Salta il contenuto
Massa, 18 febbraio 2023, evento gratuito

Non sopportare nulla addosso..

Andato47Andato47 Post: 603
modificato luglio 2013 in Sensi, percezioni, attenzione
Ho letto nella sezione sensi, percezioni, attenzione ma non ho trovato (oppure non ho guardato bene?) post sul fatto di non sopportare nulla addosso come collane, anelli, bracciali, orecchini.. nemmeno l'orologio al polso riesco a mettere. Una volta (20-25 anni) riuscivo a tollerarli per brevi periodi, avevo anche fatto i buchi alle orecchie ma li ho lasciati "chiudere" perchè mi davano sempre fastidio e irritazione anche se erano di oro senza allergeni. Adesso ogni tanto ci provo a mettere qualcosa, di leggero magari un catenina sottile sottile al collo, (ma mi sempra di avere la catena di un'ancora!) perchè mi piacciono ma li compero e poi rimangono tutti nel cassetto..  non riesco a tenerli su nemmeno per una sera (oppure con sforzi terribili di sopportazione). Una volta tolleravo meglio anche le calze (questa domanda è più rivolta alle donne...) quelle sottili non le sopporto nemmeno lontanamente, anche in inverno con le gonne non riesco a metterle, quindi opto sempre per i pantaloni. Ampliando la discussione non tollero nemmeno il pigiama (devo dormire solo con maglietta rigorosamente in cotone bianco, no sintetici o colorati) niente che mi "avvolga" le gambe. Mi hanno criticata molto per questo, perchè di notte dormo praticamente svestiva (anche d'inverno), ma non sopporto nemmeno gli elastici degli slip :(
Per fortuna il trucco, se devo uscire per occasioni importanti, lo sopporto abbastanza, anche per un giorno (ma solo un certo tipo di rimmel, non deve sentirsi troppo altrimenti comincio a toglierlo con le dita dalle ciglia, e non tollero i fondotinta "pesanti", solo creme colorate o fondotinta liquidi e leggeri, il rossetto neanche a parlarne).
Alla fine l'impressione è quella della classica "acqua e sapone " (o sciatta?) C'è qualcuno che condivide questo mio dramma..? Ho sempre desiderato essere più elegante, invidio quelle donne che escono truccate, con gioielli, calze e scarpe magari con i tacchi, insomma quelle femminili... cosa che io non riesco ad essere... o solo sforzandomi tantissimo, infatti, quando arrivo a casa mi strappo (istericamente!) e letteralmente tutto di dosso. Giro da tutta una vita in jeans, scarpe da ginnastica (..e non tutte!) magliette/canotte in cotone, intimo il meno possibile e solo sportivo, senza pizzi e cuciture fastidiose, il reggiseno lo metto solo se devo uscire di casa. D'estate con il caldo diventa tutto più fastidioso e non tollero proprio nulla addosso, in inverno tollero un po' di più ma solo calze di cotone corte anche se fuori c'è -10 sotto zero (e non devono avere cuciture che si sentono e stringere troppo); idem per tutto il resto, se con i jeans troppo aderenti comincio a sentire cuciture, cerniera che poggia sulla pelle, cintura che stringe ai fianchi li devo cambiare. Mi danno fastidio lana e misti sintetici, quindi vestirmi d'inverno è comunque complicato... Beh, spero di non aver aperto una discussione che c'era già, di non essere stata troppo lunga... e credo che sarà la mia pirma ed ultima perchè c'ho messo quasi un'ora per scriverla e tremila correzioni.... :( :)

A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata) Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
«1

Commenti

  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato luglio 2013
    Idem! Non indosso né bracciali, né orecchini, né orologi da polso, non mi interessano per niente e mi darebbero solo fastidio. Anni fa, quando andavo a scuola, indossavo ogni tanto un orologio da polso per non dover guardare l’ora sul cellulare, ma lo sopportavo per poco tempo.
    D’inverno non sopporto i maglioni di lana e i dolcevita, e indosso le scarpe chiuse controvoglia perché va fatto. Se fosse per me uscirei con le scarpe aperte tutto l’anno.
    Altra cosa: in estate, fossero anche 40°, al momento di andare a dormire, devo essere sudato il meno possibile e devo avere una canottiera. Non riesco a dormire solo con le mutande, mi dà fastidio il contatto diretto tra la pelle della schiena e il letto, specialmente quando sudo.
    In inverno dormo normalmente con il pigiama. I vestiti devono essere naturali e non sintetici.
  • rosarosa Post: 452
    modificato luglio 2013
    Io non tollero: le collane, i dolcevita, gli abiti stretti, le calze sintetiche, le ghette non le posso sentire stringere in vita e così le abbasso sui fianchi ma mi danno fastidio lo stesso, gli elastici delle mutande, l'intimo tutto pizzi, i ferretti dei reggiseni e le etichette dei vestiti. Non sopporto neanche le scarpe con i tacchi, metto sempre scarpe da ginnastica. In pratica mi vesto sempre sportiva con jeans, maglietta, scarpe da ginnastica.
    Per contro sopporto l'orologio e i braccialetti, e mi trucco, leggero, ogni giorno, il trucco non mi da fastidio però uso solo prodotti naturali e senza additivi chimici che mi farebbero allergie.


  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    impressionante..sembra che questo post l'abbia scritto io..che dirti ti capisco fin troppo bene, un altro pò non sopporto nemmeno il reggiseno..il mio abbigliamento ideale? jeans, maglietta e scarpe da ginnastica...lucidalabbra profumo e capelli in ordine e puliti...
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • FunFun Post: 304
    modificato luglio 2013
    Come ha scritto @A87: in estate, fossero anche 40°, al momento di andare a dormire, devo essere sudato il meno possibile e devo avere una canottiera. Non riesco a dormire solo con le mutande, mi dà fastidio il contatto diretto tra la pelle della schiena e il letto, specialmente quando sudo.
    In inverno dormo normalmente con il pigiama. I vestiti devono essere naturali e non sintetici.

    Stessa identica cosa io!!
    Non sopporto molti degli accessori, come le collane con perline o pietre, le collane pesanti, quelle troppo colorate o le catenine, è come se intorno al collo invece di sentire la catenina sento un filo con tanti aghi che mi pungono, le trovo fastidiosissime insomma, poi non sopporto gli orecchini a forma geometrica, perché pungendomi il collo, mi fanno venire un'irritazione cutanea dato che ho anche la pelle sensibile. Da piccola addirittura rifiutavo di indossare: qualsiasi capo d'abbigliamento fatto di lana e tutti quelli in materiale sintetico e di jeans, i pantaloni in generale, odiavo il colletto, i bottoni, soprattutto quelli piccoli, il cappello, di qualsiasi tipo, la camicia, la cintura, il merletto, la cravatta e la tuta da ginnastica. Ogni volta vestirsi per uscire di casa era un incubo per me!
  • BluBlu Post: 639
    Anche io, niente collae o orecchini ecc... Mi danno molto fastidio gli abiti appena lavati e molto secchi, come gli asciugamani anche, avete presente quando vengono lasciati troppo al sole? Prima di infilarmi una maglietta o un paio di jeans "secchi" impiego 15 minuti, un fastidio incredibile. Le etichette invece ho imparato a sopportarle se sono abbastanza soffici :)
    Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
  • Andato47Andato47 Post: 603
    modificato luglio 2013
    @A87 mi dà fastidio il contatto diretto tra la pelle della schiena e il letto, specialmente quando sudo.


    Io infatti metto sempre e solo la maglietta di cotone (magari girata al rovescio così non sento le cuciture), mentre le mutande anche se le giro al rovescio mi danno comunque fastidio e le devo togliere! Se sono sudata anche a me da fastidio il tessuto che si "incolla" alla pelle.. comunque dopo avere letto i vostri commmenti sono stupita di quanto simili si possa essere ad altre persone senza saperlo!  Forse l'ideale sarebbe vestirsi con una tunica ad unico stelo di tessuto senza cuciture, larga, bianca di tessuto naturale tipo i  monaci... o vivere in un posto dove non esistano vestiti e accessori!  :)
    grazie per i vostri feedback!
    A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata) Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
  • IndecisoIndeciso Post: 2,754
    presente, non porto mai bracciali collane o anelli, l'orologio lo metto solo in determinate occasioni. Non ci sono tessuti particolari che mi danno fastidio, a letto se sudo da fastidio moltissimo se le lenzuola si appiccicano, ma da piccolo la cosa che più mi irritava era mettermi la maglietta dopo essere stato al mare e sentire che "pizzicava" ovunque a causa della salsedine sulla pelle. Da allora dopo il bagno mi asciugo sempre.
  • anankeananke Post: 1,585
    modificato luglio 2013
    Anch'io non indosso nulla e mi sento molto più libera così:) Mai avuto braccialetti, orologi (forse in brevi periodi collanine, ma niente di che) e l'unica cosa che ho "sopportato" sono stati due anelli di fidanzamento del tempo passato.

    Un'altra cosa che non metto mai sono le pantofole. D'estate giro scalza per la casa, e in uno dei mesi più belli della mia vita, mentre stavo preparando costumi, calchi e maschere per un mio film, mi svegliavo la mattina, e con una veste lunga, coi capelli scompigliati e scalza scendevo in garage e stavo lì seduta a terra a fare i miei lavori tutto il giorno, riprendendo così possesso per un periodo della mia parte "primitiva". Mai stata meglio:)

  • Quando andavo a scuola (medie-liceo) ho provato a portare l'orologio per comodità per poter guardare l'ora (assolutamente con tutti i dodici numeri sul quadrante perchè sennò non riuscivo a leggerlo) ma ci mettevo più di una settimana per trovarlo quasi sopportabile e poi bastava un giorno senza metterlo che dovevo ricominciare da capo.. quindi ho smesso..
    Collane o pendenti mi danno molto fastidio così come i bracciali.. gli anelli mi piacciono ma ho le nocche molto larghe quindi faticherei a metterli (e comunque non so se li sopporterei).. niente orecchini o piercing..
    Le etichette da piccolo mi davano molto molto fastidio e ancora adesso capi di lino sulla pelle mi danno fastidio.. per non parlare delle scarpe.. a trovarne di comode ci vuole molto..
  • Provo anch'io sofferenza per qualsiasi cosa. La prima cosa che faccio appena torno a casa è levarmi tutto e mettere il pigiama. Non sopporto neppure pantofole o calze, neppure in inverno. Il trucco mi è insopportabile, i sandali a strappo mi fanno venire il nervoso perché ho la sensazione che uno sia più stretto dell'altro, gli accessori sono un dramma. La cosa peggiore però è non tollerare il costume da bagno e i jeans.
  • BlindBlind Post: 2,575
    La prima cosa che faccio appena torno a casa è levarmi tutto e mettere il pigiama.
    Idem: posso uscire di casa in pigiama (anche se solo d'estate) ma non riesco a stare in casa vestito.
    D'altra parte, non posso più uscire senza l'orologio (un pesante cronografo in acciaio che i miei mi regalarono, a sorpresa, qualche fa): lo metto anche con la batteria scarica, altrimenti ogni tanto devo andare a controllare se la mano sinistra è ancora attaccata al polso...

  • a me anelli e bracciali piacciono parecchio... è mia madre che  parte la fede nuziale non porta nulla (e lei è sicuramente nt)
  • Andato47Andato47 Post: 603
    modificato luglio 2013
    a me anelli e bracciali piacciono parecchio... è mia madre che  parte la fede nuziale non porta nulla (e lei è sicuramente nt)
    Anche a me piacciono tantissimo... potrei aprire un mercatino di bracciali, collane, tutti rigorosamente di pietre dure (o perline) e qualcosa in argento. Ho anche diversi anelli e orecchini, ma soprattutto bracciali di tutti i colori, pietre bianche, rosa, azzurre, nere, perle di fiume (piccole) pietre trasparenti, pietra di luna, occhio di tigre, agata, ametista quasi una collezione... mi piacciono molto i bracciali di taglio indiano, argento brunito intrecciato, ecc. ho anche diverse cose fatte con legni, semi, cocco, ecc. Ed è tutto nel cassetto. Ogni tanto provo a mettermi qualcosa, ma dopo pochissimo lo devo togliere. Se insisto a tenere più di una sera qualcosa addosso divento nevrotica... Ho provato a prendere una collana in argento sottile alla quale ho appeso un anello. Era leggera e quasi non si sentiva, ho provato a tenerla per alcuni giorni e mi sembrava di avere qualcosa che mi "strozzava" come se avessi avuto al collo, non un filo sottile ma una catena di piombo. Una mattina mi sono svegliata e avevo la collana ma non più il ciondolo. La collana era chiusa ed intatta attorno al mio collo e l'anello, anch'esso intatto, sotto il cuscino. Praticamente (nel sonno?) senza accorgermene ho aperto la collana sfilato l'anello e rimesso la collana... Ma non sapevo di essere sonnambula! allora l'ho tolta perchè mi sono stufata, magari la perdevo. Togliersi le cose senza ricordarlo è il massimo.
    Quindi anche a me piacciono parecchio, se non mi piacessero non ne sentirei nemmeno la mancanza :(
    A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata) Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
  • JimJim Post: 787
     Mi hanno criticata molto per questo, perchè di notte dormo praticamente svestiva (anche d'inverno), ma non sopporto nemmeno gli elastici degli slip :(
    infatti, quando arrivo a casa mi strappo (istericamente!) e letteralmente tutto di dosso.

    Ora faccio una battuta veramente cattiva (spero tu abbia senso dello humour):
    ricapitolando, tu dormi di notte praticamente nuda, senza nemmeno gli slip. In più appena arrivi a casa ti strappi letteralmente tutto di dosso?
    E ti hanno criticata molto per questo?! Ma con chi stavi, cara mia? Con Boy George? :D
    Pongo un limite alla mia felicità, per porre una fine alla tua sofferenza. Questo è amore, secondo me. Rinunciare a un piccolo "me" per un piu' grande "Noi".
  • Andato47Andato47 Post: 603
    @jim in famiglia, da piccola, il fatto che girassi svestita era sopportato ma dopo una certa età era una cosa indecorosa e "da selvaggia". Attualmente al mio gatto non gliene frega nulla di come dormo :) In casa invece vivendo con una persona anziana sto vestita comoda e quello che ho (o non ho sotto) non si vede! 
    A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata) Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
  • Winged_LionWinged_Lion Post: 250
    modificato luglio 2013
    nemmeno io indosso orologi, collane né porto orecchini, diciamo che mi metto dei tessuti larghi per come dire "trattenere" esternamente il calore quando vado a letto (ho bisogno di sentirmi qualcosa di leggero addosso) comunque fino a non moltissimo tempo fa mi davano fastidio le etichette, anche a me le maglie di lana pizzicano e il dolcevita mi infastidisce per dire... comunque molti degli impulsi descritti li avevo anch'io è che col tempo ho imparato a controllarli... comunque per quanto riguarda collane e braccialetti mi danno fastidio, l'orologio lo uso solo quando vado a correre per avere il senso del tempo... per il resto a parte vestiti e scarpe in generale le cose addosso mi danno fastidio :D meno male che non ho più il problema delle etichette dei tessuti mamma mia...

    ah anche a me la salsedine del mare infastidisce un poco... ma non importa, non mi piace molto il mare :D troppo caldo, troppo casino, troppi tamarri.

    ma devo dire che ora riesco ad essere un po' più "normale" (anzi di molto) e controllato. anche se ho notato che d'inverno tendo sempre ad alzare le maniche, boh...
  • Andato47Andato47 Post: 603
    Giusto ieri ho indossato (per necessità e stupidità) una di quelle maglie che fanno evaporare in fretta il sudore. Mi sembrava leggerissima, non la sentivi quasi addosso... mi è bastato tenerla una mattinata e quando l'ho tolta ero tutta a puntini rossi (sembra che io abbia il morbillo o l'orticaria!), una reazione allergica all'acrilico? Stasera prendo un po' di cortisone (ce l'ho in casa perché ho qualche problema di asma). Spero mi passi... :( :( :(
    A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata) Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
  • guarda io per forza di cose ho dovuto fare alcuni lavori che mi hanno abituato a queste cose (sudore per dire), ma fidati pure io da bambino mi grattavo sempre e mi dava fastidio tutto... e gli altri bambini "ha la scabbia" (cavolo mi ricordo particolari simili, ma non molte altre cose)

    Ah, anche l'asma è possibile farlo passare (quasi) del tutto... (e qua devo capire come ho fatto).
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Cercavo una discussione su questo tema e condivido alcuni dei vostri fastidi.

    Ho ricordato che fino al 1988 (5ª elementare) avevo difficoltà ad allacciare le scarpe tanto che il Giovedì Santo dopo che il prete aveva lavato i piedi a noi bambini, non riuscivo a rimettere le scarpe e mi aiutava una signora. Così, indossavo le scarpe con già i lacci annodati, deformandole.

    Calzini: non devono essere aderenti alle dita, devo avere spazio tra la punta delle dita e l'estremità del calzino.

    Il bavero del giaccone sul retro del collo, specie se in tessuto tecncio o sintetico.

    Dolevita, no (anche se ne ho uno).

    Il portafogli nella tasca dei pantaloni, specie d'estate.

    Ci possono essere 60º, dormo con pigiama e lenzuola in estate.
  • Non sopporto orologi, nè collane, nè anelli, nè braccialetti..
  • Francy75Francy75 Post: 405
    Devo avere molto tempo per abituarmi a ogni cosa e periodicamente c'è qualcosa che non sopporto:
    Da adolescente non sopportavo i jeans, oggi non sopporto le scarpe da ginnastica, il reggiseno col ferretto, il pigiama a letto.
    D'estate i vestiti sono una sofferenza!
  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    I collant e le calzamaglie li ho sempre odiati, fin da piccola. Mia madre me li imponeva e appena ho potuto scegliere cosa mettermi li ho eliminati dal guardaroba. Uso solo calzini di cotone con elastico leggero.
    Gli anelli non sono mai riuscita a metterli e così anche le catenine. Me ne hanno regalate una serie nel corso degli anni, ma non le ho mai messe.
    A 7 anni mi fecero i fori alle orecchie e portai gli orecchini fino a qualche anno fa, quando decisi di toglierli. Una volta portavo l'orologio al polso che tuttavia toglievo quando dovevo fare attività manuali perché mi dava fastidio.
  • ZenzeroZenzero Post: 645
    Io non indosso collane, bracciali, anelli, mi danno fastidio, non porto l'orologio anche l'ho fatto per un paio d'anni perchè mi serviva per il lavoro per regolarmi con l'ora. Non ho mai portato orecchini. Detesto anch'io le calze collant, fanno prurito, irritano. Le calzamaglie di lana o di cotone invece non le ho sopportate fino a pochi anni fa, poi invece ho iniziato a usarle. Preferisco i tessuti di cotone, i vestiti larghi, e da circa tre anni anche alcuni vestiti non larghi ma non aderenti. Ho sempre bisogno del pigiama, non riesco a dormire senza nemmeno in estate.
  • Io indosso gli accessori perché mi piacciono,non mi danno un fastidio eccessivo ma sono cosciente della loro presenza,a parte gli orecchini che non sento (ovviamente piccoli,i pendenti mi danno una strana sensazione).
    Intimo e tutto ciò che é a contatto con la pelle deve essere di puro cotone,a parte i reggiseni da fuori che uso in microfibra come mi ha consigliato la dermatologa.
    Odio i vestiti aderenti,odio i jeans perché sono di tessuto duro ma li trovo molto belli quindi sopporto.
    Tacchi e trucco non mi danno nessun problema,purché siano in "dosi" limitate.
    Make it your goal to live a quiet life, minding your own business and working with your hands.
    1 THESSALONIANS 4:11
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Parlando di jeans, ho cominciato a indossarli in 1ª media: li mettevano tutti e non volevo vestirmi come loro.
  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    Anche io ho sempre odiato i jeans, specialmente quelli elasticizzati che fasciano le gambe e i genitali come una calzamaglia. I miei compagni di classe li indossavano tutti, ovviamente tranne me. Dopo le superiori, andando all'università ho iniziato a metterli di tanto in tanto anche io poiché fortunatamente hanno iniziato a produrre dei modelli molto più simili a semplici pantaloni, molto larghi e con tessuti sottili. Ma i classici jeans per me sono inutilizzabili, oggi ancora di più a causa dei miei problemi fisici.
    Non sono mai riuscita neanche a mettere il pigiama. Da bambina ero obbligata a metterlo, ma lo odiavo. Appena ho potuto l'ho eliminato dal guardaroba. A darmi fastidio più di tutto sono i pantaloni del pigiama, che mi danno l'impressione di avere le gambe legate.
  • _blueli__blueli_ Post: 151
    Idem, i jeans sono off limits anche per me. Anche io faccio la figura della scostumata, dormo con pochissima roba addosso.
    Non metto orologi, collane, bracciali, niente di niente, li sopporto solo in certe occasioni (quando devo proprio metterli per uscire); mia nonna mi costrinse a fare i buchi all'orecchio quando avevo 8 anni e io li ho lasciati chiudere. Li odiavo. Tutt'ora niente buchi.
    Non metto neanche le magliette troppo strette.
  • yugenyugen Post: 1,888
    presente!
    Penso di aver speso gli ultimi 20 anni trovando un equilibrio tra abbigliamento e personale soglia di tollerabilita'!
    Ho i miei tessuti per l'inverno e per l'estate, stesso identico modello di pantaloni, maglioni, giacche, camicie, sempre uguali
    (vanno bene anche i jeans se non tirano da nessuna parte), aboliti collant se non per le occasioni speciali, se no calzini modello senza elastico al bordo, idem per slip e reggiseno.
    Insomma dopo anni di ricerca vado a colpo sicuro..peccato che agli occhi degli altri questa ricerca accurata non si veda!
    Anche per mio marito mi vesto sempre uguale (miopi!!!!!!)
    aime' ho una splendida collezione di accessori, collane, anelli e bracciali..ma non li porto mai, se non devo incontrare l'Imperatore del Giappone non ce la faccio proprio!!
    Il contatto del metallo a pelle e' a dir poco odioso!
    Non mi metto nemmeno la
    fede del matrimonio! :-(
  • yugenyugen Post: 1,888
    modificato maggio 2014
    ps: dimenticavo: non sopporto nemmeno gli orologi al polso, cinte, cappelli e gli occhiali da sole :-( :-(
    Creme, detergenti, cosmetici, trucco: prendo tutto in farmacia..spendo abbastanza, ma sono prodotti per pelli molto sensibili, evito allergie e dermatiti, sono leggeri e traspiranti, non mi fanno sudare o arrossare, protezione solare 50 da marzo a novembre.
    teoricamente dovrei portare gli occhiali da vista, almeno per leggere e davanti computer, cinema, tv (miope e astigmatica)...e ADORO gli occhiali da vista, ne ho tanti, con montature di colori e forme diverse, ma appena li metto, anche quelli super leggeri, mi sembra di avere un macigno sul naso!!
    L'esperienza con lenti non ve la racconto nemmeno!!
    Post edited by yugen on
  • ... e io che credevo che la mia insofferenza dipendesse da un vecchio attacco di orticaria (dovuto ad un dolcevita sintetico)... :D

    anche io strappo tutte le etichette, mi danno persino fastidio i pochi fili che restano, biancheria a rovescio per non sentire le cuciture è roba all'ordine del giorno, non sopporto il contatto con i vestiti e sto sempre in tuta o vestiti informi... le lenti a contatto le ho portate una vita, con gli occhiali non ho problemi, ma sono anni che non porto più anelli (nemmeno la fede)  o gioielli vari... che bello sentirsi "normali" in mezzo ad altre persone come te! ;)
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici