Salta il contenuto

Vivere per strada

Fra qualche mese, pochi giorni dopo il mio compleanno, molto probabilmente dovrò affrontare la difficile condizione di vivere per strada.

Vorrei chiedere se qualcuno di voi ci sia mai passato. Se e come è riuscito ad uscirne e se ha dei suggerimenti per prepararmi a questo infausto futuro.

Grazie.

Commenti

  • fearfear Post: 83
    Aspetta che succede, perché devi finire per strada?
    non mi è mai successo ma tempo fa ho pensato di prendermi una roulotte, cosa che non ho fatto perché costa troppo.

    però non è una cattiva idea.

  • Ciao @fear,
    la situazione è parecchio complicata e credo, dal comportamento assunto dagli altri, apparentemente disperata ed incomprensibile.

    Sono senza soldi e pieno di debiti, ma di per se questo è il meno.
    Sono reduce da un lunghissimo vissuto estremamente duro e provante.
    Sto molto male e questo al momento mi impedisce di lavorare.
    Sono moroso in un appartamento il cui contratto d'affitto terminerà fra qualche mese.
    La famiglia mi ha abbandonato definitivamente facendo nominare un amministratore di sostegno dietro il quale si nascondono.
    I conoscenti, non comprendendo e non avendo intenzione di farlo, hanno scelto anche loro di voltarmi le spalle.
    Con i pochi rimasti di questi ultimi ho dovuto chiudere perchè totalmente insensibili alla mia condizione: mi ferivano con la scusa di spronarmi. Come se prendere a calci uno in fin di vita lo potesse riportare alla salute...
    Continuo a chiedere aiuto a specialisti, servizi sociali e sanitari, ma tutto quello che ottengo è qualcosa di simile a un "ca##i tuoi, arrangianti."

    Due mesi fa ho portato le carte dal medico della mutua che ancora non ha protocollato la pratica per la richiesta d'invalidità. In ogni caso, da quanto ho potuto leggere in giro, non credo ci siano le condizioni per arrivare ad una percentuale sufficiente per una pensione.
    Non ho i requisiti per chiedere un alloggio popolare.

    Per fortuna, dopo che l'ads ha provocato la decadenza del reddito di cittadinanza, la Caritas mi aiuta dandomi da mangiare.

    Purtroppo questa, stringatamente è la situazione.
    Non vedo nessuna luce in fondo al tunnel da moltissimo tempo, abbastanza da iniziare a farmi credere sia una bara.
    fear

  • fearfear Post: 83
    Brutta faccenda. Spero che qualcuno qui sul forum possa aiutarti con consigli burocratici. 
    Questo tuo racconto mi fa ragionare su quanto L’asperger sia ancora invisibile per l’INPS , e più che altro su quanto il lavoro contemporaneo sia creatore di disabilità , non perché siamo disabili noi ma perché le richieste delle aziende sono sempre più incompatibili con la neuro plasticità umana (se continuano così fra poco saranno considerati disabili tutti, anche gli Nt) 

    posso consigliarti un bel libro : LA COLPA DI NON AVERE UN TETTO , homlessness tra stigma e stereotipi. Di Daniela Leonardi,  Eris edizioni .


    malcom3D
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici