionamento molto simile, 
    Non sentirei assolutamente la necessità di incontrare altre persone che si definiscono così, solo per via di questa etichetta 
    Ho partecipato invece ad un raduno del forum con entusiasmo e curiosità e tante aspettative. Ma avevo già conosciuto queste persone dietro uno schermo, e soprattutto allora, avevo molta voglia di incontrare persone a me simili. Potevo rispecchiare i miei sentimenti le mie paure, le mie reazioni in quelle di qualcun altro. 
    La differenza sta nella confidenza già esistente. 


    Shiki_Tima_RyougiSniper_Opsriot
  • Prima di tutto odio le app di incontri.
    Secondo sto bene con gli amici che ho.
    Terzo, un'app per gli autistici con il simbolo del pezzo di puzzle può andare a quel paese.

    Se si vuole fare conoscenza non serve chiudersi in una riserva per autistici.
    Mrs_DallowaySniper_OpsMimmirella
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world. - Anne Frank

    La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con sé l'annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi, e quando sarà passata non ci sarà più nulla, soltanto io ci sarò. - Frank Herbert, libro Dune
  • DreamLoopDreamLoop Post: 206
    modificato 26 agosto
    A me piacerebbe capire se esistono persone Asperger, o comunque che rientrano nello spettro autistico, che siano riuscite a trovare un'altra persona tramite canali virtuali. 
    Lasciamo perdere le etichette, ok, allora diciamo mi piacerebbe capire se esistono persone che hanno vissuto per la maggior parte della loro vita pesanti disagi nei rapporti interpersonali fino al punto di non riuscire a creare un rapporto con una persona e così ritrovarsi cronicamente soli, nonostante magari avrebbero desiderato ricevere affetto e comprensione e magari donarne.

    Ovviamente se hai una famiglia che ti permette di vivere in maniera più o meno serena (pur con tutte le difficoltà del caso) se hai il compagno/compagna/marito/moglie/figli, se hai uno o due buoni amici, hai già svoltato. Sei molto fortunato e devi ringraziare l'universo ogni giorno. Non rientri nei casi che mi interessano.

    Però se vivi da solo e perennemente isolato e non hai nessuno vicino che sia un amico o una persona che puoi chiamare "amore", magari un canale virtuale per conoscere qualcuno potrebbe aiutarti a non sprofondare nel buco nero della tua esistenza, no?

    Io per dire l'unica donna con la quale ho avuto una storia (durata 3 anni) l'ho conosciuta tramite internet, non social, era una chat pubblica senza iscrizione, non so nemmeno se esistono ancora luoghi simili. Avevo 27/8 anni e prima fuori dalla rete per me era praticamente impossibile avvicinarmi ad una donna, nonostante io sia stato piuttosto fortunato sull'aspetto fisico, quindi il mio caso non è certo il classico: sì sei strano, sei particolare, non sei normale ma in più sei anche "brutto" inteso come fuori dai canoni della bellezza classica che dominano il mondo nel quale siamo nati e cresciuti.

    Un mezzo come una app dedicata a conoscere persone probabilmente per me sarebbe molto difficile da usare perché rischierei di andare in sovraccarico e accumulare così tanto nervosismo che finirei con l'isolarmi e rifiutarla se non riuscissi ad abbandonare l'app in tempi abbastanza brevi e continuare l'eventuale frequentazione della persona nella vita di tutti i giorni.
    Però mi farebbe piacere se altre persone che non sono me utilizzassero con successo un'app e così magari riuscirebbero a sentirsi meno sole, meno sole non solamente intenso come trovato il compagno/la compagna ma anche un amico o qualcuno con cui chiacchierare o andare ad ascoltare musica o camminare senza una meta, roba "normale", tranquilla, nulla di trascendentale.

    Post edited by DreamLoop on
    bet
  • giuseppegiuseppe Post: 95
    Io penso che, se uno è solo come un cane, anche queste app dove conoscersi e scriversi possano servire, meglio di niente.....
    betLinna
  • Shiki_Tima_RyougiShiki_Tima_Ryougi Post: 3,842
    modificato 26 agosto
    @giuseppe sì, sono un tentativo, ma anche una trappola. Soprattutto se sei ingenuo e/o non sai socializzare e/o non sai capire tra le righe e/o non sai non farti idealizzazioni sulle persone con cui parli. Io dico solo: attenzione
    Al di là che non mi piaccia che sia solo per autistici.

    @DreamLoop A me piacerebbe capire se esistono persone Asperger, o comunque che rientrano nello spettro autistico, che siano riuscite a trovare un'altra persona tramite canali virtuali. 

    Io e il mio ragazzo. Quest'anno facciamo 12 anni. Ci siamo conosciuti su YouTube e abbiamo approfondito su MSN.

    Lasciamo perdere le etichette, ok, allora diciamo mi piacerebbe capire se esistono persone che hanno vissuto per la maggior parte della loro vita pesanti disagi nei rapporti interpersonali fino al punto di non riuscire a creare un rapporto con una persona e così ritrovarsi cronicamente soli, nonostante magari avrebbero desiderato ricevere affetto e comprensione e magari donarne.

    Sì, rientravo in questa descrizione. Anche il mio ragazzo.

    Ovviamente se hai una famiglia che ti permette di vivere in maniera più o meno serena (pur con tutte le difficoltà del caso) se hai il compagno/compagna/marito/moglie/figli, se hai uno o due buoni amici, hai già svoltato. Sei molto fortunato e devi ringraziare l'universo ogni giorno. Non rientri nei casi che mi interessano.

    Devo ringraziare? Forse dovrei, ma vivo comunque di merda, credimi.
    Non basta trovare l'amore, l'amico o la famiglia, per riuscire a vivere.
    Prima di tutto bisogna imparare a convivere con se stessi.

    Siete ingenui, se credete che avere qualcuno così vicino (cosa difficilissima da trovare davvero - e sì, ringrazio l'universo per averlo trovato) possa curarvi.
    Mrs_Dallowaygiuseppe
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world. - Anne Frank

    La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con sé l'annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi, e quando sarà passata non ci sarà più nulla, soltanto io ci sarò. - Frank Herbert, libro Dune
  • LinnaLinna Post: 309
    modificato 26 agosto
    Io non lo so come funziona con App,ma io dopo la diagnosi non ho visto nessun ragazzino con sindrome Asperger.Non esistevano.Chi sono ?Dove sono?Come sono?Ho trovato sul web, un laboratorio per imparare emozioni , per ragazzi Asperger.Sono stati selezionati per età e più meno interessi.Era una esperienza bellissima.Sia per me, che per mio figlio.Andavano d'accordo ragazzi,scambiavamo nostre esperienze noi genitori.Dal vivo.A noi anche facevano parentreining.
    Insomma , sapere che non siamo soli e già un sollievo.Secondo me.


     
    Shiki_Tima_RyougibetMrs_Dalloway
  • giuseppegiuseppe Post: 95
    Dove abitiamo noi (Sardegna) gli asperger si nascondono, ci sono ma preferiscono non farlo sapere. Di conseguenza sono tutti isolati!!!!
    einstein14
  • MinolloMinollo Post: 515
    Già non mi fido delle app di incontri, figuriamoci farmi riconoscere come "aspie" su una mappa da sconosciuti!
    Mrs_DallowayShiki_Tima_Ryougieinstein14Mimmirella
  • DreamLoopDreamLoop Post: 206
    modificato 30 agosto

    Tima trovare l'ammmore o un amico non è che ti salva, ma nemmeno a 16 anni l'ho pensato, però di certo è meglio di niente che dici?
    Se persone che hanno vissuto in un ambiente confortevole vivranno sulla propria pelle cosa significa essere realmente soli, ma senza nessuno che possa aiutarti a livello economico o emotivo, allora magari ripenseranno a tutto ciò che avevano e non riuscivano ad apprezzare.
    Veramente a volte rimango basito dalle scemenze che leggo.

    Post edited by Sniper_Ops on
    Shiki_Tima_Ryougieinstein14
  • amnesiiaamnesiia Post: 108
    Da piccola avevo una vita sociale abbastanza normale seppur con le mie particolarità caratteriali.
    Avevo amiche e amici, ci incontravamo per condividere giochi o momenti insieme fuori dalla scuola, andavamo alle feste di compleanno a vicenda.
    Avevo una propensione a portare nella realtà il mio mondo interiore e a coinvolgere tutti nelle mie iniziative.
    Non sono sorpresa che sia stata così, quello era ed è il mio talento.
    Con l'età non ho più sentito quel tipo di coinvolgimento e mi sono isolata sebbene quei bambini e bambine fossero rimasti miei conoscenti.
    Ho approcciato internet principalmente per i miei interessi di collezionismo che per trovare amicizie o seguire gli idoli del momento e ho anche avuto un'esperienza abbastanza negativa con un'amicizia in rete.
    Nonostante questo non me la sento di dire che la rete non sia un canale utile per conoscere le persone.
    Che rimangano amici di penna o che si scelga di frequentarsi per conoscersi meglio.
    Mi è mancata la socialità in passato e seguire indirettamente persone che non conoscevo mi ha aiutata a non sentirmi sola nel mio bisogno di solitudine. Tuttora non cerco quel tipo di socialità in gruppo.
    Mi manca la socialità spensierata che avevo da bambina?
    Forse sì ma non riuscirei a trovarla con altre persone e nel futuro dove mi trovo adesso.
    Sento più mia la condivisione emotiva che si ha nelle relazioni di tipo sentimentale. Sarà l'età.
    Sarò io a essere fatta in questo modo.
    einstein14
  • Shiki_Tima_RyougiShiki_Tima_Ryougi Post: 3,842
    modificato 30 agosto
    @DreamLoop magari moderati nelle cose che dici.

    Che ne sai del vissuto degli altri? Parli solo dal tuo punto di vista.

    Io ti dico solo che trovare persone davvero care è difficile e non puoi fare affidamento solo su di loro. Se stai male male e vuoi morire, credimi, cambia relativamente poco.

    E proprio perché è difficile trovare qualcuno che bisogna prima di tutto farcela da soli.


    bet
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world. - Anne Frank

    La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con sé l'annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi, e quando sarà passata non ci sarà più nulla, soltanto io ci sarò. - Frank Herbert, libro Dune
  • Sniper_OpsSniper_Ops Post: 1,194
    Chiedo gentilmente a tutti gli utenti di mantenere un linguaggio consono al contesto; non scaldatevi per così poco.
    Shiki_Tima_Ryougi
  • betbet Post: 358
    Al centro infanzia dove hanno diagnosticato mio figlio dice che partirà un progetto basato sul gioco con le lego ma in maniera cooperativa e con ruoli definiti ( che ruoteranno di volta in volta) . Il gruppo sarà di 3 bambini ( più il mio ) se ho capito bene e sono tutti asperger. Quindi conoscerò altri bambini come mio figlio! Spero che si troveranno bene e che magari nasca qualche bella amicizia! Le terapiste mi hanno detto che probabilmente si scontreranno molto perché sono tutti " prime donne"! Vediamo...vi terrò aggiornati. Non vedo l ora che inizi mi sembra possa essere una bellissima esperienza
    Shiki_Tima_RyougiLinnaMrs_Dallowayvera68
  • @bet sono d'accordo sul "sono tutti prime donne" xD
    bet
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world. - Anne Frank

    La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con sé l'annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi, e quando sarà passata non ci sarà più nulla, soltanto io ci sarò. - Frank Herbert, libro Dune
  • PonyoPonyo Post: 435
    Ho provato ad iscrivermi, ma non mi manda la mail di conferma. Aspettiamo.

    Voglio vedere effettivamente se c'è qualcuno. Non per trovare l'ammore o chissà che. Magari manco amicizie, vediamo. Ora come ora non sono proprio nel mood di conoscere.
    giuseppeeinstein14
Accedi oppure Registrati per commentare.