Salta il contenuto

Asperger o altro?

Buongiorno a tutti ragazzi :)

Ho 21 anni, sono della Lombardia e ho qualche dubbio riguardo alla possibilità di essere asperger.

Parto col descrivere le mie caratteristiche problematiche:

-Appena devo interagire con una persona
mi irrigidisco, assumo una maschera e un sorriso nervoso ci sono
attimi in cui mi distacco guardando dal fuori il mio comportamento
come se mi vedessi (sentissi) che sono li con il sorrisetto stampato
o la bocca rilassata coi denti in fuori.

-Ho la sensazione di essere invadente,
inopportuno, assumo un atteggiamento stereotipato, non esiste per me
l'essere libero e spontaneo perchè non ricordo più come ci si
sente sono costantemente sotto il controllo di me stesso.

-Mi sento perennemente un pesce fuor d'acqua in mezzo ai coetanei, non saprei spiegare per che motivo specifico è una sensazione...

Altre piccole cose che mi sono accorto di avere sono:

-ecolalia: mi ha fatto notare mio
fratello che quando parlo al telefono e sto ascoltando
l'interlocutore tendo a ripetere la parola”si” sottovoce. Similmente penso che accada anche quando mi parlano dal vivo ma devo
ancora verificare.

-movimento stereotipato: da quando ho 14 anni sfrego il
dorso della mano sul labbro superiore e poi sotto il naso annusando

-quando, mentre parlo, faccio riferimento
a delle percentuali involontariamente scuoto le mani  

-vorrei avere una compagna ma non so
proprio da dove partire, come comportarmi con lei (essendo che già
sono stereotipato e impostato) , mi risulta difficile pensarmi in una
relazione

-tendo ad essere egoista nel senso che
non mi riesce facile immedesimarmi nei panni degli altri e penso solo
al mio benessere, anzi certe volte provo sollievo/piacere dalle
disgrazie altrui.




Presso un istituto di neuroscienze mi è stato sottoposto il RAADS-S-R da professionisti e il mio risultato è di 143 dove il cut off è di 65, soffro inoltre di disturbo ossessivo compulsivo per il quale sono in cura farmacologica.

Non trovando giovamento dalla psicoterapia cognitivo comportamentale e rendendomi conto di avere problemi per così dire della personalità ho cambiato orientamento iniziando a frequentare uno psichiatra che usa un approccio psicodinamico, egli mi ha diagnosticato un disturbo di personalità narcisistico con tratti ossessivi.


Il mio disperato appello è quello di poter trovare una persona o una struttura in Lombardia che possa fugare ogni dubbio, rendendomi chiaro se il mio è un problema di personalità o sono asperger o entrambe le cose.

Vi ringrazio in anticipo a tutti quanti :)

Giazz

Commenti

  • Shiki_Tima_RyougiShiki_Tima_Ryougi Post: 3,844
    modificato gennaio 2016
    Ti so solo dire che capita spesso che l'asperger venga confuso con doc e disturbi di personalità narcisistica, ecc

    Comunque ciao, io ho 24 anni e anche io sospetto di essere aspie!
    How wonderful it is that nobody need wait a single moment before starting to improve the world. - Anne Frank

    La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con sé l'annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi, e quando sarà passata non ci sarà più nulla, soltanto io ci sarò. - Frank Herbert, libro Dune
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Tutte e tre le condizioni possono coesistere.

    Ciao.
  • Ciao shiki piacere di conoscerti !

    Ciao Domitilla hai ragione le tre condizioni possono coesistere, nel mio caso tuttavia l'unica certa è il disturbo ossessivo-compulsivo, le altre due potrebbero essere presenti entrambe o una sola...
    La domanda e': a chi mi devo rivolgere per avere delle risposte e delle terapie?
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Quali sono i problemi che limitano la tua vita?

    (Per chi è di orientamento analitico, tutti sono narcisisti.)
  • I problemi che limitano la mia vita sono sostanzialmente i primi tre che ho esposto e riguardano il rapporto con l'altro...
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Autostima, dunque.
    E in cosa la cognitivo comportamentale non ti ha aiutato?

    Perché se hai fatto il test per l'Asperger in un centro, dubiti della diagnosi?

    Che terapia farmacologica ti hanno dato?
    Come ti trovi?
  • la terapia cognitivo comportamentale l'ho iniziata per il doc e mi sembra un approccio troppo meccanico e impositivo
    Inoltre grazie ad un momento di crisi sentimentale ho preso coscienza della radice dei miei problemi che è appunto l'autostima e la difficoltà nelle relazioni.

    Ho pensato quindi di rivolgermi ad un terapeuta che potesse trattare la personalità (approccio psicodinamico) egli è al corrente del test che ho fatto ma dubita del mio essere asperger
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    È normale che dubiti, chi segue l'indirizzo psicodinamico ha un concetto diverso di autismo e di diagnosi.
    Quindi se vuoi affidarti a questo tipo di percorso lascia perdere le diagnosi "classiche".
  • Ok ho capito, solo vorrei intraprendere la strada giusta e non perdere tempo e soldi....

    Ci sono testimonianze di asperger/ autismo ad alto funzionamento che hanno tratto giovamento da una terapia psicodinamica?
    frieden
  • DomitillaDomitilla Post: 3,101
    Meglio che apri un altro topic per chiederlo.
  • Io vado da 8 anni da una psicoterapeuta di orientamento psicodinamico e ne ho tratto/ ne traggo tuttora giovamento; all' inizio era perplessa anche lei riguardo alla possibilità che fossi Asperger, ma in seguito mi ha supportato nella diagnosi e in tutto il resto (aveva anche notato alcuni aspetti di me di cui non mi ero mai resa conto che hanno fatto si' che poi mi riconoscessi almeno in parte nella sindrome). Comunque, nonostante il suo approccio psicodinamico, è molto concreta e interattiva
  • Non sai come mi hai reso sereno con la tua testimonianza :)

    Penso che solo facendo e provando quindi si può valutare :)
Accedi oppure Registrati per commentare.