Salta il contenuto

Il senso di "coppia"

12346

Commenti

  • andato2andato2 Post: 478
    modificato luglio 2012
    @rosa.
    Il fatto che l'amico di ele lo sia o no questo non posso saperlo, io stavo giustificando il comportamento di Asparago, 
    Che comportamento ho avuto? Ho fatto qualcosa di sbagliato?
    Disse il topo alla noce: "dammi tempo, che riuscirò ad aprirti". Onesto é colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla veritá disonesto é colui che cambia la veritá per accordarla al proprio pensiero. (proverbio arabo)
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    @rosa.
    Il fatto che l'amico di ele lo sia o no questo non posso saperlo, io stavo giustificando il comportamento di Asparago, 
    Che comportamento ho avuto? Ho fatto qualcosa di sbagliato?
    No tranquillo :-). Il comportamento di cui parlavo era che cercavi di "difendere" l'amico di ele, cercando di spingerla a sforzarsi di recuperare il rapporto.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • andato2andato2 Post: 478
    modificato luglio 2012
    @rosa.
    Il fatto che l'amico di ele lo sia o no questo non posso saperlo, io stavo giustificando il comportamento di Asparago, 
    Che comportamento ho avuto? Ho fatto qualcosa di sbagliato?
    No tranquillo :-). Il comportamento di cui parlavo era che cercavi di "difendere" l'amico di ele, cercando di spingerla a sforzarsi di recuperare il rapporto.
    Ma io non l'ho difeso, né ho cercato di spingere ele a sforzarsi di recuperare il rapporto.
    Mi hai frainteso. Io volevo dire che secondo me probabilmente le cose non sono come sembrano. Le persone, infatti, tendono a trarre conclusioni affrettate basandosi, tra l'altro, su mere ipotesi neanche minimamente verificate. 
    Disse il topo alla noce: "dammi tempo, che riuscirò ad aprirti". Onesto é colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla veritá disonesto é colui che cambia la veritá per accordarla al proprio pensiero. (proverbio arabo)
  • elettraelettra Post: 889
    modificato luglio 2012
     Il fatto di essere più orientati a cercare di far funzionare una relazione che non funziona dipende molto da quante altre possibilità hai avuto o pensi che avrai. Per le donne Asperger si è già scritto in questo forum che sono più avvantaggiate nella ricerca di un partner, lo trovano più facilmente degli uomini asperger, per varie ragioni che non sto qui a elencare ora, ma che ho visto elencate in un altro thread di cui non ricordo il titolo.

    Anch'io provo ancora un piccolo senso di ingiustizia quando sento frasi come le tue del tipo "se non funzionano, basta", perchè si capisce che sono dette da persone alle quali (detto un po' esageratamente) basta sedersi alla fermata dell'autobus per trovare qualcun'altro che le approcci. Per alcuni, vedi gli asperger uomini, tendenzialmente non è così, e quindi si può capire che ci sia una tendenza a far funzionare le non molte occasioni che capitano loro.
    Guarda, io non ho mai riscosso grande successo tra gli uomini, nonostante abbia sempre avuto un bel corpo perchè ho sempre fatto sport (cosa che mi ha tormentato pert tanti anni perchè vedevo le mie compagne cesso che facevano follie) e nonostante non sia una gallina.
    Una volta un ragazzo che mi piaceva quando andavo al liceo, mi disse che io non riuscivo a trovare nessuno perchè ero troppo complicata, troppo intelligente, troppo difficile da gestire e gli uomini volevano ragazze sceme, che parlavano meno e con cui era più facile trattare e fare tutto.
    Il mio primo ragazzo l'ho avuto a 18 anni, l'unica esperienza prima del mio attuale fidanzato. Nonostante sia stata l'unica mia altra esperienza, da perfetto bastardo è riuscito a coprire una vastissima gamma di difetti che un uomo, per quanto mi riguarda, non dovrebbe MAI avere.
    Dal mio ex ho imparato ciò che non voglio da un uomo e che le storie che non funzionano, non vanno forzate perchè poi si sta male entrambi e si soffre come cani, perchè si cerca nell'altro qualcosa che non ci potrà mai dare. Meglio essere buoni amici che ridursi a doversi odiare.
    In realtà mi sono un po' persa nel discorso... XD
    Quello che volevo dire era, nonostante io non sia una femme fatale, non avrei il minimo dubbio ad eliminare dalla mia vita un uomo che mi fa soffrire. Anche se dovessi rimanere sola a tempo indeterminato (come è successo quando ho lasciato il mio ex).
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    @asparago Rileggiti tutti i tuoi commenti in merito e capirai che hai DIFESO i suoi comportamenti, e che hai cercato di SPINGERE ele a cercare di riavvicinarsi. Magari non era tua intenzione, ma i significati dei verbi "difendere" e "spingere" sono certamente applicabili al tuo comportamento.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato luglio 2012
    @elettra Non sarai una femme fatal, ma sono sicuro che quando sei rimasta sola avevi la certezza di trovare qualcuno con cui poter avere una relazione "accettabile". Certo, "accettabile" non vuol dire necessariamente "l'amore della vita", ma ci sono molte persone che non hanno neanche tante speranze di poter avere una relazione "accettabile". Cioè tu sei comunque in una posizione di "potere" migliore di altri.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    Alessio, ho 27 e la prima storia degna di questo nome la sto avendo ora. A lungo sono stata convinta di non poter avere quella che chiami una storia accettabile. Ma lo stesso non ho mai pensato ci si dovesse sforzare di tener su storie che non vanno. Cioè se vale la pena tutto l'impegno, ma se si è incompatibili é inutile ignorarlo.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • elettraelettra Post: 889
    @elettra Non sarai una femme fatal, ma sono sicuro che quando sei rimasta sola avevi la certezza di trovare qualcuno con cui poter avere una relazione "accettabile". Certo, "accettabile" non vuol dire necessariamente "l'amore della vita", ma ci sono molte persone che non hanno neanche tante speranze di poter avere una relazione "accettabile". Cioè tu sei comunque in una posizione di "potere" migliore di altri.
    Assolutamente no. Il mio ex mi aveva allontanato da tutti quelli che frequentavo e non avevo (come anche adesso) il minimo contatto con i miei colleghi dell'università. Ero completamente sola. Uscivo sempre e solamente con mia madre. Per il resto del tempo stavo a casa a leggere e studiare.
    Non avevo molte prospettive e non le cercavo neanche (non avevo dove cercarle). Tra stare con il mio ex e la completa solitudine non avevo dubbi: meglio la completa solitudine per tutta la vita che sottostare a continui ricatti psicologici, insulti, prepotenze e critiche continue intervallate da "ti amo", "ti prometto che cambierò", lettere d'amore e baggianate del genere.
    Circa tre eremitici mesi dopo, un amico di vecchia data con cui non ci vedevamo da parecchio tempo (a causa del mio ex, appunto) mi invitò ad andare al bowling con la sua ragazza e un altro loro amico. Finita la serata me ne tornai a casa e il giorno dopo il loro amico mi telefonò e mi chiese di uscire ancora.
    All'inizio non ne volevo sapere, poi dopo un po' di insistenze e di altre uscite a quattro, è riuscito ad ottenere un vero e proprio appuntamento.
    Ho avuto il mio happy ending, ma non lo avrei mai immaginato nè lo avrei mai cercato. E nel momento in cui lui dovesse iniziare a farmi soffrire deliberatamente, non esiterei a lasciarlo. Questo gliel'ho detto chiaro e tondo quando ci siamo messi insieme!
    Alessio, ho 27 e la prima storia degna di questo nome la sto avendo ora. A lungo sono stata convinta di non poter avere quella che chiami una storia accettabile. Ma lo stesso non ho mai pensato ci si dovesse sforzare di tener su storie che non vanno. Cioè se vale la pena tutto l'impegno, ma se si è incompatibili é inutile ignorarlo.
    Io credo che la relazione diventi automaticamente "accettabile" nel
    momento in cui si incontra una persona adatta a noi. E' difficile e
    talvolta sembra impossibile, ma avere accanto una persona "per
    disperazione" fa male in primo luogo a noi stessi.
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • biancabianca Post: 1,380

    E' indubbio che le donne siano facilitate ad aprire nuove relazioni e questo in modo trasversale alla neurodiversità. Per gli uomini ND è ancora più complicato, poiché difettano della dote a loro richiesta, l'iniziativa. Eppure i thread in campo sentimentale su questo forum sono spesso aperti da donne NT, la combinazione che dovrebbe risultare come quella vincente.
    Quello che penso è che troppo spesso, quando siamo innamorati, viviamo in uno stato di negazione della realtà. Credo che sia successo a tutti o quantomeno alla maggior parte di noi, di giustificare qualsiasi comportamento dell'altro, pur di non ammettere che c'è un disinteresse nei nostri confronti.
    Invece la realtà è differente: chi tiene ad un'altra persona, indipendentemente dall'organizzazione neurologica, è perfettamente in grado di dimostrarlo. Magari farà degli errori, sarà brusco, troppo sincero e una serie di altre cose, ma per un "sano egoismo" avrà bisogno di una certa continuità nel frequentare la persona che ama o di cui è innamorato. Se quella continuità manca, c'è una mancanza di desiderio alla base. In qs senso sono d'accordo anch'io nel dire che "non ne vale la pena". Che è diverso dal non volersi impegnare per far funzionare una relazione. Mi impegno se a me piace il mare e a te la montagna, per trovare un punto di incontro. Ma se io ho sempre voglia di stare con te e tu non ce l'ha quasi mai, è impossibile trovare la quadra. Anche se quando si è innamorati, anche una briciola sembra meglio di niente. Ma si paga, in termini di autostima.
  • elettraelettra Post: 889
    @bianca ti quoto in toto.
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    Idem.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato luglio 2012
    @elettra, scusa ma non ti credo sul fatto che ritenevi possibile di star sola a vita. 

    @bianca, i thread sono aperti da donne NT perchè un uomo NT è difficile che venga a chiedere su un forum come comportarsi con la sua ragazza, e anche un uomo ND è improbabile che lo faccia. Le donne ND come abbiamo visto sono già tutte sistemate, o comunque non hanno bisogno di tanti consigli per accalappiare e gestire un uomo perchè sono intelligenti. E comunque non è detto che sia la combinazione migliore quella di "donna+NT"perchè bisogna vedere che aspetto fisico hanno queste donne che aprono i thread.

    @tsukimi, uomini e donne vogliono cose diverse. Ad un uomo in generale basta che gliela dai, una donna vuole attenzioni, coccole, etc.. Quindi è normale che tu hai più difficolta a tollerare "una storia che non va" rispetto ad un uomo.
    Post edited by Andato34 on
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • rosarosa Post: 452
    modificato luglio 2012

    Quello che penso è che troppo spesso, quando siamo innamorati, viviamo in uno stato di negazione della realtà. Credo che sia successo a tutti o quantomeno alla maggior parte di noi, di giustificare qualsiasi comportamento dell'altro, pur di non ammettere che c'è un disinteresse nei nostri confronti.
    Invece la realtà è differente: chi tiene ad un'altra persona, indipendentemente dall'organizzazione neurologica, è perfettamente in grado di dimostrarlo. Magari farà degli errori, sarà brusco, troppo sincero e una serie di altre cose, ma per un "sano egoismo" avrà bisogno di una certa continuità nel frequentare la persona che ama o di cui è innamorato. Se quella continuità manca, c'è una mancanza di desiderio alla base.


    Parole molto vere !!

    Infatti io sto trascinando una storia da anni che secondo me non porta da nessuna parte perché io mi sento sempre sola e lo sono effettivamente. Rispondendo a Ele, parlo anche con me stessa e ora per me è giunto il momento di chiudere.

    Come dici tu Bianca, se uno ci tiene, degli sforzi li fa, in un modo o nell'altro... se non ne fa... qualcosa manca e si tratta proprio della base.
    Post edited by wolfgang on
  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    Hmm Alessio. Per rapporti occasionali ci credo. Ma non so se tutti starebbero con una fidanzata stronzissima che li maltratta e mettici tutto quello che aborri, "solo" perché gliela dà.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • rosarosa Post: 452
    i. E comunque non è detto che sia la combinazione migliore quella di "donna+NT"perchè bisogna vedere che aspetto fisico hanno queste donne che aprono i thread.



    Io non ho facilita' a trovare uomini proprio perche' non sono molto capace di interagire in società...non mi vedrai mai al bar con la minigonna a guardarmi in giro aspettando di essere rimorchiata. E' un esempio. Fisicamente sono considerata bella e anni fa un ragazzo mi aveva detto che avevo un corpo bellissimo ma sembravo 'fredda'. Ecco questa cosa sembra che anche altri la percepiscano..... Io invece non ho mai pensato di dare questa impressione agli uomini eppure loro mi vedono bella ma non percepiscono il 'sexy' che magari una donna nt, anche grassoccia, fa trasparire.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    Hmm Alessio. Per rapporti occasionali ci credo. Ma non so se tutti starebbero con una fidanzata stronzissima che li maltratta e mettici tutto quello che aborri, "solo" perché gliela dà.
    Non ho scritto tutti, ho scritto in generale.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • elettraelettra Post: 889
    @alessiodx
    Sai, sono una persona tendenzialmente pessimista e non sono mai stata di quelle che avevano un'idea precisa di cosa volevano da un uomo, sia dal punto di vista estetico che sentimentale, quindi nel momento in cui ho lasciato il mio ex, la mia solitudine sarebbe stata a tempo indeterminato in quanto non avevo "programmato di trovarmene un altro". Non è che non soffra la solitudine totale, ma non mi accontento per disperazione.
    Il discorso non è augurarsi di stare soli tutta la vita, ma accettare che c'è questa possibilità.
    Sono una persona molto dura, sia con me stessa che con gli altri.
    @bianca, i thread sono aperti da donne NT perchè un uomo NT è difficile che venga a chiedere su un forum come comportarsi con la sua ragazza, e anche un uomo ND è improbabile che lo faccia..
    Vero. La maggior parte degli uomini, sia nt che nd, hanno difficoltà ad esternare i propri problemi e i propri sentimenti. Basti pensare al fatto che gli uomini tendenzialmente non piangono perchè vengono abituati all'idea sbagliata che un vero uomo non piange.
    Le donne ND come abbiamo visto sono già tutte sistemate, o comunque non hanno bisogno di tanti consigli per accalappiare un uomo perchè sono intelligenti.

    @tsukimi, uomini e donne vogliono cose diverse. Ad un uomo in generale
    basta che gliela dai, una donna vuole attenzioni, coccole, etc.. Quindi è
    normale che tu hai più difficolta a tollerare "una storia che non va"
    rispetto ad un uomo.

    Quà comunque non credo che si stia parlando di "accalappiare", ma del tentativo di instaurare una relazione duratura...non credo che le donne "sistemate" abbiano "accalappiato" i loro uomini con l'intelligenza, semmai li hanno conquistati, li hanno fatti interessare fino a farli innamorare...fino a prova contraria, gli uomini che vogliono farsi accalappiare non sono interessati all'intelligenza di una donna ma a qualcosa di più fisico...

    Alessio, mi viene spontaneo chiederti una cosa. Premesso che mi pare di capire che tu sia solo e che ne soffri molto, ti voglio chiedere: tu cosa vuoi da una donna? Una semplice avventura? Un'amica di letto? Una storia lunga e stabile? Non è una critica e non voglio insinuare nulla, è solo una curiosità.
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato luglio 2012
    @elettra Scusa al posto di accalappiare dovevo scrivere "accalappiare e gestire".

    Cosa voglio da una donna? Avevo risposto così a @bubikopf nel thread sulla felicità:

    "Dovrebbe essere intelligente, umile, sincera, affidabile e soprattutto dovrebbe vivere totalmente per me (e io per lei), non nel senso che non può divertirsi con gli altri, ma nel senso che l'importanza per lei della sua vita dovrebbe essere uguale a quella della mia vita, dovrebbe considerarsi un "noi" invece che un io (stessa cosa vale per me). In pratica dovrei poter mettere la mia vita nelle sue mani e lei la sua nelle mie in quanto a fiducia."

    Quindi una relazione stabile. Forse se trovassi una donna del genere riuscirei a vivere anche senza sesso, non che lo rifuiterei, anzi, ma credo che sarebbe un aspetto molto secondario in quel caso.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • Sono d'accordo con l'idea generale di @eletrra: in questa storia non c'è un minimo di equilibrio. Lui dalla sua parte non sembra avere nessuna intenzione di dare spiegazioni a @ele tanto che è stata lei a dire che lui l'ha aggredita al telefono dicendo che ha dei problemi senza ulteriori spiegazioni, quindi chiusura totale. Lei soffre da matti e si sente chiusa in un vicolo cieco, sbatte continuamente contro un muro di cemento armato. Capisco @ele tantissimo perchè un uomo che si fa desiderare ti può mandare fuori di testa....ma lui non lo fa per farsi desiderare, evidentemente non ha spazio nella sua vita per lei....ele ti prego.....cerca di liberarti di lui il prima che puoi.....ti sta mangiando viva! Tu sicuramente da donna non ND sicuramente non avrai difficoltà a trovare una persona che ti fa stare più serena....certo ti si spezzerà il cuore a pensare di lasciarlo perchè magari entra in gioco un po' di istinto da crocerossina....ma col tempo ne uscirai e guardando indietro capirai di aver perso un sacco di tempo....puo rimanregli amica magari....ma così non stai andando da nessuna parte.....scusa se sono brutale ma tu davvero meriti come tutti di essere felice e ne hai la concreta possibilità! Eccheccacchio!!!!







    :-) ~X(
  • marielmariel Post: 1,551
    @bianca anchio
  • elettraelettra Post: 889
    Quindi una relazione stabile. Forse se trovassi una donna del genere riuscirei a vivere anche senza sesso, non che lo rifuiterei, anzi, ma credo che sarebbe un aspetto molto secondario in quel caso.
    Ecco, questo volevo capire (la descrizione l'avevo letta nell'altro post). Mi permetto solo una puntualizzazione riguardo il sesso: non devi mai escluderlo nell'immaginarti una relazione, perchè secondo me è parte integrande dell'affinità in una coppia, è una questione biologica, animale e allo stesso tempo profondamente sentimentale. Se non c'è armonia nel sesso, non ci può essere armonia globale.
    Ma tu come ti poni con le donne?
    certo ti si spezzerà il cuore a pensare di lasciarlo perchè magari entra in gioco un po' di istinto da crocerossina....
    Bando all'istinto da crocerossina!! E' la rovina delle donne!! :P
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • elettraelettra Post: 889


    Io sono convinto che in ogni caso per vivere insieme bisogna smussare reciprocamente gli angoli del proprio carattere.
    Assolutamente d'accordo!! Ma non bisogna neanche sopprimere sè stessi per il prossimo. Non è giusto e se l'altro ci ama, non ce lo chiederà mai.
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato luglio 2012

    Mi permetto solo una puntualizzazione riguardo il sesso: non devi mai escluderlo nell'immaginarti una relazione, perchè secondo me è parte integrande dell'affinità in una coppia, è una questione biologica, animale e allo stesso tempo profondamente sentimentale. Se non c'è armonia nel sesso, non ci può essere armonia globale.
    Ma tu come ti poni con le donne?
    No, non voglio escludere il sesso, ma era per esprimere l'importanza che avrebbero certe caratteristiche rispetto ad altre. E anche perchè ho conosciuto donne che vedono il sesso come la peste.

    Come mi pongo? All'interno delle relazioni che ho avuto mi sono posto in modo completamente aperto, mi espongo al 100%, non vedo il senso di non essere così. Fuori sono l'opposto, chiusura totale. In ogni caso sono sempre, forse troppo, sincero, non riesco a non dire le cose che penso. Poi ti dico, di persone ne vedo pochissime, quindi con le donne ci ho interagito pochissimo. Ho la fortuna che almeno fisicamente non faccio schifo quindi ho potuto avere grazie a questo qualche chance in più.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    Vedono il sesso come la peste? Sicuro non sia un atteggiamento per "fare le preziose"? Conosco delle persone asessuali ma sono rare. Per il resto può piacere piú o meno ma raramente fa schifo il sesso.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato luglio 2012
    Vedono il sesso come la peste? Sicuro non sia un atteggiamento per "fare le preziose"? Conosco delle persone asessuali ma sono rare. Per il resto può piacere piú o meno ma raramente fa schifo il sesso.
    Nel senso che lo vedono come qualcosa di sporco e immorale di cui aver paura a parlarne e accettano di farlo raramente giusto per obbligo. Ma ci sono anche uomini così.
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • rosarosa Post: 452
    Vedono il sesso come la peste? Sicuro non sia un atteggiamento per "fare le preziose"? Conosco delle persone asessuali ma sono rare. Per il resto può piacere piú o meno ma raramente fa schifo il sesso.
    Nel senso che lo vedono come qualcosa di sporco e immorale di cui aver paura a parlarne e accettano di farlo raramente giusto per obbligo. Ma ci sono anche uomini così.

    Io penso che queste donne mentano, magari dentro di loro non vogliono quell'uomo e dicono cosi per coprire il fatto di avere un amante oppure potrebbero essere gay e volerlo nascondere.


  • TsukimiTsukimi Post: 3,827
    Oppure sono represse da un'educazione religiosa.
    "The Enlightened Take Things Lightly" - Principia Discordia
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato luglio 2012
    Oppure sono represse da un'educazione religiosa.
    Esatto, è quello che sto cercando di farvi capire da ieri.. (in realtà da stamattina)
    Post edited by Andato34 on
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • elettraelettra Post: 889


    Come mi pongo? All'interno delle relazioni che ho avuto mi sono posto in modo completamente aperto, mi espongo al 100%, non vedo il senso di non essere così. Fuori sono l'opposto, chiusura totale. In ogni caso sono sempre, forse troppo, sincero, non riesco a non dire le cose che penso. Poi ti dico, di persone ne vedo pochissime, quindi con le donne ci ho interagito pochissimo. Ho la fortuna che almeno fisicamente non faccio schifo quindi ho potuto avere grazie a questo qualche chance in più.
    Capisco perfettamente il dire sempre quello che si pensa, purtroppo è anche un mio brutto vizio. Però c'è modo e modo. Magari sei un po' troppo brusco. Non sono una campionessa di diplomazia, ma ho imparato che certe volte è meglio o tacere o cercare di esporre la propria idea in modo più ipotetico e meno assolutistico: è solo un piccolo raggiro per non trasmettere la falsa sensazione di volere imporre il proprio pensiero e può aiutare anche a mantenere il controllo per non scaldarsi troppo durante la conversazione (cosa che a me capitava troppo spesso).

    Sono poi daccordo con Tsukimi e Rosa per quanto riguarda le affermazioni sul sesso da parte delle donne che hai riportato. Magari erano scuse perchè molto semplicemente non erano attratte da te.
    Anche al contrario, se un uomo non è interessato, non c'è scollatura o minigonna che tenga...
    I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes. When I've eliminated the impossible, whatever remains, no matter how mad it might seem, must be the truth.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    @elettra Da me? E chi ha mai detto che erano insieme a me? Sto parlando ad esempio di matrimoni falliti perché pur essendo una persona formidabile lei era religiosa e vedeva il sesso come una cosa stupida da animali. Ma per favore non ditemi che non avete mai conosciuto coppie giovani in cui il sesso si fa una volta al mese. Le ho conosciute io che ho pochi contatti col mondo..
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!