Salta il contenuto
Evento online per i 10 anni di Spazio Asperger

Liste!

Una cosa che piace fare ad alcuni aspie, (ma credo anche ad alcuni neurotipici), sono le liste. Io ho sempre adorato scrivere liste per ogni cosa: mi rilassa.
Potete scrivere qui le vostre liste, (per esempio: liste di cose da fare, di animali domestici, di propositi per questa estate, ecc...).
Comincio io con la lista dei miei piatti preferiti:

-Taretare di manzo con olio d'oliva, carciofo e poco sale.
-Sushi al salmone
-Panino fatto con pane toscano alla salsiccia cruda toscana
-Bistecca di cavallo al sangue
-Spaghetti ai rognoni
-Carpaccio di salmone con macedonia
-Faraona all'arancia (come la fa mia nonna)
-Penne ai funghi (sempre come le fa mia nonna)
-Piccione al forno
-Cheesecake

Si capisce che sono molto "carnivora"?
:)
AJDaisyEstherDonnelly

Commenti

  • DingoDingo Post: 530
    Sharon ha detto:

    Una cosa che piace fare ad alcuni aspie, (ma credo anche ad alcuni neurotipici), sono le liste. Io ho sempre adorato scrivere liste per ogni cosa: mi rilassa.

    Potete scrivere qui le vostre liste, (per esempio: liste di cose da fare, di animali domestici, di propositi per questa estate, ecc...).
    Comincio io con la lista dei miei piatti preferiti:

    -Taretare di manzo con olio d'oliva, carciofo e poco sale.
    -Sushi al salmone
    -Panino fatto con pane toscano alla salsiccia cruda toscana
    -Bistecca di cavallo al sangue
    -Spaghetti ai rognoni
    -Carpaccio di salmone con macedonia
    -Faraona all'arancia (come la fa mia nonna)
    -Penne ai funghi (sempre come le fa mia nonna)
    -Piccione al forno
    -Cheesecake

    Si capisce che sono molto "carnivora"?
    :)
    Non solo carnivora ma anche una dai gusti elaborati. :))

    Di solito io tengo tutto a mente, tranne quando devo fare la spesa, fare numerose commissioni o prepararmi per partire qualche parte; non sempre le faccio ma alle volte le cose da controllare sono così tante che scriverle mi dà un senso di sollievo e di "controllo", anche se sò che non ne avrei bisogno. Poi ci sono le liste, quelle che detesto, che fanno parte del mio lavoro.
  • pokepoke Post: 1,721
    Mah in genere le liste sono un metodo per pianificare le proprie azioni.
    Esempio:
    Quando devo partire per le vacanze, circa un mese prima faccio una lista suddivisa per giorni
    Prendere una valigia
    Preparare i cambi di ogni figlio e miei, valutando il numero di giorni in cui si è fuori.
    Inserire tutto in valigia
    Comprare il cibo per il cane
    Preparare la ciotola per il.viaggio
    Ricaricare le prepagate
    Preparare il contante (in piccolo taglio)
    Sistemare in luogo sicuro e diversificato il contante
    Preparare le monete
    Tenerle in uno comparto accessibile in modo che nel.portafoglio, non siano evidenti le banconote.
    Togliere tutti gli oggetti dall'auto
    Liberare il portabagagli
    Portare l'auto a pulire
    Fare il pieno di benzina
    Tornare a casa
    Comprare l'acqua per il viaggio
    E qualche caramella in caso di calo di zuccheri.
    Preparare l'abbigliamento per la guida
    Considerando le scarpe più comode.
    Verificare che gli occhiali siano puliti e nel vano auto-portaocchiali.
    Portare una penna.
    Libri.

    Se semplicemente devo uscire:
    Valutare il tipo di uscita, comprensiva del numero di ore previste fuori casa.
    Portafoglio (e relativa sistemazione del contante banconote e spicci) valutando 4 euro nel caso di parcheggio in strisce blu.
    Verificare se ho la tessera metrebus
    Portare una bottiglietta d'acqua.
    Scarpe da guida e scarpe da uscita sempre in auto (se è previsto un'uscita con un partner).
    E così via in genere sono scrupolosa nelle uscite lunghe.
    Quelle brevi prevedono un check mentale.
    Poi ci sono le liste sui comportamenti degli altri.
    Quelle.le ricordo bene, forse anche troppo. Difatti rientra tra gli aspetti che cerco di dimenticare o meglio, di sedare.

    Per esempio se devo preparare una cena
    Non faccio una lista, ma su un foglio disegno i vari piatti da preparare, visualizzando come si presentano in tavola.
    Poi, quando l'immagine è armonica, faccio la lista e compro solo il necessario (nelle quantità)

    Altre liste sono al lavoro.
    In modo da spuntare gli adempimenti, o implementarli di informazioni quando non conosco una procedura.
    Il senso è che non faccio liste per passare il tempo (come passatempo preferisco giocare con i numeri), ma per organizzarmi.
    AJDaisySperanza9DingoNemoSophia
  • Speranza9Speranza9 Post: 579
    modificato marzo 2017
    .
  • DingoDingo Post: 530
    modificato marzo 2017
    poke ha detto:

    Mah in genere le liste sono un metodo per pianificare le proprie azioni.
    Esempio:
    Quando devo partire per le vacanze, circa un mese prima faccio una lista suddivisa per giorni
    Prendere una valigia
    Preparare i cambi di ogni figlio e miei, valutando il numero di giorni in cui si è fuori.
    Inserire tutto in valigia
    Comprare il cibo per il cane
    Preparare la ciotola per il.viaggio
    Ricaricare le prepagate
    Preparare il contante (in piccolo taglio)
    Sistemare in luogo sicuro e diversificato il contante
    Preparare le monete
    Tenerle in uno comparto accessibile in modo che nel.portafoglio, non siano evidenti le banconote.
    Togliere tutti gli oggetti dall'auto
    Liberare il portabagagli
    Portare l'auto a pulire
    Fare il pieno di benzina
    Tornare a casa
    Comprare l'acqua per il viaggio
    E qualche caramella in caso di calo di zuccheri.
    Preparare l'abbigliamento per la guida
    Considerando le scarpe più comode.
    Verificare che gli occhiali siano puliti e nel vano auto-portaocchiali.
    Portare una penna.
    Libri.

    Se semplicemente devo uscire:
    Valutare il tipo di uscita, comprensiva del numero di ore previste fuori casa.
    Portafoglio (e relativa sistemazione del contante banconote e spicci) valutando 4 euro nel caso di parcheggio in strisce blu.
    Verificare se ho la tessera metrebus
    Portare una bottiglietta d'acqua.
    Scarpe da guida e scarpe da uscita sempre in auto (se è previsto un'uscita con un partner).
    E così via in genere sono scrupolosa nelle uscite lunghe.
    Quelle brevi prevedono un check mentale.
    Poi ci sono le liste sui comportamenti degli altri.
    Quelle.le ricordo bene, forse anche troppo. Difatti rientra tra gli aspetti che cerco di dimenticare o meglio, di sedare.

    Per esempio se devo preparare una cena
    Non faccio una lista, ma su un foglio disegno i vari piatti da preparare, visualizzando come si presentano in tavola.
    Poi, quando l'immagine è armonica, faccio la lista e compro solo il necessario (nelle quantità)

    Altre liste sono al lavoro.
    In modo da spuntare gli adempimenti, o implementarli di informazioni quando non conosco una procedura.
    Il senso è che non faccio liste per passare il tempo (come passatempo preferisco giocare con i numeri), ma per organizzarmi.

    Ecco, mentalmente faccio parte di ciò che descrivi. In questi giorni, in particolare, dovrò munirmi di abbigliamento da cambiare sul posto di lavoro visto che la temperatura risulta variabile in funzione dell'ambiente, dell'ora e anche del tragitto (a piedi perlopiù). Nei viaggi calcolo mentalmente e con una certa precisione fermate, tempo speso per spostarsi ed eventali necessità quali denaro contante oppure provviste da consumare strada facendo.
    Ammetto che mi piace come ti organizzi quando si tratta di mettersi alla guida :)
  • Speranza9Speranza9 Post: 579
    Dingo ha detto:

    poke ha detto:

    Mah in genere le liste sono un metodo per pianificare le proprie azioni.
    Esempio:
    Quando devo partire per le vacanze, circa un mese prima faccio una lista suddivisa per giorni
    Prendere una valigia
    Preparare i cambi di ogni figlio e miei, valutando il numero di giorni in cui si è fuori.
    Inserire tutto in valigia
    Comprare il cibo per il cane
    Preparare la ciotola per il.viaggio
    Ricaricare le prepagate
    Preparare il contante (in piccolo taglio)
    Sistemare in luogo sicuro e diversificato il contante
    Preparare le monete
    Tenerle in uno comparto accessibile in modo che nel.portafoglio, non siano evidenti le banconote.
    Togliere tutti gli oggetti dall'auto
    Liberare il portabagagli
    Portare l'auto a pulire
    Fare il pieno di benzina
    Tornare a casa
    Comprare l'acqua per il viaggio
    E qualche caramella in caso di calo di zuccheri.
    Preparare l'abbigliamento per la guida
    Considerando le scarpe più comode.
    Verificare che gli occhiali siano puliti e nel vano auto-portaocchiali.
    Portare una penna.
    Libri.

    Se semplicemente devo uscire:
    Valutare il tipo di uscita, comprensiva del numero di ore previste fuori casa.
    Portafoglio (e relativa sistemazione del contante banconote e spicci) valutando 4 euro nel caso di parcheggio in strisce blu.
    Verificare se ho la tessera metrebus
    Portare una bottiglietta d'acqua.
    Scarpe da guida e scarpe da uscita sempre in auto (se è previsto un'uscita con un partner).
    E così via in genere sono scrupolosa nelle uscite lunghe.
    Quelle brevi prevedono un check mentale.
    Poi ci sono le liste sui comportamenti degli altri.
    Quelle.le ricordo bene, forse anche troppo. Difatti rientra tra gli aspetti che cerco di dimenticare o meglio, di sedare.

    Per esempio se devo preparare una cena
    Non faccio una lista, ma su un foglio disegno i vari piatti da preparare, visualizzando come si presentano in tavola.
    Poi, quando l'immagine è armonica, faccio la lista e compro solo il necessario (nelle quantità)

    Altre liste sono al lavoro.
    In modo da spuntare gli adempimenti, o implementarli di informazioni quando non conosco una procedura.
    Il senso è che non faccio liste per passare il tempo (come passatempo preferisco giocare con i numeri), ma per organizzarmi.

    Ecco, mentalmente faccio parte di ciò che descrivi. In questi giorni, in particolare, dovrò munirmi di abbigliamento da cambiare sul posto di lavoro visto che la temperatura risulta variabile in funzione dell'ambiente, dell'ora e anche del tragitto (a piedi perlopiù). Nei viaggi calcolo mentalmente e con una certa precisione fermate, tempo speso per spostarsi ed eventali necessità quali denaro contante oppure provviste da consumare strada facendo.
    Ammetto che mi piace come ti organizzi quando si tratta di mettersi alla guida :)
    Per favore, non aprire questa conversazione qui, altrimenti è OT.
  • DingoDingo Post: 530
    Sharon ha detto:

    Dingo ha detto:

    poke ha detto:

    Mah in genere le liste sono un metodo per pianificare le proprie azioni.
    Esempio:
    Quando devo partire per le vacanze, circa un mese prima faccio una lista suddivisa per giorni
    Prendere una valigia
    Preparare i cambi di ogni figlio e miei, valutando il numero di giorni in cui si è fuori.
    Inserire tutto in valigia
    Comprare il cibo per il cane
    Preparare la ciotola per il.viaggio
    Ricaricare le prepagate
    Preparare il contante (in piccolo taglio)
    Sistemare in luogo sicuro e diversificato il contante
    Preparare le monete
    Tenerle in uno comparto accessibile in modo che nel.portafoglio, non siano evidenti le banconote.
    Togliere tutti gli oggetti dall'auto
    Liberare il portabagagli
    Portare l'auto a pulire
    Fare il pieno di benzina
    Tornare a casa
    Comprare l'acqua per il viaggio
    E qualche caramella in caso di calo di zuccheri.
    Preparare l'abbigliamento per la guida
    Considerando le scarpe più comode.
    Verificare che gli occhiali siano puliti e nel vano auto-portaocchiali.
    Portare una penna.
    Libri.

    Se semplicemente devo uscire:
    Valutare il tipo di uscita, comprensiva del numero di ore previste fuori casa.
    Portafoglio (e relativa sistemazione del contante banconote e spicci) valutando 4 euro nel caso di parcheggio in strisce blu.
    Verificare se ho la tessera metrebus
    Portare una bottiglietta d'acqua.
    Scarpe da guida e scarpe da uscita sempre in auto (se è previsto un'uscita con un partner).
    E così via in genere sono scrupolosa nelle uscite lunghe.
    Quelle brevi prevedono un check mentale.
    Poi ci sono le liste sui comportamenti degli altri.
    Quelle.le ricordo bene, forse anche troppo. Difatti rientra tra gli aspetti che cerco di dimenticare o meglio, di sedare.

    Per esempio se devo preparare una cena
    Non faccio una lista, ma su un foglio disegno i vari piatti da preparare, visualizzando come si presentano in tavola.
    Poi, quando l'immagine è armonica, faccio la lista e compro solo il necessario (nelle quantità)

    Altre liste sono al lavoro.
    In modo da spuntare gli adempimenti, o implementarli di informazioni quando non conosco una procedura.
    Il senso è che non faccio liste per passare il tempo (come passatempo preferisco giocare con i numeri), ma per organizzarmi.

    Ecco, mentalmente faccio parte di ciò che descrivi. In questi giorni, in particolare, dovrò munirmi di abbigliamento da cambiare sul posto di lavoro visto che la temperatura risulta variabile in funzione dell'ambiente, dell'ora e anche del tragitto (a piedi perlopiù). Nei viaggi calcolo mentalmente e con una certa precisione fermate, tempo speso per spostarsi ed eventali necessità quali denaro contante oppure provviste da consumare strada facendo.
    Ammetto che mi piace come ti organizzi quando si tratta di mettersi alla guida :)
    Per favore, non aprire questa conversazione qui, altrimenti è OT.
    @Sharon, scusa non ho capito bene di cosa parli. La mia risposta voleva essere in tema con l'argomento.
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    Sapevo che Umberto Eco era un grande estimatore delle liste, ci scrisse anche un libro: "Vertigine della Lista"
    rondinella61Speranza9AJDaisyNemoEstherDonnelly
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • OrsoX2OrsoX2 Post: 977

    Trovo le liste molto utili per la scomposizione e l'organizzazione dei problemi, la pianificazione della vita quotidiana, e anche per evitare il più possibile la procrastinazione.

    :) Se non ci fossero le liste bisognerebbe inventarle!

    Speranza9AJDaisyNemo
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • ZarboZarbo Post: 20
    Faccio liste per ogni cosa e le trovo molto utili per programmare meglio la mia vita e aumentarne la qualità.

    Ad esempio, io prima mangiavo sempre le stesse cose a tutte le ore del giorno tutti i giorni e cioè latte a colazione, pasta con la salsa di pomodoro e mozzarella di bufala a pranzo, pizza margherita/ cotoletta alla pizzaiola/ cartoccio senza prosciutto a cena. Stop.
    Se notate bene, il condimento omnipresente in tutti i miei piatti è sempre stato la salsa di pomodoro e la mozzarella di bufala.

    Capivo da me stesso che così non andava bene e che non avrei vissuto a lungo. Bisognava cambiare e variare la mia dieta.
    Così ho deciso di farmi una lista e adesso la mia nuova dieta prevede una combinazione di ingredienti e ricette tale che non posso mangiare più di una volta al mese la stessa cosa.
    Ora la pasta con la salsa la mangio 1 volta al mese, per 12 volte all'anno. Prima la mangiavo 340-350 volte all'anno.

    Soltanto la colazione ha un ciclo settimanale:
    -lunedì: latte con miele e cereali
    -Martedì: yogurt con musli
    -Mercoledì: frutta di stagione
    -Giovedì: tè al limone e biscotti
    -venerdì: pane, burro e marmellata
    -Sabato: cannoli e babà
    -Domenica: zabaione
    Speranza9AJDaisyrondinella61Nemo
  • DingoDingo Post: 530
    Zarbo ha detto:

    Faccio liste per ogni cosa e le trovo molto utili per programmare meglio la mia vita e aumentarne la qualità.

    Ad esempio, io prima mangiavo sempre le stesse cose a tutte le ore del giorno tutti i giorni e cioè latte a colazione, pasta con la salsa di pomodoro e mozzarella di bufala a pranzo, pizza margherita/ cotoletta alla pizzaiola/ cartoccio senza prosciutto a cena. Stop.
    Se notate bene, il condimento omnipresente in tutti i miei piatti è sempre stato la salsa di pomodoro e la mozzarella di bufala.

    Capivo da me stesso che così non andava bene e che non avrei vissuto a lungo. Bisognava cambiare e variare la mia dieta.
    Così ho deciso di farmi una lista e adesso la mia nuova dieta prevede una combinazione di ingredienti e ricette tale che non posso mangiare più di una volta al mese la stessa cosa.
    Ora la pasta con la salsa la mangio 1 volta al mese, per 12 volte all'anno. Prima la mangiavo 340-350 volte all'anno.

    Soltanto la colazione ha un ciclo settimanale:
    -lunedì: latte con miele e cereali
    -Martedì: yogurt con musli
    -Mercoledì: frutta di stagione
    -Giovedì: tè al limone e biscotti
    -venerdì: pane, burro e marmellata
    -Sabato: cannoli e babà
    -Domenica: zabaione

    Impressionante! Ti andrebbe di approfondirla? Hai acceso la mia curiosità. :)
    Speranza9
  • giovannagiovanna Post: 3,905
    La lista la tengo nel portafogli e poi la cambio ogni due per tre.
    Mi serve per calmare l' ansia.

    Ho: liste " di vita", diciamo generali, poi liste di cose da fare a lungo termine che comportano spese, e liste di cose del giorno, in ordine, anche cose ovvie, panni, lavarsi, bagnoschiuma.

    Da mangiare no, perche' ci pensa qualcun' altro, io non cucino.
    Prima le facevo sul telefono, ora ho smesso quelle delle cose ovvie, perche' le delego, mi sono rimasti panni, faccende e lavarsi la mattina.

    rondinella61Speranza9Dingo
    Sono quella che ha creduto sempre che fosse la chioma di un albero al tramonto e invece era un orso
  • AJDaisyAJDaisy Post: 11,288
    IMG_8999

    Così vedete un attimo anche la mia grafia ignobile.

    Prendo appunti la sera in uscita dal lavoro, per la mattina successiva, come inutile promemoria (tanto non ne ho bisogno, è solo un margine di sicurezza) creando una virtuale scaletta delle cose da affrontare. Lo faccio da anni.
    Prima era un file direttamente sul pc, ma in un periodo dove stavamo effettuando un trasferimento ed avevo il pc già imballato, ho iniziato questo notes. È diventata un'abitudine negli ultimi 8-9 mesi circa e lo porto con me anche in auto nei viaggi da e verso il posto di lavoro; vi prendo anche appunti alle riunioni per esempio, perché ho notato che utilizzare lo smartphone non viene visto di buon occhio (pensano si stia utilizzando whatsapp?) e siccome sono il "figlio della m*rda", sono l'unico manager dell'azienda a non avere un pc portatile. E via con la carta come nel 1975...

    Ho liste ovunque; a casa ho uno scadenzario sulle commissioni (per i pagamenti mi sto adeguando il più possibile a farli tramite bonifico su cc; meno pensieri).

    Come integrazione al quotidiano c'è anche questo (così sapete che stasera ho appuntamento dal dentista).


    IMG_9001

    Ho un'autentica passione per liste ed appunti.

    Magari in seguito parlerò di quelli che utilizzavo per musica e varie idee in ambito artistico.
    Domenicorondinella61NemoSperanza9Dingo
  • DingoDingo Post: 530
    modificato marzo 2017


  • ZarboZarbo Post: 20
    @Dingo
    Diciamo che la filosofia che seguo è molto semplice: mangiare lo stesso alimento, solo una volta al mese per massimo 12 volte all'anno.
    Nella pratica, però, mi capita che programmo nuovi piatti diversi ogni mese e in un anno la stessa cosa la ri-cucino al massimo 2-3-4 volte. Non ci arrivo mai a 12 volte l'anno.

    Faccio questo perché prima avevo il problema che mangiavo sempre le stesse cose tutto l'anno (avevo 4 piatti fissi che mangiavo ovunque, sia a casa che al ristorante, sia in Italia che all'estero)

    Adesso, invece, ho le mie belle liste con le 30 ricette per il pranzo e le 30 ricette per la cena che mi permettono di mangiare ogni giorno una cosa diversa.

    A pranzo l'unica cosa a cui sto attento è quello di alternare pasta, pane, tortellini, riso, polenta e cuccìa come ingrediente principale.

    A cena l'unica cosa a cui sto attento è quella di mangiare 1 volta alla settimana carne, 1 volta alla settimana pesce, 1 volta a settimana legumi, 1 volta a settimana pizza e il resto verdure, uova e formaggi.

    Questa sera verdure: preparo carciofi ripieni cotti al forno, una frittata di asparagi, mele e arance.

    Domani a pranzo ci sono farfalle con panna e salmone. A cena un'orata al forno (quindi giornata di pesce).
    DingoNemo
  • Blue_SoulBlue_Soul Post: 532
    Più che scrivere liste, che mi piace fare quando c'è una festività e bisogna cucinare qualcosa e allora mi segno per bene tutti gli ingredienti, mi piace imparare liste di cose a memoria.
    Avendo fatto il classico, i ricordi più 'entusiasmanti' e anche quelli più vivi sono le liste di eccezioni da ricordare; mi ricordo che la terza declinazione greca ha tredici nomi che si formano in modo particolare e se mi concentrassi potrei ricordarli a distanza di otto anni. In sintesi, le liste tendo a costruirmele costantemente in testa perché non l'organizzazione mentale bastante da trascriverle, ma quando ne incontro una è amore :))
    Speranza9
  • DingoDingo Post: 530
    Zarbo ha detto:

    @Dingo
    Diciamo che la filosofia che seguo è molto semplice: mangiare lo stesso alimento, solo una volta al mese per massimo 12 volte all'anno.
    Nella pratica, però, mi capita che programmo nuovi piatti diversi ogni mese e in un anno la stessa cosa la ri-cucino al massimo 2-3-4 volte. Non ci arrivo mai a 12 volte l'anno.

    Faccio questo perché prima avevo il problema che mangiavo sempre le stesse cose tutto l'anno (avevo 4 piatti fissi che mangiavo ovunque, sia a casa che al ristorante, sia in Italia che all'estero)

    Adesso, invece, ho le mie belle liste con le 30 ricette per il pranzo e le 30 ricette per la cena che mi permettono di mangiare ogni giorno una cosa diversa.

    A pranzo l'unica cosa a cui sto attento è quello di alternare pasta, pane, tortellini, riso, polenta e cuccìa come ingrediente principale.

    A cena l'unica cosa a cui sto attento è quella di mangiare 1 volta alla settimana carne, 1 volta alla settimana pesce, 1 volta a settimana legumi, 1 volta a settimana pizza e il resto verdure, uova e formaggi.

    Questa sera verdure: preparo carciofi ripieni cotti al forno, una frittata di asparagi, mele e arance.

    Domani a pranzo ci sono farfalle con panna e salmone. A cena un'orata al forno (quindi giornata di pesce).

    Wow, magari avessi tempo, pazienza e disponibilità economica per mangiare sempre pasti così diversi tra loro. Sarei più incline a verdura, frutta e carni piuttosto che a tutto il resto. La pasta, i carboidrati in generale e le farine bianche sono da evitare (e infatti sono quelle che ingrassano di più). Purtroppo non riesco a fare a meno del dolce, specie a fine pasto. Sei a posto con il peso? Mangi dunque due volte lo stesso tipo di cibo a pranzo e cena solo durante quello specifico giorno? (Ucciderei per un piatto di farfalle al salmone!!!)
  • DingoDingo Post: 530
    modificato marzo 2017
    AJDaisy ha detto:

    IMG_8999

    Così vedete un attimo anche la mia grafia ignobile.

    Prendo appunti la sera in uscita dal lavoro, per la mattina successiva, come inutile promemoria (tanto non ne ho bisogno, è solo un margine di sicurezza) creando una virtuale scaletta delle cose da affrontare. Lo faccio da anni.
    Prima era un file direttamente sul pc, ma in un periodo dove stavamo effettuando un trasferimento ed avevo il pc già imballato, ho iniziato questo notes. È diventata un'abitudine negli ultimi 8-9 mesi circa e lo porto con me anche in auto nei viaggi da e verso il posto di lavoro; vi prendo anche appunti alle riunioni per esempio, perché ho notato che utilizzare lo smartphone non viene visto di buon occhio (pensano si stia utilizzando whatsapp?) e siccome sono il "figlio della m*rda", sono l'unico manager dell'azienda a non avere un pc portatile. E via con la carta come nel 1975...

    Ho liste ovunque; a casa ho uno scadenzario sulle commissioni (per i pagamenti mi sto adeguando il più possibile a farli tramite bonifico su cc; meno pensieri).

    Come integrazione al quotidiano c'è anche questo (così sapete che stasera ho appuntamento dal dentista).


    IMG_9001

    Ho un'autentica passione per liste ed appunti.

    Magari in seguito parlerò di quelli che utilizzavo per musica e varie idee in ambito artistico.

    Allego uno screen di una piccola parte delle note che memorizzo con
    Color Note. Me ne sono letteralmente dimenticato! Questa app mi salva la
    vita a volte... :))

    (Scusate ma ho problemi per uppare la foto e quindi devo fare un'altro post)

  • DingoDingo Post: 530
    photo_2017-03-17_09-26-36
    Speranza9
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Io giro con la lista della spesa e ogni tanto aggiungo qualcosa.
    Poi in caso di trasferte/traslochi pianifico le azioni da fare.

    Il resto scrivo tutto in agenda, impegni, prelievi, pulizie, incombenze quotidiane.
    Speranza9
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • AJDaisyAJDaisy Post: 11,288
    Valenta ha detto:

    Io giro con la lista della spesa e ogni tanto aggiungo qualcosa.
    Poi in caso di trasferte/traslochi pianifico le azioni da fare.

    Il resto scrivo tutto in agenda, impegni, prelievi, pulizie, incombenze quotidiane.

    Io usavo una applicazione per telefono.
  • DingoDingo Post: 530
    Valenta ha detto:

    Io giro con la lista della spesa e ogni tanto aggiungo qualcosa.
    Poi in caso di trasferte/traslochi pianifico le azioni da fare.

    Il resto scrivo tutto in agenda, impegni, prelievi, pulizie, incombenze quotidiane.

    Per gli appuntamenti la solita app da calendario o una sveglia con nota, per i prelievi ho la lista dei movimenti e il saldo residuo sulla app della banca, dalla quale posso fare ricariche telefoniche o di carte pregapagate (della banca naturalmente). Ho memorizzato in testa tipo una decina - quindicina di pin a forza di usarli, quando invece riesco a malapena a memorizzare il mio numero di cellulare. Sono passato al digitale per quasi tutto ciò che non concerne un uso immediato ma non rinuncio mai a segnarmi le cose su carta quali indirizzi, numeri di telefono e nomi. Ho una certa mania per i contatti della mia rubrica...
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici