Salta il contenuto

La fotografia del buco nero.

Ho l'impressione che la recente acquisizione scientifica che è stata presentata Giovedì 12 Maggio, la fotografia del maxi-buco nero presente nel centro della nostra galassia, non sia stata molto considerata. Passato un giorno, anzi, passate anche soltanto poche ore, la notizia è finita nel dimenticatoio. Eppure, non è una cosa da poco.  Essa è la prova che i buchi neri sono, probabilmente, il seme delle galassie, che costituiscono le unità fondamentali dell' organizzazione della materia nell' Universo.  I buchi neri supermassicci sono probabilmente responsabili dell' origine delle galassie, o comunque, anche se così non fosse, sono responsabili del loro equilibrio, della loro stabilità, essendo nelle galassie il centro attorno a cui tutto ruota, almeno nella stragrande maggioranza delle galassie, sicuramente nella nostra.  La struttura della galassia, le stelle, il nostro sistema solare e la vita dipendono dall' esistenza di quel buco nero e dal suo comportamento. Esso si trova comunque al centro della nostra orbita galattica; il Sole, e quindi noi, giriamo intorno a quel buco nero, impiegando 227 milioni di anni per compiere un giro.  I buchi neri sono entità misteriose, nei quali le leggi fisiche che conosciamo vengono meno. Lì spazio e tempo finiscono. Forse sono porte verso altri Universi; forse attraverso di  essi si potrebbe viaggiare nel tempo. Secondo alcune teorie lo stesso nostro intero Universo potrebbe essere un buco nero. A quanto pare, comunque, il fatto importante è che l'esistenza del nostro Universo, e quindi della vita stessa, dipende da ciò che si trova oltre di esso, cioè dai buchi neri. E da qualsiasi cosa ci sia oltre di essi, probabilmente altri Universi. Giriamo intorno a qualcosa che è fuori dell' Universo; quale migliore esempio di connessione tra diversi?  L' importanza della diversità.........Tale concetto è fondamentale in Natura. 

Ma non lo è per noi umani purtroppo, altrimenti non si capirebbe la guerra in corso. Guerra, egoismo, povertà non solo materiale ma culturale, crisi sistemica, pandemie, crisi climatica, eccetera. Si può capire che l'attenzione si concentri su altre cose, ma il disinteresse per le questioni dell' Universo, il provincialismo e l'egoismo umano, non sono nati ora. Esistevano già da lungo tempo. 

Forse, se vivessimo in pace e con giustizia, se apprezzassimo le diversità, saremmo più avanti anche nella scienza e sapremmo già cosa si trova oltre l'orizzonte degli eventi dei buchi neri.  
SiriusLaRosadiAndromedaClaraDiLunaTormalinaNeravera68robertoK2DreamLoop

Commenti

  • inconscioinconscio Post: 210
    modificato 18 maggio
    L'ho pensato anche io che si è data poca importanza, se avessimo avuto quella foto anche solo vent'anni fa avrebbe suscitato di gran lunga più interesse.
    E come hai detto tu adesso si pensa alle guerre, il pentagono infatti vuole fare chiarezza sui fenomeni ufo come ha dichiarato in questi giorni. Sembra che vogliano chiarire se sono alieni o tecnologie straniere, in ogni caso se sono una minaccia per il pianeta.

    Ora che ci penso sembra l'occhio di Sauron...
  • A me pareva mi avessero fatto una foto alla gabbia toracica XD
  • DreamLoopDreamLoop Post: 280
    Swift, a parte il tuo nick che mi fa pensare a I viaggi di Gulliver e quindi mi piace, ciò che trovo affascinante è questo:

    l'importanza del buco nero non è relativa solo alla struttura dell'universo ma anche alla nostra stessa esistenza dato che un seme per svilupparsi deve essere piantato nella terra, in un buco nero e prima di venire alla luce ha bisogno di oscurità; il seme dell'essere umano si introduce nell'ovulo, nell'oscurità, e nell'oscurità rimaniamo per 9 mesi prima di venire alla luce.

    Su diverse scale, ma tutto torna, come la sequenza di Fibonacci  che la ritrovi su diverse scale all'interno della Natura, i petali dei fiori, come la ritrovi nella misura aurea, e in generale nell'armonia tra le differenti parti che costituiscono lo stesso insieme.

    Abbiamo ancora tanto ma taaaaaaaaaaaaaaaaanto da imparare, siamo dei neonati che si credono giganti.

    Grazie per la tua stimolante riflessione.
    Neuro-tipici, neuro-diversi: siete vecchi e ormai superati. Rappresento l'ordine delle neuro-chimere, e presto conquisteremo la vostra palla di terra galleggiante!
  • inconscioinconscio Post: 210
    Esatto, la sequenza si ripete. La terra prima di essere terra era formata da foglie e residui vegetali e anche argilla e ciottoli, così un buco nero una volta era una stella fatta da tantissimi elementi che componevano la sua materia.
    Credo che siano esistite le galassie senza i buchi neri un tempo, poi si sono formati dopo e quello che fanno è sostanzialmente far ruotare il materiale galattico attorno a sè. Le galassie come le conosciamo esistono perchè c'è un buco nero al centro che una volta era una stella che collassando si è comiciata ad inghiottire tutto quello che aveva attorno fino a diventare un buco nero supermassiccio. Non so se è giusto definirlo un seme o come una terra ma di sicuro la sequenza si ripete uguale da per tutto per qualche motivo.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici