Salta il contenuto

Realizzazione personale ed accettazione

Ciao a tutti. Da un po’ di tempo avverto un senso di profondo sconforto legato alla sensazione costante di non appartenere a “questo mondo”, alla realtà che mi circonda. Attualmente mi rendo conto che il disagio nei rapporti sociali è aumentato.. ad esempio, uscire con persone che non siano il mio compagno mi devasta, mi manda in sovraccarico. 
Ultimamente penso che per me sarebbe estremamente difficile (se non impossibile) inserirmi in un contesto lavorativo. Il solo pensiero mi spaventa. 
Avrei voluto intraprendere un percorso universitario ma, a causa del mio disagio sociale e della scarsissima organizzazione in quanto ad orari delle lezioni e approcci di studio differenti a seconda delle materie, non ce l’ho fatta.. ho mollato. Per l’ennesima volta mi sono sentita sprofondare. Capita anche a voi di sentivi così ? Avete esperienze simili? Spero di non essere l’unica a vivere tutto questo.

Commenti

  • Tutta la mia vita è stata ed è tutt'ora più o meno così, con la differenza che non mi è mai importato della laurea o della carriera, quanto, ma l'ho capito molto e forse troppo tardi, di trovare "un mio spazio" che ho sempre cercato nei posti e con i tempi e i modi sbagliati.
    Secondo me una strada possibile è cercare di accettarsi (banale lo so) e con questo punto fermo cercare compromessi.
    ChiaraV


Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

In this Discussion

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici