Salta il contenuto
Massa, 18 febbraio 2023, evento gratuito

Mezzi pubblici.

2»

Commenti

  • NewtonNewton Post: 5,327
    Ho votato la terza opzione, ma ci sono alcune cose da dire.
    Ci sono stati momenti nel passato in cui i mezzi pubblici mi facevano venire l'ansia.
    Oggi non ho più questo problema, odio solo quando sono pieni, ma penso valga per chiunque.
    Mi da fastidio prendere l'autobus quando piove perché le persone hanno l'ombrello e spesso mi arriva un rivolo di acqua fredda sulla gamba dalla persona che mi sgocciola di fianco.
    D'estate odio il fatto che mettano l'aria condizionata fortissima, e anche gli odori di piedi e sudore. Ma anche questo penso sia un fastidio comune.
    Quando l'autobus o il tram non sono strapieni, trovo molto piacevole sedermi e guardare fuori quando faccio tragitti lunghi. Mi piace il dondolio del moto.
    Anche i treni mi piacciono, se non ho l'ansia di coincidenze ravvicinate.
    Tuttavia come mezzo di trasporto preferisco sempre la bicicletta, perché mi diverte e non mi fa perdere tempo in attese e cambi di linee. Se il tragitto è fattibile, vado spesso a piedi. Per tragitti medi o collegamenti (tipo metropolitana+tratto a piedi di media lunghezza) mi piacciono anche mezzi alternativi come il monopattino.
    La metropolitana non mi piace, perché non mi piace viaggiare sottoterra, però se ne ho bisogno la uso.
    Valenta
  • WhoamiWhoami Post: 272
    Non mi piace, ma non ho problemi, di solito prendo sia treni che autobus o tram
    Valenta
  • nebelnebel Post: 344
    io devo dire che adoro viaggiare in bus, mi sembra che il tempo si dilati, si alleggerisca, e quel tempo passato in viaggio è tutto per me. però devo avere la musica in cuffia, così da potermi isolare e dimenticare degli altri. non amo per niente l'orario scolastico, gli adolescenti sono in genere troppo rumorosi, mi infastidisco. e infine mi perdo molto facilmente, o sbaglio lato della strada. ma nonostante tutto mi piace molto.
    abitualmente mi sposto in bici.
    Valenta
  • SophiaSophia Post: 5,904
    Ho messo che "si" ho problemi, ma devo specificare che il problema è sia il mezzo

    -1 (puzze, folla, temperatura, autista che guida male, rumori, gente che ti si appiccica addosso, ecc)

    -2 ma anche il fatto che con i mezzi mi è spesso difficile prevedere gli orari e mi disturbano le fermate di luoghi che non conosco.

    Specifico che prendo i mezzi solo per grandi spostamenti in luoghi lontani, o che non conosco (non mi oriento facilmente), e in posti in cui non posso andare con la macchina o a piedi.

    Se il tragitto invece diventa una routine permangono solo i problemi del 1 punto.
    Valenta
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • Non ho problemi a prendere i mezzi, anzi mi piacciono, se non sono troppo affollati. Non amo la metro (non si vede fuori) ma la prendo senza problemi. Per viaggi in città che non conosco ho bisogno di studiare mappe, percorsi, linee e fermate. Prima dovevo segnarmi il numero di fermate da fare sulle varie linee per tragitti lunghi in posti nuovi, ora c'è Google Maps che adoro, dove posso vedere a che altezza sono del percorso senza dover contare le fermate. Di solito vado in giro in bicicletta, anche quando piove.
    Valenta
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • Io adoro viaggiare con i mezzi pubblici. In passato li ho usati tutti e tanto.

    Mia figlia non li ama. Le ho insegnato ad usarli però. Adesso va un po' meglio, ma fino all'anno scorso un disastro. Non le ho fato l'abbonamento scolastico perché erano soldi buttati via. Alla fin fine devo accompagnarla e preferisce tornare a casa a piedi piuttosto che salire su di un autobus. Il problema è stare in mezzo agli altri. Se poi ci sono tante persone la cosa si aggrava.

    Mio marito li rifiuta con tutte le sue forze. Mi ricordo che l'ho costretto a prendere il treno per un lungo viaggio e proprio quel giorno il treno aveva avuto un lunghissimo ritardo per incidente. Mai successo! Solo quel giorno con lui! In aereo dorme. L'unico mezzo che tollera. Lui sale sull'aereo e chiude gli occhi e li riapre quando si atterra. Fine.
    Valenta
  • pokepoke Post: 1,721
    Non ho problemi a prendere i mezzi pubblici, anche se la preferenza è l'autovettura con autista.
    In particolare i mezzi pubblici nella capitale sono sovraffollati e non passano in orario, poi c'è l'abitudine di non rispettare l'entrata uscita delle porte, questi aspetti negativi mi portano a stancarmi. L'interazione forzata e l'eccessiva vicinanza aumenta nelle persone l'aggressività, quindi può accadere che dopo provi un senso di avvilimento.
    Ma sicuramente se non ho problemi di orario, preferisco il bus/metro/tram, all'azione guidare io. Quando si guida l'auto non vige sempre il rispetto delle regole, e si è sottoposti all'aggressività altrui (verbale o atti sconsiserati con il mezzo).
    Valenta
  • Non amo i mezzi pubblici, tuttavia se porto con me (come sempre, d'altronde) i miei fidati auricolari e una buona dose di musica per sovrastare il chiacchiericcio e le urla, posso riuscirci
    ValentaValeymkup
  • RowanRowan Post: 163
    Se sono sola vado in tilt.Mi sposto sempre con qualcuno dei miei genitori,e se non ho un accompagnatore rinuncio a dove devo andare e resto a casa.Praticamente tranne i giorni che accompagno i miei a fare la spesa o all'incontro con i  parenti(che io detesto) sto 24 ore su 24 in casa.
    Valenta
    “If a book is well written, I always find it too short.”Jane Austen
  • WBorgWBorg Post: 4,497
    Non ho problemi con i mezzi in se.
    Solo che prima mi devo informare nei minimi dettagli.
    Uso speso la metro (Roma).
    Nei mezzi hanno provato a derubarmi, era una ragazzina e non ho fatto niente, nella metro un uomo a provato a tocarmi e con due parole lo convinto di scendere alla prima fermata, in una mattina alle 7 sempre in metro una hostess bellissima del Alitalia mi ha sorriso a lungo (per me non stava bene), si, direi che ho visto un po' di tuttto. A conti fatti e piacevole viaggiare con i mezzi. MA NON PER FARE IL PENDOLARE.
    Molti anni fa per un tragitto di 50km nella città di Roma dovevo cambiare quatro mezzi per un totale di quatro ore, alla mattina e altre quatro ore per tornare a casa. Per due anni. Facevo prima a cavalo.
    Valentamandragola77Sophia
    Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici