Salta il contenuto

Il trasferimento dei dati nella nuova versione del forum, per motivi di sicurezza ha richiesto un reset delle password.

Per accedere al proprio account richiedere una nuova password a questo link e seguire le istruzioni inviate via e-mail


Camminare sulle punte dei piedi

2

Commenti

  • EuniceEunice Post: 1,060
    Fino a poco tempo fa avrei risposto di non aver mai camminato sulle punte dei piedi. Invece ho saputo da mia madre che fino ai 4/5 anni camminavo sempre in quel modo, motivo per cui mi portò da un ortopedico che, in pieni anni '70, mi costrinse a portare le malefiche scarpe ortopediche (sembravano le scarpe della creatura di Frankenstein junior). Da allora ho smesso.
  • Anche a me da piccola hanno fatto portare le scarpe ortopediche @Eunice. Penso che i miei le conservino ancora in soffitta :-)
  • Anche a me da piccola hanno fatto portare le scarpe ortopediche @Eunice. Penso che i miei le conservino ancora in soffitta :-)

    Da quel poco che so camminare sulle punte é una caratteristica dei bimbi nello spettro ma leggo che tanti di voi lo facevano!!!

  • Anche a me da piccola hanno fatto portare le scarpe ortopediche @Eunice. Penso che i miei le conservino ancora in soffitta :-)

    Da quel poco che so camminare sulle punte é una caratteristica dei bimbi nello spettro ma leggo che tanti di voi lo facevano!!!

    @mandragola77 io penso che sicuramente non sarei passata inosservata a scuola se fossi nata ora e non nel '77... e non solo per le punte dei piedi... (non aggiungo altro per non andare off-topic) 
  • @MammaAnna adesso mi hai incuriosita B-)
  • Ma i pavimenti sono freddi e sporchi.. è ovvio che si cammini sulle punte o sui lati dei piedi.. non trovo logico fare altrimenti :p
  • Andato_SimAndato_Sim Post: 2,046
    Ma i pavimenti sono freddi e sporchi.. è ovvio che si cammini sulle punte o sui lati dei piedi.. non trovo logico fare altrimenti :p
    Io finalmente trovo chi pensa cio'.
    E' razionale fare cosi'.
    Pero' io cammino cosi' anche per non sentire alcune cose come la sabbia, il fango, o come tutta la pelle sul pavimento. Ciao. Grazie. Simone
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • GrizliGrizli Post: 288
    modificato maggio 2014
    Molto interessante. Se non avessi letto questo post non ci avrei mai fatto caso, ma in effetti anche io quando sto seduta e soprattutto se sto suonando seduta mi appoggio sui lati dei piedi (o con i piedi uno sopra l'altro ma sempre appoggiati sul lati) , mi fa sentire concentrata, come se mi staccassi da terra. Quando sono in piedi mi capita spesso anche di "molleggiare" sui lati dei piedi. Mi viene naturale anche se per esempio devo passare su una superficie sporca, calda o fredda mentre non mi verrebbe mai in mente di stare sulle punte.

    Qualcuno sa di più sulla faccenda della caccia?
  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    Ma i pavimenti sono freddi e sporchi.. è ovvio che si cammini sulle punte o sui lati dei piedi.. non trovo logico fare altrimenti :p
    Io finalmente trovo chi pensa cio'.
    E' razionale fare cosi'.
    Pero' io cammino cosi' anche per non sentire alcune cose come la sabbia, il fango, o come tutta la pelle sul pavimento. Ciao. Grazie. Simone
    Anche io.
  • Oooooo,si. Ho sempre sempre sempre camminato sulla punta dei piedi, mi si è accorciato il tendine e mi hanno operata. Zac un taglietto e mi hanno allungato il tendine :)
    Ora ho imparato a camminare poggiando anche i talloni (anche perchè tutti mi ripetevano di poggiare i talloni appena mi vedevano camminare, abbastanza irritante) ma ci ho messo un sacco di tempo.
    credo che sul pavimento a piedi nudi sia normale camminare non poggiando tutta la pianta no?
  • KaliaKalia Post: 183
    Cammino sulle punte dei piedi da quando avevo sette o otto anni. Da piccolissima no ed ora, a 40 anni, molto meno. Ma se sono scalza o se sono ferma, la mia posizione naturale è sulle punte dei piedi. Dal test risulto essere NT ed io sono propensa a credere che sia vero, ma questa mia camminata strana è sempre stata inspiegabile e motivo di scherno a scuola. E ad oggi ho dei polpacci che sembrano quelli di un calciatore!! :)
  • AnamAnam Post: 136
    Ma i pavimenti sono freddi e sporchi.. è ovvio che si cammini sulle punte o sui lati dei piedi.. non trovo logico fare altrimenti :p
    Io finalmente trovo chi pensa cio'.
    E' razionale fare cosi'.
    Pero' io cammino cosi' anche per non sentire alcune cose come la sabbia, il fango, o come tutta la pelle sul pavimento. Ciao. Grazie. Simone
    Anche io.
    Aggiungo la sottoscritta... ho provato a ovviare con i calzini... vado a letto con le calze... ma si sporcano anche le calze...

    Buon Tutto,
    Shanti.
    Om Shanti Shanti Shanti
  • ThemOutThemOut Post: 241
    modificato maggio 2014
    comodissimo appoggiato alle gambe delle sedie. io poggio i talloni così anche in scooter, sulla parte verticale sotto la sella.
    Se sto ferma in piedi invece sui lati. Però cammino normale credo, almeno a casa mia. In altre case se sono scalza cammino sulle punte.

    Ecco, ora pure sono seduta e in punta di piedi. Almeno così le gambe formano un angolo retto con il busto. Lo trovo più comodo. O più giusto.


  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Da bambina sempre sulle punte. Mi prendevano tutti in giro. Quando ero scalza ovviamente impazzivo, e al mare peggio che mai, fino a tutte le elementari non uscivo dall'acqua se mia mamma non veniva a prendermi e a portarmi direttamente sull'asciugamano!
    Ora cammino sulle punte solo se sono scalza, infatti neanche d'estate riesco a farlo (a casa mia vanno tt a piedi scalzi, per sfruttare il fresco del pavimento, dentra casa s'intende). Al mare mi rimane l'incubo della sabbia. Lì cammino in punta, cerco di toccare il meno possibile e di asciugarmi subito i piedi così che la sabbia un po' si stacchi (anche se non riesco mai a scacciarla del tutto) e poi mi rintano sull'asciugamano.
    Poi ovviamente evito le linee delle mattonelle, oppure, se son troppo piccole come a casa mia, dei gruppi di mattonelle a quadrati di 2x2, ma quella è un'altra cosa.
  • Andato_SimAndato_Sim Post: 2,046
    La sabbia è un disastro. E' una sensazione insopportabile, io penso.
    Ciao. Grazie. Simone
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • ThemOutThemOut Post: 241
    Io amo solo una cosa della sabbia. Quando è freddo causa vento e pelle bagnata (relativo alla mia temperatura corporea), infilare i piedi sotto la sabbia bollente.
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    La sabbia è un disastro. E' una sensazione insopportabile, io penso.
    Ciao. Grazie. Simone
    Oh, ecco finalmente qualcuno che non mi dice "maddai, non è così terribile". Non è così terribile???? E' una delle cose più odiose che dio abbia mandato in terra!!!
  • Andato_SimAndato_Sim Post: 2,046
    La sabbia fra le dita dei piedi e' una tortura.
    Io mi lavo continuamente i piedi, se sono in una spiaggia, e poi li asciugo perché io non voglio la sabbia attaccata.
    La mia pelle è estremamente sensibile, io ho pochissima melanina e soffro di dermatite e la mia pelle fin da piccolo non si abbronza, e si irrita con nulla, con nulla.
    La sabbia mi scortica i piedi, ogni volta. Ogni maledetta volta.
    E poi la sensazione è molto brutta, io sento amaro, io sento amaro in bocca.

    Ciao. Grazie. Simone
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    No, ecco, l'amaro in bocca non l'ho mai provato. Però quando si va in quelle spiagge con la sabbia che pare farina e non c'è modo di staccarla dai piedi se non con la doccia, ecco, lì rischio veramente di impazzire. Ovviamente ho dato spettacolo anche lì, scoppiando a piangere (neanche da bambina, ma pochi anni fa) finché non mi hanno portata a casa!! Che scene...
  • Io in tutta la mia vita sono andata al mare 4 volte, non sono una gran frequentatrice delle spiagge.
    La sensazione della sabbia sulla pelle, non solo sui piedi, è veramente fastidiosa anche per me. Sulla sabbia cammino solo in punta di piedi ed anch'io devo continuare a lavarmi altrimenti impazzisco!
  • Andato_SimAndato_Sim Post: 2,046
    Io sono andato al mare nel 1984,1987,1988,1994,1996,2008,2013.
    Io potrei raccontare tutto di tutti i luoghi e ogni particolare, fino alla forma delle maniglie degli armadietti.
    E LA SABBIA c'era sempre.
    Ciao. Grazie. Simone
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Abitando a 10 minuti dal mare diciamo che andavo al mare SEMPRE. Da bambina mi piaceva, soprattutto quando si andava a pescare e quindi si andava sulle rocce. Ora è dal 2009 che non ci vado. Cmq siamo finiti un po' OT. Sorry, colpa mia :(
  • yugenyugen Post: 1,888
    La sabbia è un disastro. E' una sensazione insopportabile, io penso.
    Ciao. Grazie. Simone
    concordo!!
    be' ..io vorrei vederlo uno che non cammina scalzo sulle punte o sui lati del piede.
    Domanda: come si consumano le scarpe?
    Come camminate con le scarpe?
    Io consumo il lato destro di entrambe.
    Poiche' cammino molto e' una cosa a cui ho fatto caso.

    Mi e' venuta in mente una cosa :-)
    Io porto sempre tacchi piuttosto alti e per me sono comodissimi.
    Quando l'anno scorso ho fatto una lezione di prova in palestra e' stato un disastro, per via delle scarpe: essendo abituata a non appoggiare il tallone ho avuto uno stiramento prima ancora di iniziare gli esercizi.
    L'istruttore mi ha detto che ormai per me camminare sulle punte e' normale, la muscolatura si e' abituata cosi', per abituarmi ad appoggiare tutto il piede dovrei iniziare gradualmente, solo camminando pochi minuti al giorno.
    Dite che c'entra con questo discorso?

  • KrigerinneKrigerinne Post: 3,163
    Cavolo! Leggendo mi sono resa conto che nell'aspie quiz ho sempre frainteso la domanda sui piedi. Cioè pensavo fosse solo qualcosa di spontaneo e che semplicemente le scarpe bloccassero questo meccanismo. Ma se vale anche l'ipersensibilità allora sì! Lo faccio sempre. Però se non sbaglio nell'aspie quiz il punteggio su questa domanda va a finire nel parametro caccia, non percezione.
    Backend developer ~ Asperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea so I could walk right through it
  • Eric87Eric87 Post: 275
    Io cammino sempre sulle punte dei piedi se sono scalzo.. 
    e quando sto fermo, eretto,  mi metto quasi sempre sul lato esterno della pianta del piede.

    Prima di conoscere la sindrome di Asperger credevo di avere un problema ai talloni un "quasi dolore" se durante il passo scalzo appoggio il tallone..
    Forse però è ipersensibilità. Perchè a tutti gli effetti i miei talloni stanno bene.

    Comunque in generale cammino piuttosto male.. quasi zoppico.. e non sempre allo stesso modo. sono un po impedito nel camminare..
    La situazione cambia sui terreni montani.. mi trasformo in camoscio!!

    PS: la sabbia è odiosa, mi grattugia sempre tra un dito e l'altro e le fatiche per toglierla dai piedi sono sempre vane.
    In generale odio il mare e la spiaggia.. troppa gente, troppo sudata e "cazzeggiante".. e rumorosa..

    Peggio della sabbia tra le dita dei piedi c'è solo lo zucchero sul pavimento della cucina che scricchiola, al passo, sotto le suole.
    a qualcun altro da fastidio?
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Perché dovrebbe esserci dello zucchero sul pavimento? :D
  • Eric87Eric87 Post: 275
    Perchè i NT lo fanno cadere e se lo dimenticano.. 

    Evidentemente a loro non si grippa il cervello al calpestio.... (-.-)"

    In generale cmq non c'è mai zucchero in terra (o farina, o sale, o sabbia..) perchè da fastidio! Tanto. Percui viene prontamente eliminato! :-)
  • damydamy Post: 1,196
    Cammino sui lati o sulle punte da scalza. Per mio marito è assurdo, invece io lo trovo razionale.
    Comunque tendo a camminare sui lati anche con le scarpe, non so perché.
  • eleonoaeleonoa Post: 68
    Se sono senza scarpe cammino sulle punte o sui lati dei piedi. Se sono seduta , anche se ho le scarpe , tendo a tenere i piedi appoggiati sui lati.nn so da cosa dipenda.
    Io uguale
    Sii sempre pronto a dire ciò che pensi, e il vile ti scanserà. (William Blake)
  • BlindBlind Post: 2,575
    Da bambino/adolescente:
    - se ero scalzo non posavo mai l'intera pianta del piede a terra, rimanendo sempre sui lati (più raramente sulle punte perché mi dava fastidio sentire il pavimento "tra" le dita)
    - in spiaggia, al contrario, sempre sulle punte ma la sabbia mi dava fastidio solo al momento in cui dovevo rimettere le pantofole, così aspettavo che i piedi si asciugassero al sole e poi li ripulivo minuziosamente da ogni granello (non ho mai sopportato quei pochi granelli che rimangono sui piedi lavati con l'acqua!)
    - con le scarpe, da seduto, tendevo a sollevare i talloni quando ero nervoso o a disagio

    Poi, un giorno, mi sono accorto che "i grandi" poggiano tutto il piede a terra quindi, ora, da scalzo, tendo a rimanere sui lati solo quando sono particolarmente stressato e non ci faccio caso (comunque quasi sempre da fermo). In spiaggia quasi più nessun problema; con le scarpe, da seduto, ho preso altri "vizi" (incrociare le gambe nelle posizioni più varie, a seconda della situazione e dello spazio).


    @Eric87 lo zucchero (ma anche la cocacola e qualsiasi altra sostanza che si avverte più o meno granulare o appiccicosa sotto le suole) mi da fastidio perché "si fa" notare e quindi so che c'è qualcosa dove non dovrebbe stare e che non è stata sistemata.
Accedi oppure Registrati per commentare.