Salta il contenuto

Diagnosi 2 anni e mezzo

Buonasera, sono la mamma di una bambina di 2 anni e 2 mesi, nata connparto naturale e gravidanza normalissima, la bimba fisicamente e forte e ha fatto tutto bei tempi normali( gattonare, camminare...), anzi è molto avanti, invece a 12 mesi non indicava, sempre stata una bambina timida, molto attaccata a mamma e babbo r basta, non vuole stare con nessuno, ha iniziato a dire qualche parola comprensibile a 2 anni, il problema è non socializza facilmente con l'altri bambini, sembra sempre terrorizzata specialmente se di trova con qualche bimbo un bo vivace, ma gioca benissimo con suoi cugini, gioca il far finta tipo portare la bambola nel passeggino o darle da mangiare. Io ero tranquilla, e ho sempre pensato che e una bambina riservata e basta, ma ultimamente giocava con il cellulare un puzzle con numeri e lettere e da lì non fa altro che ripetere i numeri e lettere, adesso sa leggere numeri da 1 fino a 9 e metà delle lettere, come fa a sapere tutto questo a 2 anni? Ultimamente è proprio fissata, riesce a vedere numeri ovunque, non so quando la posso portare al npi, qualcuno di voi ha avuto esperienze simili. Grazie a chi risponde

Commenti

  • Mi sono scordata di dirvi che ci guarda nell occhi e rispondi se viene chiamata, ma a volte non fa le cose a comando e non sa mangiare da sola, anzi lo sa fare ma non vuole perché le fa skifo toccare il cibo condito, anche se va molto meglio da quando ha iniziato il nido . spero tanto di trovare qualche risposta qui, sono veramente preoccupata e non posso parlare con nessuno della famiglia, preferisco essere sicura prima di farlo
    AliceinWmimbi
  • PavelyPavely Post: 3,350
    Cito: "Ha fatto tutto nei tempi normali...".
    "Ha iniziato a dire qualche parola comprensibile a 2 anni...".
    "Non socializza facilmente..." (id est: socializza...).
    "Gioca benissimo con i suoi cugini" (sottolineo: benissimo).
    "Gioca il 'far finta' tipo portare la bambola nel passeggino...".
    "Ci guarda negli occhi se viene chiamata"...

    L'unica cosa strana è che ama i numeri da 1 a 9.

    La tua bambina è Neurotipica in modo imbarazzante.

    §

    Parlo da persona autistica: se giocare con i numeri da 1 a 9 o "non socializzare facilmente" o avere paura se un bambino è "irruento" sia autismo, ci metterei la firma.

    Sinceramente: io a 2 anni e mezzo, rimanevo incantato davanti alle Tavole illustrate della Divina commedia, non dicevo rigorosamente una parola, camminavo goffamente, abbaiavo, ridevo in modo isterico e altre piccole cosette che - per pudore - qui ometto.

    La stagione 'Lorna Wing' dell'Autismo si sta concludendo. Vorrei dirti che l'Autismo torna ad essere una condizione piuttosto problematica.

    §

    Ma a parte questo...

    Da ciò che scrivi, tua figlia è p a r e c c h i o normale.

    Di più: l'idea che ho avuto leggendo la tua descrizione è che stia b e n e.

    E credimi: c'è di che essere felice. Ancora di più: c'è di che tu debba essere felice.

    Rileggi ciò che hai scritto: "La bimba è fisicamente forte...". Sta bene. Non è un turbine scatenato... Ma sta solo imparando (probabilmente) ad esserlo.

    Davvero... arrivato al punto "gioca benissimo con i cuginetti"... mi sono detto... "Mah...".

    Osserva: b e n i s s i m o.

    Cos'altro dire?
    Landauerbet
  • pokepoke Post: 1,721
    Una domanda che proviene dall'osservazione.

    Le maestre del nido (che quindi lavorano con bambini dell'età di tua figlia), hanno riscontrato qualche tratto insolito?
  • Le maestre del nido mi dicevano che è molto riservata, ma ora sono passati 6 mesi dal l'inserimento, ha iniziato ora a seguire l'altri bimbi ma non participa più di tanto, reagisce di più con le maestre. Io so cosa vuole dire autismo, ho un nipote di 8 anni autistico, e l'ho visto crescere, quindi veramente so cosa vuole dire, la mia bambina per ora sembra normale, ma fa certe cose strane che mi fanno preoccupare, tipo il saper leggere i numeri e lettere a l'età di due anni, scuote le mani se e impaurita di qualcosa, e il fatto che non gioca con bambini coetanei, a volte ci prova poi dopo 10 min s'allontana, con le sue cugini essendo piu grandi, la assecondano è per questo ci sta nel gioco con loro, forse sto esagerando, ma non mi riesce a stare tranquilla. Tutte le volte che si va a qualche compleanno evedo l'altri bimba come giocano mi rendo conto che lei e piu riservata e timida. Io non sto dicendo che lei e autistica ma ho il dubbio che possa entrare nello spettro asperger
  • damydamy Post: 1,196
    Ciao, anche io sono mamma. Ho due bambini, il primo di 7 anni e mezzo e la piccolina di 18 mesi. Il maschietto è autistico ad alto funzionamento ed ha avuto un percorso un po' tortuoso in quanto anche disprassico per cui il linguaggio è venuto fuori solo recentemente.
    Avendo avuto l'esperienza col primo non ti nascondo che vivo con angoscia la mia secondogenita. Sono fin troppo analitica. Dalla descrizione che fai della tua bimba mi sembra in alcuni aspetti molto simile alla mia. Lei però a 8 mesi già indicava il problema è che ora non lo fa quasi più però dice moltissime parole anche se non tutte chiare. Anche lei è molto sulle sue timida e non sopporta gli abbracci e i baci irruenti. Non gioca con nessuno solo con me il papa i nonni il fratello. E come vede persone estranee piange.
    Fa gioco simbolico talvolta su mia richiesta prevalentemente. Io comunque le ho prenotato una visita tra due mesi (qui abbiamo liste di attesa esagerate per una prima visita)..fondamentalmente sto tranquilla però comunque meglio una visita in più che pure se c'è bisogno di un intervento si agisce subito .
    Se i tuoi dubbi non ti fanno vivere serena falle fare una visita...alla fine non ti cambia nulla ma almeno ti togli un grosso peso.
  • Grazie damy del commento, mi trovo nella stessa situazione, avendo vissuto tutto il percorso con il mio nipote autistico, io ero preoccupata da quando ero incinta, in più la bimba ha iniziato ad indicare tardi, ha iniziato a parlare tardi, ho dovuto mandarla al nido per vedere se socializza con l'altri bimbi, e come la tua, anche la mia a casa sembra un altra bimba, ma fuori se chiude su se stessa, ci metto mezz'ora per incoraggiarla a scendere per giocare, la cosa positiva che anche lei fa il gioco simbolico e risponde se viene chiamata. Io fino ad un mese fa mi ero tranquillizzata, poi lei ha iniziato a dire solo numeri e lettere e quando mi sono accorta che sa anche leggere, un po mi sono spaventata. Comunque alla fine anche faccio uguale a te e prenoto la visita dal npi
    damy
  • PavelyPavely Post: 3,350
    Se a 2 anni sa leggere ha tratti geniali.

    Da persona autistica (mi permetto di parlare solo perché lo sono... se non fossi autistico non mi permetterei mai di esprimere un giudizio) devo dire che, davvero, la bambina in questione non mi appare avere nulla se non una spiccata intelligenza.

    Personalmente, so bene quanto l'intelligenza possa essere un gravissimo deficit psicologico e come porti problemi ENORMI nella società.

    Esattamente: se mai mi dovesse nascere un bambino io pregherò affinché questi non sia ASSOLUTAMENTE intelligente oltre una certa soglia e che non sia, ugualmente, ritardato oltre un certo dato.

    Le persone gravemente ritardate e le persone molto intelligenti sperimentano lo stesso dramma sociale di solitudine e le stesse difficoltà di interazione e di relazione.

    Ma...

    Una cosa è quando una bambina che nasce è molto intelligente e una cosa è se è autistica.

    Sono condizioni patologiche assolutamente differenti e mai coincidenti. Esattamente: l'autismo viene DOPO l'intelligenza. Cioè: neurologicamente prima si creano le connessioni dell'Encefalo nella loro globalità (intelligenza) e poi, una volta formate queste, si creano le connessioni tra le parti della corteccia cerebrale deputate alla Psicosocialità (autismo).

    In questo caso, abbiamo una bambina che sta sviluppando un'intelligenza elevata oltre una certa soglia (non sappiamo quale) ma questa curva non sta producendo autismo.

    §

    Non sto dicendo che se svilupperà un QI oltre 115 non avrà problemi.

    Tutte le persone con un QI superiore a 115 hanno problemi. E più l'intelligenza cresce e più gli aspetti patologici della stessa crescono.

    Pure: il problema della bambina mi appare l'intelligenza, non l'autismo.

    §

    L'autismo è, DAVVERO, ben altra cosa.
    damyLandauerbet
  • infatti quando mi sono accorta che sapeva leggere, non sapevo se essere orgogliosa o preoccupata, ho tanta paura che questo le potrà portare problemi al livello sociale. Io cercherò di aiutarla in tutti modi. Grazie mille della spiegazione.
    bet
  • NewtonNewton Post: 5,326
    Non ho capito: dici che sa leggere, ma prima dicevi che riconosce metà delle lettere dopo aver fatto un gioco sul cellulare. Riconoscere alcune lettere e leggere sono due cose molto diverse. Sicuramente la tua bambina è molto intelligente, però avere la capacità di lettura è un'altra cosa. Sei sicura che sappia davvero leggere?

  • Allora con leggere intendevo che sa leggere i numeri e le lettere se le vede scritti in giro, tipo ieri mentre i bambini giocavano, lei era vicino alla machina e leggeva la targa, o quando la porta a spasso, legge tutti mumeri civici, all'ingresso del nido , si mette a dire D N O .......
  • SophiaSophia Post: 5,904
    @aryam351 benvenuta,
    da quello che scrivi credo sia un po' presto per una diagnosi. E comunque non so se già sai che lo sviluppo comporta una serie di cambiamenti che non permettono spesso una diagnosi precisa, sempre che sia questo il tuo caso.

    Durante le varie tappe evolutive spesso si passa da una diagnosi all'altra e si interviene con ogni bambino in maniera diversa.

    Quello che troviamo su libri, manuali e articoli serve in ogni caso per avere delle linee guida che mettano ordine nella complessità delle conoscenze.
    Bisogna quindi avere un pensiero elastico anche in merito a quello che si legge.

    Rispetto alle tue descrizioni per ora mi sembra che ci siano delle cose da valorizzare e da non prendere assolutamente in maniera negativa.
    Osserva casomai il suo essere precoce e i suoi bisogni - come per esempio l'esigenza di avere più stimoli - e cerca in ogni caso di avere un approccio positivo alla questione.

    Spesso i bambini risentono molto del comportamento che proviene dalla famiglia, dei pensieri, dei giudizi che formulano gli adulti su di loro; e proprio questi elementi saranno fondamentali nell'accompagnare lo sviluppo psicofisico del bimbo e nel determinare in lui/lei una personalità in cui vi sia una buona  autostima, centratura, equilibrio bio-emotivo, attitudine, capacità, flessibilità.

    Proprio perché tutto quello che vive la famiglia è di fondamentale importanza per la crescita e per lo sviluppo di ogni individuo e delle sue capacità prova ad avere un atteggiamento positivo in merito, che è poi l'approccio della psicologia positiva e dell'associazione Spazioasperger.
    aryam351 ha detto:

    Grazie damy del commento, mi trovo nella stessa situazione, avendo vissuto tutto il percorso con il mio nipote autistico, io ero preoccupata da quando ero incinta, in più la bimba ha iniziato ad indicare tardi, ha iniziato a parlare tardi, ho dovuto mandarla al nido per vedere se socializza con l'altri bimbi, e come la tua, anche la mia a casa sembra un altra bimba, ma fuori se chiude su se stessa, ci metto mezz'ora per incoraggiarla a scendere per giocare, la cosa positiva che anche lei fa il gioco simbolico e risponde se viene chiamata.



    Rispetto a quanto affermi qui sopra credo che tu sia condizionata dall'esperienza di tuo nipote e questo ti abbia un po' segnato.
    Tieni conto, in ogni caso che ogni individuo è un essere a se stante e che le situazioni sembrano uguali, anche quando sono completamente diverse.
    Il fatto che legga già bene le lettere è una cosa di cui non dover provare spavento ma semmai ammirazione e felicità. Supporta questa sua propensione, come fece mia madre. Contornala di libri e di cose da leggere e vedrai che sarà una bimba felice per questo.

    La noia verso i compagni può essere cosa normale per chi è un po' più avanti.
    aspirinawolfgangMarayan
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • aryam351aryam351 Post: 8
    modificato aprile 2017
    Grazie della risposta, per il momento lei è molto felice a giocare con puzzle di lettere e numeri,libri .... e cerco giocarci insieme il più possibile. Dopo questa discussione sono arrivata alla conclusione che forse è presto per preoccuparsi, mi devo godere la mia bimba e a 3 anni vedremo. Grazie a chi ha risposto veramente. Vi ringrazio tutto
    SophiaPavely
  • FranciFranci Post: 13
    Cara aryam,

    sono mamma di un bambino di 4 anni e mezzo, appena diagnosticato Aspie da npi.
    Volevo tranquillizzarti perché mi sembra che la tua bimba non abbia assolutamente nulla che non vada. Il mio bimbo a 15 mesi ha composto un puzzle di 24 pezzi da solo, e anche il mio a 2 anni e mezzo conosceva lettere e numeri e a 3 anni leggeva correttamente frasi. 
    Ma parallelamente si verificano una serie di circostanze e momenti in cui mi sentivo la mamma più sfigata del mondo, una mamma incapace di gestire il suo bimbo, una mamma sfinita dalle nottate insonni per i continui risvegli (fin dalla nascita!) del bambino, per le crisi di pianto e crescendo...per le crisi di rabbia continue! Crisi di rabbia perché a 2 mesi non riusciva ad acchiappare quelle apine che girano e che fanno rimanere imbambolati i neurotipici, crisi di rabbia perché a 8 mesi non riusciva ad impilare le ciambelline nella torre, crisi per le costruzioni che non si reggevano da sole, crisi per non riuscire a disegnare un quadrato perfettamente quadrato o un cerchio perfettamente rotondo, crisi per essere usciti dal contorno colorando una figura.... Per non parlare, adesso che ha 4 anni e mezzo, delle mani nelle orecchie "mamma stai zitta, zittaaaa!!" , delle crisi in auto perché lui seduto non ci sa stare, delle crisi fino a portarsi all'apnea e allo svenimento se lo mettevo a sedere in passeggino, dell'aggressività verso noi genitori e verso i compagni di asilo se qualcosa non va secondo quello che lui ha in testa. E oggi, della giornaliera difficoltà di fargli fare le cose che vanno fatte, lavarsi, vestirsi. Insomma, stai tranquilla che se un bambino è semplicemente un po' timido e intelligente, stai tranquilla che non è Asperger.




    bet
  • Grazie franci del tuo commento, e forza e coraggio con il tuo, immagino che non sia facile gestire un bambino cosi , ma una mamma in qualche modo ce la fa. Per ora mi sono un po tranquillizzata ma un po di dubbio mi rimane sempre, comunque anche la mia continua a risvegliarsi la notte tutt'ora, tutte le volte sembra che abbia fatto un brutto sogno. E anche il fatto che lei s'arrabbia se non le riesce incastrare le cose, e ha delke paure strane, tipo la paura dalla gente con il cappello. Ma perbil momento ho deciso di non pensarci intanto è piccolina, se lo è, se dovrebbe vedere più in là. Grazie davvero del commento e auguro che lo cose vadano meglio con il tuo
  • aryam351 ha detto:
    Buonasera, sono la mamma di una bambina di 2 anni e 2 mesi, nata connparto naturale e gravidanza normalissima, la bimba fisicamente e forte e ha fatto tutto bei tempi normali( gattonare, camminare...), anzi è molto avanti, invece a 12 mesi non indicava, sempre stata una bambina timida, molto attaccata a mamma e babbo r basta, non vuole stare con nessuno, ha iniziato a dire qualche parola comprensibile a 2 anni, il problema è non socializza facilmente con l'altri bambini, sembra sempre terrorizzata specialmente se di trova con qualche bimbo un bo vivace, ma gioca benissimo con suoi cugini, gioca il far finta tipo portare la bambola nel passeggino o darle da mangiare. Io ero tranquilla, e ho sempre pensato che e una bambina riservata e basta, ma ultimamente giocava con il cellulare un puzzle con numeri e lettere e da lì non fa altro che ripetere i numeri e lettere, adesso sa leggere numeri da 1 fino a 9 e metà delle lettere, come fa a sapere tutto questo a 2 anni? Ultimamente è proprio fissata, riesce a vedere numeri ovunque, non so quando la posso portare al npi, qualcuno di voi ha avuto esperienze simili. Grazie a chi risponde
    Come è andara con la piccolina? Il post è veccchio, ma io ci provo ad avere una risposta... intanto Ciao! Leggo ora perchè con mio figlio è lo stesso. Conosce le lettere sia in italiano che in inglese, e i numeri in italiano e in inglese fino a 20. Compie due anni e mezzo a settembre, tra 10 gg. Ma riconisce tutto questo già da mesi! Riconosce i colori, disegna i cerchi, gioca al far finta, ha un vocabolario di circa 200 parole ( le ho contate) peró non ha sviluppato bene il linguaggio. Credo sia molto pigro. Si è limitato ad oggi a dire:" papà aspetta", " ecco pipi" e "ciao a tutti" contestualizzato bene. Dice spesso " 1/2/3 via" quando gioca , per il resto è pigro: es: nn chiede " mamma acqua" ma mi porta con la mano. Inoltre Lui è un figlio del lockdown,da poco se cede i bimbi socializza... Oggi il mio pediatra mi ha consigliato una visista dal neuropsichiatra per monitorare il linguaggio. Hai avuto miglioramenti? 
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici