Salta il contenuto

Lo amo ma lui mi ha lasciato

michellemichelle Post: 30
Buongiorno, vi spiego brevemente il mio quesito. Ho conosciuto questo uomo di 40 anni su una chat poiché ero lì per curiosità. Lui mi ha contattata con la massima simpatia e delicatezza e la nostra conoscenza virtuale è continuata per un mese, nel quale io mi sentivo completamente a mio agio e molto in sintonia. Dopo un mese lui mi propone di vederci e da parte mia ma penso anche da parte sua, colpo di fulmine. Sentiamo entrambi un fortissima sintonia mentale e fisica. Inizia la frequentazione e per un breve periodo lui mi ricopre di attenzioni, affetto, calore. Io mi sento innamorata. Poi, una notizia lavorativa lo getta nello sconforto più totale, lo sento freddo, distante, depresso, nn scrive, nn risponde al telefono. Io chiedo spiegazioni e lui si precipita sotto casa mia per farmi capire il suo interesse, ma allude ad un problema caratteriale dovuto ad insicurezza, inadeguatezza che lo porta ad isolarsi dal mondo. Io cominciò a leggere e per settimane cerco informazioni su Internet, fino a quando mi rendo conto che le sue caratteristiche sono quelle di un asperger. Ha solo 2/3 amici (molto intimi) , vive da solo in un piccolissimo appartamento senza rumori, è loquace con me ma dice di nn riuscire a socializzare, deve farsi vedere dai suoi obbligatoriamente 3 volte alla settimana per nn farli stare in pensiero, fa un lavoro ripetitivo, è attento ai dettagli, è molto intelligente, profondo, nn sa andare in bicicletta...potrei andare avanti a descriverlo per ore. Io ho sentito che lui ha bisogno del mio contatto e del mio affetto. Sottovalutando il problema l'ho ingenuamente messo sotto pressione chiedendo più attenzione, presenza e ho capito che nn riusciva più a gestire dentro di se le mie richieste e le sue emozioni "non riesco a gestirla...ho paura di cadere da più in alto...nn voglio farti soffrire e soffrire io...è come se avessi una Ferrari e nn la so guidare...vorrei avere il controllo di tutto ma nn ci riesco...so che questo problema potrebbe diventare un problema ancora più grosso col tempo...Io quando sto così mi isolo, e penso se riesco a dare tutto e poi proprio per quello mi chiudo e rimugino" Questi alcuni esempi dei suoi discorsi. In pratica dopo solo una settimana nella quale nn mi ha dato il tempo di capire bene, adeguarmi, sostenerlo, mi ha lasciata ma il.giorno stesso abbiamo fatto l'amore tutto il.giorno dove lo.sentivo così vicino. Io credo di avere le risorse intellettuali e la.sensibilità per stargli vicino.Lui aveva detto che forse avrebbe scritto ma sono passate 3 settimane e nn l ho più sentito. Ho paura che nn se la senta, ma nn sa che io ho tanto bisogno di lui, che lo amo, e che lo accetto così com'è ed anzi per me sarebbe una esperienza meravigliosa stargli accanto. Io vorrei scrivergli e dirgli che ci sono sempre per lui,.anche se glielo avevo detto a voce, che vorrei almeno potergli scrivere, avere uno scambio, preferirei averlo come amico piuttosto che perderlo completamente, ma ho paura di destabilizzarlo ancora di più, di turbarlo, di farlo sentire soffocare ed io nn voglio. Non so queste persone con queste caratteristiche se preferiscono essere cercate e sentire nell'altra l'amore e la fiducia piuttosto che stare per proprio conto e decidere in solitudine se fare un passo in avanti o meno. Ho l.impressione che lui nn sia in grado di farlo spontaneamente, ho l.impressione che abbia bisogno di incoraggiamento.ma nn voglio subissarlo, nn voglio farlo stare male, ho già visto come sta quando arriva a limite e nn sa più gestirsi ed è come un bambino in preda alla confusione più totale. Spero in.un vostro consiglio, lo amo, nn vorrei mai perdere una persona così speciale. Grazie
Whoamirondinella61Fenice2016

Commenti

  • Lo1979Lo1979 Post: 220
    @michelle benvenuta, purtroppo non c'è molto da commentare dal tuo messaggio, da quel che sembra tu descrivi una persona asperger ma in realtà non si sa se sia veramente così, o da cosa derivi questo sospetto.
    L'unica cosa che ti posso dire è di farlgi sapere che gli stai vicino anche se ha bisogno anche solo per parlare con qualcuno.

    ciao

    Lorenzo.
  • SophiaSophia Post: 5,904
    Benvenuta @michelle sono dispiaciuta per la tua esperienza.
    Francamente le tue descrizioni, asperger a parte, a me fanno pensare o ad una persona che non ha voglia di una relazione stabile, oppure ad una persona, magari problematica, che ha comunque deciso di non essere presente; oppure anche a qualcuno che ci ha ripensato e che non se la sente.

    Non so non vorrei demoralizzarti però è questa la sensazione che mi ha dato il tuo thread. Probabilmente sbaglio visto che non so i dettagli e magari giudico la cosa da una prospettiva minima.

    Tu hai indizi che ti facciano pensare ad un suo motivato e onesto interesse?

    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • Ma non vi sentite da 3 settimane? Beh lasciargli un messaggio non penso sia problematico. Non puoi aspettare per sempre. Io gli direi che sei intenzionata a capirlo e ad adeguarti come meglio puoi. Ma se dovesse rifiutarsi non potrai farci nulla.
    Va bene rispettare i suoi spazi, ma dopo tre settimane direi che hai anche aspettato abbastanza e a un certo punto devi pensare anche alla tua di salute mentale.
    rondinella61WhoamiriotEireneKaliaWBorg
    Backend developer ~ Asperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea so I could walk right through it
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!