Salta il contenuto
Massa, 18 febbraio 2023, evento gratuito

Mezzi pubblici.

Mi chiedevo se avevate problemi a prendere i mezzi, come il bus o la metro, o nessuno.

Io non ne ho, anzi a volte mi svaga salire su un autobus.


Domanda di riserva: come vi spostate?

Buon pomeriggio!
Mezzi pubblici
  1. Avete problemi a prenderli?44 Voti
    1. No
      52.27%
    2. Si
      22.73%
    3. Non ho grossi problemi, ma non mi piace
      25.00%
Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
«1

Commenti

  • ValentaValenta Post: 10,759
    Con problemi intendo ansia problemi sensoriali disagio cose così.
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • SheldonSheldon Post: 626
    Preferisco che non siano troppo affollati, ma mi piace. Soprattutto, per il trasporto pubblico ho un interesse particolare: treni, tram, metropolitane e simili mi affascinano proprio, compresi gli orari, i dettagli delle linee, il materiale rotabile e così via.
    Valenta
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    In linea di massima no, non ho problemi, finché non sono affollati. Se sono affollati allora impazzisco, ma quello lo reputo normale.
    Prendo volentieri i treni. Gli autobus se posso evito e mi sposto in bici (finché non piove): ci metto meno, non pago, non c'è folla.
    Odio di più gli aerei, perché si perde un sacco di tempo tra check-in, controlli di sicurezza, e poi bisogna stare attenti al peso del bagaglio, se hai una bottiglietta d'acqua pare che sei un terrorista....insomma, ansia e stress. Amo infatti l'alta velocità così che almeno laddove fattibile vado in treno.

    Per lo più, come detto, mi sposto in bici. Ora non ho manco l'auto, quindi per forza. Speriam che non piova :P
    (ma oggi sono andata a tirocinio in bus perché al ritorno volevo fare la spesa e, visto che dovevo comprare tanta roba, in bici non ce l'avrei fatta).
    Valenta
  • marmotmarmot Post: 572
    modificato gennaio 2015
    Non ho problemi ad usare i mezzi pubblici, anche perchè per me è l'unica alternativa all'auto. In bici ed in scooter ho un'equilibrio precario. Se sono affollati non ne sono entusiasta, ma resisto.
    ValentaFederika
  • Ho risposto sì prima di leggere il secondo commento, come si cambia il voto? Io non sopporto l'attesa alla fermata del bus, l'affollamento del metrò, non trovare posto a sedere, il fatto di stare lontano dalle valigie in treno come se qualcuno dovesse rubarle (per poi buttarsi dal treno in corsa?). In compenso, nonostante i sedili scomodi, il... beccheggio?... del treno mi fa dormire meglio che nel mio letto
    Valenta
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Peregrino ha detto:

    In compenso, nonostante i sedili scomodi, il... beccheggio?... del treno mi fa dormire meglio che nel mio letto

    Mai riuscita a dormire in treno: e se salto la mia fermata??
    Blindvanessa
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Peregrino ha detto:

    Ho risposto sì prima di leggere il secondo commento, come si cambia il voto? Io non sopporto l'attesa alla fermata del bus, l'affollamento del metrò, non trovare posto a sedere, il fatto di stare lontano dalle valigie in treno come se qualcuno dovesse rubarle (per poi buttarsi dal treno in corsa?). In compenso, nonostante i sedili scomodi, il... beccheggio?... del treno mi fa dormire meglio che nel mio letto

    Forse l opzione 3 era più adatta..
    comunque non credo si possa cambiare!

    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Che poi conosco tanti neurotipici che non amano i mezzi, non è una cosa rara..
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • RobKRobK Post: 1,267
    Io ho problemi con i mezzi pubblici, penso sempre ai germi. Infatti in borsa ho sempre l'amuchina.
    Valenta
  • iMoodiMood Post: 474
    A me dà noia pensare che ci sia salita tanta gente e che tutti hanno toccato tutto, magari con le mani sporche, magari qualcuno ha delle malattie infettive gravi (HIV, epatite, ...). Questi pensieri mi destabilizzano molto. Prendo il bus o il treno solo se proprio non posso farne a meno, altrimenti mi sposto a piedi quando possibile o mi faccio accompagnare in macchina dal marito/baby sitter.
    Valenta
    "Voglio dedicare un pensiero anche a tutti i bambini, soprattutto a quelli che si sentono un po’ strani e diversi, che non vengono accettati fino in fondo, e che si fanno notare per i motivi sbagliati. Non essere uguali agli altri è ok. Continuate a credere in voi stessi, come insegna la mia storia alla fine malgrado tutto ciascuno può trovare la sua strada." - Zlatan Ibrahimovich
  • EuniceEunice Post: 1,060
    modificato gennaio 2015
    Mi piace viaggiare con i mezzi. È un tempo mio, che sfrutto come mi pare e durante il quale posso tranquillamente pensare a ciò che preferisco. Ovviamente quando non sono affollati.

    Mi piace molto l'aereo perché mi da la sensazione di un tempo fuori dal tempo, un momento durante il quale è tutto sospeso; mi piace la metropolitana (tipo quella di Monaco o Parigi, non quella di Roma o Milano) perché mi permette di sentirmi ed essere spaesata in modo piacevole; mi piacciono le linee extraurbane poco frequentate, quelle con gli autobus più malmessi, perché il tempo diventa più profondo e riesco a immaginare cose che poi di solito realizzo; mi piace il treno perché è in treno che ho preso alcune delle decisioni più importanti della mia vita.

    Invece non amo per niente guidare o fare viaggi in auto, perché sono sempre all'erta e non posso lasciare andare la mente come preferisco.
    Valentarondinella61
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Mi sento in linea con @Eunice e @Sheldon ..mi piace viaggiare anche in aereo e sui treni.
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • SheldonSheldon Post: 626
    Ah, sì... Non ho citato gli aerei ma mi piacciono. No, invece, a pullman e navi: sui primi bisogna stare troppo stretti, mentre le imbarcazioni cerco di evitarle perché mi mette a disagio l'acqua tutto intorno.
  • Anni fa il treno mi metteva ansia, non so esattamente perchè, ma credo che fosse per il disagio di trovarmi troppo vicino alla gente negli scompartimenti. Poi ho dovuto farci l'abitudine. In generale non ho problemi a prendere i mezzi pubblici e me ne servo spesso, anche se mi dà fastidio il caos di squilli di telefonini che ci trovo sempre. Se non mi muovo con i mezzi pubblici, mi muovo in bici.
    Valenta
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Ho fatto viaggi in treno di notte, ho passato la notte tra il 3 e il 4/01/1995 fermo tra Verona e Milano tra i senzacasa e gli stranieri cercando di leggere quel libraccio di Umberto Eco.
    Il 18/08/1999 mi sono perso in un sottopassaggio a Mestre. Non prendo il bus.
    Non salgo sul treno se prima non chiedo a tutti se è quello giusto.

    Come migliorereste i mezzi pubblici?
    Valenta
  • IndecisoIndeciso Post: 2,754
    mai avuto problemi. se fossere funzionali non avrei nemmeno preso la macchina qui dove mi trovo adesso. per gli aerei concordo con @Elanor: è più lo stress di fare tutte le pratiche burocratiche che il volo. 
    ValentaFederika
  • wolfgangwolfgang Post: 10,790
    Io quando posso viaggio in macchina o a piedi. Non amo i mezzi pubblici. Dipende comunque dal luogo, da quando vivo a Monaco li prendo molto più spesso.
    Non mi piace aspettare e non mi piace la folla. Mi danno fastidio gli odori, etc. Riesco però a tollerarlo (ho scelto l'ultima).
    Valenta
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • yugenyugen Post: 1,888
    Io ho scelto l'ultima perché di necessità virtù.
    Non ho la patente quindi se devo fare un tragitto lungo non ho alternative.
    Nel quotidiano vado a piedi (priorità nella mia vita e' sempre stata abitare "in centro" quindi vicino al luogo di lavoro e alla fine la mia vita è' li)
    Se non è affollato mi piace il treno, posso leggere, pensare, ascoltare musica, lo vivo come un momento introspettivo.
    Adoro l'aereo, il momento in cui si stacca da terra e' un'emozione bellissima.
    Valenta
  • ct87ct87 Post: 2,956
    Per prendere il posto ed evitare di stare nella folla tra gli odoracci e schiacciata contro altri, il 50% delle volte non oblitero perchè mi passa di mente, così opto per il viaggiare a piedi, che tra l'altro mi piace, mi svaga e mi dà modo di godermi la musica tra le strade. ricordo quando uiscivo di casa alle 7.00 per andare a lavoro e vedevo la città risvegliarsi mentre io camminavo, era una visione unica. era il miglior buongiorno
    yugenValenta
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • RoxanaRoxana Post: 57
    Non ho grossi problemi, ma se posso cerco di evitare quelli troppo affollati.
    Visto che ho la patente ma non la macchina, se devo andare nella città vicina prendo la corriera o il treno e poi vado a piedi per evitare gli autobus che di solito sono affollatissimi, almeno secondo me. 
    Il treno è quello che prendo più raramente, siccome non ha il campanello per la fermata come le corriere a volte ho l'impressione che voglia passare oltre senza farmi scendere, ma in linea di massima mi piace.
    Valenta
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Pure io @ct87 dimentico di timbrare. Soprattutto se passo dall abbonamento al biglietto.
    Ho preso anche una multa.

    Per quello preferisco il biglietto di carta alla tessera magnetica, che mi confonde.
    ct87
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • Non mi piacciono gli autobus perchè ci sono troppe persone e perchè devo rimanere molto concentrato per ricordarmi di scendere alla fermata giusta.
    Odio la metro, la prendo solo se non posso proprio farne a meno. Se non avete mai visto la metro di Roma, puzza, è sporca, ci sono un sacco di persone strane e i treni della metro non mi piacciono.
    Valenta
  • BlindBlind Post: 2,575
    modificato gennaio 2015
    Valenta ha detto:


    Domanda di riserva: come vi spostate?

    Preferibilmente in macchina, perché mi piace guidare, in tutte le condizioni atmosferiche e di traffico (ne faccio una questione "tecnica" che mi appassiona da sempre: scegliere la traiettoria migliore, prevedere il comportamento e di questo o quell'altro automobilista/pedone, ottimizzare il consumo di carburante, rispettare il codice della strada, ...).
    Al sondaggio non so cosa rispondere: l'attesa dei mezzi pubblici non mi infastidisce (penso sempre che potrebbe aver ritardato a causa di un automobilista indisciplinato o per guasti tecnici) e se la temperatura a bordo rimane accettabile e i tempi sono ragionevoli, anche l'affollamento è sopportabile. Ma, ormai sempre più spesso, ci sono persone con un un odore troppo forte - non necessariamente cattivo - che mi crea problemi: finisco per "concentrarmi" su quello al punto da risentirne fisicamente (mal di testa, prurito o cose così).



    Edit: per mancanza di occasioni, l'aereo l'ho preso poche ma mi ha sempre affascinato l'idea che, indipendentemente dal tempo che fa a terra (quando l'ho preso io pioveva) al di sopra delle nuvole splende sempre il sole :)

    Valenta
  • SoulSoul Post: 137
    Valenta ha detto:

    Mi chiedevo se avevate problemi a prendere i mezzi, come il bus o la metro, o nessuno.

    Io non ne ho, anzi a volte mi svaga salire su un autobus.


    Domanda di riserva: come vi spostate?

    Buon pomeriggio!

    Non mi piace prenderli, soprattutto la metropolitana. Troppa gente, troppo rumore, troppe voci, troppe parole, gesti e sguardi che non capisco e mi mettono a disagio. E poi non mi piace che la gente mi urti. Paradossalmente adoro i treni e le stazioni dei treni, mi danno un senso di sospensione.
    Valenta
    È una vita che si consuma nell'attimo infuocato
    Nello scintillio di una goccia di rugiada
    È concluso appena percepito e così si consuma
    Appassendo
    In un giorno di pioggia d'infiniti attimi.

    Guarda intorno a te... Marte se la cava perfettamente senza nemmeno un microorganismo. Qui la mappa topografica è in costante mutamento. Terrazze alte trenta metri scorrono attorno al polo a ondate, a intervalli di diecimila anni... Perciò dimmi: come potrebbe questo essere migliorato dalla costruzione di un oleodotto o di un centro commerciale? (Dr. Manhattan)
  • vanessavanessa Post: 1,163
    Non ho problemi con i mezzi pubblici non mi piace aspettare e la ressa eccessiva per il resto preferisco quando guida qualcun'altro. Vado in macchina alla stazione e poi vado al lavoro in treno, ma non mi è mai riuscito dormire in treno o in autobus
    Valenta
  • ValentaValenta Post: 10,759
    La maggioranza è Anti mezzi pubblici.
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • KolymaKolyma Post: 651
    Preferisco di gran lunga i mezzi pubblici, anche perchè mi dà sicurezza che ci sia un percorso predefinito su cui contare...il mio ideale sono gli autobus che mostrano su una striscia luminosa i nomi delle fermate, poichè spesso di sera o in zone che non conosco mi confondo e scendo sistematicamente nel luogo sbagliato :(
    Valentavanessasilvia78
    Despite all my rage I am still just a rat in a cage
    Then someone will say what is lost can never be saved
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Io i problemi li avevo quando abitavo fuori città e prendevo la corriera. .quelle riservate agli studenti, sporche e chiassoso mi davano noia.

    Spesso prendevo quelle di linea, più tranquille.
    vanessa
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • ShinjiShinji Post: 241
    Io ne ho sempre avuti già da quando andavo alle medie e poi anche durante le superiori. Non prendevo quasi mai i pulmini diretti perché troppo affollati di ragazzi, sia all'andata che al ritorno e aspettavo sempre quello dopo, arrivando spesso dopo 2 ore rispetto a mio fratello, e siccome facevamo la stessa scuola i miei hanno cominciato a farsi qualche domanda... Un giorno alle medie ho fatto tutta la strada da scuola a casa mia di corsa (sono 3-4 km) perché il caos generale mi ha fatto saltare i nervi.
    Mi siedo sempre sullo stesso lato del pulmino (quello destro), più che per semplice abitudine perché sul lato sinistro non mi sento a mio agio e mi sento tutti gli occhi puntati, è un sensazione che non riesco bene a spiegare. Poi avevo la fissazione dell'orario e se non arrivavo ad una certa fermata per l'orario solito pensavo mi sarebbe successo qualcosa di molto grave, anche quando il semaforo diventava rosso.
    Valenta
    The closer you get to the light, the greater your shadow becomes.
  • CorocottasCorocottas Post: 1,322
    I bus non li sopporto, che siano urbani, extraurbani, a lunga o a breve percorrenza, tanto che il viaggio che feci nel 2012, Milano-Amsterdam in autobus attraverso la Svizzera, la Francia e il Belgio passando per Ginevra, Parigi e Bruxelles (23 ore!), è a tutt'oggi l'esperienza di viaggio più terrificante che ho avuto. Per fortuna conobbi una bella ragazza belga che mi alleggerì un po' lo stress nell'ultima parte del percorso. Mi lasciò il suo numero e il suo indirizzo invitandomi ad andare a trovarla a Bruxelles; volevo passarci sulla via del ritorno, ma persi il foglietto dove erano scritti i dati (all'epoca non avevo uno smartphone) e buonanotte.

    In generale, comunque, i bus li evito: per distanze inferiori ai 5-6 km (quindi entro l'ora di tragitto a piedi) preferisco camminare; oltre quella distanza sono in genere disponibili mezzi alternativi (taxi o treno). Poi qui a Dublino non ne parliamo: ci sono i double decker come a Londra ed è vero che sono molto panoramici, ma a parte il fatto che essendo così alti sono meno stabili dei nostri e stando di sopra è facilissimo perdere l'equilibrio se si è in piedi, c'è anche da considerare che spesso restano imbottigliati per ore nel traffico e, a parte la fatica, come tempi si fa davvero quasi prima ad andare a piedi.

    Il metrò mi è abbastanza indifferente. Quello di Genova era piccolo e frequentato da gente assurda, ma era molto comodo, per cui lo prendevo abbastanza spesso.

    Adoro i viaggi in treno, sia che si tratti di brevi percorsi su linee regionali che lunghi tragitti su Intercity o frecce; poi dei treni adoro tutto il mondo ferroviario, le stazioni, gli scambi, i diversi modelli di carrozze eccetera. A volte capita che quando non ho niente da fare vada alla stazione solo per guardare i treni arrivare e partire e il movimento della gente che sale e scende; mi piace proprio l'atmosfera, le voci dagli altoparlanti che annunciano arrivi, partenze e ritardi; i negozi e i bar che odorano di cappuccino e croissants, le facce delle persone sedute negli scompartimenti, che chissà da dove vengono e chissà dove vanno.

    Stesso discorso per gli aerei, anche se gli aeroporti danno suggestioni diverse. Amo soprattutto il decollo e l'atterraggio; quest'ultimo specialmente quando è panoramico come a Genova, la mia città, in cui si arriva dopo aver sorvolato tutta la costa e aver sfiorato a pochissima distanza, all'ultimo momento, la Lanterna e le gru di Cornigliano. Ma anche il semplice fatto di volare e vedere tutto dall'alto è di per sé già stupendo.

    La nave l'ho presa pochissime volte e sempre per tragitti molto brevi, per cui non so dire se mi piaccia o no.

    Detesto l'auto e per spostarmi da solo ho sempre scelto le due ruote, con o senza motore che fossero.
    Valenta
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici