Salta il contenuto

La maturità non dipende solo dalla difficoltà?

Ciao a tutti. Probabilmente per alcuni di voi è una domanda inutile. Comunque ogni giorno che passa guardo il mio piccolo e vedo in lui ancora molte difficoltà ma piccoli miglioramenti.. La mia perplessità è in alcuni attimi ha degli atteggiamenti più maturi ed altre no(in base ovviamente alla sua età). Sicuramente le cose positive sono dovute alla sua intelligenza,mentre l'immaturità alla sua poca attenzione e al non percepire a pieno tutto ciò che lo circonda. Spero che la sua grande curiosità lo aiuti in futuro ad essere "al pari" degli altri e col giusto aiuto a capire le situazioni(almeno le più comuni ed evidenti). Da mamma ovviamente lo amo e vorrei proteggerlo sempre,ma allo stesso tempo non voglio esser il suo "sostegno" e desidererei farlo diventare il più autonomo possibile!
arabafenice83mammaconfusa80Terra_di_Mezzo

Commenti

  • Condivido quanto hai detto, anche secondo me prestando poca attenzione rispetto a quello che li corconda (eccetto le cose che gli interessano) hanno cognizione globale un pochino inferiore rispetto ai pari, al contempo avendo difficoltà nel generalizzare i concetti hanno ulteriori problemini.
    Però, osservando mio figlio (che è più grandicello del tuo) rispetto agli altri bimbi ho notato una cosa, in quello che ha appreso è molto più maturo dei suoi compagni, diciamo meno "bambino" dei pari.
    Dobbiamo fare un grosso sforzo per aiutarli, ma da quel che vedo ce la possono fare!!!
    speranza82
  • Ciao speranza.
    Io ho un bimbo grande che ha avuto appunto uno sviluppo atipico e posso dirti che questo andamento un po' "disarmonico" è ciò che secondo me contraddistingue i cosi detti "disturbi dello sviluppo". Anche quelli in cui ci sono problemi più specificici ( attenzione, linguaggio) che incidono sull'apprendimento.
    A mio personale parere è proprio questa disarmonia a dar luogo allo sviluppo atipico solo che le cause sottostanti possono essere diverse e non semplici da comprendere nei bambini molto piccoli.
    Per questo a mio avviso si tende a classificare tutti sotto la stessa categoria diagnostica in età precoce.
    Poi solo con la crescita certe cose diventano più chiare e si vedono un po' meglio e non è detto che poi lo sviluppo non prenda una strada ordinaria.






    speranza82
  • speranza82speranza82 Post: 317
    modificato dicembre 2018
    Condivido entrambi i commenti.. e sicuramente apprezzo chi ha più esperienza di me come voi!Penso anche io che le loro difficoltà siano molto catalogate e che con l età si sviluppino in modo diverso. Al momento sono molto combattuta xké ci sono giorni positivi ed altri negativi. Di certo, come ho spesso ribadito, la sua iperattività lo limita tanto e se non ci fosse mio figlio credo sarebbe ben diverso e molto più avanti(nonostante le sue grosse capacità).. ovviamente la maturità,in chi come loro vive alla lettera le esperienze,gli fa vedere in modo limitato la vita.. Spero che l ecolalie si contestualizzino il più possibile,perché vedrò sicuramente un grande cambiamento e cercherò di spiegargli le cose anche in modo diverso!
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici