Salta il contenuto
Evento online per i 10 anni di Spazio Asperger

Asessualità

13

Commenti

  • LifelsLifels Post: 1,850
    [ Vorrei chiedere una cosa ]

    Quali sono i “sintomi” dell’attrazione sessuale? Da cosa si riconosce questo desiderio?
    Tutto “tra virgolette”

  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    modificato giugno 2018
    @Domenico Per certi versi si pero' credo proprio (per carita' non pretendo di avere in tasca la verita' assoluta) che il rapporto col "coccolamico" sia spiritualmente molto piu' profondo di quello dell'amico di letto. E diro' di piu' secondo me il coccolamico e' tipico di chi tratti autistici o che si avvicinano all'autismo.mentre l'amico di letto e' tipico dei neurotipici (ovvio anche gli asperger possono averlo)
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Bella domsnda @lifels..non lo so..non capisco cosa vuol dire che una persona "ti fa sangue" o che "le salteresti addosso"
    Lifels
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    modificato giugno 2018
    Ma dubito proprio che ci sia qualsivoglia spiritualità nel rapporto di trombamico.
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • Il "coccolamico" è una persona con cui ogni tanto fai cose che fanno le coppie fidanzate/sposate senza però avere l'obbligo di vedersi sempre e stare insieme? Se è così sarebbe il rapporto ideale per me ma se si esclude anche il sesso queste cose non si potrebbero fare con un semplice amico?
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    modificato giugno 2018
    @ArtemideR sinceramente non ho mai visto un rapporto tra un uomo e una donna da coccolamici le amicizie tra uomo e donna o sfociano in fidanzamenti o in amicizia di letto o in dichiarazione da parte di uno col due di picche dell'altro. Quando invece non si verifica nessuno di questo tre casi l'amicizia tra uomo e donna si basa molto su consigli sentimentali..il rapporto di coccolamicizia (sia chiaro mia visione personale) non comprende l'entrata in scena a livello discorsivo di terze persone (del tipo aiutami sono innamorato di x e non so come fare per conquistarlo) visto che il coccolamico da aromantico non vuole una relazione di coppia con nessuno. Ovvio sono mie visioni personali e strettamente soggettive.
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • @cicalina non avevo considerato la possibilità che tra amici uno dei due, o entrambi, possa finire per innamorarsi o che possa tutto finire a letto. La mia ToM non è proprio il massimo :-q
    Se poi aggiungiamo che si esclude anche l'amicizia in una relazione del genere, cioè tutte quelle situazioni in cui si chiedono consigli e si da appoggio ecc, confermo che anche a me piacerebbe un rapporto così, con l'aggiunta di sesso ogni tanto.
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Esclusioni di consigli sentimentali..per tutto il resto ci si consiglia eccome anzi ci s'interessa tanto alla vita dell'altro . beh non e' impossibile trovarlo..
    ArtemideR
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Secondo me in questo spazio potrebbero esserci alcune persone con una visiine dei rapporti uomo- donna diversa da quella tradizionale
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    @cicalina perdonami ma qual è il senso di un rapporto di coccolamico come lo descrivi te? Mi appare tanto come recitare un copione prefissato...
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Cioe' che copione?
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    modificato giugno 2018
    Viene naturale nessuna recita..l'ho descritto secondo la mia esperienza
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    cicalina ha detto:

    il rapporto di coccolamicizia (sia chiaro mia visione personale) non comprende l'entrata in scena a livello discorsivo di terze persone (del tipo aiutami sono innamorato di x e non so come fare per conquistarlo) visto che il coccolamico da aromantico non vuole una relazione di coppia con nessuno. Ovvio sono mie visioni personali e strettamente soggettive.

    Non saprei spiegarlo bene, è più una sensazione...

    Non metto in dubbio che venga naturale e spontaneo, solo sembra un rapporto reciproco dove ciascuno prende dall'altro sensazioni prefissate all'interno di uno schema ben definito. Quasi come se ciascuno si dia all'altro, entro limiti fissati, con l'unico scopo di ricevere sensazioni anche spirituali, perché no? Il punto è che lo scopo finale non è dare ma bensì ricevere qualcosa che ci si aspetta e si concepisca come un diritto dovuto dall'altro. Una mezza forma di possesso...

    Ok, sono un guastafeste che spacca il capello in quattro, lo ammetto :P
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    No nulla di prefissato..succede e basta..non c'e' nessun obbligo..non sei guastafeste mi sei simpatico :)
    Domenico
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • Jin_Nemo_OudeisJin_Nemo_Oudeis Post: 566
    modificato giugno 2018
    @cicalina e' molto bello cio' che hai scritto. 

    Nel tempo mi sono molto interessato al corpo umano, e vedo il contatto corporeo similmente a come lo interpreti tu, a tal punto che mi sono imparato a memoria la mappa delle terminazioni nervose, linfatiche e circolatorie, la locazione dei singoli gruppi muscolari e degli organi interni, assieme a varie tecniche di rilassamento, per essere preparato in caso dovessi incrociare una persona che ama questo genere di cose. A me piace tantissimo quella sensazione che si ha quando due corpi si scambiano calore, o il diretto contatto con la pelle.


    Mi viene alla memoria una sequenza del film "il fantastico mondo di Amelie" in cui mi rivedo abbastanza
    imageimage
    E lo stesso luogo poi riproposto alla fine del film, in cui lei trova quello che cerca. 
    image


    Tra l'altro penso che il sesso il piu' delle volte sia un'attivita' dopaminica, nel senso che molte persone la vivono come una sfida/competizione, per cui quando finisce la scarica dopaminica del finale tende a far voler ripetere alle persone l'esperienza, ma suppongo che (speculando) sia solo una lettura per lo piu' adatta ad un dibattito filosofico che applicabile al mondo reale. Il sesso e' neccessario per far andare avanti la specie, ma e' curioso tramite quali meccanismi si materializza l'istinto di dare continuum nel tempo alla vita. Mi chiedo se e' cosi' anche per gli animali piu' evoluti, e se essi se ne rendono conto quando copulano, oppure vengono disinibiti per via dei recettori che captano i feromoni, e fanno scattare reazioni a catena che portano ad una maggiore accondiscendenza, come poi accade anche negli esseri umani quando ricevono input fisici o sensoriali.

    (Spero) che un rapporto privo di sesso sia possibile nel lungo periodo, ma per ragioni pratiche (le persone cosi' non sono poi molte) non ho mai approfondito, e le mie sono per lo piu' supposizioni sull'argomento, piu' teoriche che pratiche. Mi piace l'idea che due persone possano stare insieme anche per ragioni piu' profonde dello sdoganamento sessuale/paura della solitudine/autostima bassa, e quindi trovare una sorta di felcita' condivisa costruita fuori dall'inferno di Sarte'. 

    Post edited by Jin_Nemo_Oudeis on
    woodstockArtemideR
    Tutto appare sempre un po' diverso quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo, che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po' sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • DomitillaDomitilla Post: 3,102
    @Lifels più o meno dovrebbe essere che ti senti strano addosso, i genitali ti fanno "male" e ti vengono in mente pensieri coerenti con l'accoppiamento.
    Poi ti vien voglia di fissare il soggetto per un tempo infinito (cosicché fugge impaurito e ciao ciao accoppiamento).
    Lifels
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    modificato giugno 2018
    @Jin_Nemo_Oudeis devo vedere questo film allora grazie delle informazioni molto utili per me. Io continuo ad essere convinta che molte persone asperger siano cosi ossia vale l'equazione asessuale(o aromantico) = asperger ma al contrario ovviamente no.
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    cicalina ha detto:

    @Jin_Nemo_Oudeis devo vedere questo film allora grazie delle informazioni molto utili per me. Io continuo ad essere convinta che molte persone asperger siano cosi ossia vale l'equazione asessuale(o aromantico) = asperger ma al contrario ovviamente no.



    Se ho capito bene @cicalina secondo te tutti gli asex/aromantici hanno in se minimo un pizzico di autismo mentre non tutti gli aspie hanno lo stesso orientamento?
    Cosa impedirebbe la possibilità di un asex neurotipico?
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    modificato giugno 2018
    Asex neurotipico ok..aromantico e asex neurotipico la vedo proprio difficile..non so spiegarti il motivo pero' o almeno provo a rifletterci..il fatto e' che capire l'orientamento aromantico e' molto complesso ..volendo complicare le cose potrei definirmi (ovviamente sempre mia personalissima interpretazione) etero-a-romantica. Per intenderci meglio il famoso coccolamico per me e' necessariamente sempre uomo proprio come un eterosessuale non andrebbe a letto con una persona del suo sesso.
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    Intuisco i motivi. Più che rifletterci "da" da riflettere perché mi sembra realistico e credo dica molto sulla neurodiversità dell'autismo.
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • RonnyRonny Post: 1,420
    modificato giugno 2018
    @cicalina secondo me la maggior parte degli asessuali al mondo sono neurotipici, anche se probabilmente in percentuale ci sono più asperger o schizoidi asessuati che neurotipici asessuati. Semplicemente perché i neurotipici saranno probabilmente il 75% della popolazione, mentre gli asperger sono il 3-4% e gli schizoidi il 0,75%
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    Oddio spero che siano asessuali prima ancora e piuttosto che asessuaTI. Almeno parto dal presupposto che gli attributi sessuali secondari sono trasversali a tutte le categorie citate :))
    Newton
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Esatto @Domenico..la mia neurodiversita' risiede proprio qui nel modo d'intendere la vita sentimentale. Poi certo ogni asperger e' diverso e tanti qui sono stati plurifidanzati conviventi o sposati .
    Domenico
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    modificato giugno 2018
    Il post ora aperto da @Amelie sulla gelosia e' molto interessante. Ecco io provo tanta ma tanta paura di perdere il famoso coccolamico. Perche' dal momento che e' un miracolo trovare una situazione del genere vivrei come ho gia' scritto spesso nella paura che questa situazione ideale per me finisse con l'entrata in scena di una terza persona con cui il coccolamico formerebbe una coppia tradizionale. Comunque il termine esatto e' partner queerplatonico come ha scritto @Newton ieri.il partner queerplatonico almeno per quel che mi riguarda potrebbe avere anche un altro partner queerplatonico ma l'importante e' che non ne abbia uno "tradizionale". I partner tradizionali infatti (inutile prendeesi in giro) vengono sempre prima degli amici anche quelli speciali e io questo non lo accetto. Mentre invece si possono distribuire le attenzioni ai partners queerplatonici senza togliere nulla a nessuno.
    AmelieMononokeHime
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • NewtonNewton Post: 5,326
    Sono simile a te @cicalina solo omo-aromantica, per quanto mi rendo conto sia difficilissimo da capire agli altri (ma penso che tu abbia capito). Però per me sono superflue anche le coccole, non è che mi siano proprio fastidio ma non ne sono così attratta.
    I pochi asessuali-aromantici che ho conosciuto per me erano tutti palesemente neurodiversi.
    Se ti può consolare, ho conosciuto una donna molto simile a te che ha trovato per caso un compagno simile sul lavoro, dunque queste cose succedono :)
    Io in effetti sono arrivata qui proprio in seguito alla conoscenza di persone aro-ace, che mi hanno fatto venire in mente che viste le particolarità simili potevo essere anche io vicina allo spettro.

    (poi esisteranno anche persone aro-ace NT, ma io non ne ho mai conosciute...)
    AmelieDomenico
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Si si concordo con te..questi orientamenti cosi particolari sobo tipici della neurodiversita'. Grazie della risposta
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • RonnyRonny Post: 1,420
    Per dimostrare che l'asessualità non ha niente a che fare con il tipo di cervello che hai, ecco una psicopatica asessuale:
    https://www.quora.com/profile/Carlis-Kwok
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    @Ronny a me non convince questa tizia, sia perché di solito gli psicopatici sono bugiardi patologici e compulsivi, sia perché lei stessa usa il termine "neurodiversità" perciò non capisco sinceramente perché non dovrebbe esserci relazione fra asex e tipo di cervello...
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • RonnyRonny Post: 1,420
    @Domenico neurodiversità in sé non significa niente: neurodiverso significa semplicemente che non sei neurotipico.
    Voi avete sostenuto che solo gli asperger possono essere asessuali, io vi ho portato l'esempio di una persona che è l'esatto contrario di un asperger e che è pure asessuale.
    Poi sta cosa dei bugiardi patologici me la devi spiegare. Non vedo perché tu debba mentire su Internet con un profilo fake, e se proprio devi mentire, non vedo perché affibiarti un nome così carico di negatività come "psicopatico"
    Poi mi spieghi quali elementi della sua presentazione su Quora non ti sembrano da psicopatico? Io ho visto vari profili di psicopatici su Quora e posso dirti che sembra coerente con le caratteristiche presentate dagli altri.
    Poi i bugiardi patologici non c'entrano niente con la psicopatia: sono un tipo di disturbo della neurotipicità, come la cleptomania ecc.
  • NewtonNewton Post: 5,326
    Mi sono persa qualche passaggio mi sa: perché mai un NT non potrebbe essere asessuale? È pieno di asessuali NT, sono la maggioranza.

    Io e Cicalina, confrontandoci, abbiamo detto che la combo asessuale+aromantico, che è una combo rara, è più presente in persone neurodiverse per quella che è la nostra esperienza. 
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici