Salta il contenuto

quando un asperger si accorge di esserlo?

auroraaurora Post: 14
modificato marzo 2015 in Domande e risposte tra AS e NT
Ciao a tutti, sono capitata su questo sito cercando una spiegazione per il comportamento di un ragazzo. Cercheró di andare con ordine! Entrambi iscritti a matematica, l'ho visto la prima volta forse tre anni fa e non è piú andato via. Sempre in ritardo, perennemente scapigliato, seguivamo lo stesso corso ma non lo conoscevo. Poi ad un tratto è scomparso, per un annetto, per poi ricomparire un anno e mezzo fa, in ottobre. All'epoca lo guardavo di nascosto, studiavo i suoi atteggiamenti stravaganti, il suo modo di sedersi, il suo marcato accento romano così informale, mi sentivo un po' un'adolescente inebbetita davanti all'ignoto, attratta e impaurita allo stesso tempo. Sapevo che aveva qualcosa di diverso dal comune, una mente brillante, uno sguardo sveglio e avido di ricerca. Un mese per rivolgergli la parola, un altro per capire quello che mi diceva quando mi parlava, altrettanto per rispondergli frasi di senso compiuto. Non so con quale coraggio, dal tremare ogni volta che mi parlava, sono arrivata a convincerlo a partire con me!. Gennaio, a migliaia di chilometri da casa ...in compagnia di uno sconosciuto del quale non conoscevo neanche il nome! Dormimmo insieme, io che avevo immaginato chissà cosa, lui che si infagottó nel piumone e si addormentó! Lí ebbi un primo sentore (non il fatto che non mi sfioró minimamente!): voleva dormire con la luce accesa. Se non quella, mi disse, almeno la tv. Per riempire il silenzio? Allontanare l'imbarazzo? Dal non sapere nulla di lui, in un anno e mezzo sono riuscita a farmi strada, a tentoni, nelle sue ombre. Mi ha raccontato episodi passati importanti, qualcosa a proposito di un ricovero (scherza sul fatto che lo riinterneranno,è anche autoironico il ragazzo!), storie di famiglia disastrata, alcune sue paure, come l'evitare tassativamente di guardarsi allo specchio. Suona il pianoforte divinamente, sa tutto di tutto, conosce le costellazioni a menadito (una sera mi portò anche sul tetto, disse che doveva farmi vedere san pietro con il telescopio-oltre alle costellazioni trova pure er cupolone :-D), ha sempre la risposta pronta, ma non si avvicina mai. Non cerca un minimo di contatto fisico, non solo con me, evita gli abbracci della madre e degli amici. L'unica persona che gli ho visto addosso è la nipotina di un anno. Mi ha stregato, conosciuto lui tutti gli altri uomini del pianeta mi sono sembrati insignificanti. Gli ho scritto una lettera, a mano, quasi un anno fa, in cui gli spiegavo cosa significasse lui per me, ma non ho avuto risposta. Va avanti cosí da un anno, ogni tanto gli scrivo quello che sento, non ne abbiamo mai parlato di persona, lui non tocca l'argomento, io neanche. La paura di perdere la sintonia che si è creata finora con tanto sforzo mi attanaglia, così preferisco rimanere nel limbo. Ma sto diventando matta,vorrei capire se ci ho visto giusto, se c'è qualcosa che lo blocca che non riesce a gestire, o semplicemente non mi vuole. Sinceramente, non che io voglia illudermi, ma ci sono stati degli episodi lampanti in cui ho avuto conferma di questa sua situazione, non so se sia impaurito o altro, vi faccio un esempio, ma potrei farvene mille altri. Una sera edavamo d'accordo di vederci. Si fanno le 8, le 9, di lui nenche l'ombra. Alla fine mi scrive "sto andando a mangiare in tale posto". Mi manda l'indirizzo, ma non ti invita, devo immaginarlo. Arrivo lí, pensavo di trovarlo in compagnia. Invece era seduto da solo, con un calice di vino, che studiava topologia. Stessa cosa a capodanno:l'ho trovato a casa seduto davanti al camino con lo champagne in mano. Ho avuto tantissima pazienza,vi giuro. Un anno e mezzo di attesa non è poco,ma sembra che lui non abbia la concezione del tempo materiale. Pranza a orari improponibili, si addormenta alle 4 per svegliarsi alle 2 di pomeriggio, non rispetta le regole base della societá, non segue le circostanze. Non mi rifiuta, non mi allontana, non mi prende. Per capire quello che vuole devo andare a intuito o cavargli le parole di bocca. Un'impresa titanica per arrivare dove siamo ora, cerco sempre di essere il meno invadente possibile perchè altrimenti si chiude a riccio. Ne vale la pena, perchè è una persona brillante, unica per me, ma sto esaurendo le forze. Se solo mi dicesse come posso aiutarlo, se solo mi dicesse. A volte ho paura di aver frainteso tutto e che sia solo che non mi vuole. Ma uno si fa tremila km con una persona che non vuole? Non so se sia un asperger, non ne ho mai conosciuto uno, peró a intuito, mi sembra di averci visto dei tratti, magari voi potreste chiarirmi le idee. Se fosse cosí, non dico che avrei delle risposte, ma almeno aspettare avrebbe un senso.
Post edited by yugen on
KrigerinnePeregrinoTheda_Baravanessamaxwax67KolymaAndato_87
«1

Commenti

  • KrigerinneKrigerinne Post: 3,163
    Mmm... forse non lo fa né per difficoltà né per rifiuto. Semplicemente non sa che cosa vuoi.
    Te lo dico perché da quello che hai scritto io non ho capito che cosa tu ti aspetti da lui.
    Cosa dovrebbe fare di preciso? Mi sfugge.

    Ps: benvenuta! Bellissima esperienza :)
    ct87Andato_87
    Backend developer ~ Asperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea so I could walk right through it
  • zisczisc Post: 1,603
    non so che dirti un po gli assomiglio, ti posso alcune cose le avrei fatte anche io, ma non ho idea se le motivazioni possano essere le stesse, il fatto di non invitarti e dirti dove si trova, può voler dire che non se la sente di invitare, ma che lascia la scelta di andarlo a trovare, oppure te lo può dire solo per notifica.
  • zisczisc Post: 1,603
    se non si allontana, è rilassato può essere un via libera, spesso non so mai cosa fare, non so riconocere i segnali, per quanto riguarda il dormire, di primo acchito se una mi chiede dormiamo insieme, io intendo dormire...
    KrigerinnevanessaAndato_87
  • zisczisc Post: 1,603
    se si è fatto 3k di km, molto probabilmente gli interessi....
  • auroraaurora Post: 14
    @krigerinne già una risposta, negativa o positiva che sia,sarebbe qualcosa!
    @zisc secondo me hai colto nel segno: lui non prende posizione, lascia la scelta a me, sempre, per capire quello che vuole devo andare a tentoni
  • zisczisc Post: 1,603
    puo essere impaurito, intimidito o semplicemente sta cercando di capire come funziona la cosa, per quanto mi riguarda, io ho un approccio matematico in tutto quello che faccio...
    Peregrinoct87maxwax67
  • zisczisc Post: 1,603
    immagina di poter capire qualcosa solo quando ne hai un modello, immagina di dover fare un modello (in questo caso "alberi" con funzioni di probabilità (che non sai neanche definire)) è un lavoro enorme.
  • zisczisc Post: 1,603
    ad esempio a me piace una ragazza, ma mi sto comportando come lui (ma non mi sono avvicinato molto), perche non so cosa fare, non so capire le espressioni facciali, me la cavo male con il liguaggio, allora per evitare di fare danni osservo, spesso ho un atteggiamento oggettivo, che non rispecchia quello che vorrei.
    Krigerinnect87Riuy
  • auroraaurora Post: 14
    zisc ha detto:

    immagina di poter capire qualcosa solo quando ne hai un modello, immagina di dover fare un modello (in questo caso "alberi" con funzioni di probabilità (che non sai neanche definire)) è un lavoro enorme.

    Stai parlando dei grafi?
  • zisczisc Post: 1,603
    a me sarebbero utili le istruzioni, o dei riferimenti ad esse per capire come funziona la cosa, parlarne direttamente può funzionare, ma può essere dannatamente stressante, però forse se il livello di stress si mantiene sotto un valore di soglia, magari ne vale la pena.
  • zisczisc Post: 1,603
    ultima cosa, se ti costa molto presto finirai le energie, e una volta finite il rapporto potrebbe chiudersi, tanto vale (se vi è una fine sicura) fare un tentativo per sconguirarla...
  • zisczisc Post: 1,603
    scusa i molti commenti, spero di essere stato utile.
  • zisczisc Post: 1,603
    modificato marzo 2015
    si grafi... scusami.

    viene fuori una struttura incasinatissima...
  • auroraaurora Post: 14
    Quindi secondo te l'unica sarebbe aspettare che prenda dimestichezza con l'evoluzione in sè, cosí da lasciargli il suo spazio, i suoi tempi e i suoi "metodi"? Che mi dici della musica? Suonare per qualcuno coinvolge la sfera emotiva, crea intimitá. Non è contraddittorio?
  • auroraaurora Post: 14
    No zisc,grazie a te,sei stato molto utile, veramente :-) penso che questo forum possa aiutarmi a capirlo
  • zisczisc Post: 1,603
    ma magari i grafi possono essere la soluzione per parlarne...
  • zisczisc Post: 1,603
    aurora ha detto:

    Quindi secondo te l'unica sarebbe aspettare che prenda dimestichezza con l'evoluzione in sè, cosí da lasciargli il suo spazio, i suoi tempi e i suoi "metodi"? Che mi dici della musica? Suonare per qualcuno coinvolge la sfera emotiva, crea intimitá. Non è contraddittorio?

    non ho la soluzione...

    molte cose coinvolgono la sfera emotiva, tuttavia per me il problema è gestirla...

    non mi sembra contraddittorio, la musica può veicolare l'emotività tuttavia può essere di più facile gestione, poiché sai cosa fare, puo dare problemi nell'espressione della stessa, poiché non si può sapere come poi gestire il messaggio modulato attraverso di essa
    Krigerinne
  • zisczisc Post: 1,603
    modificato marzo 2015
    si può anche avere un modello coerente con la parte emotiva, come nei sistemi dimamici
  • zisczisc Post: 1,603
    qiando la parte emotiva diventa troppo influente il caos aumenta...
  • zisczisc Post: 1,603
    modificato marzo 2015
    già dimenticavo, il tempo per me è un problema, è quasi come se non esistesse...

    ci sono dei bei film tipo adam, beautiful mind.
  • auroraaurora Post: 14
    zisc ha detto:

    già dimenticavo, il tempo per me è un problema, è quasi come se non esistesse...

    ci sono dei bei film tipo adam, beautiful mind.




    Pensa che mi è iniziato a venire il dubbio che avesse qualche caratteristica dell'asperger proprio dopo aver visto adam! E la sua concezione del tempo è una delle motivazioni principali
  • zisczisc Post: 1,603
    allora se vedi beautiful mind noterai, molta più somiglianza, adam ne ho visto qualche pezzetto, ma non mi sembrava un matematico.

    invece l'altro film (che secondo me ha qualche problema di recitazione perché l'attore è bravo ma si vede secondo me che è non nd; la trama leggermente modificata rispetto alla storia originale), da proprio l'idea...
  • auroraaurora Post: 14
    No, era un ingegnere. Un po' fissato anche lui con l'astronomia però. A beautiful mind l'ho visto molto tempo fa e non lo ricordo bene, dovrei rivederlo.
  • zisczisc Post: 1,603
    appunto, ma gli ingegnieri non sono matematici....
    ct87
  • auroraaurora Post: 14
    Eh, lo so bene!!! :-)))))
  • KrigerinneKrigerinne Post: 3,163
    @zisc Perché tutti questi commenti? La prossima volta usa la funzionalità modifica se vuoi aggiungere delle info, grazie.

    Condivido quello che dice zisc aggiungendo che sono decisamente spiazzata perché non capisco come dovrebbe comportarsi.
    Forse tu ci stai provando, ma lui lo sa? (ipotesi)
    Ad esempio una volta io ho dormito con un amico in un letto matrimoniale... abbiamo dormito, non mi è minimamente saltato in mente di fare altro.
    Basta avere un letto in comune per copulare? :D
    Backend developer ~ Asperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea so I could walk right through it
  • auroraaurora Post: 14
    No no, certo che non basta, anche a me é capitato di dormire con amici, e abbiamo dormito! Ma lui sa quello che sento per lui, gli ho scritto una lettera in cui era espressamente specificato nei particolari :-D
  • KrigerinneKrigerinne Post: 3,163
    Capisco... In tal caso lascio la parola a chi ne capisce più di me perché se fossi in lui farei lo stesso, e non saprei neanche io dare consigli su come farmi conquistare.
    Backend developer ~ Asperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea so I could walk right through it
  • zisczisc Post: 1,603
    krigerinne scrivo da cellulare, era più comodo per me spezzare il discorso in piccoli post, chiedo scusa
  • Secondo me dovresti prendere l'iniziativa spesso, per capire cosa si aspetta dal contatto fisico (da quello che dici che ha dormito vicino a te vuol dire che non gli da fastidio); inizia a piccoli passi e insisti, prima una carezza sulla spalla, poi piano piano tutto il resto
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!