Salta il contenuto

Consigli pratici per vivere meglio

Consigli o domande in ordine sparso per aiutarsi con la gestione della vita, del tempo, della casa ecc.

1) Esplicitare, per iscritto o verbalmente, ma comunque in modo CHIARO, i propri bisogni, limiti, difficoltà ecc, non lasciarli come sottintesi o confusi. Vivere la vita tenendone conto come se fosse una regola, un oggettività.

2) Chiedere aiuto ai propri cari, alle persone di cui ci si fida, a chi ci sta vicino. Tenere presente il punto precedente.

3) Porre dei confini nella quantità: di cose da avere, di soldi da spendere, di favori da fare, di attività da svolgere, di tempo da impegnare.

4) Fare attività fisica secondo le proprie possibilità, e lavori manuali basici che sgombrino il cervello.

5) Tenere gli occhi aperti su cosa ci fa male e cosa bene, cambiare le cose per poter vivere una vita il più possibile "autism friendly" (punti 1 e 2).

6) Imparare a ridurre, accantonare, eliminare, lasciar andare: cose, persone, pensieri.


Alessandroebastaalexander_pope

Commenti

  • charliecharlie Post: 226
    Scusa, ma mi fermo al punto 1, e il 2, io esplicito, ripeto, do un unica indicazione, ma sembra sia la regola per disattenderla.

    In qualsiasi caso più spiego meglio cosa fare e cosa non fare, viene fatto esattamente come non ho detto!

    e m'incavolo, perchè sono stato chiaro e poi non la mollo, lo avevo detto chiaramente, un unica cosa, importante...

    Ecco, queste persone le manderei a sminare i campi, io gli dico esattamente dove sono le mine e come evitarle e poi mi siedo a vederle saltare in aria, sarebbe una enorme soddisfazione.

    Il punto 4 non sono d'accordo, un lavoro manuale basico mi funziona in automatico, non mi sgombra la mente, anzi mi fa vagare la mente ovunque, come l'attività fisica, cammino in automatico e penso

    6 d'accordo, ci bastano molte poche cose, la mia compagna mi definisce ZEN, perchè se ho un materasso mi basta, un bagno che funziona mi basta, un fornello mi basta, lei invece è per il tutto bello e alla moda, e non lo capisco, funzionerebbe come la versione zen, ma mi romperebbe che non lo tengo in ordine come una rivista.
    What can I tell you? I got a short fuse and a long memory!
  • ClaraDiLunaClaraDiLuna Post: 240
    @charlie chiaramente sono consigli dunque relativi e fallibili, a me per esempio prende malissimo fare le liste per ricordarmi di fare le cose, so che invece per molti funziona!


  • charliecharlie Post: 226
    @ClaraDiLuna scusa se sono stato critico, hai ragione, consigli, sorry... mi son lanciato a commentare  a testa bassa :prayer:

    io non faccio mai liste, tengo tutto visivamente a mente, come del cibo, ho cose ben specifiche, sono abitudinario anche nel cibo.

    liste le faccio se devo prendere cose specifiche per lavori specifici.

    Liste di vita mai fatte, sul genere "cose da fare prima dei 30 anni" trovo sia una cosa senza senso, se vuoi fare fai, ti serve una lista per salire su un aereo? o visitare l'acquario di genova? per dire
    ClaraDiLuna
    What can I tell you? I got a short fuse and a long memory!
  • luli12367luli12367 Post: 250
    modificato 7 agosto
    charlie ha detto:
    Scusa, ma mi fermo al punto 1, e il 2, io esplicito, ripeto, do un unica indicazione, ma sembra sia la regola per disattenderla.

    In qualsiasi caso più spiego meglio cosa fare e cosa non fare, viene fatto esattamente come non ho detto!

    e m'incavolo, perchè sono stato chiaro e poi non la mollo, lo avevo detto chiaramente, un unica cosa, importante...

    Ecco, queste persone le manderei a sminare i campi, io gli dico esattamente dove sono le mine e come evitarle e poi mi siedo a vederle saltare in aria, sarebbe una enorme soddisfazione.

    Il punto 4 non sono d'accordo, un lavoro manuale basico mi funziona in automatico, non mi sgombra la mente, anzi mi fa vagare la mente ovunque, come l'attività fisica, cammino in automatico e penso

    6 d'accordo, ci bastano molte poche cose, la mia compagna mi definisce ZEN, perchè se ho un materasso mi basta, un bagno che funziona mi basta, un fornello mi basta, lei invece è per il tutto bello e alla moda, e non lo capisco, funzionerebbe come la versione zen, ma mi romperebbe che non lo tengo in ordine come una rivista.
    Quella rabbia di cui parli dicendo che appunto dai delle regole fisse e la gente le trasgredisce puntualmente posso darti un consiglio perché succede pure a me ed è successo pure a me molto ma molto spesso e infatti il nervoso saliva proprio perché dicevo cavolo io gli ho detto esattamente cosa doveva fare e non l'ha fatto, Allora prima di tutto sembra strano da dire ma non contare più su nessuno , laddove sia possibile avere delle alternative capire che alternative ci sono mi spiego meglio ad esempio ci sono dei numeri di telefono da chiamare per capire una cosa per fare delle domande specifiche se al primo tentativo la gente dall'altra parte non capisce lasciar perdere e lasciar andare il giorno dopo proverai con un altro telefono e un altro nominativo guarda ti dico che facendo così ottieni quello che vuoi perché è inutile focalizzarsi su un'unica persona che deve capire esattamente quello che vogliamo noi quindi sì bisogna diventare un po' più stronzetti nel senso che nessuno è necessario, e poi un'altra cosa praticamente quando spieghi le cose C'è poco da spiegare non spiegare proprio meno si parla meglio è dare quelle indicazioni ma molto brevi il più breve possibile Ho notato che facendo così la gente capisce molto di più e fa effettivamente le cose come dico io, prima sera ho sempre costantemente arrabbiata con tutto e tutti adesso non più perché do per scontato che nessuno mi serve anche se è brutto da dire ma è così e mi interessa portare a casa il risultato e basta
    ClaraDiLunacharliealexander_pope
  • luli12367luli12367 Post: 250
    charlie ha detto:
    Scusa, ma mi fermo al punto 1, e il 2, io esplicito, ripeto, do un unica indicazione, ma sembra sia la regola per disattenderla.

    In qualsiasi caso più spiego meglio cosa fare e cosa non fare, viene fatto esattamente come non ho detto!

    e m'incavolo, perchè sono stato chiaro e poi non la mollo, lo avevo detto chiaramente, un unica cosa, importante...

    Ecco, queste persone le manderei a sminare i campi, io gli dico esattamente dove sono le mine e come evitarle e poi mi siedo a vederle saltare in aria, sarebbe una enorme soddisfazione.

    Il punto 4 non sono d'accordo, un lavoro manuale basico mi funziona in automatico, non mi sgombra la mente, anzi mi fa vagare la mente ovunque, come l'attività fisica, cammino in automatico e penso

    6 d'accordo, ci bastano molte poche cose, la mia compagna mi definisce ZEN, perchè se ho un materasso mi basta, un bagno che funziona mi basta, un fornello mi basta, lei invece è per il tutto bello e alla moda, e non lo capisco, funzionerebbe come la versione zen, ma mi romperebbe che non lo tengo in ordine come una rivista.
    Ti dico che però a volte è giusto che la mente svaghi senza un senso perché è giusto è proprio ciò che viene detto da tutti gli psicologi La mente è proprio fatta così cioè continua a pensare a tutto e di tutto il nostro compito è quello ad un certo. Innanzitutto di dargli la possibilità di farlo e quindi non rimanerci male se succede questa cosa non giudicare quello che pensi la cosa più importante cercare di capire se emergono sempre gli stessi pensieri a quel punto devi trascriverli e capirne la causa magari sono delle preoccupazioni che si sono stagnate perché magari appunto non le hai mai affrontate o cose da sistemare che hai lasciato lì pensando di farlo poi etc Ecco se continuano ad emergere sempre gli stessi pensieri bisogna un attimo capire quali passi fare per farli zittire.
  • luli12367luli12367 Post: 250
    ClaraDiLuna ha detto:
    @charlie chiaramente sono consigli dunque relativi e fallibili, a me per esempio prende malissimo fare le liste per ricordarmi di fare le cose, so che invece per molti funziona!
    Come funziona la grande ho tantissime liste sparse per casa 😊😊
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici