Salta il contenuto

Il trasferimento dei dati nella nuova versione del forum, per motivi di sicurezza ha richiesto un reset delle password.

Per accedere al proprio account richiedere una nuova password a questo link e seguire le istruzioni inviate via e-mail


Ipertimesia e ricordare le date della propria vita

fattore_afattore_a Post: 2,337
modificato maggio 2014 in 2E - Due volte eccezionali
Scopro esserci una parola per descrivere il mio continuo rimandare la mente indietro nelle date e ricordare cosa stessi facendo 1, 5, 10 e oltre anni fa; oppure, ricercare il mio primo ricordo, che per ora colloco al 23/11/1980.
Chi mi conosce mi "usa" come memoria storica e associando alla data il giorno avevamo scoperto un baco nel cellulare di un nostro compagno di studi (13 anni fa, non c'erano gli smartphone).
Vi riporto il link su Wikipedia http://it.m.wikipedia.org/wiki/Ipertimesia dove ne parlano associando l'ipertimesia al disturbo ossessivo compulsivo.
La cosa mi pare interessante. Pareri, esperienze, racconti da parte vostra mi farebbero estremo piacere. Grazie.
Post edited by Andato_Sim on
mareaditerraCharade
«1345

Commenti

  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    Sì, anche io sono ipertimesica. E poichè il mio passato è angosciante e traumatico, la cosa non gioca a mio favore.
    kachina
  • Eric87Eric87 Post: 275
    Che figo! Non credevo esistesse questa "tipologia" di memoria..

    Io invece ho una memoria piu che altro sui numeri e eidetica-random.. nel senso che a volte funziona ed altre no..

    Ma la mia memoria storica non esiste..

    Io non ricordo quasi nulla fino alla seconda superiore...

    sotto i 5 anni
    - un pianto all'asilo ed uno a casa
    - il profumo delle mattine d'estate
    - uno dei miei gatti

    fino ai 10
    - il primo giorno di scuola 
    - qualche pomeriggio passato a casa a giocare
    - la classe della seconda elementare

    alle medie
    - il primo giorno di scuola
    - le botte che ho preso dai compagni
    - le botte che ho dato ai compagni (molte meno)
    - le punizioni impartitemi dai miei

    fino alla terza superiore
    - un interrogazione di chimica
    - studiare con i compagni
    - il viso del prof di fisica (aveva un naso lungo una spanna)

    dalla terza superiore in poi
    - quasi tutto.. non ho problemi a ricordare volti, eventi, profumi, ecc ecc..


    Avete un idea di cosa possa causare tutto cio?

    forse ho voluto rimuovere?
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Vi ringrazio! Sappiate che nei prossimi anni ripenserò ad oggi, a questa discussione e al vostro contributo.
    Il richiamo alle date me lo faceva notare un mio zio il 26/12/1996, giornata particolarmente fredda e ventosa.

    Ora vi chiedo altre due cose.

    Oltre alle date, riconoscete di avere anche atteggiamenti riconducibili al disturbo ossessivo compulsivo?
    Nel mio caso, credo di sì; per esempio, come elencavo altrove qui, farmi il segno della croce dopo lo sciacquone (ma non se uso il bagno di casa mia), non premo il tasto 3 dell'autoradio per paura di..., voltarmi sempre da destra a sinistra ecc.
    Anche io ho ricordi brutti che fanno male e dei ricordi belli provo tanta nostalgia; quindi, sono spesso perso nei miei pensieri.

    Riuscite a programmare il futuro? Per me è difficile, complice la precaria situazione lavorativa e i pochi stimoli. Ricordo come ero contento il 10/03/2010: un periodo blu, ma aver deciso di comprare il biglietto per il concerto di Mika (allora non così popolare come oggi e infatti c'era poca gente) mi faceva vedere un po' di luce, almeno fino a luglio.

    Grazie.
  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    Da bambina e da adolescente soffrivo di disturbo ossessivo compulsivo, che è andato scemando negli anni, anche se ancora oggi in alcune cose sono un po ossessiva.
    Mi riesce molto difficile programmare il futuro per gli stessi problemi che hai scritto e perchè ho una serie di malattie fisiche che mi costringono a non poter fare dei gran progetti a lungo termine.
  • Interessante,non sapevo che avesse un nome. Anche io vedo il mio passato come una linea del tempo di quelle che si facevano a scuola,con gli anni e i mesi riportati in modo chiaro. In famiglia capita che mi chiedano in che anno é successa una determinata cosa. Mio papà é come me,e mia nonna paterna anche. Una fiera stirpe di ND ipertimesici :-)
    Andato_87
    Oh, how I wish for soothing rain all I wish is to dream again
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Solo io non mi ricordo neanche quel che è successo ieri? XD

    Che dire, somma invidia per la vostra memoria :)
    _rdn_
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Altra domanda: avete buona memoria solo per le date della vostra vita o anche per altre cose (numeri di telefono a prima vista, gioco memory, sequenze di dati, studio ecc.)?

    Per esempio, la stessa abilità nel ricordare le mie date non ce l'ho per le date storiche, un po' perché non mi piace studiare, un po' per pigrizia. Non mi piace giocare a memory (quel gioco di abbinamento di carte in paia di figure uguali) e mi provoca il mal di stomaco.

    Quando collocate il vostro primo ricordo e quanti anni avevate? Io, ad esempio, con sicurezza al 23/11/1980 e avevo quasi 23 mesi; poi ricordo bene il viaggio verso per il funerale di mio nonno nel marzo del 1981 e altri episodi di cui, però, non ho la data.
    Andato_87AliceinW
  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    Un tempo anche io avevo una memoria fervida, riuscivo a memorizzare molti dati senza grande sforzo (all'esame di botanica farmaceutica all'università memorizzai in tempi record il nome botanico, le caratteristiche e i principi attivi di un centinaio di piante medicinali). Ma da quando mi sono ammalata di questa grave malattia autoimmune che ha preso anche il sistema nervoso centrale, la mia capacità di memorizzare è stata parecchio compromessa e dai test neurocognitivi risulta giusto nella norma (per fortuna).
    La memoria a lungo termine però non è stata intaccata.
    Andato_87
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    @Eric87 ho lo stesso tuo problema della rimozione, ho un’ottima memoria per le date, ma solo quelle che mi sono rimaste impresse, ho iniziato a ricordare “seriamente” dopo i 15 o 16 anni e ricordo qualcosa di quando ne avevo 11. Sarebbe troppo bello per me avere ricordi nitidi della mia infanzia, mi servirebbe per non commettere gli stessi errori, e quindi, avere una vita più dignitosa e responsabile. Invidio chi ha ricordi di quando era piccolissimo, come fate?
  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    Secondo me non c'è una tecnica particolare. Ti posso solo dire che anche io fino a 18 anni non ricordavo quasi nulla da 7-8 anni in giù. E il motivo era che dai 3 agli 8 anni avevo subito traumi molto gravi per cui avevo rimosso tutto per non ricordare. In seguito sono accaduti fatti che mi hanno concesso a poco a poco di ricordare e un tipo particolare di analisi mi ha dato la possibilità di ricostruire in buona parte cosa era successo.
    Ma non voglio dire con questo che tutti coloro che non ricordano hanno pesanti scheletri negli armadi.
    Andato_87kachina
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato aprile 2014
    Considerate che la prima diagnosi di autismo l’ho avuta a 3 anni, quando ancora non parlavo, ho iniziato a parlare a 4 anni e mezzo, forse a 5, a quanto pare piangevo molto, chissà cosa mi avranno fatto per cercare di guarirmi.
    Considerate pure che non dormivo se non due ore o tre fino a 10 anni circa, mentre fino a 17 o 18 anni soffrivo periodicamente di insonnia iniziale (difficoltà ad addormentarmi), e si sa che un buon sonno è il miglior alleato della memoria e della stabilità mentale.
  • vanessavanessa Post: 1,163
    Ho una buona memoria storica anche di fatti reletivi alla prima infanzia in quel caso sono immagini mi ricordo che età avevo ma purtroppo non le date precise
    kachina
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato aprile 2014
    ripeto.. come fate? XD
    io i fatti li dimentico facilmente e ricordo solo i numeri...

    Tornando alle date, mi piace molto il concetto di linea temporale che esprime @TormalinaNera.

    Nel mio caso la linea è particolare, ormai ho suddiviso la mia vita in quattro cicli:

    1987-1999: infanzia, ciclo del quale non ricordo assolutamente nulla, se non piccolissimi frammenti, ricordo qualcosa solo grazie alle foto, che però non mi trasmettono emozioni, addirittura non le sento mie. La fase si conclude dopo un maltrattamento da parte di teppisti, che mi ha spinto a stare da solo in casa tutti i giorni, abitudine che tuttora conservo.
    1999-2004: adolescenza, isolamento voluto, finta ribellione, conflitto con me stesso, ciclo di cui ricordo poco, in particolare i problemi avuti a scuola. Questa fase culmina con la mia bocciatura al terzo superiore, ufficialmente “per cattiva condotta” (in realtà è una storia lunga), dopo la quale iniziai a studiare bene e prendere ottimi voti.
    2004-2009: ciclo dell'amore ossessivo per la scuola, del diploma e del post-diploma, ma soprattutto della finta realizzazione. Di questo ciclo fanno parte la morte di mio padre (2005) e il mio diploma (2007). Ho collocato la sua fine nel 2009, dopo aver avuto internet.
    2009-oggi: la mia fase attuale, la fase della consapevolezza: grazie a internet ho aperto gli occhi su molte cose e ho imparato a interagire più o meno come volevo, anche se i problemi continuano, e sono anche gravi.
    Sento di essere cambiato molto dal 2009 ad oggi e che questo ciclo di vita sia stato fruttuoso per la mia mente, ringrazio internet per il mio arricchimento interiore, altro che scuola!
    Finalmente so cosa sono e mi rendo conto di cosa faccio, prima del 2009 ero solo un automa radiocomandato. Mi piacerebbe tanto tornare indietro nel tempo nella fase 2004-2009 con la consapevolezza che ho oggi nel 2014.

    Spero di poter inserire al più presto un quinto ciclo, quella del lavoro, della responsabilità, della realizzazione personale, di una nuova vita. E quindi, di un nuovo ulteriore arricchimento.

    Ci sono date che ricordo molto bene, ne cito alcune, a titolo esemplificativo e personale.
    Notare che molte date, anche quelle di una certa importanta, non sanciscono la fine di un ciclo.
    Laddove non ricordo il giorno, non lo scrivo.

    17 luglio 1999: Vengo malmenato da un gruppo di ragazzi a cui, ingenuamente, mi avvicinavo spesso durante quell'estate, in una strada della mia città. Dopo questa esperienza, decido di passare i pomeriggi da solo a casa.
    marzo 2000: Mio padre mi punisce staccando le spine di tutti i tre televisori di casa, io non osavo avvicinarmi e quel giorno ho vissuto un clima di terrore che avrei preferito essere a scuola per tutta la giornata. Non ricordo il motivo della punizione, io le ritenevo e le ritengo ingiuste.
    marzo 2001: Terza media, sono vittima di una serie di atti di bullismo, l’ultimo dei quali mi blocca per terra, dolorante, per un quarto d’ora (detto volgarmente, ho avuto un calcio nelle palle). Se ripenso a quel fatto mi viene una rabbia da pena capitale.
    25 settembre 2002: Scrivo sul mio banco di scuola una parolaccia contro la prof di diritto di quell’anno, qualcuno si accorge e mi rimprovera. Non ricordo quel fatto “emotivamente”, all’epoca non avevo spirito ribelle, fu un caso isolato e, probabilmente, “reazionario”.
    Una data insignificante, che ricordo solo perché all’epoca non dicevo parolacce.
    22 giugno 2004: Arriva la notizia della mia unica bocciatura scolastica.
    Casualmente è lo stesso giorno in cui l’Italia viene eliminata dagli Europei di Calcio 2004 dopo il 2-2 tra Svezia e Danimarca (ricordo anche questo).
    Notte tra il 24 e il 25 luglio 2004: Il mio peggior attacco di insonnia nella storia da quando ho iniziato a ricordare. Ero tesissimo, camminavo da una parte all’altra in casa e svegliavo di continuo i miei genitori. Durante la giornata del 25 ero schizzatissimo. Ho avuto altre notti simili negli anni precedenti e seguenti, ma quella notte la considero peggiore, e oggi non ricordo il perché. Essendo estate, faceva molto caldo, ma non credo sia stato quello il motivo della mia agitazione.
    22 ottobre 2004: Uno dei pochi meltdown che ricordo bene ancora oggi, durante il quale spaccai il vetro di una porta di casa mia. Non chiedetemi il motivo, all’epoca ero molto schizzato e comunque quando ho un meltdown, nel 90% dei casi non ne ricordo il motivo.
    15 maggio 2005: Altro meltdown, forse l’ennesima punizione di mio padre, non ricordo altro.
    24 settembre 2005: La festa dei miei 18 anni, una delle poche cose “normali” fatte in vita mia, mi divertii molto, mma se fosse per me non la rifarei.
    8 dicembre 2005: Morte di mio padre. Finalmente. O almeno così la pensavo in quel momento. Ovviamente non dissi a nessuno quanto ero contento e finsi di star male come tutti.
    4 giugno 2007: Diplomato con 91 su 100. La ritengo una soddisfazione. Faccio il più grande errore della mia vita: mi chiudo “a riccio”, mi ritiro, mi prendo un anno sabbatico, che diventano due, tre, quattro… fino alla condizione attuale di nullafacenza! Se avessi già avuto internet all’epoca, oggi sarei un’altra persona, più consapevole.
    3 novembre 2008: internet arriva per la prima volta a casa mia, ora non ho voglia di scrivere ciò che provai.
    9 gennaio 2009: Creo il mio primo profilo elettronico con cui interagire con gli altri, mi iscrivo su Yahoo!Answers. Ovviamente farò tanti errori, avrò tante delusioni, piangerò per un nonnulla ecc. ecc.
    13 dicembre 2011: mi iscrivo su Spazio Asperger, casualmente è anche il giorno dell'inaugurazione ufficiale del forum.
    Cavolo quanto ho scritto!!! Non ho voglia di dilungarmi ulteriormente....

    Avrei altre date da ricordare, non ho voglia di continuare questo flashback, se penso al passato sto male, forse oggi non sono così imprigionato rispetto a tanti anni fa.
    E un domani avrò il coraggio di osare ancora di più, così potrò finalmente essere me stesso!
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Neanche io ho una tecnica particolare. Ormai è consuetudine ogni giorno ricordare: per esempio, il 02/04/1998 pioveva, giovedì, test di fisica (andato male); 02/04/1997 sole ma io con la febbre. Non li ricordo tutti, ho una vita piuttosto monotona.
    Ho delle date di riferimento, come i punti di ripristino nel computer, e da quelli mi muovo avanti o indietro.
    Grazie a tutti per il contributo.
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato aprile 2014
    Io ricordo le date proprio perché ho avuto una vita monotona, e quindi anche le cose un po’ stupide mi sembrano di vitale importanza. Ma non riesco a ricordare quel giorno in cui andai a scuola nonostante la febbre a 38, non mi interessa ricordarlo, so solo che era il 2006, perché il libretto delle assenze del 4° superiore rimase integro, e anche il registro di classe di quell’anno indicò, accanto al mio cognome, “0 assenze”.
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato aprile 2014
    A proposito di computer, ricordo le tante volte in cui ho dovuto portarlo a riparare:
    dicembre 2008, giugno 2009, dicembre 2009, dicembre 2010 e gennaio 2011.
    Il punto di ripristino del mio pc è attualmente il 13 dicembre 2010, il guasto di gennaio 2011 fu dovuto forse a un corto circuito. Per ricordarmi di giugno 2009, ho pensato alla morte di Michael Jackson: in quelle giornate mio fratello era partito con i miei zii per un mese ed io ero ancora più annoiato del solito, non avendo internet e non uscendo di casa, passai quei pomeriggi davanti a una tv che già non mi piaceva più, ed MTV ovviamente trasmetteva solo i video di Michael Jackson, che non mi è mai piaciuto come artista. Immaginate un po’ cosa provavo.
    Ricordo con positività la vacanza dal 4 all'11 agosto 2012.
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Quante date, @A87. Vedi che è contagioso? ;)
    riesco più o meno a ricordare cosa stessi facendo nelle tue stesse date.
    Anche io ho avuto periodi di chiusura a riccio e forse anche in quest'ultimo anno mi sto chiudendo
  • Io non ricordo le date o perlomeno non il giorno esatto , ma credo  di aver parecchi ricordi della mia infanzia. Credo il primo si collochi sotto l'anno di vita. Poi mi rendo conto che ho memorizzato tutti gli eventi fondamentali che riguardano il cosa si possa fare o cosa invece no.

  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    Wow! Sotto l’anno di vita! Per me è una capacità sovrannaturale. Ma secondo me, molti ricordi che abbiamo non sono veri al 100% ma diluiti con ciò che crediamo di ricordare.
    kachinaWhoami
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    La pensavo anch'io come te, @A87, fino a quando poche settimane fa ho ritrovato delle foto, appunto del 23/11/1980. Nella foto ero vicino a una mia cugina molto più grande di me. Vedendo la foto, ho ricordato che pochi minuti prima, all'arrivo della cugina e degli zii per il compleanno di mia sorella, avevo cominciato a piangere e la cugina mi aveva abbracciato; piangendo avevo bagnato di lacrime il suo giaccone blu.
    Il ritrovamento della foto mi ha permesso di collocare quel ricordo come il primo con data certa e non il funerale di mio nonno, avvenuto qualche mese dopo. Avevo 23 mesi.
    È tutto dentro nella testa, basta cercare.
  • Lycium_bLycium_b Post: 1,868
    Io ricordo bene gli avvenimenti, in alcuni casi con la stessa precisione con cui ricordo i giorni appena passati, ma le date difficilmente le ricordo.
    kachina
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    Anche a me le foto aiutano, se non fosse per quelle, pensarei di aver perso completamente la memoria. Attualmente conservo foto di quando ero piccolo e anche un diario scolastico del 2005, che un giorno di questi rileggerò.
  • aspirinaaspirina Post: 3,054
    Anche a me le foto aiutano, se non fosse per quelle, pensarei di aver perso completamente la memoria. Attualmente conservo foto di quando ero piccolo e anche un diario scolastico del 2005, che un giorno di questi rileggerò.
    A87, ho quotato questo tuo ultimo post perché quello delle date è tremendo perfino per me che non le ho vissute.
    Quindi ti sei iscritto il primo giorno del forum?
    Perdiana, sei uno dei padri fondatori!
    Mi tolgo il cappello!

    >:D<
    aspy
    Andato_87
    Alla fin fine, amici, ecco la verità: è tutta una supercazzola
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    13.12.11 è il primo giorno ufficiale del forum, il giorno dell'inaugurazione, ma il sito era on line da novembre 2011 o forse anche da prima
    @wolfgang può confermare e precisare, mi sa che c'erano già anche @Tsukimi e @Krigerinne.
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    Quel giorno (13/12/2011) ricevevo un plico dall'Inghilterra.
    @A87 proprio uno dei primi
  • Andato_SimAndato_Sim Post: 2,046
    13.12.11 è una sequenza interessantissima.
    Io Vorrei sapere se è stato aperto appositamente quel giorno, il Forum. Ed è anche Santa Lucia.
    Scusate il fuori tema. Questa discussione è interessante ma devo riordinare le idee, prima.
    Ma non ho resistito al 13.12.11. E' una cosa così forte, per me. Ciao. Grazie. Simone
    Andato_87
    Tutto ciò IO penso (e scrivo).
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    È vero, è una data particolare!
    La prima (e unica) volta che ho ricevuto un regalo per Santa Lucia è stato il 13/12/1984 quando le maestre ci hanno fatto trovare nel ripiano sotto al banco un libricino sui cani. Nel 1995, invece, ero a teatro a vedere "Il giardino dei ciliegi" e in serata nevicava.
  • KrigerinneKrigerinne Post: 3,163
    Oddio no io non ricordo niente di tutto ciò. E non posso neanche confermare robe perché 2011 o 2009 non fa differenza. Non mi ricordo neanche fatti accaduti poco fa. I miei cugini mi dicono "ti ricordi quando eravamo piccoli e quella volta è successo che..." e io sempre "no, non me lo ricordo".
    Andato_87
    Backend developer ~ Asperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea so I could walk right through it
  • Non sapevo avesse un nome questa cosa, comunque io sono registratore vivente: ricordo date, comprese le ore di quasi tutti gli eventi anche di minima rilevanza, che mi possano riguadare. Quasi tutti come se fossero accaduto ieri.
  • fattore_afattore_a Post: 2,337
    @EglantinePrice e posso chiederti come richiami alla mente i ricordi?
    A me capita partendo da uno stimolo, un'impressione o uno scorcio che mi rimanda a un evento del passato.
    Oppure, se vedo una data mi chiedo cosa stessi facendo quel giorno.
    Cercando su Google, tra i risultati si trovano link ad articoli recenti pubblicati dai principali quotidiani: riportano qualche riga anche in associazione a un film.
Accedi oppure Registrati per commentare.