Salta il contenuto

Possibile sindrome di Asperger o disturbo bipolare?

Ciao a tutti, mi sono appena iscritta in questo forum!!!
Volevo porvi una domanda chiedendovi se secondo voi potrebbe davvero trattarsi di sindrome di Asperger o comunque di una possibile sindrome dello spettro dell'autismo oppure di disturbo bipolare.
Comincio a parlare di quando ero bambina, e devo dire che sono sempre stata e probabilmente stata considerata un po' "particolare", ero molto timida ma più che altro con le persone più grandi, perché comunque a scuola (parlo delle elementari) avevo qualche amico e qualche amica con cui mi vedevo a volte anche dopo la scuola per fare i compiti insieme e per giocare il pomeriggio. A casa ero molto movimentata, ma a scuola e con gli estranei ero sempre rispettosa delle regole. E fino alla quinta elementare devo dire che ero molto socievole, c'è stato addirittura un periodo in cui venivo spesso richiamata perché troppo chiacchierona. Mi piaceva parlare e parlavo un po' con tutti in classe. Amavo anche festeggiare i miei compleanni in una ludoteca e partecipare alle feste degli altri.
I problemi sono venuti a partire dalla prima media...ricordo che, nonostante comunque già durante l'ultimo anno di elementari forse ero diventata più introversa, in prima media il primissimo giorno dato che nella nuova classe eravamo in numero dispari capitai seduta in un banco da sola senza nessuno accanto...per me fu un trauma, ricordo che faticavo a trattenere le lacrime in classe e caddi per un po' di giorni (fin quando poi con cambiammo posto) in una sorta di depressione ed ero sempre tristissima, non riuscivo ad essere felice per l'inizio di questo nuovo percorso di studi delle scuole medie. Questa sorta di depressione ovviamente durò poco, ma purtroppo poi un po' tutto il triennio delle medie furono anni orribili, è come se persi la capacità di relazionarmi sempre di meno con gli altri e mi isolai sempre di più, cominciai anche ad essere presa di mira dagli altri che mi prendevano in giro proprio perché ero isolata e senza amici. Al liceo (classico) la situazione migliorò ma di poco, non fui più presa in giro ma rimasi sempre piuttosto isolata senza amici veri, praticamente ancora oggi a più di 23 anni già laureata in lettere non ho praticamente nessun amico e gli ultimi anni di università ho studiato da non frequentante, dato che non ho trovato nessuno con cui affittarmi una casa nella città universitaria. Nonostante da piccolissima le amavo ormai non partecipo più nemmeno alle feste di compleanno.
Adesso cerco di parlare un po' di tutti gli altri indizi che mi fanno sospettare la sindrome di Asperger, cominciando dal grave disturbo ossessivo di cui soffro...ne soffro orientativamente dalla quinta elementare, forse da un po' prima però si aggravò appunto da quell'anno più o meno, e ormai è diventato davvero ingestibile. Altra caratteristica il mio temperamento alquanto irritabile e appunto "ossessivo"...ma anche il fatto che alterno giorni in cui magari sono un po' più depressa a giorni in cui ho talmente tanta energia che non so dove metterla e ovviamente non avendo amici e quindi non potendo uscire con nessuno finisco per risultare troppo "agitata" e i miei genitori si lamentano di questo...altra situazione è il fatto che come dicevo prima sono facilmente irritabile e mi arrabbio molto facilmente e spesso finisco per urlare (questo è comunque comune un po' a tutta la mia famiglia quindi forse è un'abitudine che ho preso da loro) e addirittura a volte piangendo. Da piccolo (più o meno a partire dalla terza media) i miei genitori mi portarono da uno psicologo per questo mio comportamento così ossessivo e movimentato a casa, ma lo psicologo dopo tre anni non notò niente di strano a parte una tensione interiore e voleva comprenderne le cause profonde, ma alla fine si trasferì in un'altra città e non feci più psicoterapia.
All'età di 18 anni appena diplomata andai da uno psichiatra che fece diagnosi di disturbo ossessivo compulsivo e di fobia sociale abbastanza grave, mi diede una terapia che però poi non ho purtroppo seguito anche perché anche lui poi fu trasferito al reparto dell'ospedale quindi non riceveva più privatamente.
Arrivo adesso alla domanda centrale...è possibile che tutti questi sintomi siano riconducibili alla sindrome di Asperger? Oppure potrebbe trattarsi di questo fortissimo DOC e fobia sociale magari causati da quel trauma che ho subito all'inizio delle medie quando dovetti sedermi in banco da solo?
Magari tutto aggravato da uno sfondo bipolare? Oppure potrebbe comunque esserci come chiedevo prima una connessione con la sindrome di Apserger? Ovviamente mi recherò comunque al più presto da uno psicologo o da uno psichiatra...vi ringrazio anticipatamente e tanti auguri di Buon Natale!!!
OlorinBianco

Commenti

  • OlorinBiancoOlorinBianco Post: 115
    modificato dicembre 2021
    Benvenuta, 
    Le condizioni dello spettro autistico si manifestano fin dalla prima infanzia, non dovrebbero cominciare in un momento successivo della vita. Se dunque nella prima infanzia non avevi problemi a socializzare con gli altri probabilmente non è Asperger. L'autismo non si può ridurre al solo aspetto di avere difficoltà a farsi degli amici o stare insieme agli altri, ma vi sono anche altri aspetti. Se quando si riesce a socializzare (con un familiare o un amico fidato) tali aspetti non ci sono allora non si tratta di autismo ma di qualche altra cosa.

    Tuttavia non è da escludere che facendo un'attenta analisi del tuo passato ci siano aspetti Asperger sottovalutati o subclinici che non abbiano dato difficoltà finché le richieste sociali non sono eccedute. Se ciò è vero è plausibile che vi siano anche cromorbilità, appunto DOC e fobia sociale. Tuttavia è bene rivolgersi ad un esperto sulle condizioni di spettro autistico perché altrimenti è difficile ottenere la diagnosi corretta. 
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

In this Discussion

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici