Salta il contenuto

Panico puro

Maurizio71Maurizio71 Post: 6
modificato 9 settembre in La Piazza (discussioni generali)
Durante i mie primi anni dell'infanzia ci furono alcuni episodi di carattere emotivo che non posso dimenticare, e che a distanza di tempo, esaminati con più razionalità, mi fanno pensare che c'erano già i segnali di una possibile "neurodiversità" Il primo accadde in prima elementare. Era la prima ora, la maestra si accingeva a fare lezione, quando giunse voce che in un complesso scolastico prospicente il nostro, avevano piazzato una bomba. I mie compagni non ebbero nessuna reazione, io stetti alcuni minuti a pensare, poi iniziai ad agitarmi, dissi alla maestra che volevo tornare a casa perché avevo paura che esplodesse la bomba; lei cercò di tranquillizzarmi ma nulla, io continuavo a chiedere sempre con più insistenza, e sempre più spaventato, che volevo uscire. Ad un certo punto la maestra chiamò in suo aiuto alcune colleghe, insieme tentarono di calmarmi in tutti i modi. Solo dopo una buona mezz'ora riuscirono a tranquillizzarmi. Ancora oggi mi chiedo perché la maestra non mandò a chiamare i miei genitori, almeno per metterli al corrente dell'episodio. Non molti anni dopo, ne avevo 11-12, accaddero altri due eventi simili. Sin da piccolo sono stato sempre terrorizzato dal fuoco. Un giorno a poche decine di metri da casa mia, prese fuoco un roveto e alcuni alberi; le fiamme erano alte e violente, si sentiva forte il crepitio delle stesse. Io ebbi una crisi di panico, iniziai ad urlare, abbracciai mia madre che tentava di calmarmi dicendo che era tutto a posto. Anche in quel caso ci volle il buon e cattivo tempo per riportarmi in uno stato di tranquillità. Una altro caso del genre successe poco tempo dopo. In età adulta riesco a mantenere una certa razionalità e controllo, ma non nego che certe situazioni mi scatenano sempre una grande e prolungata ansia. 

Commenti

  • Ciao , diciamo che in generale in quella età è normale avere reazioni particolari. Sono dovute a come tu interiormente recepisci i pericoli. Non tutti reagiscono allo stesso modo , anche molti neurotipici si fanno prendere dal panico, dipende sempre da persona a persona.
  • riotriot Post: 6,698
    Maurizio71 ha detto:
    Durante i mie primi anni dell'infanzia ci furono alcuni episodi di carattere emotivo che non posso dimenticare, e che a distanza di tempo, esaminati con più razionalità, mi fanno pensare che c'erano già i segnali di una possibile "neurodiversità"
    Come segnale di neurodiversità c'è stata la difficoltà, che hai descritto, nel riuscire a controllare le tue emozioni.
    Audreyaddams97
  • AntaresAntares Post: 833
    Ma la notizia della bomba era una bufala e solo tu non avevi capito la natura goliardica dell'allarme? Perchè altrimenti mi sembra strano che tutti gli altri, studenti-maestre-eccetera, fossero completamente tranquilli in merito a questo. Foss'anche che esperti del settore avevano messo in sicurezza la zona in vista di un disinnesco e/o rassicurato sulla sostanziale inoffensività dell'ordigno al di fuori dell'edificio in cui era collocato, un po' di timore generale (irrazionale quanto vuoi) sarebbe stato più che giustificato.
    Audreyaddams97
  • riotriot Post: 6,698
    Maurizio71 hai fatto qualche terapia? Ad esempio la cognitivo comportamentale ti aiuta tantissimo anche per gestire situazioni del genere.
    Ma puoi anche usare da solo strategie di contenimento dell'emozione, cioè usare un modo tutto tuo per scaricare le tensioni fisiche (spesso infatti c'è somatizzazione).

  • Antares ha detto:
    Ma la notizia della bomba era una bufala e solo tu non avevi capito la natura goliardica dell'allarme? Perchè altrimenti mi sembra strano che tutti gli altri, studenti-maestre-eccetera, fossero completamente tranquilli in merito a questo. Foss'anche che esperti del settore avevano messo in sicurezza la zona in vista di un disinnesco e/o rassicurato sulla sostanziale inoffensività dell'ordigno al di fuori dell'edificio in cui era collocato, un po' di timore generale (irrazionale quanto vuoi) sarebbe stato più che giustificato.
    Non lo seppi mai, probabilmente uno scherzo dei ragazzi più grandi che frequentavano quel istituto. Considera comunque che eravamo negli anni '70 anni, gli "anni di piombo" le bombe in Italia erano all'ordine del giorno, e bastava poco a scatenare un allarme. 
  • riot ha detto:
    Maurizio71 hai fatto qualche terapia? Ad esempio la cognitivo comportamentale ti aiuta tantissimo anche per gestire situazioni del genere.
    Ma puoi anche usare da solo strategie di contenimento dell'emozione, cioè usare un modo tutto tuo per scaricare le tensioni fisiche (spesso infatti c'è somatizzazione).

    No nessuna terapia. 
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici