Salta il contenuto

Ciclicamente ossessionati da una persona che non ci vuole...

2

Commenti

  • wolfgangwolfgang Post: 10,786
    cos' è la coartazione dell'affettività?
    La coartazione affettiva è l'appiattimento delle emozioni, cioè l'avere in tono affettivo ed una mimica facciale piatta
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • wolfgangwolfgang Post: 10,786
    A me la prima ed unica volta che sono stato ossessionato da qualcuno è stato a 15 anni con quella che è stata la mia prima ragazza "seria"
    Pro: mi si è sviluppato il monologo interiore
    Contro: sono stato malissimo per la sensazione di non essere in controllo della mia vita e mi sono ripromesso che non sarebbe più accaduto
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • zisczisc Post: 1,603
    Ragazzi scusate se vado fuori argomento ma lo sapete che sto benissimo qui con voi? Sembra che ci conosciamo un Po tutti da tanto tempo oppure che siamo un gruppo di tredicenni alle prese coi primi problemi 1di amore, amicizia, famiglia ecc..detto questo vorrei dire a Laura "vorresti intraprendere una relazione concreta con una di queste donne?
    anche io.


    comunque l'ossessione per le  ragazze che mi piacciono  colpisce anche a me e piu' che altro e' legata al fatto che non comprendo quello che sta succedendo, per quanto riguarda la comunicazione, ho piu' o meno gli stessi problemi di icaro 89, e spesso le ragazze che mi piacciono hanno tratti aspie o comunque sono persone con cui e' piacevole scambiare idee.

    ho parzialmente ovviato nella difficolta' di  comunicare e nell'evitare di farlo, comunicando in maniera naturale, confidando nel fatto che anche se statisticamente sconveniente mi fa da filto, ovvero riesce a selezionare una persona che per me e' compatibile a livello comunicativo.

    secondo me
    per la questione sui sentimenti ho qualche perplessita' a scindere e riconoscere  il fatto che mi trovi bene col fatto che mi piaccia (questo credo valga da entrambe le parti) e quanto le due parti siano disposte a mettersi in gioco (potrebbero rinforzarsi dei tratti nd che si cerca di livellare, scoprire altri tratti oscuri ), oppure puo' anche pesare il fatto che si ha paura di farsi del male (come dire salgo in una montagna e poi mi butto giu'( tanto vale cadere dallo scalino, l'i non e' bello come in montagna ma se cadi ti fai meno male)) non saprei....

    devo capire come gestire le situazioni di cui non ho il controllo, ne i dati che me la rendono chiara, e dove gli scenari possibili sono troppo "ampi" per essere utili
  • zisczisc Post: 1,603
    A me la prima ed unica volta che sono stato ossessionato da qualcuno è stato a 15 anni con quella che è stata la mia prima ragazza "seria"
    Pro: mi si è sviluppato il monologo interiore
    Contro: sono stato malissimo per la sensazione di non essere in controllo della mia vita e mi sono ripromesso che non sarebbe più accaduto
    ci sei riuscito?

    se si come hai fatto?
  • wolfgangwolfgang Post: 10,786
    A me la prima ed unica volta che sono stato ossessionato da qualcuno è stato a 15 anni con quella che è stata la mia prima ragazza "seria"
    Pro: mi si è sviluppato il monologo interiore
    Contro: sono stato malissimo per la sensazione di non essere in controllo della mia vita e mi sono ripromesso che non sarebbe più accaduto
    ci sei riuscito?

    se si come hai fatto?
    Premesso che penso di avere un controllo sui miei processi cognitivi anormale, evito a priori. Nel senso, non è che una persona si ritrova ossessionato di punto in bianco, quindi cerco di prendere le cose alla leggera, evitando di focalizzare l'attenzione sulla persona fin dall'inizio, distraendomi con altre cose e cercando di continuare con la mia vita.
    Questo non significa che non ho amato più, anzi, ma quel tipo li di amore non mi si addice.
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • sedicesimasedicesima Post: 140
    modificato luglio 2013
    ecco, di recente ho provato interesse per due persone. nessun cenno di interessamento da parte loro, nessuno dei due si è più fatto sentire. ne deduco che di me gliene frega prorpio nulla. beh, altre fregature e delusioni, sai che novità
  • zisczisc Post: 1,603
    modificato luglio 2013
    ecco, di recente ho provato interesse per due persone. nessun cenno di interessamento da parte loro, nessuno dei due si è più fatto sentire. ne deduco che di me gliene frega prorpio nulla. beh, altre fregature e delusioni, sai che novità
    a me da fastidio che spariscano o non chiariscano bene la cosa, non il rifiuto o l'allontanamento.

    non ci vuole molto a dire: decido di sparire, voglio che tu sparisca, non mi frega nulla di te.. ecc ecc

    io non posso parlare di delusioni o fregature, perche' spesso si convalidano le previoni (cioe' che saranno persone che si allontaneranno), e se non si dovessero avverare forse potrebbero esserci fregature peggiori.

    un esito piacevole per me (in base ai casi precedenti ) e' molto poco probabile.


  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato luglio 2013
    Se spariscono senza spiegazioni vuol dire che i motivi non possono dirveli, nel senso che a loro non conviene dirveli perché ci sarebbe una reazione da parte vostra, ad esempio hanno trovato qualcuno di meglio, ma vogliono tenervi in buona eventualmente per il futuro. Se vi dicessero "ho trovato qualcuno meglio" voi li escludereste dalla vostra vita, invece tenendovelo nascosto vi possono riutilizzare in futuro come ruota di scorta.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • zisczisc Post: 1,603
    modificato luglio 2013


    magnifico...
  • damydamy Post: 1,196
    mi è capitato davvero spesso di essere ossessionata da qualcuno o nutrire aspettative maggiori a quelle plausibili verso qualcuno o qualcuna. Non solo in campo amoroso, anche nel campo dell'amicizia, ho sempre voluto e preteso tanto e troppo. Ora invece no. Diciamo che sono disinteressata. Mi fisso più sulle cose che sulle persone.
  • zisczisc Post: 1,603
    modificato luglio 2013
    ho sbagliato discussione su cui  postare...

    ed ho corretto l'errore. tuttavia e' rimasto il mio post, ovvero questo.

    quindi ho scritto questo messaggio.
  • Icaro89Icaro89 Post: 1,223
    @alessiodx, @zisc
    Io penso che la "risposta netta e brutale" tendenzialmente non esista per almeno tre motivi differenti:
    1) quello che dice alessio, cioè evitare di eliminare definitivamente la persona dalla propria vita
    2) il fatto che anche l'altra persona ha dei dubbi e preferisce rimanere inerte
    3) ma soprattutto il rispetto di una sub-norma sociale, cioè l'accordo tacito secondo cui di fronte all'interessamento di qualcuno non bisogna dimostrare un rifiuto di carattere aggressivo cosicché in questo modo il meccanismo del flirt non sarà distrutto. Se tutti dovessero aspettarsi un "non rompere le balle" come risposta, nessuno ci proverebbe più con nessuno. L'insabbiamento consente invece al meccanismo di sopravvivere: ad una "proposta in penombra" deve poter corrispondere una "risposta altrettanto in penombra".
  • zisczisc Post: 1,603
    modificato luglio 2013
    @alessiodx, @zisc
    Io penso che la "risposta netta e brutale" tendenzialmente non esista per almeno tre motivi differenti:
    1) quello che dice alessio, cioè evitare di eliminare definitivamente la persona dalla propria vita
    2) il fatto che anche l'altra persona ha dei dubbi e preferisce rimanere inerte
    3) ma soprattutto il rispetto di una sub-norma sociale, cioè l'accordo tacito secondo cui di fronte all'interessamento di qualcuno non bisogna dimostrare un rifiuto di carattere aggressivo cosicché in questo modo il meccanismo del flirt non sarà distrutto. Se tutti dovessero aspettarsi un "non rompere le balle" come risposta, nessuno ci proverebbe più con nessuno. L'insabbiamento consente invece al meccanismo di sopravvivere: ad una "proposta in penombra" deve poter corrispondere una "risposta altrettanto in penombra".
    il punto 1 non c'e una correlazione causa effetto con probabilita' 1
    il punto 2 non sono sicuro che sia la soluzione migliore piu' che altro perche poi non sai che puo' succedere comunque (tranne che statisticamente parlando e' probabile che...)
    il punto 3 il flirt puo' essere un meme, e puo' essere un interazione vagamente allusiva per verificare la compatibilita' ma una volta stabilito l'effetto perche' continuare (risposta esaustiva al punto 2)?
    la parte {Se tutti dovessero aspettarsi un "non rompere le balle" come risposta, nessuno ci proverebbe più con nessuno} e' statisticamente probabile ma non significa che ci sia una probabilita' 1 [a]
     il punto 1 e [a] mi sono capitati, e oltre al fatto che e' stato veramente piacevole avere un bel rifiuto netto, la relazione che c'era prima e' stata pienamente ripristinata,  in seguito ci ho riprovato co un altra persona (dato che al fatto che la persona del rifito era si  impegnata  ed e' restata tale fino a quando non ci siam persi di vista (anni dopo))
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    A me capita spesso di innamorarmi di donne (per questo penso di essere, tendenzialmente, omosessuale, almeno a livello emotivo), ma di diventarne ossessionata quando mi respingono. Quasi sempre, in qualche modo, mi sono resa conto che c'è un sentire reciproco ma, per varie ragioni, la persona mi rifiuta. Quasi sempre sono persone molto introverse, alcune mi sa Aspie (infatti ho capito di essere ND proprio tramite una persona che mi ha fatto da specchio e mi ha portata a capirlo), che a volte mi hanno rifiutata per ovvie ragioni (età troppo grande, ruoli, matrimoni di mezzo), altre volte, come l'ultima, senza spiegazioni, se non che la persona in questione dice di voler stare "per conto suo". Non dico di avere ragione nell'affermare di essere ricambiata, perché sono sensazioni e basta, ma ho l'impressione di creare molto disagio, paura, di destabilizzare la persona su cui riverso queste attenzioni, quindi è come se si creasse un "né con te, né senza di te", a volte, perché poi, quando mi stufo, mi capita di osservare che la persona di cui ero innamorata o infatuata, invece di tirare un sospiro di sollievo, pare soffrire. Cmq ogni situazione è stata diversa, anche se con questa matrice in comune... mi chiedevo se ci fosse qualcuno a cui è successo qualcosa di simile, perché mi son sempre sentita "malata" per questo...
    si io ti capisco .. anche io in breve  un periodo della mia vita ho creduto di essere omosessuale o comunque il sospetto ..
    non ne ho mai parlato, ne tantomeno  mai praticato, assolutamente con nessuno, a parte qui e ora , e anzi .. provo una certa repulsione al contatto fisico con tutti, i maschi in particolare.. diverso con le donne ..
    li anche io sento sempre molto legame ..
    ma ho deciso molto tempo fa di non prendere mai piu  iniziativa..
    e quando lo vorrei fare  o e' troppo tardi o mi hanno gia frainteso di brutto :D
    brutta faccenda i sentimenti per me.. :-(
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    quando vengo respinto..
    se so che vengo respinto per giusti seri e validi motivi mi passa subito...
    se invece so di essere respinto per motivi non veri .. per fraintendimento o peggio ancora per pregiudizio allora si .. tendo ad osessionarmi..
    le mie osessioni della vita sono proprio la giustizia e la onesta'...
    non potrei vivere senza la verita' io .. una vera e propria osessione l'indagare sulle cose fino alla loro completa chiarezza per me una volta capito il meccanismo mi disafezziono subito.. come non fossero mai esistite.. se invece rimane del non detto .. boh.. certe ormai donne le penso da decine d'anni..
    sono osessionato dal fatto di essere stato giudicato erroneamente e non poterlo dimostrare per non venir ulteriormente dolorosamente spietatamente umiliato e offeso e profondamente ferito nel mio intimo..
    troppe lacrime mi sono costate le donne a me.. meglio smettere di desiderare una vita normale.. piu proficuo sognare anche gia sapendo che e' solo sogno :-( eppure il guerriero che ce dentro di me non si rassegna e non si rassegnera mai per fortuna altrimenti mi sarei gia tolto la vita pessima che ho , ma per quanto pessima e' mia e quindi ci tengo sempre abbastanza per voler vedere dove e come vuole andare a finire..
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
     ..
    Ma come puoi essere convinta di essere corrisposta? perdona la brutalità ma anche una persona confusa, se è interessata e crede che ci siano delle condizioni propizie, in qualche modo prima o poi prende un minimo di iniziativa, insomma dà una risposta. Non è che magari scambi per interesse quello che è invece solo l'imbarazzo malcelato della tua interlocutrice?
    Infatti non ne sono convinta... sarebbe lunga da spiegare. Senz'altro suscito emozioni nell'altra persona e si innesca un rapporto specchio, consapevole da parte mia, dall'altra parte a volte. Per rispondere a @cicalina: non lo so se avrei una storia con una di queste donne... penso con l'ultima che avrei avuto il coraggio di provare ad avvicinarci gradualmente per capire cosa poteva nascere, poi mi sentivo rassicurata da lei, perché la percepivo simile a me e, all'inizio, sembrava stessimo diventando amiche. Poi non ci siamo viste per quattro mesi, e quando, a sorpresa per entrambe, ci siamo riviste, lei era cambiata e aveva paura, nonostante sappia per certo che quando ha saputo che mi avrebbe rivista (al lavoro) era felicissima (me l'ha riferito la mia capa che ha dovuto sentirla per comunicarlo). Ma poi forse non ha retto il contraccolpo di rivedermi, e si è chiusa.... cmq è lunga, davvero, ma credo di capire. A me prende l'angoscia quando sento che qualcuno si avvicina troppo, infatti, le volte in cui son stata inseguita io, andavo nel panico e scappavo. Quindi sto cercando di capire come rompere questi meccanismi... credo ci voglia tempo, perché sono subdoli, infatti non ce l'ho con lei. Cmq l'ipotesi che non mi voglia bene non la considero, perché so che me ne vuole, lo sento; più che altro ho pensato che, magari, non "sente" le emozioni, ma le manifesta col corpo e il non-verbale forse senza esserne consapevole, non so... a me, anni fa, capitava che mi sembrava di non provare niente per nessuno, di essere anaffettiva, ma poi, facendo teatro e andando in analisi, mi sono sbloccata e ho cominciato a sentire le emozioni, rendendomi conto che erano fortissime, invece, molto più della media, e che le reprimevo per timore di non saperle gestire una volta uscite. Ci sono tantissime sfumature, ma proprio tante. Una cosa è certa, per lei ci sarò sempre, anche se non succederà mai nulla di più tra noi.
     

    devo dire che cicalina ha centrato davvero il tema ..  nanche a me sembra di conoscerti da molto ..
    interpreti il mio pensiero alla grande anche io ero anaemozionale . mi sono poi scoperto iper emozionale..
    se decido di voler provare un sentimento diventa fortissimo.. so che la parola "decidere " sembra strana .. ma e' proprio cosi..
    il fatto e' che l'ultima volta (  dopo piu di dieci ani che evitavo anche solo di guardarle le donne) non ho deciso proprio un bel niente e che non riesco neppure piu a togliermelo dalla testa il fatto che so che staremmo benissimo assieme e anche  io come te dico che per lei ci saro' sempre ..
    anche se non ho proprio la minima intenzione di fare niente perke lei possa aver bisogno di me.. o di avvicinarmi o di volerla anche solo contattare
    mi basta saperla felice..
    io credo che il vero amore sia appunto non il voler stare con una determinata persona ..
    ma il voler che quella persona stia bene e felice , anche distante da noi , di piu .. se lo stargli distante contribuisce a farla felice cerco la possibilita' di andare all'altro capo del  pianeta..
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    Io ho 30 anni comunque
    Io 32... e anch'io mi sento una quindicenne... tutto sta nel trovarsi tra simili, credo :-) 
    Pensa che lavoro anche in una scuola superiore, e mi scambiano per un'alunna, persino gli alunni stessi!
    :D io 41 e mi sento undicennne..
    a volte pero' mi sento davvero antico .. tipo ultracentenario :-(...
    diciamo..
    se sono felice bambinone..
    se sono triste vegliardo saggio e riflessivo oltre che stanchissimo ... ( di solito quando lavoro anche se ho un fisico molto forte)
  • PulpetzPulpetz Post: 803
    quando vengo respinto..
    se so che vengo respinto per giusti seri e validi motivi mi passa subito...
    se invece so di essere respinto per motivi non veri .. per fraintendimento o peggio ancora per pregiudizio allora si .. tendo ad osessionarmi..
    le mie osessioni della vita sono proprio la giustizia e la onesta'...
    non potrei vivere senza la verita' io .. una vera e propria osessione l'indagare sulle cose fino alla loro completa chiarezza per me una volta capito il meccanismo mi disafezziono subito.. come non fossero mai esistite.. se invece rimane del non detto .. boh.. certe ormai donne le penso da decine d'anni..
    sono osessionato dal fatto di essere stato giudicato erroneamente e non poterlo dimostrare per non venir ulteriormente dolorosamente spietatamente umiliato e offeso e profondamente ferito nel mio intimo..
    troppe lacrime mi sono costate le donne a me.. meglio smettere di desiderare una vita normale.. piu proficuo sognare anche gia sapendo che e' solo sogno :-( eppure il guerriero che ce dentro di me non si rassegna e non si rassegnera mai per fortuna altrimenti mi sarei gia tolto la vita pessima che ho , ma per quanto pessima e' mia e quindi ci tengo sempre abbastanza per voler vedere dove e come vuole andare a finire..
    Succede anche a me una cosa simile, in effetti... se una persona si avvicina a me, anche in modo intenso, e poi, all'improvviso, si spaventa e scappa a gambe levate, io posso intuire che sia dovuto a motivazioni di vario tipo (paura dei sentimenti troppo forti, problematiche personali che non conosco, traumi passati ecc...) ma non ho una risposta chiara. Spesso mi son sentita negare tutto, del tipo "non c'è mai stato nulla", ma io so che non è così, e mi sono chiesta molte volte se non fosse qualcosa che mi faceva comodo credere; la risposta che mi sono data è che se uno non ha contatto con la realtà e vuole vedere cose che "non esistono", rischiando, tra l'altro, di sfociare nella psicosi, dubito che abbia la capacità estenuante di mettersi in discussione che invece io ho abbondantemente, e molto maggiore della media di persone che vedo intorno. La triste verità è che la gente mente, se ha paura non lo dice, ma ti dice che sei tu che hai frainteso, facendoti una male cane, insopportabile, che scatena, di conseguenza, l'ossessione. In me succede proprio così, infatti le volte che mi sono interessata a qualcuno che mi ha respinta in modo chiaro e convincente, con argomentazioni che mi arrivano oneste, "di pancia", come dire, allora ci rimanevo male, mi facevo un pianto, e fine. Non si innescava nessun pensiero ossessivo. E' l'assenza di chiarezza con cui mi scontro ogni volta a mandarmi in questi loop negativi. E quindi credo che il problema sia alla radice, ovvero che sbaglio persone, attiro persone negative e contorte, quindi dannose. Nel momento in cui cambierò i meccanismi sbagliati dentro di me, questo non succederà più, e comincerò ad attirare le persone giuste per me, le persone oneste che meriterei di incontrare. Nell'amicizia sta già accadendo da un po' di tempo, ho effettuato diversi ricambi e inversioni di rotta, tagliando molte amicizie "sbagliate", con persone che mi risucchiavano l'energia e mi facevano sempre sentire sbagliata. Ora sento che sto per chiudere un ciclo più delicato, quello dell'amore, e non intendo l'amore sessuale, ma l'amore in senso di forti emozioni che ci legano a qualcuno. I rapporti specchio li ho ampiamente attraversati, per giungere, dopo anni, a capire che sono aspie, e che non avevo nessuno spirito da crocerossina, semplicemente non volevo vedermi davvero e proiettavo il mio dolore sugli altri. Ora che so di essere aspie sto ripartendo, da quest'estate, e sto capendo che gli errori sono alla radice, ovvero che sono cresciuta in un clima negativo, fatto di rabbia, dolore e abbandoni, e che ho assorbito talmente a livello profondo che ho riprodotto rapporti negativi per anni, per indisciplina emotiva, nel senso che, a livello emotivo, sono stata cresciuta nel modo sbagliato, e ora ci devo pensare io a rimettere le cose a posto. Ci sono stata in questi rapporti, non ho ottenuto risposte, ma solo tante spalle voltate bruscamente e tanti schiaffoni senza spiegazione, oppure con spiegazioni falsate e vere per metà. Ha fatto molto molto male, ma sono cresciuta, e ora sento il desiderio di attirare a me cose belle, energie positive. Basta dolore, basta rabbia, basta porte in faccia, basta occhi sfuggenti, severi, duri, impenetrabili, basta spalle voltate, lacrime vomitate. Basta. Non merito tutto questo, non l'ho mai meritato, e non è stata colpa mia. Voglio solo essere libera.
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica". Albert Einstein "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura" Pulpetz "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima." Carl Gustav Jung
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    io sto con te..
    credo dovresti essere piu sincera e schietta con il mondo chi non ti vuole non ti merita  punto....
    per quanto riguarda gli schiaffoni..
    se mi dai un nome e un indirizzo credo che mi divertirei a fare un po di moto.. e non scherzo.... sono un pacifista nato odio la violenza perke la conosco perfettamente... ergo..
    siccome una donna non si tocca nemmeno con un fiore se mi dai il nome  della persona cosi forte da picchiare una donna gli insegno io come si fa ad essere un vero uomo .. scu per lo sfogo ma sono cose che proprio non tollero .. mi piace prendermela sempre con i piu grossi e' un mio difetto lo so .. ma altrimenti non mi ci diverto con le cose facili..
  • PulpetzPulpetz Post: 803
    Mannó, era una metafora! :P
    Intendevo "schiaffoni emotivi"...figurati, nessun uomo mi ha mai toccata dopo mio padre, piuttosto gli taglio la mano con una motosega.

    Poi sono donne quelle di cui parlo.
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica". Albert Einstein "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura" Pulpetz "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima." Carl Gustav Jung
  • TormalinaNeraTormalinaNera Post: 1,230
    modificato ottobre 2013
    Indicativamente,la percentuale di omosessuali é del 5% sulla popolazione totale, e quella di bisessuali del 30%, almeno secondo le stime dell'arcigay.
    [questa era in risposta a quello che si diceva sul fatto che la maggior parte della gente è etero..non avevo letto i messaggi successivi perché sul telefono non li carica mai tutti]

    Tornando al punto,anche a me capita di innamorarmi e rimanere ossessionata anche per mesi e mesi dopo essere stata lasciata. E anche io ho l'impressione di lasciare sempre e comunque un segno,non totale indifferenza, in chi mi abbandona. L'impressione che mi avrebbe voluta,mi avrebbe amata,se non fossi così strana,così diversa.. Ecco perché non credo più molto nelle relazioni con persone neurotipiche.
    Oh, how I wish for soothing rain all I wish is to dream again
  • PulpetzPulpetz Post: 803
    Indicativamente,la percentuale di omosessuali é del 5% sulla popolazione totale, e quella di bisessuali del 30%, almeno secondo le stime dell'arcigay.
    [questa era in risposta a quello che si diceva sul fatto che la maggior parte della gente è etero..non avevo letto i messaggi successivi perché sul telefono non li carica mai tutti]

    Tornando al punto,anche a me capita di innamorarmi e rimanere ossessionata anche per mesi e mesi dopo essere stata lasciata. E anche io ho l'impressione di lasciare sempre e comunque un segno,non totale indifferenza, in chi mi abbandona. L'impressione che mi avrebbe voluta,mi avrebbe amata,se non fossi così strana,così diversa.. Ecco perché non credo più molto nelle relazioni con persone neurotipiche.
    Credo di essermi innamorata raramente di persone neurotipiche... ma il problema non è cambiato, anzi, per me si è amplificato. Forse, ora che l'ho capito e lo sto accettando di me (anni fa non credo sarei stata disposta nemmeno a sentirmelo vagamente dire) comincerò a sentirmi attratta da ND che lo sono e non si vergognano di esserlo. Finché non l'ho capito di me stessa, mi son relazionata a chi era, più o meno, nella mia stessa situazione. 

    "Quando ti innamori di qualcuno, ti innamori sempre del fantasma di qualcos'altro" non so se valga per tutti, ma per me è fin ora sempre stato così.
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica". Albert Einstein "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura" Pulpetz "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima." Carl Gustav Jung
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    modificato ottobre 2013
    Indicativamente,la percentuale di omosessuali é del 5% sulla popolazione totale, e quella di bisessuali del 30%, almeno secondo le stime dell'arcigay.
    [questa era in risposta a quello che si diceva sul fatto che la maggior parte della gente è etero..non avevo letto i messaggi successivi perché sul telefono non li carica mai tutti]

    Tornando al punto,anche a me capita di innamorarmi e rimanere ossessionata anche per mesi e mesi dopo essere stata lasciata. E anche io ho l'impressione di lasciare sempre e comunque un segno,non totale indifferenza, in chi mi abbandona. L'impressione che mi avrebbe voluta,mi avrebbe amata,se non fossi così strana,così diversa.. Ecco perché non credo più molto nelle relazioni con persone neurotipiche.
    Credo di essermi innamorata raramente di persone neurotipiche... ma il problema non è cambiato, anzi, per me si è amplificato. Forse, ora che l'ho capito e lo sto accettando di me (anni fa non credo sarei stata disposta nemmeno a sentirmelo vagamente dire) comincerò a sentirmi attratta da ND che lo sono e non si vergognano di esserlo. Finché non l'ho capito di me stessa, mi son relazionata a chi era, più o meno, nella mia stessa situazione. 

    "Quando ti innamori di qualcuno, ti innamori sempre del fantasma di qualcos'altro" non so se valga per tutti, ma per me è fin ora sempre stato così.
    amore..
    e' una parola grossa amore..
    mi e' stato insegnato in particolare da una donna..
    dall'ultima donna che ho lasciato entrare nel mio cuore.. forse e' piu giusto dire dalla prima e spero ultima donna.. che ho lasciato entrare nel mio cuore
    lei e' peggio di me.. probabilmente e' come noi .. anche se non sa di esserlo .. ma io dopo pochi minuti che l'ho conosciuta l'ho definita " peggio di me"
    una intelligenza rapida schietta limpida efficace totale profonda duratura per niente ingenua attenta e metodica freddamente ustionante.. potrei continuare con una sfilza di agettivi positivi iperbolici da come l'ho conosciuta una vera tigre umana e proprio per questo nell'intimo assolutamente il contrario..
    io ho paura che si metta nei guai che soffra terribilmente perke si sa che il mondo dei tipici e' davvero subdolo e spietatamente illogico ..
    non lo so se mi sono innamorato del suo fantasma probabilmente si ho proiettato i miei desiseri e i miei ideali pero' ..
    sono sicuro di me e so che non mento mai a me.. la conosco un po .. e so quanto penetrante e' stata la sua mentalita' nella mia mente.. dicevo .. la parola amore me l'ha fatta comprendere lei..
    vi assicuro donne che probabilmente l'amore vero voi non lo avete mai conosciuto .. e mi dispiace se la prendete male questa mia affermazione perke non vuole sminuirvi per niente semmai vorrebbe aiutarvi a capire una cosa che davvero non credevo esistesse..
    no ..
    in 40 ani mai mi sono trovato a dover cambiare cosi radicalmente il mio essere..
    e se sono qui e' a causa o per meglio dire per merito suo ..
    anche se ha di me una idea totalmente antitetica alla realta .... :-(
    quante lacrime.. meglio che stacco quasi quasi .. troppo dolore 
    :((
  • PulpetzPulpetz Post: 803
    Indicativamente,la percentuale di omosessuali é del 5% sulla popolazione totale, e quella di bisessuali del 30%, almeno secondo le stime dell'arcigay.
    [questa era in risposta a quello che si diceva sul fatto che la maggior parte della gente è etero..non avevo letto i messaggi successivi perché sul telefono non li carica mai tutti]

    Tornando al punto,anche a me capita di innamorarmi e rimanere ossessionata anche per mesi e mesi dopo essere stata lasciata. E anche io ho l'impressione di lasciare sempre e comunque un segno,non totale indifferenza, in chi mi abbandona. L'impressione che mi avrebbe voluta,mi avrebbe amata,se non fossi così strana,così diversa.. Ecco perché non credo più molto nelle relazioni con persone neurotipiche.
    Credo di essermi innamorata raramente di persone neurotipiche... ma il problema non è cambiato, anzi, per me si è amplificato. Forse, ora che l'ho capito e lo sto accettando di me (anni fa non credo sarei stata disposta nemmeno a sentirmelo vagamente dire) comincerò a sentirmi attratta da ND che lo sono e non si vergognano di esserlo. Finché non l'ho capito di me stessa, mi son relazionata a chi era, più o meno, nella mia stessa situazione. 

    "Quando ti innamori di qualcuno, ti innamori sempre del fantasma di qualcos'altro" non so se valga per tutti, ma per me è fin ora sempre stato così.
    amore..
    e' una parola grossa amore..
    mi e' stato insegnato in particolare da una donna..
    dall'ultima donna che ho lasciato entrare nel mio cuore.. forse e' piu giusto dire dalla prima e spero ultima donna.. che ho lasciato entrare nel mio cuore
    lei e' peggio di me.. probabilmente e' come noi .. anche se non sa di esserlo .. ma io dopo pochi minuti che l'ho conosciuta l'ho definita " peggio di me"
    una intelligenza rapida schietta limpida efficace totale profonda duratura per niente ingenua attenta e metodica freddamente ustionante.. potrei continuare con una sfilza di agettivi positivi iperbolici da come l'ho conosciuta una vera tigre umana e proprio per questo nell'intimo assolutamente il contrario..
    io ho paura che si metta nei guai che soffra terribilmente perke si sa che il mondo dei tipici e' davvero subdolo e spietatamente illogico ..
    non lo so se mi sono innamorato del suo fantasma probabilmente si ho proiettato i miei desiseri e i miei ideali pero' ..
    sono sicuro di me e so che non mento mai a me.. la conosco un po .. e so quanto penetrante e' stata la sua mentalita' nella mia mente.. dicevo .. la parola amore me l'ha fatta comprendere lei..
    vi assicuro donne che probabilmente l'amore vero voi non lo avete mai conosciuto .. e mi dispiace se la prendete male questa mia affermazione perke non vuole sminuirvi per niente semmai vorrebbe aiutarvi a capire una cosa che davvero non credevo esistesse..
    no ..
    in 40 ani mai mi sono trovato a dover cambiare cosi radicalmente il mio essere..
    e se sono qui e' a causa o per meglio dire per merito suo ..
    anche se ha di me una idea totalmente antitetica alla realta .... :-(
    quante lacrime.. meglio che stacco quasi quasi .. troppo dolore 
    :((
    Lo so che amore è una parola grossa, ma dipende come lo si intende. Per me una persona che ti arriva in modo talmente intenso da stravolgerti dentro e farti cambiare, senza quasi averti parlato è una persona che in me ha suscitato amore, perché c'è qualcosa di affine a livello profondo. Lo diceva anche Jung, che due anime che si incontrano, se creano una reazione chimica, si trasformano a vicenda. Non so lei se e quanto sia cambiata, anche se mi è sembrato di vederla diversa, rispetto alla prima volta che l'ho conosciuta, ma qualcosa è successo, ed è stato importante. Ora lei, magari, mi sta odiando perché le ho scombussolato delle certezze, le ho messo dei dubbi o chissà cos'altro, che lei, probabilmente, riassume con un banale "mi ha importunato per più di un anno". Ma le riconosco le persone che non hanno contatto con le proprie emozioni, le riconosco bene perché, fino a dieci anni fa, ero nello stesso pantano. E pure io avrei odiato chi si fosse permesso (ed è capitato) di dirmi che avevo problemi a contattare ed esprimere le mie emozioni. Ci vuole tempo. Ma amore non è solo rapporto di coppia, almeno non per me. Se una persona ha la capacità di toccarti dentro e di cominciare a guarirti delle ferite, se si creano queste "reazioni chimiche", per me sono due anime che, in qualche modo, si stanno amando. Sarà magari una visione più spirituale/energetica del termine amore, ma per me è così. L'amore è ovunque, basta saperlo vedere, e spesso si cela anche dietro l'apparente odio o il rifiuto.
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica". Albert Einstein "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura" Pulpetz "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima." Carl Gustav Jung
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    modificato ottobre 2013
    ti capisco benisssimo purtroppo
    e non ostante io abbia delle mie idee imprintate non oso sporcare questa discussione con le stesse..
    mi frullano delle domande in testa ma le esplichero' eventualmente piu avanti per ora mi limito a quotare alla grande queste tue parole..
    a volte l'amore fa male proprio perke fa bene..
    postilla..
    se ce un rifiuto va rispettato perke amore è anche : " mi allontano per il tuo bene"
    credo che quello che accomuna chi vince, fuggendo, in amore, sia proprio questo .. !!
    se non ti cerca forse e' perke sta bene distante..
    attenzione a non imporre mai il proprio amore....... .. .neppure se si ritiene dovesse essere una cosa da fare perke.. nella vita ce sempre una terza via..
  • PulpetzPulpetz Post: 803
    ti capisco benisssimo purtroppo
    e non ostante io abbia delle mie idee imprintate non oso sporcare questa discussione con le stesse..
    mi frullano delle domande in testa ma le esplichero' eventualmente piu avanti per ora mi limito a quotare alla grande queste tue parole..
    a volte l'amore fa male proprio perke fa bene..
    postilla..
    se ce un rifiuto va rispettato perke amore è anche : " mi allontano per il tuo bene"
    credo che quello che accomuna chi vince, fuggendo, in amore, sia proprio questo .. !!
    se non ti cerca forse e' perke sta bene distante..
    attenzione a non imporre mai il proprio amore....... .. .neppure si si ritiene dovesse essere una cosa da fare perke.. nella vita ce sempre una terza via..
    Lo so... infatti devo imparare a rispettare chi mi rifiuta per i più svariati motivi... io sento che c'entra la paura ma, come si diceva non ricordo in che post, l'ossessione e il non accettare in modo maturo la cosa, scattano anche dal non aver avuto delle spiegazioni oneste. Dovrò accontentarmi delle mezze verità e andare avanti per la mia strada.
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica". Albert Einstein "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura" Pulpetz "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima." Carl Gustav Jung
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    vedi che mi legi nell'anima..
    il rifiuto di per se nn e' molto dolorosoper me e' il non sapere il perke che mi fa arovellare anche per anni.. il non darmi una spiegazione.. il non sapere se sono sbagliato io oppure se ce una vera incompatibilita'.. :-( ok mi taccio e' meglio
  • PulpetzPulpetz Post: 803
    vedi che mi legi nell'anima..
    il rifiuto di per se nn e' molto dolorosoper me e' il non sapere il perke che mi fa arovellare anche per anni.. il non darmi una spiegazione.. il non sapere se sono sbagliato io oppure se ce una vera incompatibilita'.. :-( ok mi taccio e' meglio
    Esatto, quello che fa malissimo è sentire chiaramente che non c'è stata l'onestà di una spiegazione vera ed autentica, quando tu sai benissimo che la differenza tra vero rifiuto da disinteresse e rifiuto dovuto ad altre cause, la sai distinguere benissimo. Infatti smettevo di star male per chi mi rifiutava davvero, spiegandomi i motivi senza astio, oltretutto, perché mi mettevo il cuore in pace, mi arrivava che era proprio così, restavo triste per un po' e mi passava nel giro di poco. Se, in cuor mio, qualcosa non mi dà pace e non mi sono sentita dire "guarda, ho cambiato idea perché ho paura", rimango agganciata... forse perché non mi fido delle mie sensazioni, ho sempre dei dubbi, anche se è pur vero che le parole possono essere finte, le sensazioni no, tendenzialmente. Ho sempre paura di essere io la pazza visionaria, che inventa un mondo che non esiste (anche se meno di prima), ma è anche vero che, se lo fossi davvero, nemmeno sarei in grado di metterlo in conto, probabilmente. Va bhè, vaffanculo! Se non mi ha dato spiegazioni oneste è perché non può, non riesce, non comprende il suo sentire.... mille motivi. Devo lasciarla andare, anche dal mio cuore, anzi, soprattutto dal mio cuore. Punto. Ce la farò.
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica". Albert Einstein "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura" Pulpetz "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima." Carl Gustav Jung
  • bannato2bannato2 Post: 2,035
    modificato ottobre 2013
    si solo che ..
    boh..
    probabilmente si dovrebbe prendere atto che il mondo non segue la logica ecco ..
    o per lo meno io capisco che il mondo evita la logica.. evita la verita' , l'ordine. la chiarezza.. sono cose che fanno male.. si parlava di religione..
    io sono un cristiano .. perke sono nato da una famiglia cristiana non certo perke mi piace praticare o perche mi piacciono i preti visto che non vado in chiesa praticamente dall'adolescenza.. invece stimo moltissimo i frati , ma sono cristiano soprattutto per un motivo semplicissimo ..
    perke ce un codice di dieci semplici regolette.. cosi chiare cosi vere cosi oneste che se le avesse scritte budda sarei un buddista se le avesse dettate halla sarei musulmano.
    io credoche gesu budda e halllah in realta' fossero sul serio extraterrestri.. ho letto molto la bibbia.. cosi per curiosita' .. e trovo davvero singolari
    alcune descrizioni che si trovano in quel testo .. carri alati che sputano fuoco da dietro accompagnati da angeli alati armati di lance di fuoco mi ricordano troppo le difese della piramide di stargate

    perdonami l'ot.. voleva essere una introduzzione solo che un trattore qui vicino mi deconcentra....
    dicevo ..
    non fare agli altri cio che non vorresti fosse fatto a te stesso
    in questo senso non credo ti piacerebbe qualcuno ti chiedesse spiegazioni su una cosa troppo intima per te .. non possiamo arrogarci il diritto di sventrare un cuore per toglierci le nostre domande.
    non abbiamo il diritto di invadere la sfera di privatezza delle persone.. anche se FORSE gli faremmo bene..
    e' quel forse su cui dobbiamo riflettere purpetz..
    se non abbiamo dati certi dobbiamo al limite rimanere ai margini ..
    chiarire va bene .. osessionare no.. credo di essermi spiegato ecco..
  • PulpetzPulpetz Post: 803
    si solo che ..
    boh..
    probabilmente si dovrebbe prendere atto che il mondo non segue la logica ecco ..
    o per lo meno io capisco che il mondo evita la logica.. evita la verita' , l'ordine. la chiarezza.. sono cose che fanno male.. si parlava di religione..
    io sono un cristiano .. perke sono nato da una famiglia cristiana non certo perke mi piace praticare o perche mi piacciono i preti visto che non vado in chiesa praticamente dall'adolescenza.. invece stimo moltissimo i frati , ma sono cristiano soprattutto per un motivo semplicissimo ..
    perke ce un codice di dieci semplici regolette.. cosi chiare cosi vere cosi oneste che se le avesse scritte budda sarei un buddista se le avesse dettate halla sarei musulmano.
    io credoche gesu budda e halllah in realta' fossero sul serio extraterrestri.. ho letto molto la bibbia.. cosi per curiosita' .. e trovo davvero singolari alcune descrizioni che si trovano in quel testo .. carri alati che sputano fuoco da dietro accompagnati da angeli alati armati di lance di fuoco mi ricordano troppo le difese della piramide di stargate
    Ognuno ha la sua verità... semmai lei è convinta di dirla, e a me arriva del non detto perché ho un intuito particolare che mi fa sentire oltre... e chissà cos'è quel non detto; magari pezzi di storia personale, non si può sapere. A volte il non detto non mi arriva, poi semmai ci sarebbe, soltanto che la persona non mi trasmette nulla. Tutto è relativo, talmente relativo che mi sono rotta il cazzo. Il fatto è che tutti sono importanti e nessuno è indispensabile. Se ne andasse a fanculo, con tutto il bene del mondo. E ora non ne parlo più, che è meglio ;-)
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica". Albert Einstein "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura" Pulpetz "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima." Carl Gustav Jung
Accedi oppure Registrati per commentare.