Salta il contenuto

Qual è il vostro orientamento sessuale?

12346»

Commenti

  • SirAlphaexaSirAlphaexa Post: 3,410
    modificato luglio 2019
    Markov ha detto:

    SirAlphaexa ha detto:

    Bisessuale, con predominanza eterosessuale (me lo vedo come 60/40 massimo 70/30).

    Ho fantasie con donne (a volte come dom, ma li entriamo nel fattore kink/BDSM, altro argomento), mentre per gli uomini ho canoni particolari...ma lì c'è anche il fattore disforia (aka. Un continuo chiedersi se é basato su un'effettiva attrazione o se si avvicina al tuo "essere uomo", fisicamente parlando)

    Secondo me questo dubbio si risolve subito, per quanto ti sembrerà una visione in bianco e nero.
    Se gli uomini da cui sei attratto sono uomini nel pieno delle facoltà maschili (in linea col normale dimorfismo sessuale) allora sei bisex. 
    Se sono uomini che spiccano per la minutezza fisica e di attributi inferiori agli standard del maschio tipico allora sei etero :)
    La prima...Perché al contrario tuo considero anche gli "uomini femminei" uomini al 100%. Come giusto che sia.

    Il mio è per di più una distinzione tra ciò che mi attrae e ciò che in realtà relativo alla disforia.

  • riotriot Post: 6,429
    modificato luglio 2019
    SirAlphaexa ha detto:

    Markov ha detto:

    SirAlphaexa ha detto:

    Bisessuale, con predominanza eterosessuale (me lo vedo come 60/40 massimo 70/30).

    Ho fantasie con donne (a volte come dom, ma li entriamo nel fattore kink/BDSM, altro argomento), mentre per gli uomini ho canoni particolari...ma lì c'è anche il fattore disforia (aka. Un continuo chiedersi se é basato su un'effettiva attrazione o se si avvicina al tuo "essere uomo", fisicamente parlando)

    Secondo me questo dubbio si risolve subito, per quanto ti sembrerà una visione in bianco e nero.
    Se gli uomini da cui sei attratto sono uomini nel pieno delle facoltà maschili (in linea col normale dimorfismo sessuale) allora sei bisex. 
    Se sono uomini che spiccano per la minutezza fisica e di attributi inferiori agli standard del maschio tipico allora sei etero :)
    La prima...Perché al contrario tuo considero anche gli "uomini femminei" uomini al 100%. Come giusto che sia.

    Il mio è per di più una distinzione tra ciò che mi attrae e ciò che in realtà relativo alla disforia.
    @Markov sono entrambi stereotipi! il maschio "nel pieno delle facoltà maschili" può benissimo essere più femminile di uno con "attributi inferiori agli standard del maschio tipico", che potrebbe essere un vero alfa.

    (che poi sta' terminologia che hai usato è orribile)

    l'apparenza non è tutto e le sorprese non mancano mai. l'unica via SirAlphaexa per risolvere il dubbio è: provare. ;)

    SirAlphaexa
  • PercipioPercipio Post: 1,213
    @Markov @riot Fino a 5 minuti fa avevo le idee chiare, ma adesso mi state confondendo!  :))
    riot
  • SirAlphaexaSirAlphaexa Post: 3,410
    riot ha detto:


    SirAlphaexa ha detto:

    Markov ha detto:

    SirAlphaexa ha detto:

    Bisessuale, con predominanza eterosessuale (me lo vedo come 60/40 massimo 70/30).

    Ho fantasie con donne (a volte come dom, ma li entriamo nel fattore kink/BDSM, altro argomento), mentre per gli uomini ho canoni particolari...ma lì c'è anche il fattore disforia (aka. Un continuo chiedersi se é basato su un'effettiva attrazione o se si avvicina al tuo "essere uomo", fisicamente parlando)

    Secondo me questo dubbio si risolve subito, per quanto ti sembrerà una visione in bianco e nero.
    Se gli uomini da cui sei attratto sono uomini nel pieno delle facoltà maschili (in linea col normale dimorfismo sessuale) allora sei bisex. 
    Se sono uomini che spiccano per la minutezza fisica e di attributi inferiori agli standard del maschio tipico allora sei etero :)
    La prima...Perché al contrario tuo considero anche gli "uomini femminei" uomini al 100%. Come giusto che sia.

    Il mio è per di più una distinzione tra ciò che mi attrae e ciò che in realtà relativo alla disforia.
    @Markov sono entrambi stereotipi! il maschio "nel pieno delle facoltà maschili" può benissimo essere più femminile di uno con "attributi inferiori agli standard del maschio tipico", che potrebbe essere un vero alfa.

    (che poi sta' terminologia che hai usato è orribile)

    l'apparenza non è tutto e le sorprese non mancano mai. l'unica via SirAlphaexa per risolvere il dubbio è: provare. ;)

    Per me era piuttosto ovvio, l'apparenza non è indicatore delle proprie preferenze sessuali. Questo mio effetto "specchio" sparirà sicuramente una volta con la transizione.

    Per il resto...eh, ma per ora non trovo nulla sob e nessuno è interessato a me so...sob.

  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Bè per i miei gusti non è tanto importante come si sente dentro. Deve essere inequivocabilmente donna e ciò non dipende dalla sua volontà.
  • SirAlphaexaSirAlphaexa Post: 3,410
    modificato luglio 2019
    Markov ha detto:

    Bè per i miei gusti non è tanto importante come si sente dentro. Deve essere inequivocabilmente donna e ciò non dipende dalla sua volontà.

    invece conta eccome
    E non sempre esiste questa "donna" (al massimo essere passivo, ma non ha di per sé genere)
    (Per gli ALTRI, non te, sia chiaro. La tua è una visione eterosessuale e strettamente binaria. Nulla di sbagliato, ma non universale.)

  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Il fatto è che se un uomo mi dicesse di esser donna dentro ai fini dei miei gusti non riuscirei mai ad esserne attratto come per una donna. E più è maschile più mi risulterebbe paradosso. 
  • SirAlphaexaSirAlphaexa Post: 3,410
    modificato luglio 2019
    Markov ha detto:

    Il fatto è che se un uomo mi dicesse di esser donna dentro ai fini dei miei gusti non riuscirei mai ad esserne attratto come per una donna. E più è maschile più mi risulterebbe paradosso. 

    A meno che si tratta di una donna trans (altrimenti fiorebbe sulla transfobia ma vabbè, alla fine non si puo obbligare nessuno, la sfera sessuale è importante e non tutti scendono a compromessi), si sta parlando di azioni sessuali, non di identità di genere.

    Se "L'essere donna" vuol dire essere passivo (quindi ricevere l'azione, che so penetrazione), può essere sia un uomo che donna, in base ovviamente ai propri gusti o semplicemente da come passa per la testa quella sera.

    Perche ovviamente il sesso non si limita al missionario, composto da attivo/uomo e passivo/donna; e anche se fosse, nella versione omosessuale troverai la stessa versione con attivo/uomo e passivo/uomo (e non "donna"!)

  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Per me non è transofobia il fatto di non accettare una relazione con un uomo che diventa donna. Anche perché... io alle lunghe vorrei pure la concretezza...
  • riotriot Post: 6,429
    Markov ha detto:

    Per me non è transofobia il fatto di non accettare una relazione con un uomo che diventa donna. Anche perché... io alle lunghe vorrei pure la concretezza...



    concretezza di che? secondo te le persone transessuali che sono, incorporei? immaginari? irreali?
    e poi dici che non è transfobia...
    SirAlphaexa
  • SirAlphaexaSirAlphaexa Post: 3,410
    modificato luglio 2019
    Markov ha detto:

    Per me non è transofobia il fatto di non accettare una relazione con un uomo che diventa donna. Anche perché... io alle lunghe vorrei pure la concretezza...

    Occhio però che il "diventare donna" è solo a livello fisico.
    Una donna ancora in un corpo maschile (quindi ancora pre-transizione) resta sempre una donna.

    (E comunque tu la "concretezza" la potresti avere, se ha eseguito la riassegnazione del sesso. Una neovagina resta sempre una vagina lol)
    riot

  • teoteo Post: 97
    riot ha detto:



    c'è un collegamento tra Asperger e "preferenze sessuali fuori dalla norma" (così è definito nell'introduzione allAspieQuiz)

    e questo articolo tratto da Wrog Planet è molto esplicativo:



    In realtà avevo letto qualcosa a riguardo ma volevo proprio approfondire. Statistiche a parte si sa qualcosa del perché? (Nell'articolo che hai linkato come pure altrove non ho trovato risposte)

    Io non vedo un nesso logico se non il fatto di essere meno bravi a fingere rispetto ai NT.

    Che sia solo questo? La gente è così tanto disposta a reprimersi?
  • teoteo Post: 97
    JAA005 ha detto:


    Anche io sono un uomo prevalentemente omosessuale con una componente etero...
    Non siamo così pochi, dai....

    Grande! Mi sento meno solo :))
  • PercipioPercipio Post: 1,213
    modificato luglio 2019
    SirAlphaexa ha detto:

    Markov ha detto:

    Per me non è transofobia il fatto di non accettare una relazione con un uomo che diventa donna. Anche perché... io alle lunghe vorrei pure la concretezza...

    Occhio però che il "diventare donna" è solo a livello fisico.
    Una donna ancora in un corpo maschile (quindi ancora pre-transizione) resta sempre una donna.

    (E comunque tu la "concretezza" la potresti avere, se ha eseguito la riassegnazione del sesso. Una neovagina resta sempre una vagina lol)
    Se non ho capito male e ho letto tra le righe @Markov per "concretezza" potrebbe intendere "un figlio". Ma potrei sbagliarmi. Forse è come hai inteso tu @Sir
    Markov
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Figlio. Oltre che pure una questione di...
    ...riuscirei a convincermi fino in fondo che si senta donna? Boh non mi pare ovvio. Diciamo che non sempre l'ho visto così chiaramente.
  • SirAlphaexaSirAlphaexa Post: 3,410
    Markov ha detto:

    Figlio. Oltre che pure una questione di...
    ...riuscirei a convincermi fino in fondo che si senta donna? Boh non mi pare ovvio. Diciamo che non sempre l'ho visto così chiaramente.

    Sulla questione riproduttiva si, non si può far nulla. Io stesso mi fa tristezza il non poter...ehm aiutare a mettere incinta una donna.
    E nel caso delle mtf - per un trapianto di utero è ancora fantascienza.

    Per il resto...beh amico mio, a questo punto però é un problema tuo.

  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Non mi sembra un problema né mio né di altri. Non sarà rinunciare a quell'1% di partner a rendermi le cose più difficili :D
  • acquaacqua Post: 131
    Uomo esclusivamente omosessuale.
    E aggiungo che non mi e' mai capitata una relazione con un ragazzo ND,ma mi piacerebbe tantissimo esplorare questa possibilita' e vedere fino a che punto potrei sentirmi affine
  • Donne esclusivamente eterosessuali nonché biologicamente donne.
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    modificato luglio 2019
    BlackCrow ha detto:

    Donne esclusivamente eterosessuali nonché biologicamente donne.

    Di preciso perché è importante che siano esclusivamente etero?
    Anche io ho notato alcune "particolarità" ricorrenti in donne non completamente etero. È come se non apprezzassero realmente gli aspetti maschili puri (e duri :) ). Sembra come se in un uomo vedessero il prolungamento di una donna anziché la figura maschile.
    Hai notato cose simili, o altro?
    Charade
  • nrkeynrkey Post: 144
    Sono etero, ma spesso ho fantasie "miste", mai realizzate però.
    Corocottas
  • Markov ha detto:

    BlackCrow ha detto:

    Donne esclusivamente eterosessuali nonché biologicamente donne.

    Di preciso perché è importante che siano esclusivamente etero?
    Anche io ho notato alcune "particolarità" ricorrenti in donne non completamente etero. È come se non apprezzassero realmente gli aspetti maschili puri (e duri :) ). Sembra come se in un uomo vedessero il prolungamento di una donna anziché la figura maschile.
    Hai notato cose simili, o altro?
    Perché la concorrenza maschile è già sufficientemente agguerrita, se poi devo competere con le donne come ne esco fuori? Ahah

    Scherzi a parte, e nemmeno tanto, penso anche perché tendono mediamente ad essere un po' volubili nei loro gusti sessuali e visto che già ci sono troppe variabili a complicare tutto il quadro preferisco semplificare dove posso. Poi chiaramente se trovassi una persona fantastica, bisessuale e mi dovessi trovare bene, non ci sarebbero problemi perché appunto non faccio di tutta l'erba un fascio.
    Markov
  • CorocottasCorocottas Post: 1,322
    modificato luglio 2019
    Markov ha detto:

    BlackCrow ha detto:

    Donne esclusivamente eterosessuali nonché biologicamente donne.

    Di preciso perché è importante che siano esclusivamente etero?
    Anche io ho notato alcune "particolarità" ricorrenti in donne non completamente etero. È come se non apprezzassero realmente gli aspetti maschili puri (e duri :) ). Sembra come se in un uomo vedessero il prolungamento di una donna anziché la figura maschile.
    Hai notato cose simili, o altro?
    Io al contrario quello che ho notato in donne "non completamente etero" (percio' non intendo lesbiche conclamate ma donne bisessuali o bicuriose) e' che in genere sono molto piu' fantasiose e aperte e prive di tutti quei blocchi culturali che in genere hanno le persone (donne e uomini) che si auto-riconoscono un orientamento totalmente eterosessuale.

    Quelle che ho conosciuto io, piu' che non essere interessate agli "aspetti maschili" sono semplicemente molto piu' orientate a esplorare la sessualita' nel suo complesso che a "fare sempre la stessa cosa". Ma parlo solo della mia esperienza, ovviamente.

    A me sta benissimo cosi', ma chiaramente questo dipende dalle aspettative sessuali che uno ha e dai suoi gusti.
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Un altro problema che vorrei evitare è che l'uomo non può stare sullo stesso piano di una donna in termini di cura dell'immagine. L'uomo (serio) ci perde un decimo del tempo rispetto alla donna. Quindi una sessualità uni-direzionale limiterebbe il loro potere contrattuale su queste cose.
  • A cosa ti riferisci?
  • MarkovMarkov Post: 10,886
    Una donna etero non può chiedere all'uomo una cura da donna sostanzialmente.
  • NewtonNewton Post: 5,326
    @markov

    cioè tu pensi che una donna bisessuale chieda al suo uomo di occupare il bagno per tre ore? non accadrà MAI, fidati!

    A parte le battute: ci sono donne etero a cui piace l'uomo efebico, e donne bisessuali che guardano solo "orsi". È solo una questione di gusti, non ci sono pattern particolari.
    LisaLaufeysonCharadePercipioSniper_OpsSirAlphaexaEstherDonnellycameliaValenta
  • Dopo vari tentativi di misurare la direzione assunta dal mio pene in erezione sono giunto alla conclusione che non esiste un orientamento privilegiato.

    Comunque sono eterosessuale, omofobo, latentemente omosessuale, travestito in passate occasioni carnevalesche, onanista, con fantasie da puttaniere, sadico coi soggetti veramente masochisti, bramoso di donne oggetto sottomesse ai miei  capricci sessuali, consumista e incline al pentimento tardivo. In una parola, un mostro fantozziano seduto davanti alla TV con una immensa fame di pastasciutta, vino rosso e rutto libero...
  • HoneyHoney Post: 264
    Ultimamente quasi asessuale perché il sesso non mi interessa. In passato per il 90% etero e per il 10% omosessuale
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!