Salta il contenuto
Evento online per i 10 anni di Spazio Asperger

solidarietà

amnesiiaamnesiia Post: 305
modificato 22 ottobre in Esplorare i sentimenti
Def. Atteggiamento spontaneo, o concordato, rispondente a una sostanziale convergenza o identità di interessi, idee, sentimenti.

Commenti

  • aang91aang91 Post: 147
    Ultimamente rileggendo un po’ la Bibbia mi sono soffermato molto su questa massima : Ama il prossimo come te stesso. Da questa massima mi é sorta questa domanda:
    É possibile trovare qualcuno che riesca a comprendere completamente le nostre esperienze dolorose. Dico questo perché le nostre esperienze dolorose ai nostri occhi possono sembrare cose sensate però quando le raccontiamo ai altri le può sminuire non capendole affatto.
    In quei casi ci aspetteremo che ci capiscono a fondo.Però questo spesso non succede perché gli altri non hanno vissuto sulla propria pelle le nostre esperienze.Proprio per questo motivo non comprendono affatto quanto siano dolorose queste esperienze.
    Se le cose stanno davvero così come possiamo fidarci dei altri e avere dei rapporti stretti con loro?



    Linnapriscalucy84
  • betbet Post: 460
    @aang91 per lo stesso motivo per cui gli altri si fidano di te anche se tu non puoi comprendere a fondo i loro dolori e i loro pensieri. L'amore non necessita di comprensione scientifica! Siamo tutti unici e fondamentalmente incomprensibili i nostri rapporti sono fatti di approssimazione e fiducia...
    priscaLinna
  • DreamLoopDreamLoop Post: 215
    Aanng, non è solo un discorso di esperienze, perché se tu prendi 100 persone e fai vivere loro la stessa esperienza potresti ottenere 100 differenti testimonianze, perché ogni persona vivrebbe (e interpreterebbe) quella esperienza in base alle proprie caratteristiche innate e in base a tutte le precedenti esperienze che hanno contribuito a modellarlo e renderlo la persona che è attualmente

    basta guardare quante differenze ci sono anche tra le persone che rientrano nello spettro autistico che vivono problematiche simili

    non esiste una soluzione certa e obiettiva, non si tratta di prendere un serie di dati, addizionarli e ottenere un unico risultato da ritenere IL Risultato, ovvero un'unica risposta "giusta"

    la vedo come Bet , "approssimazione e fiducia", poi certo esistono differenti gradi, ma anche se trovi la persona che ti fa esclamare: ma dove sei stata fino ad ora non avevo mai incontrato qualcuno che mi capisse come mi capisci tu e via dicendo...penso che anche in quel caso continui ad esistere una certa dose di imprevedibilità, di imponderabilità, di incomunicabilità, solo che il tutto funziona meglio anche perché, immagino, le persone sono meglio predisposte ad accettare l'intero "pacchetto"
    betpriscaRunning_Free
  • amnesiiaamnesiia Post: 305
    @DreamLoop Con il tempo anche l'imprevedibile diventa prevedibile, con il tempo impariamo a comprenderci.
  • DreamLoopDreamLoop Post: 215

    Ciò che dici è vero, ma se caliamo il ragionamento ideale dentro la realtà pratica non è così semplice e scontato il risultato, almeno per me.

    Qualsiasi imprevisto per smettere di essere tale e quindi diventare prevedibile deve continuare ad essere messo in pratica nel corso del tempo mantenendo caratteristiche sempre chiare a comprensibili, e quindi essenzialmente deve diventare una ripetizione sempre uguale a se stessa così lo spettatore esterno può prenderci familiarità a riconoscerlo. 
    Tuttavia ogni persona deve affrontare problematiche e prove più o meno complesse e deve gestire tutta una serie di input che corrispondono a ciò che chiamiamo esistenza:

    la persona potrebbe anche non avere sufficiente pazienza o sufficiente tempo, o entrambi, per lasciar correre e rimanere in attesa di capirci qualcosa. Se ti urlo contro e ti tiro addosso ciò che mi capita in mano, magari dopo la quinta volta te ne vai via sbattendo la porta e mandandomi al diavolo e non ci arrivi nemmeno a capire, perché per farlo magari ti sarebbe servito un altro anno di vita con la persona in questione, ma tu sei già al limite dopo 6 mesi.

    Quante sono le persone che hanno la pazienza e l'amore che magari mette in campo una madre con il figlio?

    Il mondo difficilmente sta lì ad aspettarti e sorriderti per l'ennesima volta giustificando comportamenti poco comprensibili e di conseguenza poco condivisibili.

    Per mia esperienza ho potuto vedere che la pazienza e la capacità di comprendersi a volte scarseggia anche tra persone che vivono problematiche simili, e quindi se provo ad immaginare un spettatore che nemmeno le vive sulla propria pelle, be' non mi fa ben sperare.

    Poi tutto può essere e le eccezioni esistono.

    Running_Free
  • amnesiia ha detto:
    ... Con il tempo anche l'imprevedibile diventa prevedibile, con il tempo impariamo a comprenderci.
    Non lo so sai?
    Con il tempo dovremmo riuscire a limitare i nostri potenziali errori.
    Invece  ne compiamo a volte di sempre identici, altre volte di totalmente nuovi.
    La tua frase provo a dividerla in due sezioni.
    L'imprevedibile non riesco per logica nemmeno binaria  a renderlo prevedibile.
    Il fatto stesso che la radice che lo origini sia l'imprevedibilità mi rende impossibile il riuscire a trarne prevedibilità.
    Se attuassi ogni logica combinatoria di prevedibile e imprevedibile, non riuscirei a giungere una risposta in tal senso.
    Questo ponendolo a livello matematico e rappresentativo in schematismi rappresentativi.
    Non sfuggirei a una risposta: non può coincidere e mai.
    Questo con la logica.
    La variabile tempo non è attuabile perchè il nostro tempo ha un limite finito.
    Può durare sia pochissimo che molto in valori evolutivi (l'essere umano ha un inizio e una sua fine)
    Se non l'avesse e questa non avesse un termine perentorio (Una donna è vissuta 122 anni e 164 giorni  ,Jeanne Louise Calment 1875/1997), anche nel massimo dei casi non Biblici mai registrati scientificamente.
    Nella Bibbia gli esempi sono maggiori .
    Se la vita fosse senza tempo non saprei darti la risposta.
    Anche perchè non potrei, esso scorrerebbe in avanti , e non avrebbe senso finito una risposta in merito.
    Nel riflessivo reciproco forse si.
    Solidarietà.
    Penso che la società imparerà nell'esserlo perchè dovrà .
    Almeno finchè non ci estingueremo.
    I  nuovi scenari politici includono elementi di non prevedibilità: non sappiamo cosa accadrà a breve termine.





     *Chiedi perché compro riso e fiori? Compro il riso per vivere e i fiori per avere una ragione per cui vivere.*

    Confucio.

  • amnesiiaamnesiia Post: 305
    Allora dovremmo imparare ad aspettarci l'imprevedibile.
    Running_Free
  • Running_FreeRunning_Free Post: 431
    modificato 31 ottobre
    amnesiia ha detto:
    Allora dovremmo imparare ad aspettarci l'imprevedibile.
    Temo di si.
    E l'imprevedibile è di per se non enumerabile.

    Siamo qui per caso, e ogni secondo è un una sorta di "caso secondo".
    Anni fa misi i piedi nel territorio dei Campi Flegrei.

    Capendo cosa significasse il "loro " sotto stante.
    Già quello è un super vulcano.

    Li si percepisce la vita come imprevedibile seppure la zona sia sotto un attento e qualificato controllo costante.
    Però nulla ci salverebbe da un evento esplodente.
    E non sarebbe computabile in che punto ciò avverrebbe.
    Più bocche sarebbero coinvolte .
    Anche contemporaneamente.
    Questo è solo un evento dell'impossibile prevedibilità temporale di un sicuro accadimento (Non quando avverrà:il che è impossibile il prevederlo, fattore tempo.Anche se ormai da oltre 20 anni i grafici indicano un grado di innalzamento costantemente rilevato)


    Il comprenderci era riferito a noi stessi.
    Il noi stessi di una comprensione per di più limitata (l'essere umano ha dei limiti notevolissimi anche il migliore esistente al mondo li ha)
    Comprendersi ha anche un significato bellissimo come terminologia.
    Mi piace molto questa definizione.
     Ha una densità intellettuale impressionante, un movimento fermissimo e deciso.
    È un contenere che è includere, un capire che è afferrare , una considerazione che riorganizza e ridisegna ogni assetto precedente.

    Comprendere un principio di valore, un pensiero, una posizione, un sentimento, fa sì che nella nostra mente acquisisca il peso massimo che può avere, che dispieghi il massimo effetto: ciò che si comprende si fa proprio, diventa mattone per costruirsi. E la connotazione etimologica ci sottolinea che questo avviene sempre con un mezzo ben preciso . ora l’intelletto, ora il cuore, ora un abbraccio.
    Abbraccio e cuore sono di per se chimere in me essendo assenti nel mio pensare.
    Seppure capisca la loro fondamentalità nella struttura sociale umana .






     *Chiedi perché compro riso e fiori? Compro il riso per vivere e i fiori per avere una ragione per cui vivere.*

    Confucio.

  • amnesiiaamnesiia Post: 305
    modificato 31 ottobre
    Non puoi abbracciare un vulcano, devi aspettare che si sia calmato.

  • :)
    L'importate non sia lui ad abbracciarci .Un Super Vulcano è qualcosa di terrificante.
    E questo è vivo.
    Fino a che si poteva andare ci sono stato.
    Non si calma :non accadrà mai.
    50 mila anni di attività lo dimostrano.
    Inquieta : meglio non pensarci.
    Nel tuo topic non si può andare in OT ....notavo quello!
    @anng91
    Ti dovrai fidare a prescindere.
    Puoi non affidarti 
    Stare sempre attento
    E confidarti pochissimo con persone estranee, ora che studi,poi dopo nel lavoro.
    Ti dovrai fidare dei medici, di chi guida un aereo che porti te, di un tassista, di chi ti dia un'informazione che a te serva, di chi ti insegni, di chi ti voglia del bene.

    Gli altri post li ho letti e non riesco a replicare.
    Cumulativamente reaction :interessanti!
    Dream Loop  Piacevole sensazione il leggerti
     *Chiedi perché compro riso e fiori? Compro il riso per vivere e i fiori per avere una ragione per cui vivere.*

    Confucio.

  • amnesiiaamnesiia Post: 305
    @aang91 Non possiamo sempre essere compresi per le nostre esperienze dolorose proprio perchè le persone a cui le raccontiamo potrebbero non averle vissute o averne vissute altre più o meno dolorose.
    Possono essere compresi però i sentimenti dolorosi che proviamo per quelle esperienze perchè sono dentro ciascuno di noi allo stesso modo.
    Le persone con cui abbiamo delle affinità sono quelle con cui è più facile comprendersi a vicenda.
    Comprendersi è anche riuscire a superare le cose. Anche bisogna imparare a comprendersi e può volerci del tempo.
    Più sentiamo di voler comprendere i sentimenti di una persona, perchè le siamo affezionati o per altro, più saremo capaci di farlo veramente.
    La solidarietà è quel sentimento che ci permette di comprenderci anche solo un po' l'un l'altro con le altre persone là dove non si siano vissute le stesse esperienze. Non è necessario comprendersi completamente per stare con gli altri.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici