Salta il contenuto

Le vostre FOBIE,quali sono?

ViolettesViolettes Post: 1,300
modificato agosto 2012 in Sensi, percezioni, attenzione
Ciao, apro una discussione per sapere quali sono le vostre fobie, inizio io.

1) Ho il terrore delle statue sott'acqua,infarto assicurato
2) Statue con caratteristiche troppo suggestive
3) Pupazzi gonfiabili da fiera o parco giochi, giganti
4) Incontrare uomini a tarda sera da sola o dintorni isolati 


Altro non mi viene in mente...

Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
Taggata:
«134

Commenti

  • MrSmithMrSmith Post: 40
    Siringhe!

    Do you feel cold and lost in desperation? You build up hope,but failure's all you've known. Remember all the sadness and frustration.. And let it go Let it go
  • Io sono terrorizzata dai germi, nello specifico i germi che provengono dalle persone. Per questo non permetto a nessuno di toccarmi e non tocco niente che è giá stato toccato da altri.
  • 1234512345 Post: 130
    Siringhe!

    Idem.
    ‎"Chiunque è un genio, ma se tu giudichi un pesce per la sua abilità di salire su un albero vivrà eternamente con la sensazione di essere uno stupido." A. Einstein
  • Sono letteralmente terrorizzato dagli alieni, quelli con la testa grossa e occhi neri. A volte rimanevo e rimango tuttora non di rado, sveglio anche 3 ore perché non riesco a spegnere la luce, e chiudo sempre la camera prima di coricarmi, anche se non serve ad alleviare tanto il mio terrore, perché gli alieni se esistono sono probabilmente dotati di teletrasporto. E' anche a volte una paura paradossale, poiché ho anche paura che la mia paura crei un allucinazione di forma aliena, quindi ho anche paura della mia invaginazione. La fobia mia e' nata in seguito alla mia grande passione per gli alieni: ho una grande conoscenza riguardo l'argomento, anche per ciò che riguarda l'area 51. Mi ricordo che il documentari sugli alieni li facevano la notte, ed io li guardavo anche se dopo me ne pentivo durante le mie ore di angoscia notturna.
    Ho anche paura degli insetti: ogni notte controllo sotto il cuscino e le coperte se c'e' qualche animaletto nascosto. Adesso ho poi un'altra strana fobia: ho paura di una creatura che entri nel silenzio della stanza distruggendo la porta e urlando di disperazione. Avrai capito che la mia notte e' piuttosto angosciosa. :(
  • ViolettesViolettes Post: 1,300
    modificato agosto 2012
    SofiaAmundsen: Soffri di misofobia?
    Uomodipassaggio: Strano che tu abbia una fobia su un argomento che t'interessa molto,come quello degli alieni. Alla fine, per una strana qualche forma di ragione,si è trasformata in pura fobia.
    Le tue fobie sono piuttosto strane, a me sembrano proiezioni delle tue paure nascoste.
    Anche a me capitava di aver paura della mia stessa immaginazione(sfociante in allucinazioni notturne,per fortuna mai capitate); tipo la paura di vedere un bambino fantasma che ballava in modo strano. 
    :-S

    Un'altra paura(ormai superata): per 2 mesi restai con la luce accesa dopo aver visto il film Sesto Senso 
    :-S
    Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
  • anankeananke Post: 1,585
    I ragni:)
    Eppoi, ma solo in sogno, ho spesso sognato la paura di cadere nel vuoto. Magari avevo tre metri davanti a me prima del salto, ma mi aggrappavo con le mani a quanto avevo accanto per il terrore paralizzante (e insensato) di poter cadere. Una volta ho sognato di essere seduta su uno sperone fatto di pietra, ferma a qualche metro dalla punta e di starmene lì con le mani piantate a terra affondate fra i sassi mentre carmelo bene se ne stava in piedi davanti a me, dandomi la schiena, fermo sull'orlo del precipizio senza temere in alcun modo di cadere e declamando qualcosa al vento.
  • ViolettesViolettes Post: 1,300
    modificato agosto 2012
    chi è Carmelo?
    Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
  • anankeananke Post: 1,585
    Carmelo Bene. (per una volta mi son dimenticata di aggiungere la maiuscola:)
  • Sophia38Sophia38 Post: 414
    ViolaNotturna, mi fai ricordare un quadro molto realistico appeso nel salotto dei miei nonni, raffigurante due donne anziane che conversavano: da bambina di notte ogni tanto andavo a controllare "che fossero ancora nel quadro", perché temevo che potessero animarsi e uscirne! La prospettiva di trovarmele in camera non mi allettava per niente!

    Oggi provo repulsione per la polvere che si deposita negli ambienti, sui mobili. Spazzare e spolverare è diventato un calvario: mi sento tutto la sporcizia del mondo addosso e dopo devo sempre fare un bagno.
    Non esistono talenti inutili, ma persone senza fantasia.
  • andato3andato3 Post: 77
    lo sporco in ambienti che non sono il mio, il bagno, la cucina,il letto, la camera, i piatti e posate,
    li osservo attentamente prima di mangiare se non sono miei se non li ho lavati io
    come nei ristoranti, hotel, bar.. ecc ecc tutto ciò che riguarda il sudicio
  • ViolettesViolettes Post: 1,300
    Mi sono ricordata di una "fobia"(tra virgolette perché non è terrore allo stato puro) l'odore degli altri... 
    finché hanno profumi addosso va benissimo(e profumi che sopporto ovviamente, quelli dolciastri alla bubble gum mi fanno letteralmente crepare) se invece non sono profumati ma hanno odori personali,anche se non di sporco...
     
    :-& :-&
    Sono ultra sensibile con gli odori e non sopporto odori personali neanche su di me
    Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
  • ViolettesViolettes Post: 1,300
    dimenticavo, per quanto riguarda gli odori sporchi dall'ambiente sento fino a diversi km di distanza e riesco a trovare l'odore incriminato,cosa gli altri non sono capaci di fare... questo problema dell'olfatto sviluppato mi ha causato molti disagi anche in ambito sociale
    Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
  • Siringhe!

    Idem.
    Anch'io - in aggiunta a sangue e farsi male.
    Il mio Aspie blog: http://happilyclueless.me
  • elettraelettra Post: 889
    Siringhe!

    Idem.
    Anche io! Ricordo quando ho scartato la mia prima siringa al tirocinio di restauro pittorico: ho fatto dei respiri profondi ripetendo in mente "non sono per te, non sono per te". Solo allora sono riuscita a scartarla.
    Sono letteralmente terrorizzato dagli alieni, quelli con la testa grossa e occhi neri.
    Mi fanno una paura spropositata...

    La mia più forte fobia in questo momento sono i funghi. Quasi un anno fa ormai, un amico raccontò di come aveva scoperto di essere allergico ai funghi, che ci stava lasciando la pelle e che non poteva mangiare nulla che fosse stato anche solo sfiorato da questi. Io sono rimasta così impressionata che ho cominciato ad avere attacchi di panico ogni volta che mangiavo funghi. Iniziavo ad avere scariche di adrenalina che mi provocavano bruciore alla gola, tachicardia, respiro corto (che mi convincevo essere l'inizio di uno shock anafilattico) e sensazione di morte imminente...proprio da manuale.
    Alla fine per evitare di stare male ogni volta, ho smesso di mangiarli (salvo casi particolari) anche se mi piacciono moltissimo.
    Questa mania dello shock per un periodo mi si è attaccata a tutti gli alimenti, e ogni volta che mangiavo cose più particolari mi convincevo che mi avrebbero fatto sicuramente male. Chiaramente non è mai successo nulla...Ogni tanto ci ricasco ed è davvero brutto.

    Poi fondali marini scuri, gli scogli e le alghe sott'acqua. Se sto nuotando e mi ritrovo sopra scogli o alghe perdo letteralmente la testa.
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • LeChatLeChat Post: 155
    I piccioni.
    I luoghi pieni di gente.
  • AndatoJAndatoJ Post: 147
    Mie fobie principali:

    - i petardi (capodanno per me è un tormento)

    - le statue giganti

    - le sale immense, le cattedrali alte e buie... Adoro i musei e le regge ma ho una paura tremenda a visitarli. Il museo egizio rischia di farmi venire l'infarto. Idem la sala delle mappe geografiche ai musei vaticani

  • caione8caione8 Post: 251

    4) Incontrare uomini a tarda sera da sola o dintorni isolati 

    Questa non è una fobia.....E' sana paura; penso che la maggior parte delle donne avrebbe un po' di strizza in quella situazione.



    Death is so terribly final, while life is full of possibilities.
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato agosto 2012
    Sono anch’io molto intollerante su certi odori.
    Non ricordo quali, però il caldo afoso di quest’estate mi sta facendo sudare un casino, e questo mi porta a lavarmi molto spesso, anche solo sciacquarmi... Immaginate un po’.

    La mia intolleranza riguarda soprattutto odori di molti cibi e del fumo di sigaretta, e per uno come me che non ha mai fumato è difficile trovarsi in un ambiente chiuso dove non fuma nessuno; frustrante farlo notare ogni volta, anche se lo ritengo motivo di orgoglio.

    Tra le fobie che mi vengono in mente ora, c’è quella di non arrivare puntuale a un appuntamento; la puntualità è una delle mie fisime che ho fin dalla nascita.

    Per quanto riguarda la polvere, non ci faccio molto caso, almeno finché non inizio a starnutire... però mi piace tenere tutto pulito e in ordine.
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    Siringhe!

    Idem.
    Idem anche per me. Mi sembra giusto.
  • Le mia unica grossa fobia sono le lucertole e più in generale tutti i rettili.....da bambino (ma questa è sparita crescendo) avevo paura di passare sopra i ponti e i viadotti!

  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049

    Le mia unica grossa fobia sono le lucertole e più in generale tutti i rettili.....da bambino (ma questa è sparita crescendo) avevo paura di passare sopra i ponti e i viadotti!

    Da piccolo mi spaventavo quando ne vedevo una, poiché mi dicevano che potevano avvelenarmi da un momento all’altro. Per fortuna non vivo in campagna.
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato agosto 2012
    Quest’altra, più che una fobia vera e propria, è una fissazione: al mattino, appena mi alzo dal letto, lo rifaccio e lo rimetto a posto come dico io. A volte anche prima di fare colazione, e soprattutto in estate, quando le lenzuola devono essere più leggere. A tal proposito, devo per forza coprirmi quando dormo, anche in estate, altrimenti non mi addormento.
  • AndatoJAndatoJ Post: 147
    Tra le fobie che mi vengono in mente ora, c’è quella di non arrivare puntuale a un appuntamento; la puntualità è una delle mie fisime che ho fin dalla nascita.

    Anche io, sai? Da quando ero bambina faccio il sogno ricorrente di arrivare tardi a scuola, a periodi continuo a farlo nonostante non vada più a scuola da molto!
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    Quel sogno mi è tuttora ricorrente, soprattutto in inverno.
    Com'ero fissato per la puntualità a scuola!
    Chissà se potrà mai servirmi quando avrò un lavoro.
  • Jessie, sei in buona compagnia, le statue giganti mi fanno orrore, e quelle sott'acqua? Morrei sul colpo.
    Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
  • Per me tutto quello che "scoppia". Mi terrorizzano i palloncini, i tuoni, i botti di capodanno, i fuochi d'artificio (ultimamente un pò meno), le bombole del gas. fondamentalmente non sopporto i rumori troppo forti. L'aereo. In realtà non per l'altezza,ma perché è una delle situazioni che rientra nella categoria di quelle a rischio di imprevisti e assolutamente incontrollabili.
    "...il cammino di noi uomini presuppone mete che con la perseveranza possono essere raggiunte..." C. Dickens
  • In effetti anche le alghe sotto ai piedi. E la categoria delle situazioni incontrollabili. Non è una paura non riuscire a dormire se non sono coperta o con dei cuscini sopra vero? Meno male che quando ho letto la domanda ho pensato "io non ho moltissime paure". -.-
    "...il cammino di noi uomini presuppone mete che con la perseveranza possono essere raggiunte..." C. Dickens
  • Le alghe sottio i piedi possono nascondere pericoli nascosti, tipo enormi granchi...  :-S
    Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
  • biancabianca Post: 1,380
    Mi riconosco in alcune di quelle già scritte. L'odore di alcuni cibi (principalmente i mandarini) e lo sporco "organico". La polvere non mi dà fastidio, ma se c'è una piccolissima macchia di sugo o di altro sulla tovaglia, mi sento male. E anch'io, pur non essendo maniaca della pulizia (ho una casa "normale"), non riesco a sopportare lo sporco degli altri.
    Milano poi è divisa in zone bianche e zone nere, in quelle nere (poco sicure) non si va per nessun motivo al mondo ;-)).
  • MI sono resa conto di avere una fissa che in certi tratti può trasformarsi in una fobia:

    °Non sopporto che le persone tocchino o spostino i miei oggetti, qualunque essi siano, non per una forma di possessività quanto piuttosto di sofferenza 
    ° Non sono maniaca della pulizia ma esigo che la casa sia pulita, soprattutto il bagno che deve brillare di un bianco immacolato(peccato che sono troppo pigra per sforzarmi ulteriormente LOL)
    ° Ho la fobia dei peli degli animali, soprattutto quelli neri che danno un senso di sporco che mi fa diventare matta. Impazzisco se li trovo sui piatti,bicchieri, letto, vestiti..... purtroppo ci sono animali in casa.


    Nascere a mani vuote, morire a mani vuote. Ho contemplato la vita nella sua pienezza, a mani vuote. (Marlo Morgan) Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto. Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato. Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato. Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia. (Profezia degli indiani Cree)
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici