Salta il contenuto
Evento online per i 10 anni di Spazio Asperger

Tavola grafica o Ipad con pennino per imparare a scrivere e disegnare

Salve, qualcuno di voi genitori ha utilizzato un Ipad con pennino o qualcosa di affine, per facilitare l'uso della penna e del disegno ai vostri figli? ci sono degli studi in proposito? come sono stati i risultati? . grazie. 

Commenti

  • vera68vera68 Post: 3,130
    Ma non prende proprio la penna in mano @mariadimagda?
  • @vera68 , si, ma ancora con una impugnatura terribile. Il pennello lo impugna nella estremità superiore. Fa solo scarabocchi. Colora male e non mettendo forza. Non sa disegnare nulla. Mentre è bravissimo con il touch. (Colora e scrive lettere) . L'anno prossimo è in prima elementare.... forse.... :)
  • vera68vera68 Post: 3,130
    Provare con la carta carbone? E fargli vedere come la sua pressione sul foglio lascia diversamente il segno?
    Sulla carta carbone i rapporto causa effetto è tangibile nei supporti digitali no... Cioè non si vede il perché se tocca colora, come e perché lui agisce sul foglio.

  • mamma_francescamamma_francesca Post: 1,713
    modificato 19 gennaio
    Ci sono anche dei gommini che si mettono sulle matite per facilitare e correggere l'impugnatura...

    ---

    Ma è un problema di disprassia e motricità fine oppure è mancanza di interesse verso il disegno e la pittura ed è oppositivo e rifiuta qualsiasi compito? Perchè cambia molto a seconda del motivo per cui è "indietro" su questa abilità.
    Post edited by Sniper_Ops on
    chiocciolina
  • SmeagolSmeagol Post: 207
    Se per tavoletta grafica intendi quella da pc, allora in realtà i pennini e con programmi appositi, simulano anche la pressione cambiando di fatto il tratto. Anche per iPad qualcosa sulla pressione c’è naturalmente devi cercare app grafiche e pittoriche dov’è ampiamente usato il pennino come pennello.
    Certo non è la stessa cosa dell’esperienza tattile, ma è sicuramente più reale del touch.

    Io te ne parlavo tempo fa in realtà come attività ad hoc per il tuo bimbo essendo interessato più alla scrittura digitale, ma come strumento per incuriosirlo e ‘riportarlo’ all’uso della mano e della penna.

    Se però la questione è solo di presa, come dice giustamente anche @mamma_francesca, allora l’unica è la pratica e l’esercizi di motricità fine che richiedono la prensione, piano piano e con tanta pazienza.
    Attività con le pinze o manipolazione; infilare piccole cose come fili e perline, lacci ecc tutte attività da fare con pollice indice in pratica aiutano.
    Ricalcare linee e disegni con guide di pregrafismo;
    I gommini da mettere sulle penne o le matite della stabilo per esempio triangolari aiutano l’impugnatura.

    I pennarelli non danno senso di pressione (sono più facili), come i pastelli o le cere, una buona attività è anche colorare con il gesso non sulla lavagna ma sui fogli tipo cartoncini (così fai anche sfumare con il dito).

    Ci sono a pochi euro anche i waterbook che sono semplici disegni da colorare con pennino ricaricati ad acqua (prima magari sarà affrettato ma piano piano perfezionerà);
    Oppure ancora meglio i fogli per la tecnica di pittura scratch: in pratica sono fogli neri che con uno speciale pennino che scalfisce lo strato nero e sotto si vede un altro colore... si possono comprare oppure fare a casa, però questo tipo di disegno incuriosisce tutti, fare righe, scarabocchi e disegni in cui l’effetto è garantito..
    mariadimagda
  • @vera68, @Smeagol @mamma_francesca , dunque pare sia un problema di scarso interesse, opposizione. la maestra dice mancanza di attenzione, la terapista dice invece che si rifiuta perchè non riesce. ho comprato tempo fa la tavoletta con i lacci, perline e fili... fa tutto in un secondo, quindi riesce benissimo,  e poi li molla perchè si annoia...(che gioco è mettere il filo dentro le perline?) . ho comprato anche i gommini, ma ancora non li abbiamo provati, .... arrivati via posta, ho detto alla terapista dell'acquisto  e mi ha consigliato invece delle matitone con le tacche dove si infilano le dita della Stabilo...... vedremo


    io in realtà volevo chiedere se poteva essere utile per il disturbo dei nostri bambini non forzarli a scrivere con la penna, ma permettere loro di sostituire un tablet per la scrittura digitale. ovviamente un tablet dove il bambino può solo scrivere lettere e numeri e figure. niente altro. e' davvero così necessario che impieghi tanto tempo per avere una bella grafia? o che scriva con la penna? io ormai scrivo tutto al pc o con lo smartphone, inclusa la lista della spesa. Il mio dubbio non è sul come e in quali tempi riuscire a far scrivere il bimbo, ma se si possa glissare questa attività, e far utilizzare una tablet con tastiera per scrivere, dato che è già capace.... ci sarà un giorno in cui da solo si cimenterà con la grafia.... o no! ho letto qui di adulti asperger che per anni hanno fatto grande fatica con la penna ed è stato  per loro un grande tormento da studenti 

  • MononokeHimeMononokeHime Post: 2,453
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • vera68vera68 Post: 3,130
    Non lo so. Certo se è oppositivo forse conviene non insistere. Però ha una buona manualità se infila le perline.
    Tuttavia non mollerei del tutto
  • SmeagolSmeagol Post: 207
    @mariadimagda il gioco delle perline (ma non solo) in realtà serve e nasconde l’acquisizione di alcune competenze: in primis la motricità fine (piccoli movimenti con le dita); la coordinazione e esecuzione con le 2mani di 2 azioni diverse (una tiene e l’altra infila), la precisione, attenzione auto-correzione... insomma se lo sa fare è un’ottima cosa, sarà utile quando dovrà allacciarsi anche le scarpe da solo se già non lo fa ;). Raggiunta la competenza basta, si può passare oltre, a meno che non gli piace giocarci ancora!

    Perdonami se insisto sull’importanza della scrittura.
    Ci sono molti modi per comunicare: comunicatori digitali, sonori, segni, scrittura, linguaggio verbale, pittogrammi ecc. se il tuo bambino non avesse la facoltà di usare la penna allora avrebbe senso dargli 1 altro strumento ma se è solo perché si stufa, nonostante abbia le capacità di farlo, forse non si dovrebbe essere accondiscendenti solo perché nello spettro..
    Tra l’altro ci si dimentica spesso che sarebbe sconsigliato per mille motivi l’uso del tablet e smartphone ai piccoli e quindi comunque non sarebbe proprio quello lo strumento più idoneo per comunicare ma quelli appositi.

    insomma molte cose nel corso della vita dobbiamo o dovranno fare anche controvoglia (vestirsi, lavarsi...) il punto è se sono in grado o meno di raggiungere quella autonomia.
    Non deve avere una bella grafia, ma saper scrivere. Attenzione a non confondere le cose.
    Per esempio molti nello spettro scrivono solo in stampatello (altri in corsivo), ma scrivono.
    Se ti rifai agli asperger che purtroppo hanno avuto difficoltà (ma anche i dislessici per esempio) nello scrivere certo è una realtà, ma capisci che a meno che non avessero avuto dei piani di studi personalizzati, non avrebbero mai potuto scrivere un tema scolastico con il tablet?

    Se l’obiettivo ultimo è cercare di farli essere indipendenti nella vita, pensi che non dovrà mai usare la penna per scrivere?

    Nel senso che secondo me Non puoi paragonare tu che ora digiti tutto sul pc o smartphone con la capacità di scrivere in genere e rapportarla alla realtà attuale del bambino.
    Se non avessi il cel, la lista della spesa la scriveresti sul postit; avrai sottoscritto un contratto nella vita; gli esami li hai fatti con la penna presumo...
    E si, sicuramente il bimbo avrà un piano studi personalizzato, ma non credo spetterà a te decidere come è se scriverà mai, già da adesso.

    Sicuramente il modo che va trovato per farglielo acquisire in totale serenità, senza frustrazioni o costrizioni,per questo si fa attraverso diversi giochi, ma ci si lavora su quello...
    non lasciare perdere solo perché per il momento va bene così.

    Se non ricordo male non va ancora alle elementari, quindi sicuramente non è che sei tu e ora che devi insegnargli a scrivere.
    Però secondo me cerca di non precludergli tu a priori questa possibilità, facendolo abituare alla possibilità che non dovrà mai farlo.
    Lo potrebbe isolare in classe, anziché avvantaggiarlo..

    Saper Usare solo il tablet per scrivere è una restrizione e non un vantaggio. Al pari di chi sa solo scrivere e non usare la tastiera. A volte è necessario ma altre no.

    Ps. Noi stiamo valutando anche la possibilità di usare un comunicatore digitale essendo il mio bimbo non verbale, ma se quello non dovesse arrivare, per fortuna c’è tutto il resto!
    chiocciolina
  • sara79sara79 Post: 445
    la terapista dice invece che si rifiuta perchè non riesce.

    @mariadimagda sono d’accordo con la terapista per esperienza diretta con mio figlio, le terapiste hanno strumenti e competenze per intervenire, io all’epoca cambiai psicomotricista per intervenire , siamo riusciti in tre mesi circa, all’inizio sono segni giganti poi piano piano il bimbo con il passare del tempo intuisce le proporzioni, sono lavori grandi e faticosi, ma ci sono strumenti e modi per intervenire soprattutto a livello di autostima. In bocca al lupo.
    mammaconfusa80
  • Sono per la tecnologia ma assolutamente contraria al fatto che tu ti sia già abbattuta. Scriverà, ne sono certa anche con la penna perché è evidente che non c’è un problema tale che non possa farlo. Mio figlio aveva una fortissima ansia che lo bloccava e lo faceva diventare più che oppositivo direi una furia. Lanciava colori in aria e si buttava a terra rotolandosi, ero disperata. Le cose con il trattamento aba e e con l’aiuto di maestre competenti e pazienti è stato decisivo. Stasera mi ha proprio chiamato la maestra di sostegno per dirmi quanto fosse stato bravo oggi in classe con le sottrazioni col cambio, scrive, conta con le dita delle sue mani nonostante abbia difficoltà prassiche...avrà tempo per usare il tablet...lotta per renderlo in classe il più adeguato possibile perché instaurerai un circolo virtuoso in cui sentendosi capace vorrà esserlo sempre di più.
    mamma_francescachiocciolinaSmeagol
  • MononokeHimeMononokeHime Post: 2,453
    Oggi sono capitata su questa pagina e mi è venuta in mente questa discussione. Non so se può essere utile o non c’entrare niente, ma mi sembrava un punto di vista interessante, che si allinea ad altri anche qui (a livello concettuale, ovvero di non “darla subito per vinta”).

    http://www.vita.it/it/article/2017/01/24/ma-quale-dislessia-i-miei-figli-hanno-i-superpoteri/142212/
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici