Salta il contenuto

Come aiutare il mio fidanzato a capire se è nello spettro

Ciao a tutti/e e grazie infinite per avermi accolta nel forum! 

Arrivo qui dopo molte riflessioni e ricerche di informazioni. Sono una ragazza neurotipica di 27 anni e sono qui per aiutare il mio mio fidanzato, 28 anni, con cui vivo e che fra poco sposerò. Cercando di capire la ragione di alcuni dei suoi comportamenti strani o fonte di sofferenza per lui, sono finita a informarmi sulle differenti declinazioni dello spettro autistico, in cui sospetto che lui possa rientrare, anche se forse lievemente. Vi chiedo dunque 1) se ad un primo sguardo delle sue caratteristiche, che elencherò, vi possa sembrare che rientri nello spettro, 2) se vi rientrasse, come potrei spingerlo a cercare aiuto e supporto senza farlo sentire sbagliato o che io voglia che lui sia diverso? Noi viviamo a Firenze e vorrei cercare aiuto qui nella mia città. 

Le caratteristiche del mio fidanzato che gli creano più sofferenza e che risultano generalmente più evidenti sono:

1) difficoltà a comportarsi in modo naturale in contesti sociali appena al di fuori della sua comfort zone (me, due o tre amici), difficoltà a comportarsi in modo naturale sul lavoro e a comprendere, ad esempio, il tono delle mail, delle conversazioni e a giudicare come corrette/esagerate le richieste dei colleghi e le sue reazioni. Spesso ha bisogno di me per 'leggere' una situazione relazionale con i suoi colleghi e capire se, per esempio, vi è un clima rilassato o teso. 
2) Difficoltà a relazionarsi in modo profondo anche con gli amici stretti e con la famiglia: ha degli amici ma li sente molto raramente, vive come un peso doverli chiamare e da quando vive con me lascia che sia solo io a organizzare uscite o incontri con gli amici, con cui si comporta cordialmente ma in modo sempre un po' strano. Tuttavia, vuole bene a questi amici, ai genitori e alla sorella e ne parla spesso, solo che proprio dover conversare con loro, per esempio, al telefono, è una cosa che proprio lo innervosisce. Se non capita che si incontrino, sta senza sentire anche i suoi migliori amici per mesi, e se lo chiamano loro cerca di evitare di rispondere. 
Se gli capita di andare all'estero per lavoro o di stare senza di me per qualche motivo, anche per mesi a volte, tendenzialmente non fa amicizia con nessuno e rifugge le occasioni sociali. 
3) Interessi che sfiorano l'ossessione e qualche volta la paranoia per la paura (spesso irrazionale) di non poterli più mettere in pratica, con richiesta a me di rassicurazioni continue. Per questi interessi può annullare impegni o rinchiudersi da qualche parte da solo finché non ha finito quello che sta facendo, anche per giorni. Può parlare di questi interessi per tantissimo tempo e anche quando non è 'il momento' perché stiamo facendo qualcosa nel mondo esterno, senza che si accorga minimamente di quello che succede al di fuori del suo discorso. Anche un messaggio da un (ignaro) amico o un richiamo da parte mia mentre si sta concentrando sui suoi interessi lo turba tantissimo se non riesce o non può ignorarlo per qualche motivo (ad es. si arrabbia se gli ricordo di mangiare qualcosa dopo molte ore che lo vedo completamente assorbito da quello che sta facendo). 
4) Scoppi di rabbia o di tristezza che vertono quasi tutti sul sentirsi fuori posto (anche rispetto a me qualche volta). Gli scoppi di rabbia possono essere anche piuttosto violenti, così come le paranoie. Con me è sempre dolcissimo e affettuoso, tranne in questi momenti di rabbia, in cui ha paura che io lo abbandoni perché si sente diverso rispetto a me e diventa un po' aggressivo. Questi scoppi di rabbia o profonda tristezza possono essere scatenati da cose piuttosto piccole o frasi infelici a cui lui è ipersensibile e gli rendono difficile, ad esempio, lavorare, per ore o giorni. 
5) Ha dei tic agli occhi e alle mani e può ripetere azioni come tirarsi una ciocca di capelli o tamburellare con le dita per ore. 
5) Ha avuto un'infanzia e un'adolescenza un po' turbolente: è passato da essere vittima di forme piuttosto gravi di bullismo causate da questa sua introversione e 'stranezza' che poi ha voluto compensare con comportamenti a rischio durante l'adolescenza per integrarsi nel gruppo. 


Vorrei davvero aiutarlo a stare meglio, soprattutto perché ultimamente sta diventando più ossessivo e paranoico dato che sul lavoro sta avendo dei problemi e ovviamente la pandemia ha distrutto quelle poche occasioni sociali che gli davano un po' di sollievo e interazioni 'normali' (fare sport con gli altri, per es.) a parte stare con me. A parte queste caratteristiche è un ragazzo adorabile, dolcissimo e super intelligente e io lo amo moltissimo, dunque vorrei che avesse un aiuto senza sentirsi troppo 'strano' o avere la sensazione che io lo voglia cambiare. 

Grazie davvero a chi mi risponderà e buona fortuna per tutto! 

Antaresbet

Commenti

  • malcom3Dmalcom3D Post: 87
    Ciao _exlele_,
    per poter capire se il tuo fidanzato è nello spettro è necessaria una diagnosi ad opera di un neuropsichiatra. Io non sono uno specialista, ma vorrei provare a risponderti sulla base delle mie, comunque limitate, conoscenze ed esperienze personali di neurodiverso.

    Le caratteristiche che hai elencato potrebbero essere indicative di un funzionamento autistico, ma allo stesso tempo, potrebbero essere anche diverse psicopatologie più o meno gravi. Senza che mi dilunghi in un analisi di dettaglio, che da profano non mi sento in grado di portare avanti, ti suggerisco di dare una lettura all'articolo su questo stesso sito riguardo alla nuova definizione dello spettro riportata nell'ICD-11. Nella sezione che riguarda i confini fra lo spettro e altre diagnosi. La sovrapponibilità di molte può essere causa di confusione. Nel mio calvario di 25anni antecedenti la diagnosi di funzionamento autistico mi sono state diagnosticate tutte.

    Riguardo invece l'argomento su come mettere la pulce nell'orecchio al tuo fidanzato su una sua plausibile neurodiversità, potrei avere qualche buona idea in merito. Nella cultura popolare l'autismo classifica il classico bambino chiuso ed introverso, che non guarda e non risponde ai genitori e che spesso non parla. Spesso c'è la credenza sia una malattia. Nel contempo, il concetto più aderente alla realtà di neurodiversità, per la sua novità non ha assunto una connotazione negativa e si avvicina, in qualche modo, ai recenti movimenti di tolleranza verso ogni genere di diversità. Nella scelta ti suggerirei di provare ad indirizzare in questo senso un iniziale approcio. Ad esempio con qualcosa del tipo "Hai mai sentito parlare di neurodiversità?".

    Tenendo presente che in ogni caso non sono equipollenti ad una diagnosi, online, anche su questo sito, è possibile trovare test di screening che posso fornire un indicazione relativamente affidabile per quanto concerne un funzionamento autistico o meno. Nonostante non sia riconosciuto dalla comunità scientifica, ma spesso utilizzato, personalmente ho trovato molto utile questo test, anche per la possibilità di compilarlo in forma completamente anonima.

    Spero che quanto ho scritto possa esserti di aiuto.
    Auguri per le vostre nozze.

  • malcom3D ha detto:
    Ciao _exlele_,
    per poter capire se il tuo fidanzato è nello spettro è necessaria una diagnosi ad opera di un neuropsichiatra.
    Mi domando: se in Italia la specializzazione in neuropsichiatria riguarda solamente l'età infantile, può rivolgersi anche un adulto? Secondo la legge (o secondo non so quali regole) è consentito? 
  • OrsoX2OrsoX2 Post: 997
    Il tuo fidanzato ha un atteggiamento collaborativo nei confronti di un'eventuale diagnosi?
    Riconosce i disagi che prova ed è disposto a fare qualcosa per ridurli o compensarli, oppure "sta bene così"?
    Ne avete mai parlato?
    (Questo è soltanto quello che mi chiederei se mi trovassi nella tua situazione)
    riotRoselynbet
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • AntaresAntares Post: 816
    Ciao, scusa se sintetizzo ma a me questo sembra un "caso da manuale" dello spettro autistico. Ritengo molto improbabile che il tuo fidanzato non vi ricada dentro.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici