Salta il contenuto

Nota di perplessità

Buongiorno vi leggo sempre e mi sorge spontanea una domanda quando la timidezza e un carattere duro diventano sintomo di sa? Nel senso vedo tanti bimbi timidi, anche con altri coetanei, semplicemente più chiusi e introversi, e anche bimbi che piangono per ogni cosa e dicono sempre no. Quando è patologico??
Blunotte

Commenti

  • I bambini tipici possono essere chiusi ma introversi ma li riconosci perché comunque sanno comunicare adeguatamente
    dad_guerriero
  • Comunicare adeguatamente, questo non capisco. Leggo che vostri figli comunicano con voi e i nonni in cosa peccano?
  • LisaLaufeysonLisaLaufeyson Post: 1,474
    modificato novembre 2019
    Posso risponderti solo per ciò che riguarda il mio di bimbo e, premesso che lui non pecca in nulla ma è perfetto così com'è, ti dirò che in primis la sua comunicazione, quando c'è, è prevalentemente a senso unico e cioè volta ad esprimere i suoi bisogni e le sue necessità.
    Oppure è strettamente legata a ciò che sono i suoi interessi particolari, quindi considerando scarsamente l'interlocutore.
    Dico quando c'è.. perché in realtà è ridotta all'osso, ovvero 8 volte su 10 non racconta nulla di ciò che gli accade o di ciò che gli passa per la testa.
    Solo briciole e solo dopo decine di domande poste nel modo che, con il tempo, ho imparato essere quello giusto.
    È come avere davanti un bel cofanetto a scomparti segreti per il quale io devo di volta in volta trovare la chiave.
    I rari momenti in cui si apre spontaneamente sono perle preziose, anche se il linguaggio in quelle occasioni dovesse essere buffamente forbito o stereotipato.
    Questo va molto al di là della semplice timidezza e non può essere considerata comunicazione o interazione funzionale perché, in realtà, è come se non prevedesse un ruolo per "l'altro".
    Post edited by LisaLaufeyson on
    mammaconfusa80claluimammarosannaBlunotteLupaMononokeHimeSniper_Opsrondinella61gioia
  • Per me è una domanda difficile e interessante allo stesso tempo. In primo luogo va detto che io a differenza di tanti altri non penso che si sia nt o nd in maniera assoluta, ognuno ha il suo modo di "funzionare" e ci sono dei bimbi che sono anche un po' e un po' e che a seconda della situazione sono nt o nd. Tutta la mia famiglia ha sicuramente dei tratti e dei comportamenti autistici. Per me la vera domanda a cui è importante dare la risposta giusta è: quando diventa UTILE avere una diagnosi di autismo, posto che si possa perfettamente conoscere il proprio modo di "funzionare" anche senza un'etichetta, anzi talvolta in maniera più personalizzata senza un'etichetta e che comunque sapere come si è - nei punti di forza e nei punti di debolezza - è una cosa molto importante.
    Mio figlio - quello con diagnosi per ora privata e tenuta per noi - ha indubbiamente più tratti di noi, ma comunque anche lui delle volte ha comportamenti abbastanza adeguati; sicuramente è un bimbo "atipico", con una comunicazione "atipica" anche se non in una maniera così definita. Per es. lui quando nota qualcosa di interessante lo comunica agli altri per renderli partecipi - comportamento tipico - anche guardandoli abbastanza negli occhi - il problema risiede nel fatto che le cose che lui nota come interessanti sono a volte assolutamente "strane"; quindi il problema non è tanto di comunicazione (ad es. racconta in maniera molto "divertente" quello che succede a scuola, sa fare "cabaret"), quanto di interessi, per cui sembra sempre "particolare".

    Ad es. non vuole giocare a calcio perchè ha paura di farsi male .... in effetti il calcio è un gioco di contatto .... ma credo che sia estremamente difficile trovare un altro bimbo che ti dice che non vuole fare una cosa perchè ha paura di farsi male!

    Comunque vedo che sa mettersi anche nei panni degli altri e quando vuole ti chiede cosa preferisci; se vuole è capace di chiedere: "a cosa vuoi giocare?", "ti fa piacere se metto la musica?" ecc.
    Blunottesunsky
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici