Salta il contenuto

otto anni...

24

Commenti

  • asia1234asia1234 Post: 260
    @Marcof sono esattamente della tua stessa idea .. il problema se presente in una famiglia attenta al benessere dei figli si affronta nel modo più giusto .. la famiglia e fondamentale .. come la sensibilità verso gli altri e l accettazione di un figlio che è sempre e cmq diverso da noi .. ovviamente questo discorso lo faccio parlando del mio caso è di me stessa e di mia figlia .. l autismo non è solo uno .. c'è tanto e tanto da conoscere. . .. ma purtroppo è su questo condivido il pensiero di @Sophia se io stessa dicessi al mondo che mia figlia e autistica tutti la guarderebbero in modo diverso.. e questa la verità ... E non è il fatto di nascondere per vergogna ma perché le persone sono ignoranti e l ignoranza uccide.. io lo ero moltissimo o .. quando mi è stato detto autismo ho immaginato l unico autismo che conoscevo e i primi due mesi piangevo giorno e e notte .. AUTISMO significa tutto e significa niente .. significa bene e significa male .. significa funzionante e non funzionante .. significa cognitivo nella norma come grave ritardo mentale... E questo che contesto ... E lo farò finché avrò vita ... Una diagnosi di AUTISMO va spiegata ... Ma soprattutto emessa se c'è un reale bisogno .. scusatemi se sono così arrabbiata... Ma le mamme mi capiranno....
    itDomitillamamma_francescaSophiaMarco75
  • SophiaSophia Post: 5,904
    @it guarda se ti possono essere utili.

    Questo è l'articolo che ti dicevo di Attwood
    Si deve spiegare la sindrome di Asperger?

    Qui trovi un articolo del libro di T. Attwood e C. Gray, curato da D. Moscone
    Gli devo dire che è Asperger?

    Qui una recensione del libro:


    it
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • itit Post: 536
    strade bloccate  (neve), niente visita

    (mi hanno detto che se ci fosse anche una diagnosi positiva
    rimarrebbe privata, nessuno può vederla.

    solo i genitori possono renderla ad una commissione per fare domanda di invalidità, 104, ecc...


    ...non è il mio caso, nemmeno mi è mai passato per la testa...

    voglio solo capire i perchè...)
    Domitillaclalui
  • LinnaLinna Post: 373
    Scusate forse vado of topic,ma mi potete spiegare come siete riusciti a far fingere a vostri figli di essere non asperger.Un vostro consiglio. Tutto qui.Fin ora io credevo che forse è una condizione per essere se stessi.
    Che non è una malattia che poi prendere una pasticca e poi guarisci. Perché anche io pensavo al inizio che crescerà che passerà. Finché non è rimasto solo e incompreso.Perche non è uno stupido.Perche prima o poi accadrà. Che capirà che e diverso.Per quanto lo puoi proteggere ,prima o poi dovrà fare conti.Mio figlio è un autistico
    E io sono fiera di lui.Con una diagnosi precoce poi capire quello che può fare e dove va aiutato. E proprio per questo bisogna fare.Prima di tutto per aiutare. Se io sua madre gli voglio bene così come e ,gli altri anche li vorranno bene. Io gli sto dicendo tutti giorni che e bravo quando si impegna e che debbe un può migliorare quando si sbaglia. Ma non voglio che cambia,Perché è unico e ha tutto il diritto di essere.E se qualcuno non può capire,per pregiudizi o perché si sente di essere superiore,pazienza,Mi dispiace per loro.Non valga la pena sprecare tempo per loro.E proprio questo che sto a insegnare a mio figlio. Di rispetarsi per quello che è.Altrimenti inutile.
    itrondinella61damySolearabafenice83
  • MarkovMarkov Post: 10,877
    Penso che in passato, e anche ora quando non si è consapevoli, la domanda del "perché son diverso" se la siano fatta tutti. Ma per quelli lievi dov'è finita bene la risposta è stata sicuramente del tipo: "Non so fare questo ma so fare bene quest'altro". "Non ho amici ma prendo 10 a scuola"... e varie sfumature del genere. Per quelli dove poteva funzionare ha funzionato. Per quelli dove non poteva funzionare è finita male. :)
    mammaconfusa80DomitillaAmelie
  • LinnaLinna Post: 373
    Vedi Marcof finché io saro in disparte con sorriso stampato sulla faccia "va tutto bene ",le cose andranno sempre così, cioè male.Non è come pensi tu.Non è stato mai facile. E che mi sono stufata essere una aliena al confronto tra altri genitori. Dovevo spiegare cose sindrome di Asperger o autismo lieve.Dovevo spiegare ai familiari,ai professori.E prima di tutto ai mio figlio che non è facile. Toccava me far funzionare. Mio figlio non prende 10.Prende 7.Ma facciamo compiti insieme. Con tutta collaborazione della scuola. Ciò finalmente niente bulli.Finalmente so cosa succede a scuola. Che cosa studia,perché prima non scriveva compiti assegnati.Una volta che ha capito che si può fare gli fa.Anche con mia supervisione perché gli viene difficile organizzarsi e concentrarsi.Non viene regalato niente.E ha trovato amici.Non sta più tutto il tempo da solo.Io voglio dire soltanto che non sono tutti uguali. Si trovano anche persone per bene. Persone sensibili,perché nessuno non è perfetto. E più di nascondere bisogna divulgare. A proposito tutto cominciato a 8 anni.Mi sa che vado in off topic.Scusate
    rondinella61damySole
  • asia1234asia1234 Post: 260
    @Linna sei una splendida mamma .
    E hai fatto tutto ciò che reputavi giusto . Purtroppo c'è solo un punto che non condivido in pieno ... È giusto fare queste supervisioni seguirlo e tutto il resto .. dall' altra parte però penso che c'è un mondo nel quale tu magari non ci sarai e tuo figlio dovrà cavarsela da solo ... Divulgare per cultura e molto utile ma divulgare a finché l ambiente si adatti al proprio figlio lo trovo sbagliato. Sarà sempre lui che dovrà adattarsi al mondo se vorrà farcela ... Mai il contrario .. purtroppo viviamo in un mondo fatto è pensato da nt e per nt ... Un nd avrà difficoltà ad adattarsi ma farcela o non farcela sta proprio qui ... Rimanere se stessi pur adattandosi alle regole sociali ... Ma questo vale credimi anche per molti nt ... E devo essere sincera la difficoltà di un figlio indipendentemente da una diagnosi una mamma attenta la conosce e cerca di fornire al figlio gli strumenti per leggere il mondo .. e molto difficile dare al mondo gli strumenti per leggere il figlio ......... Personalmente se non fosse necessario non daro il sostegno a mia figlia a scuola ... Nn dirò al mondo che è autistica ... E ancora non lo dirò a lei a finché diventi un alibi...... Per finire non avrei voluto saperlo neanche io ...... Avrei voluto vivere la mia vita con mia figlia giorni per giorno e come tutte le mamme sostenuto e aiutato mia figlia nelle sue difficoltà come ad esempio la logopedia ... Però davvero non mi sento di dire o pensare che tu possa sbagliare .. trovo bellissimo che una mamma sia così attenta. Ognuna di noi la vive diversamente .
    DomitillaAmelie
  • LinnaLinna Post: 373
    Asia vedi noi abbiamo tutti le nostre esperienze
    Tu te la sei accorta quando tua figlia era in asilo.Io quando nelle medie. E molto diverso.Ogni genitore sapia meglio cosa è giusto per propri figli.Se la mia n/p.mi faceva una diagnosi quando era in asilo o almeno un accenno anche io potevo fare di più.Anche io farei del tutto per non ritrovarsi alle superiori con sostegno. Ma lei ha detto che noi non mettiamo "etichette ".che lo vede un po' pigro e svogliato. Facciamo un po' di logopedia e psicomotricita e passa tutto. E dopo io mi sono ritrovata con un figlio chiuso dentro casa da solo e depresso.Mi sa che inutile a spiegare ,solo a chi ha vissuto può capire.Quando un adolescente non sa che cosa gli succede capisce che diverso,crede di essere pazzo non è un alibi se gli spieghi ce cosa ha.Neanche io grido a tutti che autistico ,solo chi lo deve sapere ,dove ce necessità. Voglio che mio figlio cresce sereno.Si accetta per quello che e,impara gestire sue debolezze e sfrutta punti di forza.E purtroppo logopedia qui non ci aiuta più.Io non voglio contraddire nessuno ,solo che se avessi fatto diagnosi a 3,4 anni.Se al momento sapessi di più sul autismo lieve ,potrei fare di più.Non voglio dare nessun consiglio a nessuno. Solo che a me è andata così.
    claluiitdamyAmeliemammaconfusa80
  • asia1234asia1234 Post: 260
    Certo .. capisco perfettamente il tuo punto di vista ... Ognuno di noi la vive in modo diverso .. sarà perché ho visto problemi molto simile anche in persone decisamente nt ... E allora per me il fatto di essere nt o nd non faccia tutta questa differenza .. cmq io non mi sono mai accorta di nulla .. noi abbiamo iniziato Solto con un controllo foniatrico.. da lì è iniziato l iter ... In bocca al lupo per tutto. Ogni scelta fatta da un genitore resta sempre sensata ...
  • KisegeliKisegeli Post: 18
    Io sin dalle elementari mi accorsi di essere diversa, una cosa che non sopportavo di me era la mia iper sensibilità. Piangevo per un niente.. invidiavo una mia amichetta che aveva i condotti lacrimali bloccati. (si dice cosi?). Un giorno vidi al tg un servizio in cui si parlava di autismo e chiamai mia madre.. lei mi disse "ma che stai scherzando? tu sei normale".. tirai un sospiro di sollievo. Io penso che se da piccola avessi saputo di essere nd la mia autostima sarebbe crollata del tutto. Ti ho detto questo perché io penso che se il tuo bimbo non ha grossi problemi, potresti risparmiargli questi esami dal npi. Pero sei la sua mamma e tu sola sai cosa è meglio per lui e per tutti voi..
    itasia1234
  • LinnaLinna Post: 373
    Ciao.Kisegeli.Grazie.Ma non ho capito se sei nd diagnosticata o No?
  • KisegeliKisegeli Post: 18
    modificato marzo 2018
    no non sono diagnosticata..ho fatto il quiz e risulto neuro diversa. Ho dato un nome alle mie "stranezze" leggendo le storie degli utenti di questo forum in cui mi rivedevo. Sicuramente è lieve.. ma ho superato le mie difficoltà da sola.. ho imparato ad adeguarmi al mondo.
    asia1234
  • asia1234asia1234 Post: 260
    @Kisegeli posso chiederti quanti anni hai ? E come eri da piccola ?io ho una figlia femmina e le è stato diagnosticato un autismo lieve .. avrei davvero tanto piacere a sentire un po' di te.. so che poi ogni caso è diverso pero mi piacerebbe sentire esperienze di altre donne nello spettro ..

  • KisegeliKisegeli Post: 18
    Ho 32 anni. Mia madre mi ha raccontato che ho iniziato a camminare e parlare prestissimo. Da piccola ero una bimba molto sensibile, piangevo per rabbia, tristezza, perché avevo dimenticato una parola che dovevo scrivere.. piangevo per tutto. Mi perdevo nei miei pensieri e lo faccio tutt'ora.. quando penso e qualcuno mi parla, posso anche guardarlo negli occhi, rispondere si e non aver capito niente di ciò che ha detto, questo è uno dei motivi per cui io e mio marito bisticciamo. Ricordo che mettevo in linea le matite, mi piaceva tanto mi rilassava. Potevo stare ore con le mani sotto l acqua mentre scorreva, ma l acqua in faccia non la sopportavo, non mi piaceva quando mia madre mi lavava i capelli. Avevo scarso senso dell orientamento e tutt'oggi sono costretta a fare le solite strade altrimenti mi perdo. Avevo i miei schemi mentali.. ad esempio se di una pagina o di un libro non capivo l inizio non proseguivo. Avevo poche amiche, preferivo quelle pacate come me. Non amavo i gruppi.. anche il lavoro di gruppo a scuola non mi piaceva, non mi fidavo degli altri, dovevo controllare tutto io, però lo facevo. Non sono mai stata una cima alle elementari e alle medie, ma alle superiori si.. ero una delle prime. L'università l ho lasciata, pochi esami con 28 e 30 ma economia non mi interessava e studiavo svogliatamente, impiegavo troppo tempo perché non mi piaceva. Sin da piccola avevo una pessima memoria e ancora adesso.. ma è un problema di famiglia.. mia cugina è un bravissimo medico ma è costretta a scriversi tutto. Da ragazzina certe volte avevo difficoltà a capire le seconde intenzioni degli altri, ero ingenua.. Però non ho mai avuto grosse difficoltà nel rapportarmi agli altri, pensa che ho fatto anche l'animatrice in un villaggio turistico; ero e sono ansiosa ma cerco di controllarmi. Non pensare che io sia una persona triste.. nella vita ho avuto queste difficoltà, ma non sapendo di essere nd, dicevo a me stessa che non ero perfetta e ho imparato ad accettarmi per quella che sono.. al di fuori sono una persona normalissima, socievole.. forse non troppo simpatica.. ma ci provo dai :):):)
  • KisegeliKisegeli Post: 18
    Ho avuto problemi di bullismo a scuola ma sapevo difendermi.. verbalmente e non solo :) ecco perché ti dicevo ho imparato ad adeguarmi al mondo ☺
  • sunskysunsky Post: 249
    asia1234 ha detto:

    @Marcof sono esattamente della tua stessa idea .. il problema se presente in una famiglia attenta al benessere dei figli si affronta nel modo più giusto .. la famiglia e fondamentale .. come la sensibilità verso gli altri e l accettazione di un figlio che è sempre e cmq diverso da noi .. ovviamente questo discorso lo faccio parlando del mio caso è di me stessa e di mia figlia .. l autismo non è solo uno .. c'è tanto e tanto da conoscere. . .. ma purtroppo è su questo condivido il pensiero di @Sophia se io stessa dicessi al mondo che mia figlia e autistica tutti la guarderebbero in modo diverso.. e questa la verità ... E non è il fatto di nascondere per vergogna ma perché le persone sono ignoranti e l ignoranza uccide.. io lo ero moltissimo o .. quando mi è stato detto autismo ho immaginato l unico autismo che conoscevo e i primi due mesi piangevo giorno e e notte .. AUTISMO significa tutto e significa niente .. significa bene e significa male .. significa funzionante e non funzionante .. significa cognitivo nella norma come grave ritardo mentale... E questo che contesto ... E lo farò finché avrò vita ... Una diagnosi di AUTISMO va spiegata ... Ma soprattutto emessa se c'è un reale bisogno .. scusatemi se sono così arrabbiata... Ma le mamme mi capiranno....

    Non toglierei una virgola a questo che hai scritto. È come dire ad uno che ha la tosse che ha la tubercolosi, è come dire ad uno che fa gli occhiali che soffre di cecità. Assurdo...e nel frattempo gettano famiglie e tutto quello che ruota intorno in una profonda disperazione.
  • itit Post: 536
    io non provo disperazione...
    (avrei altro per cui disperarmi)

    domani andiamo,
    vedremo cosa diranno..
    buona serata a voi e grazie:)
    DomitillaLinnamandragola77OrsoX2Amelie
  • SophiaSophia Post: 5,904
    @it tienici aggiornati.
    Buona serata a te
    mandragola77NewtonOrsoX2it
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • itit Post: 536
    Ados...
    Aspetto in sala d'aspetto...
    Fine Ados.

    "Ci vediamo giovedì alle..."

    "Non mi dice niente? :)"

    "È molto simpatico...
    e molto molto originale...:)"

    È tutto,
    a presto.

    riotDomitillaSophiamandragola77rondinella61AmelieNewtonOrsoX2claluicarla_75e 2 altri.
  • asia1234asia1234 Post: 260
    Ti dirò e meglio così ... Meglio aspettare la fine della valutazione per avere un quadro completo .. a me dissero subito che rientrava nello spettro e la cosa mi infastidi molto .. perché il test di 40 minuti per me non era sufficiente per valutare mia figlia e nessun bambino al mondo ..
  • itit Post: 536
    modificato marzo 2018
    (Riguardo alle parole che sento dirmi
    devo sempre cercare di mettermi sui piani di ciò che mi sembra di capire,
    ciò che voglio sentirmi dire
    e ciò che mi viene realmente detto...

    .. e se può essere giusto....:)
    Dimenticavo, a monte deve esserci la conoscenza)

    In questo caso il medico non mi diceva nulla
    Io ho chiesto subito.... @asia1234

    Post edited by it on
  • itit Post: 536
    Oggi ho avuto il colloquio
    Lo psicologo è stato gentilissimo...
    La prossima settimana ci sarà un altra visita
    in cui eseguirà altri test tra cui il Qi.

    Ho chiesto se poteva accennarmi cosa pensava
    riguardo l'ados
    (si è accertato della eventuale accettazione
    da parte del padre)
    Mi ha risposto che secondo lui rientra nello spettro ad alto funzionamento ma che è bene comunque aspettare alla prossima....

    Ecco tutto,
    grazie dell'ascolto e buona serata a voi..
    claluimandragola77damyLinnaSperanzarondinella61DomitillaMarco75NewtonSophiae 1 altri.
  • itit Post: 536
    Oggi prima parte del test wais
    martedì conclusione del test.
    Quali altri passi dovranno fare per capire?

    (Grazie a voi per aver seguito...:)
    rondinella61OrsoX2
  • BlackCrowBlackCrow Post: 774
    it ha detto:

    Oggi prima parte del test wais
    martedì conclusione del test.
    Quali altri passi dovranno fare per capire?

    (Grazie a voi per aver seguito...:)

    Perché ti ha fatto spezzare il test?
  • itit Post: 536
    dopo otto ore di scuola (con gita) l'ha visto stanco...
    @BlackCrow :)
    BlackCrow
  • BlackCrowBlackCrow Post: 774
    it ha detto:

    dopo otto ore di scuola (con gita) l'ha visto stanco...
    @BlackCrow :)

    Chiedevo visto che a me era stato fatto fare insieme ai 3 dsa. Il tutto condensato in 1 ora e 20 minuti precise sicché aveva fretta senza grandi spiegazioni dei vari test.
  • itit Post: 536
    Credo l'abbia tenuto 40 min.circa...da solo.
    (Intendi assieme a persone dsa?)
  • BlackCrowBlackCrow Post: 774
    it ha detto:

    Credo l'abbia tenuto 40 min.circa...da solo.
    (Intendi assieme a persone dsa?)

    Mi stavo riferendo a me stesso. Ho fatto quella domanda perché a me era stato fatto fare (wais+3 dsa) in 1h e 20 senza alcuna pause e senza molte delucidazioni se non fuorvianti.
    it
  • itit Post: 536
    Stamattina ultimo incontro per il test ( ho letto wisc 3)
    Dice che è molto dotato
    rientra nello spettro autistico
    e sarà necessario lavorare sulle capacità relazionali attraverso piccoli gruppi.

    Dopo pasqua avrò la relazione scritta.

    Mentre tornavamo " allora, cosa ti ha chiesto? "
    Silenzio...
    "mamma, se la lingua è un muscolo si può rinforzare?:)"

    Alla prossima, grazie a voi per l'ascolto...:)
    rondinella61OrsoX2DomitillaANAISED79claluiasia1234MononokeHimegiuNewtonSophiae 1 altri.
  • asia1234asia1234 Post: 260
    Quanti anni ha il tuo piccolo ?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici